Month: settembre 2012

Valerio Scanu a Polia (VV) – cantante e “tutor”


Ieri 29 settembre,  Valerio Scanu è stato ospite  a Polia (VV)  a chiusura di uno degli eventi piu’ importanti dell’anno, per quello che riguarda la provincia di Vibo Valetentia , nell’ambito del progetto  “Centro  intercomunale Olimpiadi di Angitola”,    in qualità di cantante e nell’insolita veste di  “tutor” di uno stage agli alunni delle terze classi dei sette comuni coinvolti nel progetto, tra cui Polia capofila dell’inziativa.  Il cantante, ormai noto, oltre che per la sua chioma, per  la sua bella voce e per  il  suo singolare successo che,  nonostante la poca visibilità, la mancanza totale di divulgazione radiofonica dei suoi brani e gli attacchi da più fronti,  per motivi che esulano dalla sua “musica” e dal suo essere “artista-cantante”, continua la sua corsa verso l’affermazione  nel panorama musicale. Solo la settimana scorsa,  infatti, è stato attaccato da alcuni suoi stessi fans,  che lo vorrebbero “forgiato” a loro piacimento e che lo hanno costretto   ad  un doveroso quanto indispensabile intervento di richiamo all’ordine e alle regole del vivere civile.  Scanu, seppure giovane, è uno dei cantanti del panorama musicale che si distingue, oltre che per il suo talento, per il suo forte senso di indipendenza e “individualità” che fanno di lui un indomito guerriero di un sistema  tendente all’appiattimento e omologazione  della personalità dell’artista e del personaggio pubblico, volto più  a schemi prestabiliti,  orientati a soddisfare un pubblico televisivo e di massa  “convenzionale” . Valerio Scanu, a Polia,  si è esibito in alcuni dei suoi brani più significativi  “Trasparente” , “Sentimento”, “L’Amore cambia” “ Per tutte le volte che…” davanti ad un pubblico entusiasta e letteralmente “stregato” oltre che dalla sua voce, dal suo essere genuino e assolutamente privo di forzature, dal suo essere  semplicemente “Valerio”.

parziale panoramica di Pubblico a Polia (cliccare sull’immagine)

 

 

 

Alessandra Amoroso alla decima edizione di O’Scia.


Alessandra Amoroso per la terza o addirittura quarta volta (a suo dire)  è ritornata ad O’Scia decima edizione, promotore e fondatore,  Claudio Baglioni.  La cantante salentina, vincitore della “rinnovata” edizione di Amici,  “Amici Big”,  ha potuto, grazie alla “rinnovata” formula della carovana canora,godere  del privilegio  di tenere  un concerto in piena regola. Anche la manifestazione ha sofferto i tagli del Governo Monti, come confessato dallo stesso Baglioni, e, penalizzata nel budget, privato di contributi pubblici,  si è potuta realizzare grazie a quello che  “é stato racimolato unendo un contributo da parte del ministero per la Cooperazione internazionale e l’integrazione, un fondo cassa dell’anno scorso e qualche contributo privato“.  La cantante salentina si è esibita, pertanto, nei  suoi brani più noti, “Ciao”, “Ti aspetto”, “Senza nuvole”, “Ama chi ti vuole bene”, “Stupida”, “E’ vero che vuoi restare”, “Niente”, “Urlo e non mi sentì”, e qualche cover in inglese. E dopo un duetto con Claudio Baglioni sulle note di “Se stasera sono qui”, ha concluso la sua performance con  “La mia storia con te” e il suo cavallo di battaglia “Immobile”.  Nell’edizione di Sanremo 2013, in allestimento già dalla fine del precedente,   Baglioni, affiancherà Fazio nella serata del 15 febbraio nel  “Sanremo Story”, serata dedicata alle canzoni che hanno fatto la storia del festival e già si vocifera di un particolare interesse di Fazio verso l’Amoroso nella sua “rinnovata” idea di aprire agli ex talent nel suo  “rinnovato” festival di Sanremo edizione 2013 . Insomma si rinnovano le “minestre” ma  il prezzemolo è sempre il “solito”.

Regolamento del festival di Sanremo 2013


Presentato il 27 settembre il nuovo regolamento del Festival di Sanremo 2013 in onda su Rai1  dal Teatro Ariston . Il Festival si svolgerà nelle giornate del 12, 13, 14, 15 e 16 febbraio 2013. Previste due categorie: Giovani e Campioni,  sostanzialmente rispetto alle altre edizioni le novità consistono nella esecuzione di due brani per ogni big, niente eliminazioni per loro, si torna alla giuria di qualità e le nuove proposte dovranno essere maggiorenni.

Giancarlo Leone – direttore intrattenimento Rai – ha dichiarato “abbiamo presentato il regolamento del concorso in anticipo sui tempi per rassicurare gli investitori e dare una garanzia di qualità

Alla regia Duccio Forzano e  fra gli autori il giornalista Michele Serra.

Il direttore musicale sarà Mauro Pagani, mentre la scenografia sarà affidata a Francesca Montinaro, prima donna in 63 edizioni.

confermato Gino Paoli fra i Big mentre Claudio Baglioni,  affiancherà Fazio nella serataSanremo Storydel venerdìLuciana Litizzetto renderà ufficiale la sua presenza in veste di co-conduttrice probabilmente già domenica durante la prima puntata di “Che tempo che fa”.  Probabile la presenza di Roberto Saviano  ma in veste di “ospite”.

I 14 Big si sfideranno, presentando ciascuno due inediti per un totale di 28 brani, uno dei quali sarà eliminato già nelle prime due serate. Nessuna eliminazione per i Big  “una scelta  – ha dichiarato Fazio –  forse antitelevisiva ma fortemente voluta per evitare che un artista si senta messo in discussione ad un certo punto della sua carriera”.  Ci sarebbe da domandarsi , Ma perché? Un giovane puo’ invece essere stroncato all’inizio della sua carriera?

Niente superospiti italiani ma solo  “internazionali” e non in promozione

Le nuove proposte saranno otto, sei scelte dalla commissione musicale del Festival e due selezionate, dalla stessa commissione , tra i vincitori del concorso “Area Sanremo“, in più dovranno avere un’età tra i 18 e i 34 anni non compiuti e aver già pubblicato almeno due singoli. Nessuna preclusione ai concorrenti dei talent show: “Per me – ha affermato Fazio – non sono un problema né ho un atteggiamento ostile. Prima per farsi conoscere esisteva solo Sanremo, oggi ci sono anche i talent e Youtube”.

La  giuria di qualità al posto di quella demoscopica, cui si aggiunge il televoto e la giuria della stampa.

Ma ecco il regolamento ne dettaglio:

Il Festival prevede:

A)  una competizione tra 28 canzoni nuove, interpretate da 14 Artisti CAMPIONI, individuati secondo criteri di contemporaneità, fama e valore riconosciuti.

Ciascun Artista CAMPIONE presenterà 2 canzoni in gara, una delle quali verrà scelta come brano che rimarrà in competizione;

B)   una Serata-evento SANREMO STORY con canzoni della storia del Festival interpretate dai 14 Artisti CAMPIONI, senza votazioni, che potranno avvalersi della collaborazione di ospiti musicali italiani e/o internazionali;  la scelta dei brani e’ di competenza della Direzione Artistica e i relativi arrangiamenti saranno a cura del Direttore Musicale;

C)  una competizione tra 8 canzoni, interpretate da 8 Artisti GIOVANI, nuove sino alla

pubblicazione sul sito RAI, secondo quanto previsto dal presente Regolamento.

La suddivisione dei cantanti e l’ordine di esecuzione nelle Serate del Festival per le due Sezioni in competizione sarà determinato dall’Organizzazione d’intesa con la Direzione Artistica del Festival.

LE SERATE

Le Cinque Serate saranno, di norma, così strutturate:

Prima Serata (martedì 12 febbraio 2013) 

  Interpretazione-esecuzione, da parte di 7 dei 14 Artisti CAMPIONI, di 2 canzoni ciascuno. La votazione per le due esecuzioni di ciascun Artista CAMPIONE avverrà con sistema misto, da parte del pubblico tramite televoto e dalla Giuria della Stampa del Festival, per la scelta della canzoneche, tra le due, rimarrà in competizione. I voti del pubblico verranno percentualizzati, lo stesso avverrà per i voti della Giuria della Stampa: i due distinti risultati percentualizzati peseranno entrambi per il 50% nella selezione della canzone che rimarrà in competizione;

  Presentazione degli 8 Artisti GIOVANI, senza esibizione.

Seconda Serata (mercoledì 13 febbraio 2013)

▪   Interpretazione-esecuzione, da parte degli altri 7 Artisti CAMPIONI, di 2 canzoni ciascuno. La votazione per le due esecuzioni di ciascun Artista CAMPIONE avverrà con sistema misto, da parte del pubblico tramite televoto e della Giuria della Stampa del Festival, per la scelta della canzoneche, tra le due, rimarrà in competizione. I voti del pubblico verranno percentualizzati, lo stesso avverrà per i voti della Giuria della Stampa: i due distinti risultati percentualizzati peseranno entrambi per il 50% nella selezione della canzone che rimarrà in competizione.

  Interpretazione-esecuzione di 4 delle 8 canzoni degli Artisti GIOVANI, votazione con sistema misto, del pubblico tramite il sistema del televoto e della Giuria della Stampa. I voti del pubblico verranno percentualizzati, lo stesso avverrà per i voti della Giuria della Stampa: i due distinti risultati percentualizzati peseranno entrambi per il 50% nella determinazione della graduatoria complessiva. Le 2 canzoni-artisti col punteggio complessivo più elevato verranno ammesse alla Quarta Serata.

Terza Serata (giovedì 14 febbraio 2013)

▪  Interpretazione-esecuzione, da parte dei 14 Artisti CAMPIONI, delle 14 canzoni rimaste in competizione, con votazione del pubblico attraverso il sistema del televoto. In base ai voti ricevuti nella serata verrà stilata una graduatoria provvisoria delle 14 canzoni-artisti, che potrà essere resa nota e che peserà per il 25% nella determinazione della graduatoria finale.

▪  Interpretazione-esecuzione delle altre 4 canzoni degli Artisti GIOVANI, votazione con sistema misto, del pubblico tramite il sistema del televoto e della Giuria della Stampa.

I voti del pubblico verranno percentualizzati, lo stesso avverrà per i voti della Giuria della Stampa; i due distinti risultati percentualizzati peseranno entrambi per il 50% nella determinazione della graduatoria complessiva. Le 2 canzoni-artisti col punteggio complessivo più elevato verranno ammesse alla Quarta Serata.

Quarta Serata (venerdì 15 febbraio 2013)

▪  Serata evento SANREMO STORY.

Interpretazione-esecuzione, senza votazioni, da parte dei 14 Artisti CAMPIONI di canzoni della storia del Festival, individuate dalla Direzione Artistica.

▪  Interpretazione-esecuzione delle 4 canzoni finaliste della sezione Artisti GIOVANI, votazione con sistema misto della Giuria di Qualità e del pubblico con il sistema del televoto. I voti del pubblico verranno percentualizzati, lo stesso avverrà per i voti della Giuria di Qualità: i due distinti risultati percentualizzati peseranno entrambi per il 50% nella determinazione della graduatoria complessiva.

La canzone-artista col punteggio complessivo più elevato verrà proclamata vincitrice della sezione Artisti GIOVANI.

Serata Finale  (sabato 16 febbraio 2013)  

▪  Interpretazione-esecuzione delle 14 canzoni della sezione CAMPIONI, con votazione con sistema misto della Giuria di Qualità, del pubblico con il televoto e con il computo dei risultati ottenuti nella serata di giovedì.

I voti del pubblico di sabato verranno percentualizzati, lo stesso avverrà per i voti del pubblico di giovedì e per i voti della Giuria di Qualità: i tre distinti risultati percentualizzati avranno il seguente peso nella determinazione della graduatoria complessiva: il 25% il voto del pubblico di giovedì, il 25% il voto del pubblico di sabato, il 50% il voto della giuria di qualità.

La canzone-artista col punteggio complessivo più elevato verrà proclamata vincitrice della sezione CAMPIONI, verranno anche proclamate la seconda e la terza classificate.

La Giuria della Stampa (quotidiani, stampa periodica, web, radio e televisioni italiane e straniere) voterà secondo una modalità che sarà comunicata al termine delle procedure di accredito.

La Giuria di Qualità sarà composta da personaggi ed esperti di chiara fama e riconosciuta professionalità, individuati nel mondo della musica, dello spettacolo e della cultura. Anche in questo caso ogni giurato esprimerà le proprie preferenze singolarmente.

 

Festival di Sanremo edizione Fazio


Il festival di Sanremo condotto da Fazio  partirà tra il 12 e 16 febbraio e Fazio  confessa il suo timore di  non bissare gli ascolti dell’edizione del  2000 da lui condotta. Che fa?  mette le mani avanti?  Sarebbe imbarazzante infatti.  Le partecipazioni di  Luciana Littizzetto e di Roberto Saviano non sono ancora confermate ma, si dice, diventeranno  certezza.  Confermata invece la presenza di chi farà da spalla a Fazio, Claudio Baglioni che avrà il compito di condurre insieme a lui  “Sanremo Story”, nella serata del 15 dedicata alle canzoni storiche del festival.  Per quanto riguarda le dinamiche della gara, pare che sia caduto il paletto della chiusura verso i cantanti provenienti  dai Talentshow e sarà per questo che si vocifera  una particolare attenzione di Fazio verso la cantante salentina  Amoroso, già vincitrice di due edizioni di Amici, ma non ancora del Festival, a cui finora ha partecipato in qualità di ospite , prima di un giovanissimo Valerio Scanu e poi di Emma Marrone, sua conterranea ed entrambi vincitori della kermesse canora.  Ma questo, è solo un dettaglio, la lacuna  sarà presto colmata, è certo. Nell’edizione di Fazio il televoto inciderà in misura minore rispetto al voto della giuria di qualità che rimpiazzerà quella demoscopica e   al cui giudizio sarà dato  maggiore incidenza…ma da chi sarà composta questa giuria?…

E  intanto per la  decima edizione di O’Scià. Il capitano Claudio Baglioni ha convocato a Lampedusa una nazionale di big: Luciano Ligabue, Giuliano Sangiorgi, Litfiba, Gigi D’Alessio, Pino Daniele, Fiorella Mannoia, Neri Marcoré, Giorgio Panariello, Pino Insegno, Massimo Ranieri e l’ormai  immancabile “prezzemolina”   Alessandra Amoroso.

Valerio Scanu ai suoi fans…


Mettere a nudo la propria anima è difficile per chiunque ma, Valerio Scanu,  giovane e indomito cantante dell’attuale panorama musicale e purtroppo il più discusso,  l’ha fatto in un messaggio rivolto ai suoi fans  e   in difesa di un suo diritto di essere “uomo” prima ancora che artista. Col cuore in mano,   Valerio invita i suoi fans a riconsiderare il loro “rapporto”  nel rispetto delle sue esigenze, sia personali che artistiche,  dimostrando ancora una volta di essere sempre e comunque trasparente, schietto, sincero.  Stima e rispetto per questo giovane artista che nonostante le difficoltà, i mille paletti e ostacoli,   riesce a curare la passione per il canto  con successo, dimostrando di essere in grado di  destreggiarsi, da solo, in un mondo “ostile” in cui  l’apparenza e il pregiudizio  assumono  sempre più una “consistenza”  difficile da ignorare anche per chi, come lui,  le spalle le ha larghe. E’ auspicabile che suoi fans raccolgano l’essenza del messaggio per abbattere, insieme a lui,  gli ostacoli e combattere quel mondo… “ostile”.

Messaggio da Valerio Scanu:
Un artista, può dirsi fiero e soddisfatto del proprio operato quando è circordato da chi, come lui stesso, crede nella sua arte…ma, un artista è anche UN ESSERE UMANO che ha una vita privata e una quotidianità

e non può permettere ad alcuni fans club che il personale e le scelte che ne conseguono vengano giudicate continuamente, nel bene e nel male. Queste, in quanto tale, quindi, SONO e DOVREBBERO rimanere private.
IL RISPETTO, LA DIFESA DI SE STESSI, DELLA PROPRIA FAMIGLIA E DEI VERI AMICI…sono i principi senza i quali, un “UOMO” non potrebbe essere considerato tale, e di conseguenza nemmeno un “ARTISTA”.Ho fatto questa premessa, per dirvi che sono rattristato dagli incresciosi e innumerevoli insulti ricevuti da un fans club che decanta di sostenermi e invece dimostra continuamente il contrario, soprattutto nel momento in cui provo a difendermi da attacchi gratuiti e giudizi fuori luogo di persone che hanno da ridire e che inveiscono su di me e sulle persone a me vicine, con commenti di poco spessore, volti a deridere la mia arte e le mie passioni.Mi è sempre piaciuto rendervi partecipi di tutto, da ciò che riguardava il canto, a ciò che riguardava il mio mondo e la mia vita, ed ho sempre fatto in modo che tra me e voi non ci fosse un muro, ma un rapporto civile, sperando, in cuor mio, che la linea che ci legava, non venisse mai oltrepassata con il rispetto delle mie scelte e delle mie amicizie.

Ascolto i consigli, ma non accetto gli insulti gratuiti alla mia persona o alle persone a me care, soprattutto se provengono dai miei stessi fans.

Aggiungo, dopo aver letto alcuni commenti, che non ho mai “costretto” NESSUNO a seguirmi, anzi, ho sempre RINGRAZIATO tutti, per i km fatti, per le nottate sotto al palco e per ogni minima cosa che voi avete fatto per me in questi anni, perche pensavo che tutto ciò fosse il frutto di una passione verso me e la mia musica

Pertanto, dico a queste persone, che se dentro ognuno di voi esiste un REALE sentimento che è in linea con la mia arte, siete e sarete sempre i benvenuti, ma se covate solo sentimenti di disprezzo nei miei confronti o verso le persone che fanno parte della mia vita, sono io il primo a non volere che, il mio nome di “uomo” e “artista” venga rappresentato da voi!!!

Di gente che mi giudica in negativo ne ho già fatto il pieno…scusatemi, ma io ho bisogno di sentire che i miei fans mi amano, mi sostengono e sono dalla mia parte, perché io canto ogni giorno il mio amore per tutti loro.
Con affetto…
Valerio