Month: novembre 2012

Emma: vendo perchè ho talento… Ma, su…diciamola tutta!


Ancora due date e poi Emma Marrone concluderà il suo tour autunnale, il “Sarò libera tour”, che l’ha vista protagonista “esuberante” di uno spettacolo dai risvolti anche hot come mostrano le immagini. Nella tappa di Roma avvistati alcuni vip, tra i quali, una “gasatissima” Maria De Filippi che cantava a squarciagola, accompagnata da Garrison, e Max Giusti. In una recente intervista a “Libero” le è stato chiesto di esprimersi sui suoi sold out in un momento di crisi della musica, ha rispoto: “Non so come faccio, me lo sono chiesta anch’io. Credo di essere molto, molto fortunata. E la gente mi sta ripagando della mia serietà e della mia dedizione.
Sul fatto, invece, che alcuni di “Amici” non hanno avuto il suo stesso successo, ha risposto: “Allora forse ho talento davvero. Oltre alle bacheche di Facebook, riempio anche i palazzetti. Hanno detto che le mie vittorie erano sospette. Ma vedere la gente che compra il biglietto per venirmi ad ascoltare e gli spalti pieni, è la riprova che piaccio veramente“
Sono lontani i tempi in cui i suoi biglietti venivano dati in omaggio con quelli, invece a pagamento, di un altro ex di Amici, Valerio Scanu , che il pubblico l’ha sempre fatto pure senza pubblicità, ora, Emma, dopo un sapiente lavoro di “restyling” è passata dall’immagine della “ragazzotta” semplice, la “camionista”, come amava definirsi, all’immagine di “bad girl” dal look aggressivo, accompagnato da un atteggiamento rabbioso con movenze da vera contorsionista, canta, urla e mostra offrendo uno spettacolo sicuramenta adatto ad un pubblico che vuole vedere più che sentire, insomma, classico prodotto da smercio e trattato come tale. Difficile credere all’onestà della sua risposta alla domanda: “Cosa risponde a chi insinua che il suo di boom sia stato aiutato dal gossip che l’ha riguardata?
«Che non è così e si vede. C’è tanta gente che sta ogni giorno sui giornali, ma non la vedi tanto lavorare in giro. In questa robetta qua non ci sarei mai voluta entrare, io continuo a lavorare. Non mi ha aiutata il gossip, mi ha messa molto in crisi: non ci sono abituata, non mi serve e non mi piace».
Ma, alla fine della giostra, i fatti, la raccontano però diversamente e se Belen scendendo dalle scale di Sanremo scopre elegantemente la “farfallina”, Emma un po’ meno elegantemente mostra la sua … beh… decidete cosa! Emma-Marrone-1<a
Allora, sarà solo per il suo talento che Emma "impazza" ? Che ne dite?
href="https://musicstarsblog.wordpress.com/2012/11/27/valerio-scanu-su-vevo/emmaxxx2/#main&quot; rel="attachment wp-att-875">


Dopo il tour Emma tornerà ad Amici, forse in qualità di Tutor insieme alla sua amica salentina Alessandra Amoroso, che a breve “impazzerà” pure lei, in qualche modo…

Valerio Scanu su VeVo


Ventisei brani del repertorio di Valerio Scanu tra i quali 5 inediti del nuovo disco “Così diverso”, presentato per il lancio, il 14 marzo 2012 con uno Showcase Acustico al Gattopardo di Milano. Il disco è poi uscito il 20 marzo 2012.
In basso sulla destra del video troverete la playlist cliccando sul triangolino.

Il repertorio di Valerio Scanu è poco conosciuto, per tutti, Valerio, è il cantante di “…in tutti i luoghi e in tutti i laghi”, brano scritto da Pierdavide Carone, non particolarmente “brillante” ma che Valerio ha reso apprezzabile con la sua interpretazione , con il quale ha vinto il festival di Sanremo 2010. Nonostante gli ostacoli, l’ostruzionismo, l’oscuramento televisivo e radiofonico, Valerio Scanu, , grazie ad una forte tenacia e consapevolezza del proprio talento, ha continuato e continua il suo percorso, sempre in crescita, facendosi scivolare le chiacchiere spesso becere e volgari della solita stampa attenta al gossip ricavato dal nulla. Recentemente Panorama.it ha stilato la classifica dei 20 talenti che hanno fatto la storia di Amici, a Valerio, è stato riservato un nono posto, senza nemmeno fare un minimo accenno al suo talento riconosciuto fuori dall’ordinario anche dagli insegnanti e compagni di squadra, all’interno della Scuola defilippiana, all’epoca. Resta da dire, comunque, che,se ne parli bene o se ne parli male, nessuno potrà togliergli i suoi traguardi già raggiunti e il suo successo, ottenuto con i fatti, sul campo, riempiendo piazze e teatri senza squilli di tromba ad ogni occasione, senza “santi in paradiso” e con i media contro, e, per questo, più meritato e lodevole di certi piazzamenti a pari merito.

Grande entusiasmo per Valerio Scanu – guest star all’Acanto Club di Zurigo.



Valerio Scanu ha partecipato come GUEST STAR all’evento “Gente di Mare”, la serata italiana più famosa della svizzera-tedesca presso l’Acanto Club di Zurigo (CH)… Dalle notizie pervenute dai fans presenti, è stato accolto dal pubblico con grande entusiasmo. Si è esibito in alcuni dei suoi brani più famosi: “Amami”, “Libera Mente”, “L’amore cambia”, “Mio”, “Sentimento” e “Per tutte le volte che…” E, dopo l’esibizione, come sempre , si intrattenuto per firmare gli autografi, con la solita disponibilità che lo contraddistingue. A fine esibizione gli e’ stata riservata una sorpesa, a comprova dell’affetto dei fans svizzeri e della sua notorietà anche oltralpe, dove Valerio si è già esibito in altre occasioni, riscuotendo sempre grande successo e che, sicuramente, l’avrà inorgoglito: una grande torta che portava la scritta “Torna presto” . Ancora una volta Valerio Scanu ha fatto centro! Ora, il prossimo appuntamento il 17 dicembre a Roma per il SUO concerto per il quale i suoi fans contano, “impazienti”, i giorni.

Articoli vari su Valerio Scanu e il suo concerto di “Natale”


Ecco alcuni articoli meritevoli di nota, semplici, onesti, veritieri, sul percorso artistico del cantante, ricco di soddisfazioni ottenute anche investendo su sé stesso e sul suo talento, dopo aver fatto delle scelte difficili e coraggiose. Articoli “professionali”, diversi dalla “paccottiglia” di notizie che circola in rete “digitando Valerio Scanu”, come ha fatto notare la Lucarelli, creata dall’eccessiva attenzione di chi fa informazione alla notizia becera e banale piuttosto che alla sua musica quando si tratti di Valerio Scanu, che con “titoloni” “sensazionali” privi di attendibilità, “costruiti” su una frase o una semplice battuta, estorta, spesso, con domande “trabocchetto” , come titola il Giornale di Puglia, sono solo chiacchiere!

Mainfatti : Valerio Scanu: concerto Roma 17 dicembre è il “mio regalo di Natale”
Valerio-Scanu-concerto-Roma-17-dicembre-e-il-mio-regalo-di-Natale_046990033.htm

Giornale di Puglia: Valerio Scanu: “Il resto sono solo chiacchiere”
valerio-scanu-il-resto-sono-solo.html

Inserito in calendario il concerto di Valerio a Roma! Auditorium Parco della Musica: Valerio Scanu
5479640

Gallura Informazione: Valerio Scanu oggi è in Svizzera e a dicembre al Sinopoli di Roma

valerio-scanu-il-resto-sono-solo.html

Articolo di Bruno Indelicato pubblicato sul giornale svizzero “La Pagina”
photo.php?fbid=10151126818082015&set=a.10151028530242015.422242.146786377014&type=1&theater

Nationalcorner.it Valerio Scanu and so this is Christmas: uno dei concerti più attesi dell’anno
valerio-scanu-and-so-this-is-christmas-uno-dei-concerti-piu-attesi-dellanno

Boom di ascolti per la lite Arisa-Simona Ventura ad XFactor6


Ad XFACTOR Arisa è stata al centro di una “pesante” polemica con Simona Ventura, accesa a seguito dell’eliminazione dei Freres Chaos, suoi “pupilli” e che l’ha portata ad accusare il programma di irregolarità nel televoto e la Simona Ventura di essere falsa e bugiarda. Sono volate parole grosse ed entrambe hanno dato vita ad uno spettacolino trash a cui il pubblico è comunque avvezzo grazie all’altra trasmissione di Canale 5 e diretto “competitor” del programma Sky.
The day after, pero’, la vocal coach, dopo essere stata portata, probabilmente, a miti consigli dallo staff del programma,dalla sua pagina Facebook pubblica un lungo post di “mea culpa” e, riconoscendo di aver esagerato, chiede scusa alla Ventura. Ma se per Arisa, la “facenda” potrebbe risolversi con le scuse, per i Frères Chaos, redarguiti, come scolaretti indisciplinati, sul palco da Luca Tommassini e richiamati al rispetto del lavoro altrui, che ne sarà? Graziati o stroncati sul nascere?
Comunque la puntata ha fatto il boom di ascolti… al pubblico, evidentemente, piace il sangue che scorre e c’è chi, infatti, l’ha capito per prima guadagnandosi il titolo di “Sanguinaria”…Indovinate chi?

Mauro Pagani: i professionisti della musica devono essere pagati – i talent? “palestrati” della musica.


Mauro Pagani ex PFM (Premiata Fonderia Marconi), polistrumentista e arrangiatore, sarà il direttore musicale del Festival di Sanremo. L’anno scorso ha accompagnato, come direttore d’orchestra e produttore del nuovo album, Arisa in gara con La Notte. In una recente intervista aveva dichiarato di andare cauto ad accettare nuove produzioni, non solo per la crisi ma perché i budget investiti sono sempre più ristretti e orientati a progetti che abbiano già un minimo di autopromozione, cioè che sgravino un po’ dei costi sulla fase più economicamente impegnativa del lavoro del discografico. A proposito del Web come messo divulgativo della musica ha detto “Molti mi citano il Web come nuovo eldorado per giovani musicisti. Io dico che può essere un aiuto importante, ma prima di tutto bisogna trovare il modo di far capire alla gente che il lavoro di musicista deve essere pagato. Non si tratta di diventare ricchi ma di potersi permettere di continuare a fare questo lavoro. Il che non è presente nella mentalità di chi considera normale scambiarsi musica (ma vale anche per film e altri prodotti della creatività) gratis su Internet. Accedere gratuitamente a fette di conoscenza, di cultura, di creatività è certo qualcosa che fa gola. Ma quella in atto è finta democratizzazione della cultura. Chi fa musica investe tempo, fatica, impegno per studiare, scrivere, arrangiare, andare sul palco, senza mai fermarsi. Il musicista mette la sua vita nelle note che produce, le sue emozioni, le esperienze, davvero si mette a nudo. Passino i dopolavoristi che fanno musica per divertirsi, ma chi affronta questo percorso come professionista ha diritto di essere pagato. L’ideale sarebbe che chi ascolta gratis sul Web qualcosa di interessante poi lo acquisti a prezzi ragionevoli. Altrimenti si diffonderà il dilettantismo”.

Per quanto riguarda i talent show invece afferma:

X-Factor e simili sono programmi tv, punto. Hanno costi, devono trovare pubblicità per poter essere realizzati. Sono costruiti attorno al sogno di evadere, di avere una vita più felice, più soddisfacente, magari attraverso la musica. Però fermiamoci ad esaminare cosa sfornano questi format: intanto selezionano i partecipanti fra i cinquemila che hanno fatto il provino, dunque fotografano una parte molto limitata della realtà musicale italiana. Poi i ragazzi vengono ‘palestrati’ a cantare brani di altri nel modo suggerito dai maestri di turno. Fanno un po’ di scuola professionale e questo può essere un bene, ma vengono anche plasmati per essere soltanto interpreti. Inoltre X-Factor già da un po’ ha un contratto di esclusiva con la Sony, questo per dirla tutta in fatto di pari opportunità per i giovani talenti. I quali vengono poi stritolati da quelli che arrivano per la stagione televisiva successiva”.

GraGrazer alias Http500 su Panorama.it


Intervista a Graziano Cozzi – famoso blogger meglio conosciuto come Http500 su Panorama.it ….
Alla domanda perchè il tuo blog è in vista? Risponde: “per due anni ho parlato principalmente di un cantante, che ha un grosso seguito di fan, Valerio Scanu.“.

Questo il link dell’intervista integrale:gragrazer-sono-felice-ed-ottimista-di-natura

Valerio Scanu – Waiting for…Valerio Scanu and so this Christmas – Video Promo


Entusiasmo e trepida attesa per il concerto di Valerio Scanu a Roma e i  fans contano i giorni come dimostra questo bellissimo video promo che lo anticipa:

fra gli ospiti che duetteranno con Valerio, oltre a Ivana Spagna  anche Silvia Olari, che con lui ha condiviso l’esperienza dentro la Scuola nell’edizione Amici8 , e… non è finita qui…Chissà quali altre sorprese  Valerio ha riservato ai suoi fans per un evento organizzato nei minimi dettagli e che si prospetta molto “speciale”.

Valerio Scanu, i blogger, il suo primato.


E’ quasi patologico il fatto che, una folta schiera di blogger in rete, sia  sempre pronto a cogliere una frase, una parola, un twitt, un pensiero, qualunque cosa detta da  Valerio Scanu,  per  manipolarla, travisarla  e rivoltarla nel significato, alla velocità della luce, col solo scopo di farlo apparire “acido”, “scontroso”  insistendo su  quell’immagine distorta  di “antipatico”  appiccicatagli  dal  talent show  defilippiano da cui proviene e, spesso, contrapposta all’ immagine,di  “umile”, “sensibile”  e “umana”  riferita alle preferite di Maria De Filippi,  Amoroso e Marrone (in seconda battuta).

La durata del fenomeno e la mancanza di tregua  fa sì  che, il fatto,  sia stato ormai notato da una vasta platea di frequentatori del web e naturalmente dai suoi fans, che, a questo punto,  non pensano più sia un caso ma, una vera e propria, opera di demolizione “studiata”  per  banalizzare il “personaggio”, considerato  scomodo, e per  affossare “ l’artista”, semplicemente non parlando della sua musica, e sfruttando la sua giovane  esuberanza che, a volte, gli fa dimenticare di essere  un personaggio pubblico sotto l’occhio del ciclone  “mediatico” .

Blogger  e giornalisti, in  posizione di  vassallaggio  degli uffici stampa e delle redazioni, a loro volta, vista la crisi del settore,  sempre più alle dipendenze dei poteri forti, tra cui quello mediatico, che, con i loro titoloni rivelatori del “nulla”,  hanno invaso il web ma non hanno, comunque, impedito a  Valerio Scanu di conquistare un primato importante, che lo pone  al dissopra della sua categoria di giovane artista. Quale?

Quello di essere il primo cantante,  uscito da un talent show, ad aver investito su sè stesso, organizzando e finanziando  di “tasca” un concerto in piena regola  e in un teatro prestigioso, dimostrando a soli 22 anni, uno  spirito imprenditoriale e indipendente, capace  di definire le regole del suo “business”, prendendo le distanze dai compromessi di discografici e di addetti ai lavori “millantatori” di fama effimera e speculatori senza scrupoli,  di cui, fra l’altro,  è stato vittima, come ha dichiarato dalle pagine di Top –  “Mi è stato anche chiesto di abbassare il cachet e io ho accettato. Poi però ho scoperto che quella serata è stata venduta per sette volte il mio compenso”.

Roba non da poco se si pensa che Valerio  Scanu, riesce a mantenere la sua notorietà e il suo seguito di pubblico nonostante sia, tra gli ex talent di successo, il cantante  più boicottato, preso di mira dai media  e, forse, invidiato per il suo coraggio proprio da chi deve invece subire  per  compiacere il potente di turno assecondandone le volontà. E’  impossibile non notare infatti  che, da quattro anni, alla “cattiva” pubblicità di  una certa stampa e informazione notoriamente faziosa,contro di lui, si contrappone quella ostentata e  “osannante”   rivolta alle  due salentine  più famose e  più “spinte”   d’Italia e ” figlie” predilette della  “tentacolare” Signora della Televisione a cui in tanti, personaggi noti e meno noti, si genuflettono anche solo per un po’ di visibilità mediatica, di cui, lei,  detiene ormai il monopolio.

Tuttavia esiste ancora chi osserva, ragiona e pensa e, per cui, gli effetti di una  informazione banale, becera, superficiale e stupida  che ha  trovato, recentemente, massima espressione nell’intervista della “‘inaffondabile”  Lucarelli, non hanno  contaminato la vasta platea di pubblico, libera nelle scelte e nel pensiero,  che invece,  apprezza e  segue il percorso di  Valerio Scanu riconoscendogli una marcia in più rispetto ad altri/e che i numeri li fanno ma sul palco e sotto i riflettori del mondo mediatico, dai  connotati sempre più circensi che riserva il 90% al business e il 10%  al talento e dove le cadute di stile, limiti mentali, disonestà, volgarità e falsità, sono di casa e divulgate nell’ assoluta indifferenza  dei diritti dello spettatore e contribuente.