Edoardo Bennato…E’ tutto in mano ai media.


Edoardo Bennato  cantautore, chitarrista e armonicista, è stato il primo cantante italiano a riempire lo stadio milanese di San Siro nel 1980  con più di 60mila presenze  ed è stato il primo artista che nel giro di 15 giorni ha pubblicato   due album  “Uffà! Uffà!” e “Sono solo canzonette”. Nel 1977 esce  l’album “Burattino senza fili”.  Nel 1989 il grande rilancio con l’album Abbi Dubbi, che contiene l’inno “Viva la mamma”. Nel 1990 firma con Gianna Nannini la colonna sonora dei mondiali di calcio Italia ’90: “Notti magiche”. L’ultimo album è del 2010, “Le vie del rock sono infinite”. Si muove musicalmente in un mix di folk napoletana e il rock’n’roll. Sul suo sito, www. bennato. net, il cantante ha annunciato  il titolo del nuovo cd di canzoni inedite “Pronti a salpare”.

Recentemente nel mese di giugno, è stato tra i giovani di Castrocaro, dove ha tenuto l’ultima lezione dell’Accademia, durante le sezioni della 55esima edizione, del Festival di Castrocaro Terme e Terra del Sole, trattando argomenti sul mestiere dell’autore e la stesura di una canzone testo e musica oltre ad un piccolo excursus sull’importanza degli studi legali nel mondo della musica italiana. Bennato è reduce di un tour che ha toccato le maggiori piazze italiane.

Secondo Bennato arte, valore e capacità contano fino ad un certo punto, perché l’esposizione mediatica e il discorso, apparentemente retorico, sul numero di copie vendute hanno un’importanza fondamentale,  e  a chi vuole intraprendere la carriera musicale consiglia:

“…tanta gavetta. Bisogna suonare molto nei locali, farsi conoscere, pubblicizzarsi e mettere in mostra le proprie capacità. È la verifica sul campo ciò che conta, bisogna vedere se piaci. Il discorso poi può essere ampliato alla situazione musicale attuale che vede famosi, anche se per poco, questi giovani provenienti dai talent show e dai vari programmi televisivi. Qui il discorso diventa complesso, perché alle case discografiche e ai media interessa il pacchetto popolarità, per cui è più facile che venda un ragazzo che già è in televisione da un po’. La musica non è come lo sport. In quest’ultimo valgono le capacità fisiche oggettive, mentre nella prima l’arte è sovente nelle mani dei potenti e una canzone non può dirsi realmente uscita, come usa dirsi nel nostro gergo, se non quando viene pubblicata, pubblicizzata e ascoltata. Io stesso ho vissuto sulla mia pelle, talvolta, le conseguenze di una incompleta realizzazione di questi tre punti.

Medley di Edoardo Bennato a Castrocaro 2012

12 comments

  1. è stato il primo cantante che mi ha rubato il cuore…la sa musica e sempre all’avanguardia,sempre attuale mai fuori tema,si occupa di tematiche politiche e popolari come pochi in Italia,canta l’amore con sentimento…io non l’ho mai visto 1° in classifica,(chissà se dipende dal suo carattere e dal suo essere sempre schietto e sincero)eppure le sue canzoni sono/erano e rimangono molto migliori di tanti altri che hanno occupato i primi posti nelle classifiche, la sua classe non ha eguali,Edoardo è un Genio!

  2. Anche a me è sempre piaciuto molto Bennato. Ed è proprio per questo che spero sia sempre coerente con quello che ha detto, a differenza di certi suoi colleghi: Vecchioni, Pino Daniele, Gigi D’Alessio, per non parlare di Tiziano Ferro, che mai avrei pensato si sarebbe piegato a certi “giochetti. Infatti, appena hanno sentito il profumo dei soldi della ” Signora ” ci hanno messo mezzo secondo a cambiare versione. Improvvisamente, la trasmissione ” Amici” prima tanto criticata è diventata indispensabile per la formazione dei giovani cantanti e la Marrone e la Amoroso, due ” grandi talenti “

  3. Certo che …non l’avevamo capita questa cosa ! L’ importante e che tanti comincino a denunciare questa mafia !Bennato, anche per me è un grande ,sono cresciuta con la sua musica!Mi auguro che persista col suo pensiero e i suoi principi , e che come lui, in tanti si dissocino dal farsi comprare! 😉 Pochi….ma veri!

  4. E questo spiega come mai tanti bravi artisti non vengano messi in risalto e fatti passare come Star ! La gavetta e il talento ti aiutano a restare a galla, il pompaggio sfrenato, il così detto “pacchetto popolarità ” messo in pratica dalle case discografiche ti porta ai vertici in breve tempo ma ti brucia altrettanto velocemente! Che mondo mafioso! Ma d’altronde queste cose ormai le abbiamo scoperte da parecchio tempo!

  5. ho dimenticato di scrivere che oltre ad essere un grandissimo genio musicale…1° e “solo” rockers in Italia….Edoardo è anche maestro di vita,io sono cresciuta con la sua musica,ho avuto il piacere di seguirne i passi negli anni,nelle sue canzoni c’è tanta vita!

  6. @Ciao, ragazze!

    La musica di Bennato in stato di “vassallaggio” delle trasmissioni della De Filippi e della “Fascino”, oltre che dei piccoli “Frankenstein” che produce?se mai dovesse accadere cambierei nazionalità, mi trasferirei, che so, nel Gabon o in Costa D’Avorio. Non mi credete?lo dico e lo faccio.

    1. @Igna: buon pomeriggio!speriamo di poter confidare nell’intelligenza di un grande cantautore come Bennato, il mondo non può essere corrotto fino a questo punto e poi non credo che tutti siano disposti a vendere, o meglio s-vendere la loro identità artistica e culturale.

      1. Infatti @ fede, hai proprio usato il termine giusto e lo dice anche Edoardo Bennato che lancia l’appello:
        “Ragazzi non vi svendete! non vendetevi al successo, non pagate tangenti a chi vi promette la fama”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...