Month: dicembre 2012

The Winner is: Vince Daniela Ciampitti…il caso umano.


Schermata-2012-12-09-a-00.11.29-586x323
Ieri, si è conclusa la prima edizione di “The Winneri Is”, condotta da Gerry Scotti e che vedeva a capo della Giuria formata dal 100 esperti (?) di musica facenti parte del pubblico, l’ormai “onnipresente” Rudy Zerbi. Ha vinto la ragazza trentunenne della provincia di Rieti, con incisa sul braccio una frase di Sant’Agostino: “Chi canta prega due volte”. Autodidatta, ha sbaragliato la concorrenza, forse anche per il suo aspetto di “piccola fiammiferaia” rispetto ai suoi avversari con i quali è arrivata in finale, vincendo su una Claudia Donato, calabrese di ventisette anni, cantante lirica, dall’aspetto un po’ “snob” ma dall’indubbio talento fatto di tecnica e versatilità e su Max Petronilli, 39 anni di Civitavecchia, elegante e raffinato interprete. La Ciampitti, eliminata la Donato, più per la storia del pavimento sfondato che per effettivo merito, si è scontrata alla fine con Max Petronilli, il vincitore della precedente puntata. Si sono sfidati esibendosi in due pezzi ‘Listen‘ e ‘New York, New York“, la Ciampitti, e ‘Il cielo in una stanza‘ e ‘Yesterday. Max. Ancora una volta però la sua storia della casetta di legno dal pavimento sfondato ha prevalso e prova ne è il risultato 52 voti per lei, 49 voti per lui. “Tecnica” contro “cuore” ha infatti decretato in più di un’ occasione l’ex discografico Sony, Zerbi, al momento di giudicare la Ciampitti e la Donato, protagonista di un esibizione di alto livello e che, consapevole del fatto che non avrebbbe vinto contro la Ciampitti, a cui andava palesemente il favore del pubblico, ha lasciato lo studio, rinunciando pure consapevolmente ai soldi (per un fatto di puro orgoglio), in lacrime , rifugiandosi fra le braccia amorevoli dei suoi genitori (scenetta commovente). Insomma il programma di Scotti, è il solito remake di altre trasmissioni dallo stile prettamente defilippiano, con cui sono marchiati ormai quasi tutti i programmi Mediaset, casi umani, rvm e collegamenti con parenti, pignistei e perdita di dignità nel mettere in piazza le proprie disgrazie, vere o presunte, dove chi vince recita una parte, in genere assegnata per copione.
La Ciampitti ha comunque alle spalle una lunga gavetta nel mondo dello spettacolo, fatta di serate, partecipazioni, interviste e riconoscimenti. Nel giugno 2011 vince il primo premio del contest musicale “ Montecelio Music Contest ” aggiudicandosi una produzione, ed è attualmente impegnata nella registrazione del suo primo cd.
Ha anche vinto una borsa di studio presso la “ Kledi Dance Università dello Spettacolo ” ricevendo poi un attestato in canto & musical.
Ora ha vinto la prima edizione di “the Winner Is” garantendosi il premio di 150mila euro e finalmente quella visibilità televisiva, che fino ad ora le era mancata… che dite? aggiusterà il pavimento?

XFactor6 – Vince Chiara Galiazzo – vittoria annunciata ma meritata.



Secondo Ics, terzo Davide. Il Premio Enel alla miglior esibizione va a Cixi con “You got the love” che riceve il premio da Luca Tomassini. Vince XF6 Chiara Galiazzo, 26enne padovana, un percorso costellato da performance sempre perfette dove genialità ed eleganza nell’esecuzione dei pezzi melodici (prova ne è il successo ottenuto con You Do Something To Me) si fondono. Col nuovo brano firmato Eros Ramazzotti Due Respiri Chiara fa il suo ingresso trionfale nel mondo musicale. Gli ingredienti per diventare una “star” del panorama musicale ci sono tutti, carattere, semplicità ma anche grinta,versatilità, simpatia, originalità “fou”. Una volta tanto, questa vittoria, trova il consenso di tutti, giudici, pubblico, web , ha vinto la migliore, ha vinto il talento indiscusso, non il personaggio costruito a tavolino. A Chiara va il contratto Sony da 300mila euro per un progetto discografico da sviluppare.
Calato il sipario … Chiara ancora frastornata dalla vittoria ha dichiarato:
“Non è facile continuare a crederci quando ricevi tante porte in faccia ma io non ho mai smesso di sperare e lottare e oggi sono qui. Da ora in poi spero di poter fare la cantante seguendo lo stile di Bjork e Emiliana Torrini”
Sabato al Punto Enel di via Broletto a Milano: Chiara, con Cixi, Ics e Davide a partire dalle ore 15 si esibiranno davanti ai fan e alla stampa. L’ingresso è libero e gratuito.

Spot ufficiale di “Valerio Scanu…and so this is Christmas”


Il countdown è iniziato!
Ecco lo SPOT UFFICIALE ….”VALERIO SCANU…AND SO THIS IS CHRISTMAS”
concerto del 17 dicembre a Roma all’Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli ore 21,00
Info biglietti: https://www.facebook.com/events/415759041824855/

Premio “Cartagine” a Vincenzo Ferrara di WebItaliaRadio, componente del CdA di Radio Aversa onlus


Vincenzo Ferrara, editore di WebItaliaRadio, la prima radio libera della rete, produttore e presentatore di molte trasmissioni televisive, che recentemente ha intervistato Valerio Scanu, di cui ammira le qualità artistiche e umane e che, dopo averlo sentito live, è fermamente convinto sia “patrimonio della musica italiana” da tutelare e coltivare, il 7 dicembre p.v. riceverà il Premio Internazionale Cartagine 2012 per meriti umani e professionali:
320634_354355914659936_602305574_n

Valerio Scanu – Intervista @ WebRadioNetwork – 02-12-2012

Finale di “Ti lascio una canzone”: vince il migliore.


http://
Ieri sera, 01/12/2012, si è svolta la “finalissima” del “baby-talent” “Ti lascio una canzone”, condotto da Antonella Clerici, che ha registrato uno share del 23,58% e 5 milioni e 619.000 telespettatori, battendo di larga misura la concorrenza. Dopo 13 settimane, nel corso delle quali una foltissima schiera di ragazzini provenienti da tutte le parti d’Italia si è data battaglia su brani che hanno spaziato dai classici del melodico al “rock” alla “disco-music”, abbiamo infine un vincitore, si tratta di Michele Perniola da Palagiano (Taranto), ossia la reincarnazione italiana di Michael Jackson, sorprendenti, infatti, in lui, la perfetta aderenza all’originale nella voce e la capacità di imitare le movenze della “popstar” americana, una vittoria meritatissima e che non giunge inaspettata (mentre sappiamo che non sempre avviene così nei “talent” …) visto che il giovanissimo cantante-ballerino pugliese, settimana dopo settimana, è stato sempre in testa alle preferenze dei giudici, Gasdia, Pani e Ghinazzi/Pupo, guadagnandosi molti “10” in pagella, amatissimo e premiato, comunque, ogni volta, anche dal pubblico televotante a casa, che, per non smentirsi, ieri gli ha attribuito, rispetto alle altre due piccole concorrenti facenti parte della terna rimasta in gara, proprio come a Sanremo, una percentuale di ben il 43%.
Non possiamo, tuttavia, passare sotto silenzio le voci contrarie alla formula di “Ti lascio una canzone” e simili, qualche perplessità sull’opportunità di utilizzare minori per delle competizioni canore basate su un repertorio non consono all’età ci arriva infatti dagli esperti, per esempio il sociologo Antonio Marziale, consulente della Commissione parlamentare per l’Infanzia punta l’indice contro: ”Un sistema mediatico che li fagocita a beneficio degli ascolti e dello spettacolo” e prosegue “E’ tempo di finirla con i lolitismi e i capelli impomatati di bimbi arruolati per interpretare testi dei quali non percepiscono nemmeno il significato. Si tratta di una lesione al loro sacrosanto diritto di vivere l’infanzia senza distorsioni che, alla lunga, inficiano il percorso di formazione cognitiva e identitaria”.
E voi come la pensate?

Articolo a cura di Fede

Valerio Scanu intervistato a Onda Show (30/11/2012 ) e a WebRadioNetwork (2/12/2012) e…a proposito di Sanremo 2013 …si mormora che…


Valerio Scanu intervistato a Onda Show, parla del suo concerto del 17 dicembre p.v. ormai quasi pronto!


Valerio Scanu – Intervista @ WebRadioNetwork – 02-12-2012

A proposito del Festival di Sanremo 2013, alcuni “rumors” darebbero per certa la presenza di Valerio Scanu alla kermesse canora, insieme alla Annalisa Scarrone e a Karima Ammar …e se fosse vero? Vorrebbe dire che Fazio, fra gli ex talent, ha scelto dando priorità alla “raffinatezza” e all'”eleganza” piuttosto che al personaggio o il prodotto discografico prettamente commerciale e urlante e magari “scomposto”. Valerio partecipò, come Big, alla 60esima edizione del Festival di Sanremo nel 2010 con il brano “Per tutte le volte che…” vincendo l’ambito trofeo del leoncino d’oro e conquistando anche il primato del vincitore più giovane della storia del festival, all’epoca aveva 19 anni.
Non ci sarà Claudio Baglioni per via del cachet troppo alto, avrebbe dovuto affiancare Fabio Fazio in “Sanremo story” nella serata del 15 febbraio, eventualmente la sua presenza si limiterà ad un’ospitata.