Day: gennaio 12, 2013

Hallelujah : quale versione preferite?


Hallelujah é una canzone scritta e interpretata dal cantautore canadese Leonard Cohen è contenuta nel suo l’album “Various Positions”, pubblicato nel 1984. Nel tempo ha avuto varie reinterpretazioni e pare essere una delle canzoni maggiormente eseguite da vari artisti nel corso dei loro concerti “live”. Viene spesso usata nelle competizioni canore televisive come The X Factor e Idol. Sarà per questo che oggi è stata usata come 1^ sigla dei cantanti di “Amici12” il talentshow condotto da Maria de Filippi, che non brilla certo per originalità?
Iniziamo pertanto dalla interpretazione originale di Leonard Cohen

per poi passare alla reinterpretazione di maggior successo che ancora oggi è quella di Jeff Buckley -del 1994 che supera in notorietà anche l’originale di Leonard Cohen eccola:

Ma fre le seguenti interpretazioni di cantanti passati per il talentshow “Amici” quale preferite?
Valerio Scanu la inserisce spesso nei suoi live e in genere in versione acustica dandone una interpretazione molto intimistica.

Antonino

Virginio Simonelli

Manuel Aspidi

Questa è la versione cantata oggi ad Amici12

E… ora dite la vostra!

Morgan “Recordman” degli esclusi spara a zero su Sanremo.


morgan
Insomma, il Festival di Sanremo di Morgan, al secolo Marco Castoldi, non sa proprio che farsene e lo esclude anche stavolta come cantante, ma gli strizza l’occhio nel ruolo ormai istituzionalizzato di personaggio di “rottura” provocatore e polemico, probabilmente nella speranza di catalizzare l’attenzione del pubblico e dei media, che quest’anno sembrano piuttosto tiepidini e languenti sul prossimo evento sanremese.
E puntualmente l’ex-giudice di “X-Factor”, con studiato e quasi premeditato tempismo, non tradisce le aspettative e coglie la palla al balzo lanciatagli con benevolenza da Vittoria Cabello nella puntata di “Quelli che il calcio” del 6 gennaio su Rai2. Morgan, finalmente può fregarsi le mani e va a ruota libera e non risparmia frecciatine velenose verso quelli che si possono definire tranquillamente “i servitori” e “i lacchè” di “mamma Rai”, colpevoli, a suo dire, di averlo preso in giro venendo meno a promesse allettanti, rimangiandosi la parola data. Correva l’anno 2010 infatti, quando a causa di una infelice intervista su Max, una sua dichiarazione circa l’uso di droghe come “antidepressivo” gli costò la “cacciata” con infamia da Sanremo e rivelatasi, alla fine, irreversibile nonostante le promesse “burletta” di Bruno Vespa, degli organizzatori Rai e di Mazzi che gli dissero: !Se vieni a chiedere scusa a Porta a Porta noi ti facciamo andare (ndr a Sanremo)”. Probabilmente tanta era la voglia di Morgan di crederci, che non notò l’allungamento del loro naso mentre pronunciavano quella frase! E, infatti non fu riammesso.

Ma non è finita, Morgan, è inarrestabile e continua “L’anno scorso Morandi e Mazzi mi hanno scritto un messaggino -Abbiamo preso altre decisioni- e io gli ho risposto -Stronzi-. Se loro non vogliono la mia presenza per ragioni editoriali è una scelta, però che non mi vengano a giudicare le canzoni perché non ne hanno titolo, non sono in grado di farlo … io non accetto l’idea…”. E per arrivare ad oggi racconta:
“Quest’anno è stato forte perché mi hanno invitato loro. E io ho detto -Ma io non c’ho voglia di venire- Fazio mi ha detto -Ma no! Devi venire, devi venire, perché, sai, negli ultimi due anni ti hanno trattato molto male-. – risponde: Vabbè, se proprio ci tenete …E poi mi hanno detto di no. Cioè, sono fuori! Sono completamente fuori? A me, vabbè, Sanremo non è proprio che mi piace tanto, non l’ho mai guardato più di tanto, eh la musica sta anche da altre parti…” ma poi accusa Fazio di incoerenza a causa dell’apertura ai cantanti provenienti dai talent, che in un primo momento sembravano “fuori” dal Festival:“Mi piace il fatto che abbiano dichiarato che Sanremo sarebbe stato un’alternativa al concetto del talent show a livello musicale perché Fabio Fazio è comunque il paladino di una certa cultura. E invece c’è Chiara, c’è Marco Mengoni, ci sono un sacco di partecipanti dei talent show di Maria de Filippi (ndr in realtà da Amici c’è solo Annalisa Scarrone)… quindi alla fine non è stato poi così fedele e coerente.”
Ma che dire di Morgan in conclusione? Meriterebbe una targa come “Recordman degli esclusi”. E se fosse vero che “La musica sta da altre parti” e che a lui “Sanremo non è che piace proprio”, come mai allora si è fatto prendere per i “fondelli” non una ma più volte nella speranza di essere riacchiappato la prima volta e ammesso la seconda? Non è che fra le 42 “bugie” che dice di aver sparso qua e là nell’intervista c’è anche questa “sparata”? Caro Morgan guardati allo specchio, ti si è allungato il naso e sai perché? Perché Sanremo è Sanremo!
[Articolo a cura di Fede]