Day: gennaio 24, 2013

Avanti un altro…Cantautori di successo a raccolta per il disco dell’Amoroso!


Maria De Filippi ce la sta mettendo tutta pur di costruire un “pedigree” di razza alla sua “preferita”, l’Amoroso, chiamando a raccolta i cantautori di maggior successo del panorama italiano. Così, dopo Tiziano Ferro potrebbe essere la volta di Biagio Antonacci. Nella tappa del 22 gennaio Alessandra Amoroso,come riporta “il fido “ Andrea Conti di TgCom24 con puntuale tempestività, riservata “solo” a “pochi intimi” di Maria, è stata ospite, insieme ai Club Dogo, di Biagio Antonacci in chiusura del suo lungo tour “Insieme-Finire” al Mediolanum Forum di Assago (MI). Ma sia Antonacci che i Club Dogo sembrano essere stati semplici “figuranti” per il giornalista “di corte” rimasto invece “abbagliato” dalla cantante salentina a partire dal look: si è presentata in gran forma sul palco con capelli raccolti, stretta in un elegante tubino nero e con tacchi vertiginosi,
Elegante e un po’ emozionata, la cantante ha intonato uno dei brani storici di Gino Paoli accompagnata da un chitarrista d’eccezione: Biagio Antonacci. Interpretazione intensa con una voce ancora più black per la Amoroso,come lei stessa ha spiegato poi dietro le quinte, dopo aver cantato.
e riporta le parole dell’Amoroso : “E’ il frutto delle lezioni di canto prese in America” (ndr c’è stata per le vacanze estive) poi sostiene Conti “piano piano la voce si è adagiata su una strada soul divenendo ancora più morbida.” e, quasi preannuncia il fido Conti : Non si sa ancora se questo speciale duetto porterà con se anche un omaggio di Biagio per il prossimo album di Alessandra. E chissà? Il Biagio sembra disponibile visto come la pensa: “L’Amoroso? Voce rara, carisma incredibile, grande simpatia e tanta umiltà. Il futuro della musica italiana., avrebbe detto ad un intervista rilasciata ad una radio locale (pugliese magari).
Il giornalista, preso poi dalla foga di trovare “cose belle da scrivere” su cotanto esempio di Eleganza in pieno stile “De Filippi”, tubino nero e tacchi a spillo”, Emozione e ovviamente, Umiltà, va a pescare (ahimè) un twitt di ringraziamento del “futuro della musica italiana” e rivolto al suo “amico” (lo dice Conti) Antonacci da cui emergono l’innata originalità e grande maturità di pensiero della cantante salentina:
“Troppo troppo bello e Biagio troppo unico!!! Grazie ancora… Dolce notte io festeggio…”
Inutile dire che gli articoli si sprecano in rete su questa ospitata ed ecco dimostrato come si possa, con i giornalisti “Amici”, far diventare un evento una semplice quanto banale ospitata e far cadere nel nulla, invece, un concerto-evento di chi cammina con le sue gambe, se lo finanzia e soprattutto non va a traino di nessuno pur affermarsi.
Maria chiama e i giornalisti e blogger associati e i conduttori e gli speakers radiofonici rispondono…Avanti un altro…servono “brani” firmati per l’Amoroso… il “riscontro” è assicurato, trasmissioni, ospitate, diritti d’autore, incentivo sulle vendite, visibilità mediatica e televisiva e tanto di più, la Fascino garantisce.