Debutta “The Voice” talent “anti-Amici di Maria De Filippi”


 

180px-The_Voice_Logo

[Articolo a cura di Fede]

Avvio promettente per il nuovo “talent” di Raidue “The Voice” con  uno “share” del 12,34%, salito al 15% nell’ultimo segmento, nonostante il debutto in una serata difficile come il giovedì e una contro programmazione dei maggiori competitor quali la seguitissima “fiction” di Raiuno “Che Dio ci aiuti”, un film da record di incassi Bisio-Siano di Canale5 che e infine “Servizio Pubblico” di Santoro sulla 7.

Lanciato senza debordante strepito o profusione di aggettivi magniloquenti da parte della stampa e della tv, ma con una promozione mediatica giocata piuttosto sull’attesa di un prodotto autenticamente innovativo e capace di “scardinare” gli schemi ormai logori e ripetitivi del genere a cui esso appartiene. E le aspettative non sono andate deluse, “The Voice” non ricalca formule trite ritrite a cui il pubblico italiano è ormai abituato,ma si ispira a un “format” ampiamente testato e con notevolissimi consensi, all’estero che ha conquistato la Raffaella nazionale, che, per questo,  ha pensato, di portarlo in Italia.

Scenografia minimalista eccezion fatta per le poltroncine girevoli dei giudici, molto “futuribili” nel “design” e che ricordano vagamente quelle dell’astronave “Enterprise” di “Star Trek, e una gigantesca mano che impugna il gelato di un microfono quale simbolo e autentica griffe della trasmissione e il pubblico “silenzioso” inquadrato in lontananza, dal quale provengono gli applausi, ma nessun vocio di sottofondo, del tutto banditi gli schiamazzi che invece trionfano nelle riserve del “trash”.

Uno spettacolo ben congegnato, dotato di ritmo, appassionante, incalzante e vivace, mai pesante, costruito attorno a una squadra di professionisti di prim’ordine per competenza ed esperienza sul campo, da Raffaella Carrà a Cocciante, a Pelù e Noemi, quattro giudici “atipici”, affiatatissimi, in armonia pure quando si è trattato di “contendersi” i concorrenti, ai quali spettava, novità assoluta, la scelta del “tutor”. In stile completamente contrapposto ad altri talent, uno su tutti in particolare, senza bisogno di nominarlo, in cui gli insegnanti,  in guisa di “stupide galline che si azzuffano” (ndr la citazione è presa in prestito da “Bandiera Bianca” di Battiato) hanno sempre dato un’immagine di sé assai poco credibile e sicuramente non esemplare.

La vera “rivelazione” della trasmissione è stato il “coach” metallaro pluritatuato e palestrato Piero Pelù, una sorgente inesauribile di battute irresistibili, di una simpatia travolgente che ha sorpreso un po’ tutti, che con il suo fare persuasivo da diavolo tentatore è riuscito a “inforcare” e accaparrarsi i candidati, almeno, sulla carta, più grintosi e a lui affini. La carrellata di personaggi inediti, o quasi, visto che uno di loro è già stato a Sanremo, ha visto scorrere, complessivamente, delle belle voci generalmente intonate, qualche timbro interessante, qualche copia-carbone di artisti affermati, scartata da subito, qualche sfumatura “bisex” che ha completamente portato fuori strada, nel corso delle “blind audition” nello specifico, Noemi, comunque, “se son rose, fioriranno” nel corso della prossima gara vera e propria.

I giudici si sono distinti anche nel  trattamento riservato ai partecipanti, in particolare quelli che non sono risultati fra i prescelti, nessun  ha infierito su di loro, né li ha sottoposti all’umiliazione di commenti mortificanti, scoraggianti o derisori, ben lontani dallo stile e dal compartamento di altri ben noti giudici su altre reti, in altre atmosfere dove il buon gusto, in genere, non alligna; Raffaella Carrà stessa spiega in un’intervista i motivi della linea “sobria” perseguita dalla trasmissione (da “Nuovo” n. 10 14/03/2013) e sottolinea la “Responsabilità nei confronti dei ragazzi e delle ragazze che concorrono a –The Voice-“ e prosegue “E’una gioia dare possibilità ai giovani. E’vero che molti di loro andranno a casa, ma voglio che sentano che non hanno perso tempo e che il passaggio a –The Voice- non è stato inutile. Se vanno via con questo pensiero, è positivo perché capiranno che devono ancora migliorare. Come sempre”. E intanto sul Web fioccano i commenti a migliaia sulla trasmissione e sono in massima parte entusiastici. Che “The Voice” rappresenti una svolta nella concezione del “talent show” e sia riuscito a colpire nel segno?

23 comments

  1. Buona domenica a tutte!Avete visto “The Voice (of Italy)”?che ne pensate?tutt’altro che certi “talent” della concorrenza, no?

    1. @Fede ciao, visto e mi è piaciuto, penso che la gara sarà senz’altro più interessante. I 4 giudici Pelù simpaticissimo, Cocciante è Cocciante, la Carrà simpatica, Noemi invece non la trovo all’altezza del ruolo. I concorrenti molto bravi, su tutti Vurchio. Sarà forse che ai provini mi sembrano tutti più bravi, ma questi rispetto a quelli di amici, ma anche a quelli di xfactor, credo che siano superiori e anche di molto. Solo una cosa mi ha lasciata perplessa e cioè come alcuni concorrenti possano aver scelto Noemi o la Carrà quando avevano a disposizione 2 grandi artisti come Cocciante e Pelù.

      1. @Maria57: ciao!ovviamente continuerò a guardare “The Voice”, spero che finalmente si tratti di una trasmissione “in crescendo” riguardo a emozioni ed adrenalina e che via via possa conquistare sempre di più i favori del pubblico, che già sta dando segnali positivi sul Web, commentando nei siti. I concorrenti che hanno scelto Carrà e Noemi?credo ci sia stata un’equa distribuzione fra tutti i “tutor”, lo so che Piero è una specie di “asso pigliatutto”, lo vogliono in tanti, ma si devono formare 4 squadre. Quando la gara entrerà “nel vivo” magari vi farò un secondo “post”, sarà interessante il confronto con “Amici di Maria”, per cui ci necessita un continuo scambio di informazioni.

      2. @Fede è proprio questa equa distribuzione che mi lascia perplessa, non è che se li sono spartiti ancor prima di andare in onda? Comunque sia il risultato mi piace.

  2. @Valethevoice: mia hottissima!ho letto di là, tu Argentero, io invece non disdegnerei un tipo alla Piero Pelù, le facce “da forca” e gli scomunicati mi sono sempre piaciuti.

  3. Buona domenica a tutte! Debutto col dire Piero pelù ti adoroooooo! 😉 Energia ,simpatia, quel pizzico neanche tanto nascosto di pura follia….mi ha letteralmente conquistata! Ho trovato ,il programma e la formula innovativa e originale! Concordo con Star …per la grande professionalità e il rispetto che i giudici hanno avuto per i concorrenti! La Carra…ancora una volta ,nonostante la veneranda età ,affronta le sfide con energia e positività! Bella l’energia e la sinergia con gli altri giudici! Cocciante ancora un po’ trattenuto e Noemi di una semplicità disarmante …che ancora non ho inquadrato per bene! Conclusione il mio voto è.. pollice in sù…a differenza di un altro programma dove rimango sempre più sconcertata

      1. Grazie STAR! Fede….complimenti, sempre più brava e professionale! 😉 Quello….che dovrebbero imparare in tanti 😀

    1. @Anna: ci sono almeno 4 o 5 ragazzi (e non solo, c’è anche Savio, di 45 anni) con buonissime potenzialità di crescita.

  4. Buona Domenica a tutte.

    Ad Amici i CANTANTI devono ARRIVARE, poi se anche ESALANO note stonicchiate NON ha importanza (vedi Pulli su cui la Maionchi e Zerbi hanno puntato nella scorsa edizione facendo i diavoli a quattro fino a che non sono riusciti a spuntarla su chi invece CANTAVA veramente).
    A The Voice guardano un po’ tutto, ma in primis la VOCE. Che poi una voce arrivi o no al cuore di chi ascolta rimane un fatto Soggettivo che NESSUN giudice può arrogarsi il diritto nel decidere per gli altri, COSA questa che invece fanno i finti insegnanti di Amici, Zerbi-Maionchi in testa, e mammà OVVIAMENTE, che fanno passare CHI piace a LORO fregandosene degli altri, di chi ha Talento, di chi sa cantare.

    1. @Nessuno: ciao!sostanzialmente nella “promozione” dei candidati di “The Voice” alla fase successiva, sono stata d’accordo con i giudici, i migliori devono andare avanti.
      Cosa vuoi che capiscano quelli che hai definito “finti insegnanti” di “Amici”?Zerbi e Maionchi sono discografici, credo Rudy sia ex, ma non cambia di molto, il resto conta ancora meno, la Di Michele, poi, è l’ “inutile e il superfluo”, il risultato è il pollaio di “stupide galline che si azzuffano” di cui ho scritto sopra nel “post”, dove la valutazione e il supporto di “tutoring” agli aspiranti “talenti” viene all’ultimo posto. L’unico vero insegnante era Luca Jurman ed è scappato da quel manicomio, là dentro non aveva una sua collocazione.

  5. Ragazze, mi fareste un piacere?non riesco più a caricare i video qui, non vengono copiati, mi mettereste il video di “Sole Nero”, dei Litfiba, cantato da Pelù?Grazie.

  6. Buon pomeriggio,anch’io ho visto THE VOICE non dall’inizio ma ogni tanto cambiavo canale,Pelù è stato per me una bella scoperta molto simpatico ,la Raffa nazionale poi è sempre una garanzia,Cocciante per il momento mi è sembrato un pò ingessato,ma sicuramente si scioglierà nelle prossime puntate,Noemi anche lei un pò da scoprire,i partecipanti di sicuro a livello superiore rispetto ad un altro programma di cui non cito il nome.L’unica cosa che mi ha lasciata un pò basita è stata quando i giudici non hanno fatto passare quel ragazzo perchè non avevano capito se si trattava di un uomo o di una donna,perchè il ragazzo era bravo.

  7. @Francy73: sì, hanno eliminato quel ragazzo con la voce dalle sfumature “femminili”, ma perchè i giudici si erano un pò “straniti” e d’altra parte nella squadra di Noemi era già stata ammessa una ragazza il cui sesso, dall’aspetto fisico, era di dubbia identificazione, così come la sua coloritura vocale, molto “ibrida”, non si poteva nemmeno esagerare con le “particolarità”.

    1. Concordo….ma d’avvero bravo..senza sé e senza mà! Peccato….ma le valutazioni sono soggettive, e poi 4,sù 4…..risultato?????? dI difficile collocazione…troppo raffinato…e si sa! 😉 😉

  8. Buonasera a tutte e complimenti Fede per l’articolo,anche io ho seguito The Voice sopratutto per curiosità,visto la caratura dei giudici e perchè tutto quello che tratta di musica mi interessa.Cocciante con la sua musica ha accompagnato tutta la mia vita fin dall’adolescenz a,lo adoro,quindi non voglio perdere l’occasione di vederlo e di conoscerlo meglio,visto che le sue apparizioni sono rarissime ormai.Piero Pelù è un mito,un pazzo simpaticissimo e spregiudicato,però per ora mi sembra el diablo camuffato da agnellino,vedremo più in là cosa combina.Raffaella è un’icona televisiva conosciuta in tutto il mondo con grandissima esperienza in tutti i campi dello spettacolo,molto seria e professionale e con una vitalità invidiabile a 70 anni suonati,mi fido di lei.Noemi boh,non riesco a decifrarla,è una brava cantante,molto spontanea e simpatica,ma con qualche guizzo di presunzione,non so forse mi sbaglio. Lo standard dei partecipanti mi sembra abbastanza alto a parte qualche esclusione che non condivido,penso che ne vedremo delle belle nelle prossime settimane!

    1. @Annarosa: grazie!sì, seguirò anch’io nelle prossime settimane. I giudici sono mitici, Noemi forse non ha ancora mostrato il suo vero volto, ma ha 20/30 anni meno dei colleghi, che si senta un pò schiacciata da personaggi così “ingombranti” e con carriere interminabili?

      Mi hanno colpito molto le parole di Raffaella che ho riportato nel “post”, ha detto che loro, come “tutor” avvertono molto la “RESPONSABILITA’ ” verso i ragazzi che partecipano a “The Voice”, è vero, in certi casi basta una frase uscita male, un’espressione del volto corrucciata, un cenno di dissenso netto e il malcapitato “sotto esame” si è giocato sul nascere qualsiasi possibilità di tentare la strada della canzone, ci vuole molto tatto, proprio quello che ha sempre avuto la sgangherata commissione di “Amici”, no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...