Giorno: marzo 24, 2013

La tv sempre più Gaberscik…


Che fossi dotata di capacità di ragionamento e in grado di andare oltre le apparenze, è cosa nota per chi mi conosce, ma che le mie teorie, sarebbero state ben rappresentate ed espresse al meglio da un blogger di fama come Lord Lucas, arriva proprio inaspettato. Un blogger da me rivalutato ultimamente, che da un pò di tempo sta dimostrando di non aver paura di dire, di denunciare fatti e situazioni, ponendosi di traverso contro un certo potere che la fà da padrone in vari campi dello spettacolo.Business, compromessi, raccomandazioni, senza comunque togliere il merito a chi ce l’ha,sembrano gli ingredienti indispensabili, per il successo “tranquillo” ed esaltante, il successo col “botto” per dirla semplice. Ma… che il vento stia cambiando? Leggete qui:

Figlia d’arte e first lady della comunicazione. Il suo nome è Daila e da lei dipendono molti dei successi tv di stagione
C’erano una volta gli agenti tv in grado di piazzarti in reality o di procurarti un’ospitata. Ora tutto questo è out. E non è solo Lucio Presta che, grazie al potere d’acquisto di Roberto Benigni, porta Elisa Isoardi e Federica Panicucci in prima fila ad abbeverarsi di critica dantesca.

Lo stesso Beppe Caschetto, con la sua Itc, ha formato una duplice alleanza con un potere nobilitante più forte, visto che molti suoi artisti lavorano grazie all’impegno. Per capirci, quest’anno il vero successo ce l’hanno solo quelli saliti sul carrozzone di Giorgio Gaber, beneficiando della sua aura radicalchic. Anzi Gaberscik.

Era il 30 novembre 2012, quando usciva il triplo Cd per Gaber… io ci sono, il più grande tributo mai realizzato nella storia della musica, a cura della Fondazione Gaber presieduta dalla figlia Dalia (la cui mamma è Ombretta Colli). Fazio gli dedicò uno speciale del lunedì di un’autoreferenzialità pazzesca (per non parlare dei molti tributi musicali imbarazzanti, per quanto inadeguati).

Peccato che Dalia Gaberscik non sia una figlia di qualunque, ma una donna molto influente. E’ infatti, al timone di uno dei più importanti uffici stampa di spettacolo, vale a dire Goigest, che fino a qualche anno fa aveva dimenticato il buon nome di papà, facendo comunicazione dell’Isola dei famosi.

Lei stessa commentava così il suo percorso nel 2010, in un’intervista a La Stampa:

“Ho iniziato nel 1986 e dal ‘90 al 2000 ho lavorato all’ufficio stampa di Canale 5, Rete4 e Italia 1. Felice. Sono uscita perché avevano preso un superiore con cui non andavo d’accordo, era terribile, tutto quello che facevo per lui era mal fatto. Ho approfittato della mia seconda maternità per fuggire. Ero disperata, poi ho rischiato del mio e mi è andata bene. Il mio potere è la correttezza e la riconoscibilità. Il mio patrimonio sono i rapporti. Il mio lavoro è fatto di mediazioni e compromessi, inconcepibile per mio padre. Non avrebbe condiviso il mio lavoro”.
Ora, quindi, che il trash è morto e la cultura fa girare molto più credito (anche in senso monetario), tanto vale dare in pasto Gaber proprio a tutti. La regia dell’apertura al pop di Fabio Fazio, in realtà, è tutta di Dalia. Dalia è la prima che ha fatto accedere all’intellighenzia di sinistra, e quindi ai programmi di RaiTre, Emma Marrone ammettendola nel progetto.
dalia-mengoni-434x350
Ma Dalia è la stessa che, oltre ad aver fatto cantare Destra sinistra a
Mengoni, ha vinto con lui Sanremo 2013 (Goigest ne è l’ufficio stampa), Mengoni che ora è ospite su RaiTre una settimana sì e l’altra pure. La stessa Dalia, pur simpaticamente, promettava sui social – a chi votasse Mengoni – di restituire gli sms come l’Imu.

Molto vicina alla Fondazione Gaber è anche Nicoletta Mantovani, vedova di Pavarotti, guarda caso giurata di qualità a Sanremo (come anche la Dandini fa parte dello stesso entourage, essendo artista di Caschetto che è molto vicino alla Gaberscik).

Insomma, il disegno del melting pot è partito dalla Gaberscik, che ha dato in pasto Destra sinistra persino a Rocco Papaleo, reduce dalla foca di Sanremo 2012 e dalle commedie leggere.
Suo anche il merito di aver ripulito l’immagine di Luca e Paolo, portandoli nel giro satirico che conta. Anche loro, gaberisti della prima ora e ormai attori impegnati di teatro, sono passati dalle gag Mediaset-centriche del flop di Scherzi a parte – con ospiti del calibro di Iva Zanicchi e Massimo Boldi – a un gettone fisso nel tempio della credibilità, Che tempo che fa. Dopo aver persino fatto i supplenti di Crozza nella copertina di Ballarò.

E, poi, ancora Neri Marcorè, reduce dall’omaggio Un certo signor G., da quest’anno conduce Neripoppins su RaiTre. La stessa rivelazione dell’opinionismo catodico, Andrea Scanzi, ora conduttore di Reputescion su La3, ha scritto lo spettacolo Gaber se fosse Gaber, patrocinato dalla Fondazione Gaber, che attraversa i teatri d’Italia dal 2011 e continuerà fino al 2013.

Gaber ha portato semplicemente a tutti fortuna o, semplicemente, c’è una nuova egemonia culturale, a cui fa scik (e fatturare) aderire?
[Fonte Tvblog]

E non si dica che tutti siano rosiconi, semplicemente forse più… smaliziati e osservatori! E… nel caso di Lord Lucas ovviamente … molto informati!

Marco Carta raddoppia ai Kids’ Choice Awards! 2013!


Marco Carta un altro sardo che, in sordina, passo dopo passo e senza tanti clamori, raggiunge obiettivi importanti. Sostenuto dai suoi tantissimi fans, imbattibili quando si tratta di “votare” e  che lo seguono ovunque, si attesta per la seconda volta Miglior Cantante Italiano ai KCA 2013 battendo  Emma Marrone,Chiara Galiazzo, Emis Killa, anche loro in nomination. Ecco la notizia:

Marco Carta (ri)vince i Kids’ Choice Awards!

Marco Carta raddoppia! Marco è stato eletto Miglior Cantante Italiano ai KCA 2013 e conquista così il suo secondo dirigibile!Il titolo del suo ultimo singolo “Scelgo Me” sembra avergli portato fortuna. A scegliere lui sono stati davvero tantissimi! Grazie ai voti dei suoi fan Marco ha battuto l’agguerrita concorrenza di Chiara, Emis Killa e Emma Marrone.Da maggio Marco Carta sarà impegnato nell’Anteprima Tour: chissà se volerà da una tappa all’altra usando i suoi dirigibili… Sintonizzati il 27 marzo alle 20:30 su Nickelodeon per vedere il messaggio di ringraziamento di Marco per tutti i fan che lo hanno votato!

[Fonte Nickelodeon]

Aggiornamento: il ringraziamento di Marco ai suoi fans:

Cosa posso dire?
Come?..
Ogni parola vi é talmente debitrice che vola dalla mia bocca leggera come una cosa scontata..
Il mio grazie..
Mi avete reso così contento!
È un periodo di grande felicità per me, questo!
E voi avete dato il tocco che in maniera indubbia fa la differenza..
Non so cosa dire..
Davvero.. Non voglio fare l’ipocrita nel dire che non ci speravo..
Io concreto con voi, io realizzo con VOI..
Vi amo InFiNiTaMeNtE..
Marco.