Valerio Scanu a Capizzi… resoconto “speciale”.


vale

Valerio Scanu il 28 luglio si è esibito a Capizzi in una tappa del suo tour live acustico in versione estiva che sta portando in giro per l’Italia. Per non essere ripetitiva pensavo di dare “forfait” questa volta, riservandomi di scrivere del prossimo concerto a La Maddalena, il 12 Luglio, a cui assisterò, ma visto che una utente del blog ha postato un resoconto “diverso” ad opera di un “non  fan”, ho deciso di pubblicarlo, fatte alcune valutazioni. Quali?  Perchè è giusto che si sappia l’effetto dirompente che provoca Valerio Scanu all’ascolto live e perchè ogni  suo concerto in fondo  è degno di nota considerato che il cantante e il suo successo “mancano” di  risonanza e divulgazione mediatica, riservata invece  ai “prescelti” dello star system musicale “insensibile”, per volontà o per negliegenza, ad una delle più belle voci  del panorama musicale italiano  e  su cui, chi di dovere, forse condizionato dalle lobby del settore… nicchia, preferendogli  artisti modaioli del momento  ” interpreti” di un genere musicale  del mercato discografico che, come si dice…”tira”.  Peccato… in fondo il nostro Paese nel mondo è conosciuto come il “Paese del bel canto” e chi meglio di Valerio Scanu potrebbe rappresentarlo nel mondo?

Questo il resoconto che ho scelto:

“Buongiorno a tutte, non dico tutti perché ho l’impressione che il pubblico maschile sia alquanto latitante. Capitolo Capizzi. Sarebbe sufficiente dire che dopo essermi sciroppato 1360 km di strada ne è valsa la pena e chi era assente non ha idea di ciò che si è perso. Potrei riassumere con sole tre parole: BRAVO! BRAVO! BRAVO! ma non è sufficiente a descrivere il concerto (?!?)…. definirlo concerto è riduttivo: SPETTACOLO!!! è il termine giusto. anzi, sostituire i tre bravo con TRAVOLGENTE — COINVOLGENTE — DIVERTENTE. ma andiamo con ordine, perché lo spettacolo di Capizzi merita una profonda riflessione di ciò che è stato e non si può liquidare in tre parole. premessa: Capizzi è su un cucuzzolo del Parco dei Nebrodi ad una quarantina di km dalla costa e si raggiunge tramite un’assurda mulattiera (definirla strada sarebbe un complimento) fatta di estenuanti tornanti e mucche al passeggio sull’asfalto. Valerio arriva come al suo solito a pochi minuti dall’inizio del concerto, fissato per le 23,30 (!!!) grazie alla bontà del parroco che festeggiava il santo del giorno… inizia il concerto col solito ritardo di un bel quarto d’ora! Valerio parte con “aria colorata” e “credi in me”, molto sottotono in verità e con una smorfia di dolore molto visibile nel viso, purtroppo nell’arrivare un fastidioso mal d’auto l’ha messo KO per un bel pezzetto, ma da bravo professionista qual’è è salito comunque sul palco. Travolgente: passati questi due brani è stato uno tsunami di emozioni continuo ed ininterrotto, l’interpretazione di “amami” è andata oltre a ciò che avevamo sentito fino ad ora. Coinvolgente: “morirò d’amore” che a Valmontone non mi aveva particolarmente colpito, oltre che l’esecuzione pressoché perfetta tecnicamente parlando, qui ha colpito con un livello emozionale mai provato prima, tanto da indurlo a qualche lacrimuccia ben visibile anche in lontananza e lasciare alle coriste la chiusura finale del brano; personalmente anche “il cerchio della vita” mi ha preso talmente tanto da sentirmi letteralmente rapito. Divertente: ma se vi dicessi che potrebbe a buon titolo essere un “Fiorello in erba” mi credereste? ci ha fatto ridere con le imitazioni della Belen, in pieno concerto ha preso una “discussione”, chiamiamola così, con Martino per un non meglio specificato accordo che doveva dargli… e il buon Martino a fargli da spalla! Avete presente le dissertazioni fra Totò e Peppino? Ad una corista (Sara) si è rotto un tacco: e Valerio …. “dietina, dietina”…. ne hanno fatto una deliziosa scenetta estemporanea; ne è venuto fuori, nel suo complesso, uno SPETTACOLO veramente unico ed originale. Chi non era lassù non può capire, le emozioni si vivono, raccontarle non le rendono giustizia. ho applaudito, ho ballato, ho riso, un’emozione senza fine che mi ha fatto dimenticare la stanchezza cronica e ricaricato le batterie oramai esauste. Ciliegina sulla torta: un’interpretazione di “show must go on” magistrale ed emozionante, superiore a quanto visto a Valmontone, a conclusione di una Grande Nottata. Se questo è l’effetto “mal d’auto”, caro Valerio, allora ti dico di sentirti male a tutti i concerti, perché ciò che hai fatto a Capizzi è una cosa talmente grande, bella ed emozionante che forse nemmeno ti rendi conto. Personalmente alla fine spettacolo sono andato dal “Buon” Martino a stringergli la mano e fargli i complimenti perché lo “staff” ha fatto veramente un lavoro eccezionale contribuendo molto alla riuscita del tutto. Concludo con: Grazie della nottata Valerio, ne avevo bisogno! [Max…]

…A proposito se non avete avuto modo di partecipare alla presentazione del suo disco autoprodotto  Valerio Scanu live in Roma  il CD e DVD contenente il meglio del concerto che ha tenuto lo scorso 17 dicembre all’Auditorium Parco della Musica a Roma, agli instore di Roma, Milano, Mesagne e Marcianise  e non lo avete ancora acquistato, rimediate subito, è un disco “speciale” riprodotto in modalità live per far rivivere le emozioni della serata a chi non ha potuto esserci. Non dovrete fare altro che recarvi presso i migliori negozi di dischi, collegarvi agli online store o partecipare alle tappe del tour live acustico  di Valerio Scanu. Le emozioni sono assicurate!

Seguiteci e sarete informati sulle prossime date.

 

 

34 comments

  1. Buongiorno a tutte!

    Questi sono gli articoli che mi piace commentare!!
    Complimenti a Max, bellissimo resoconto, scritto in modo dettagliato senza trascurare nessun particolare, sembrava proprio di essere lì.
    Mi fa piacere leggere le emozioni provate da un ” non fan ” che ci fanno capire, quanto Valerio arrivi al cuore della gente. Se lo senti una volta non ne puoi più fare a meno.

    1. Ciao Gloria, ERA un “non fan”, ora mi sembra a tutti gli effetti un fan. Questo succede soprattutto se lo si ascolta senza pregiudizi!

    2. @ Gloria tesò….noi lo sappiamo bene quanto @ Valerio arrivi al cuore della gente….😊basta ascoltarlo una volta e non ne puoi più fare a meno..😉il resto sono solo inutili e povere “chiacchiere”!!

  2. Valerio Scanu
    Ti piace · 10 minuti fa

    14 settembre 2013: Valerio Scanu ospite del Radio Italia anni 60 LIVE tour a Ragonà frazione di Nardodipace (VV) in Largo Alfieri, ore 21.00
    YESSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSS! 😀 😀

  3. No …va behhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!
    Quanto è bello quel pianoforteeeee!;)
    Un pezzo di tutti noiiiiiiii! 😀 😀

  4. Buonasera a tutti! Bellissimo questo resoconto!! Ho visto un po di video sempre molto bravo :)Nel frattempo ho ritrovato tramite fb dove qualcuno lo ha postato 😉 il video che cercavo tempo fa,……..per rinfrescare la memoria a certe personcine………………Valerio la telecamera ti Ama!!!Lui ; immenso!!Listen……………………….

      1. Non me lo fa postare solo il video.. :(In ogni riguardatelo, si tratta della sfida dei talenti a TORINO…….

    1. Ahahahah in pratica l’ho messo 2 volte…più 3 con quello di Anna ahah , comunque è una playlist,quindi ci sono tutti i video caricati fino ad ora , ciao a tutte!:)

  5. Ciao blog,oggi arrivo tardi,ho avuto i muratori in casa,@Star,vedo che il resoconto di Max ti ha particolarmente colpito,lo stesso effetto che ha fatto anche a me,diciamo che è una voce fuori dal coro,che ci garba moltissimo.Grande Valerio che nonostante il mal d’auto(io ne sò qualcosa)ha fatto uno spettacolo eccezionale,ma si sà che Scanu è una garanzia,come aveva dimostrato già in altre occasioni,cantando sotto la pioggia,o con 40 di febbre,anzi a quanto pare in queste occasioni riesce a dare il massimo ancora di più,insomma ma dove si trova un altro artista così…….,vado a guardarmi un pò di video,per la cronaca la canzone cantata con le coriste non è la stessa di Valmontone,ma questa volta è toccato a Alicia Keys If I Ant’t Go You


  6. Riprendiamo con….ricordati di noi! 😉
    Ciao Francy…e sì il nostro artista è inpareggiabile…dal peggio ne esce senpre in crescendo! 😉


  7. sI BALLAAA..LA MIA COPERTA SUL CUOREEEEE!
    vIENI..VIENI ,NON TI DEVI PREOCCUPARE..TUTTO BENE ..TUTTO BENE!:D

  8. “Cari giovani, non sotterrate i talenti, i doni che Dio vi ha dato! Non abbiate paura di sognare cose grandi!” (Papa Francesco)

    Io avrei modificato un po’ il pensiero; non sono i giovani a sotterrare i talenti, non sono i giovani ad aver paura di sognare in grande. Non sempre almeno. Ci sono anche quei giovani che posseggono non solo il talento ma anche la tenacia ed il coraggio per buttarsi e provare a realizzare quei sogni. Ma non sarebbe meglio se nessuno in questa sporca società si permettesse di decidere per gli altri?
    Non sarebbe meglio se non fossimo in una sorta di dittatura dove solo gli eletti (leggasi: raccomandati) possono fare e dire tutto ed il contrario di tutto, a giorni alterni, senza mettersi mai in gioco sul serio, ricevendo comunque riconoscimenti immeritati? Non sarebbe meglio se i “grandi” ed i “potenti” non esistessero più? Se ognuno fosse libero di esprimere il proprio talento senza doversi guardare le spalle, non sarebbe più bello? Ed, infine, se una persona capace non venisse ostacolata, col tentativo di sotterrare il suo talento, dai potenti detti prima non sarebbe incentivo, per tutti noi giovani, ad osare di più?
    ‪#‎utopia‬ ‪#‎stovaneggiando‬ ‪#‎èilcaldo‬
    Questo è un messaggio chiaro e preciso..affinchè ,un giorno(utopia pura),lascino il pubblico decidere liberamente !
    Quando qualcuno ci si butta con tutto se stesso,è difende quello in cui crede con tutte le sue forze…sarebbe quantomeno saggio…lasciarli la strada libera…e non nasconderlo!
    Bravo Valerio ..difendi i tuoi sogni…costruisci il tuo futuro e sopratutto credi sempre in te stesso…perchè ,tutto questo non ha prezzo!

  9. Grazie a Max per questo bel resoconto e a Star per l’articolo..quanto mi manca un live di Valerio, per ora di certo c’è il concerto di Roma ma chissà non capiti qualcosa prima 😉

  10. Buongiorno …………….grazie mille per il resoconto a Max e l’articolo a Starr . Altro capitolo , partecipazione a tale e quale , non so se fosse positiva o meno so solo che quando leggi che due dei partecipanti lasciano l’agenzia alla quale appartenevano(Presta ) e approdano a quella di Conti ( Vegastar http://www.vegastar.it/artisti.html) ti girano le p…………..(stessa agenzia dalla quale provenivano quasi tutti i partecipanti al capodanno di rai uno ) coincidenza ? puo’ essere ………….

  11. @Buongiorno a tutte, 😃adoro questi tipi d “resoconti” e nin vedo l’ora di ascoltarlo nuovamente dal vivo alla @ Maddalena..😘…sono molto dispiaciuta che @ Vale non partecipi al programma di @ Conti,😉grandissimo errore non averlo nella trasmissione…..😉sarebbe stato uno dei programmi più visti….peggio per lui …😉

  12. Buongiorno a tutte.
    Sicuramente quelli del programma ci hanno rimesso non scegliendolo, ma per Valerio forse è meglio così, non era il programma giusto per la sua arte che non è quella di imitatore, anche se in quelle vesti è molto divertente. Valerio deve cantare con la sua voce e non imitare quella di altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...