Giorno: agosto 28, 2013

Valerio Scanu , una piacevole chiacchierata e …l’intervista


VS1

Ho incontrato Valerio Scanu nel back stage dopo il concerto di La Maddalena il 12 agosto 2013.  Non era previsto, ma è capitato e forse … doveva capitare. Gentile, modi eleganti, sguardo limpido  e diretto, mi fa accomodare accanto  a lui ma mi posiziono in modo tale da stare di fronte al mio interlocutore, come preferisco solitamente. Mi presento col mio nome all’anagrafe, ingrano la marcia e parto in… quarta, mi sento preparata in materia.  La  sua pettinatura, che so farà chiacchierare il web,  è perfetta, gli dona, il suo sguardo è diretto, ma  mi colpisce la sua pacatezza che si riflette nei modi, nella gestualità e  nella parlata, ormai quasi priva di “inflessione” dialettale. La chiacchierata si sviluppa con naturalezza, è piacevole, il suo  parlare fluido e “ricercato” nei termini, i congiuntivi al posto giusto, noto con piacere la mancanza di diffidenza nei miei confronti e penso che forse  in qualche modo sappia che di me si può fidare,  ma non volendo  peccare di presunzione preferisco pensare che Valerio Scanu   sia semplicemente come appare, disarmante nella sua “naturalezza”  come il suo sorriso aperto, sincero. Mentre lo osservo penso che la mia impressione su Valerio Scanu “artista”  trovi  pieno riscontro anche  nel giovane uomo che mi sta davanti, insolitamente  maturo per la sua età e saldamente ancorato alle cose semplici della vita e ricco  di quei valori che nemmeno  i “bagliori” del successo sono riusciti ad indebolire.  Il tempo scorre veloce, arriva il momento per lui di andare…  lo ringrazio, gli tendo la mano e lui si avvicina per un più confidenziale “bacetto” e in quel momento   un profumo delicato mi avvolge, non è il mio  e realizzo e considero che … nonostante le oltre due ore di concerto sotto le luci dei riflettori  … Valerio Scanu  sa di “buono”  ….

Come promesso ecco l’intervista:

D: Conosci te stesso? Definisci te stesso con 5 aggettivi:

R: Mi conosco abbastanza (sorride) ambizioso, generoso, permaloso, , scontroso e… focoso …

D: Il 12 Agosto, il tuo Tour live in acustico ha fatto tappa a La Maddalena dove sei nato e cresciuto e dove abitano i tuoi genitori ed è stato un successo, io c’ero e posso confermarlo, quanto secondo te sono orgogliosi di Valerio Scanu i tuoi conterranei?

R: I miei conterranei credo siano orgogliosi… Cioè, come da tutte le parti c’è chi ti sostiene e chi ti rema contro… Spero che quelli che mi sostengono siano la maggioranza…

D:  A 23 anni sei un cantante di successo che si autoproduce e possiede un’etichetta discografica sua, ma se ti offrissero un contratto discografico ci faresti un pensierino nonostante tutto?

R: Assolutamente sì… Ovviamente ci devono essere dei presupposti giusti da entrambe le parti… Diversamente, sarebbe inutile…

D: Nella veste di imprenditore di te stesso quali sono le maggiori difficoltà che incontri? E quali invece i benefici?

R: Difficoltà tante come tante le persone che ti remano contro, che sgomitano ecc.ecc… Il beneficio principale è la soddisfazione di portare avanti un progetto tutto mio e avere attorno uno staff motivato che lavora col cuore per ottenere buoni risultati…

D: Il Gossip su di te è abbastanza attivo e attinge spesso da materiale che tu condividi con i tuoi fan, ma spesso le cose che fai o che dici vengono travisate e stravolte nei contenuti, perché secondo te e quanto ti disturba?

R:  Perché fondamentalmente non faccio nulla di strano… Però per fare gossip e ottenere views alcuni pseudo-blogger ci ricamano parecchio sopra…

D: Nel mondo musicale e della televisione in cui ti muovi puoi dire di avere delle “amicizie” di cui fidarti?

R: Qualcuna sì, altre assolutamente no… Col tempo riesci a capire quanto la parola amicizia sia molto meno scontata di quanto la si creda…

D: Il tour live acustico teatrale e quello estivo ancora in corso ti hanno soddisfatto come riscontro di pubblico o ti aspettavi di meglio?

R: Sicuramente si può fare sempre meglio però non posso che essere soddisfatto…

D: Finita l’estate cosa riserverai ai tuoi fan che sembrano insaziabili? Ci sarà una pausa?

R: Eheh… Oltre la data del 15 dicembre a Roma farò una pausa invernale per preparare il nuovo disco…

D: Hai detto che ti piacerebbe tornare sul palco di Sanremo, pensi che basti avere un “pezzo forte” o … serve anche altro?

R: Beh… Sicuramente il pezzo deve essere forte ma non credo basti… Sinceramente devo ancora capire bene il meccanismo di scelta…

D: Se Maria De Filippi ti volesse produrre cosa risponderesti? Hai comunque avuto qualche offerta da parte di altre etichette discografiche dopo il tuo distacco dalla Emi?

R: A Maria risponderei di sì perché Maria ci vede lungo… Non ho ricevuto offerte da altre etichette…

D: Le radio e la televisione sono mezzi divulgativi di massa per eccellenza, secondo te sono indispensabili o la notorietà può trovare sfogo anche per altre vie?

R: Sicuramente radio e TV sono indispensabili… Per ottenere notorietà, sinceramente, al giorno d’oggi non so quale altra via si possa scegliere…

D: Come nasce l’idea di intervistare personaggi del mondo dello spettacolo sotto le lenzuola? c’è qualche aneddoto che puoi raccontarci?

R: Ahahah… In realtà mi è stato chiesto se volessi avere una rubrica di un settimanale tutta mia e da lì ho iniziato a pensare come fare qualcosa di nuovo, di diverso… Ho intervistato tanti vip, vip-amici (sorride)  dai una cosa carina anche se impegnativa...

D: Su che genere di musica ti orienterai nel nuovo cd in fase di ultimazione, solo neo-melodico o ci saranno venature -rock- come molti di noi vorrebbero? Sono previsti brani in inglese?

R:  Per il Nuovo disco non ci saranno brani in inglese (espressione triste)  sarà però un disco pop.

D: Dici sempre che la tua forza sono i tuoi fan, ma non c’è stata mai una volta che hai pensato che fossero ” ingombranti” e/o ” imbarazzanti” ?

R: Qualche volta è capitato che volessero entrare troppo nel privato e lì un po’ d urto ti viene… Sono io che decido chi può entrare a casa mia non come personaggio famoso bensì come persona… Il volersi imporre mi da un urto pazzesco…

D: Ti ritieni immune da ” colpe” nel deterioramento del rapporto con la tua ex casa discografica?

R: Non è una questione di colpa, è una questione di scelte…

D: La tua auto-produzione è libertà o costrizione, l’hai decisa o sei stato costretto a deciderla?

R: È sicuramente libertà…

D: “In una delle tue ultime interviste su E’ Donna hai parlato della preparazione di un duetto con un’artista che ammiri molto, si tratta di un pezzo inedito o di un brano del repertorio dell’artista in questione ?”

Ehehh… Inedito (strizza l’occhio)

D: Per la parte strumentale dei brani inediti del nuovo disco di cui sei autore a chi ti sei affidato?

R: Questa è una domanda alla quale non posso rispondere…

Ringrazio  Valerio Scanu per l’intervista  e  Daniele per la gentile collaborazione.