Guido Barilla dopo le polemiche: … “sull’evoluzione della famiglia ho ancora molto da imparare”


Guido Barilla, Amministratore delegato della storica casa di pastai, dopo le polemiche sorte a livello “mondiale” sulla sua affermazione fatta a Radio24, durante La Zanzara- dal “sapore” di stampo omofobo:  “Non faremo pubblicità con omosessuali perché a noi piace la famiglia tradizionale. Se i gay non sono d’accordo, possono sempre mangiare la pasta di un’altra marca“, e che ha rafforzato l’idea che l’Italia sia un paese “arretrato” in tema di diritti gay come scritto da il Guardian riportando la notizia “Il Paese, sulla cui politica la Chiesa cattolica ha da sempre esercitato un’influenza di stampo conservatore, rimane indietro rispetto a molti altri paesi europei in tema di diritti gay. Lontana dalla legalizzazione dei matrimoni gay, l’italia non riconosce nemmeno le unioni civili di coppie dello stesso sesso“.. E mentre in Italia, a caldo,  su Twitter l’hashtag #BoycottBarillae impazzava sui vari social il dissenso era unanime, è stata soprattutto la stampa internazionale ad aver diffuso il caso nel mondo. Sia la Reuters che l’Ansa hanno riportato la notizia dello scandalo e della conseguente protesta di politici e comunità gay, sui loro siti in lingua inglese. Questo il commento del portavoce di un’importante associazione britannica per i diritti degli omosessuali, Stonewall riportato dall’Huffington Post UK:
“E’ incredibile che in un momento così difficile per l’economia, la Barilla sia pronta ad allontanare un numero tale di consumatori. Con così tanti competitor, i membri della comunità gay potranno facilmente dimostrare il proprio sdegno la propria volta che si recano al supermercato. Questi commenti costeranno caro alla Barilla, non c’è dubbio…”.
Deduzione a cui è  arrivato fin da subito, anche se esprimendola in termini diversi dettati dalla sua giovane esuberanza,  il giovane Valerio Scanu, notoriamente dotato oltre che di grande talento di una fervida e rara intelligenza che, come al solito non si tira indietro e ci mette la faccia quando si tratta di difendere diritti civili a sostegno dei più deboli o anche solo una “idea” con fare impavido e incurante delle eventualii conseguenze, in virtù di un principio di  onestà intellettuale che gli è proprio e che varca i limiti che il buon senso imporrebbe nel suo caso di personaggio noto.  Ne apprezziamo pertanto oltre il talento, il coraggio e l’onestà oltre ogni limite:

“… Dove c’è #Barilla, c’è grossa perdita di fatturato: nessun gay comprerà più neanche una scatola di ‘Middoline’, viste e considerate le recenti illazioni omofobe sull’ideale di famiglia. Sarebbe, inoltre, opportuno ricordare che la famiglia perfetta è un idillio della Mulino Bianco… Insomma, cari della #Barilla, limitatevi ad impastare meno str***ate! Valerio”.

Un atteggiamento il suo, che non sempre ripaga purtroppo in un “italietta” governata invece dall’ipocrisia e dal tornaconto personale che porta a compiacere i “poteri forti” e il “sistema”, come dimostrano altri   giovani come lui che hanno ben pensato di “tacere”  ed eclissarsi…Chissà infatti  che ne pensano i vari Amoroso, Marrone, Mengoni etc…chissà se la pensano come  il giovane Scanu o come Selvaggia Lucarelli che commentando :“Non mi pare nulla di sconvolgente. Anche gli altri non fanno spot con famiglie omosessuali, non vedo mamma e mamma che cambiano pannolini o due uomini che si regalano i Baci Perugini.” si è chiaramente schierata dalla parte del più forte.
Ecco, comunque il videomessaggio con cui l’  “incauto” Guido Barilla porge le sue scuse con tono contrito a significare forse un sincero e sentito pentimento…

Affidare la sigla della Barilla al giovane Scanu non sarebbe una cattiva idea… per farsi perdonare… che dite?

11 comments

  1. @ Buona domenica a tutte,😃Starr cara, complimenti per l’articolo che dovrebbe essere condiviso e divulgato ovunque…😘tanto orgoglio per Valerio che come al solito si mette in gioco e ci mette la faccia a differenza di tanti altri che ovviamente stanno “zitti”!!

  2. Buon giorno a tutti, purtroppo sono una voce fuori dal coro e non condivido questa esagerata polemica da parte degli omosessuali!. Sarà che privilegio l’individuo, sarà che probabilmente non ho saputo cogliere l’offesa nelle parole di Barilla, sarà che proveniamo tutti da una “famiglia classica” e aggiungo come la natura ha predisposto in cui i componenti sono necessariamente un uomo e una donna che originano la prole, sarà infine che mi disturba e mi offende , come donna, di essere in futuro catalogata e usata solo come una incubatrice di bambini da regalare alle coppie omosessuali. In tutto ciò spero di non essere accusata di omofobia in quanto sono fermamente convinta che la cosa fondamentale sia il rispetto per qualsiasi essere vivente a prescindere dall’appartenenza a una categoria o lobbie. Ho trovato del tutto spropositata questa alzata di scudi contro il Sig, Barilla, reo solo di aver espresso il suo pensiero e dando modo agli sciacalli, e mi riferisco alle altre marche di pasta, di fiondarsi come squali sulla sua azienda per accaparrarsi nuovi clienti. Giusto per non andare incontro a fraintendimenti ho anche un nipote dichiaratamente gay col quale ho un rapporto affettivo molto stretto, direi che è il mio preferito, e che lui stesso ha trovato il tutto decisamente eccessivo, tra l’altro, in un momento in cui l’Italia è sull’orlo del baratro con la disoccupazione alle stelle e le fabbriche che chiudono. Starr non me ne volere, tu sei stata come sempre chiara ed esaustiva nel riportare l’accaduto come è doveroso che faccia, ma forse è un mio limite nel non trovare nelle parole di Barilla niente di così offensivo da suscitare una reazione così esagerata.

    1. @Gabriella
      Ciao, perchè te ne dovrei volere? hai detto la tua e con garbo, io personalmente avrei anche potuto capire l’affermazione del Barilla se si fosse limitato alla prima parte della frase che in effetti poteva essere giustificata come una scelta aziendale in un Italia notoriamente bigotta e ipocrita. E’ di fatto la seconda affermazione “Se i gay non sono d’accordo, possono sempre mangiare la pasta di un’altra marca“ che rafforza il primo concetto che comunque già lasciava intendere dei connotati omofobi vaghi fino al quel momento… Le sue scuse sono un riconoscimento del torto fatto mi pare…quindi tutte le libere interpretazioni dei più restano tali.

  3. Nonostante io provenga da una famiglia classica ho trovato le parole di Barilla stupide,offensive e alquanto demenziali.Un proprietario di una grande azienda non è un passante qualunque e prima di parlare dovrebbe pensare al danno che potrebbe fare alla stessa e ai lavoratori che dipendono da lui.Lo trovo un comportamento a dir poco irresponsabile,non si può certo meravigliarsi se degli esseri umani che hanno il diritto di pretendere rispetto anche se non rispecchiano la fiabesca raffigurazione del Mulino bianco si sentono offesi e ghettizzati.Le lacrime da coccodrillo tardive sono probabilmente dettate da interessi e dimostrano che “se i gay non sono d’accordo e possono mangiare la pasta di un’altra marca”a lui interessa eccome!! allora perché tanta superficialità nel trattare un argomento che ferisce la sensibilità,i sentimenti delle persone?? La levata di scudi ci sta tutta e il fatto che anche Valerio abbia dato solidarietà ad un mondo già tanto bistrattato gli fa solo onore

  4. Buonasera a tutte,insomma agli occhi del mondo intero abbiamo fatto un gran bel figurone grazie al sig.Barilla,il noto industriale ha in fondo espresso ciò che la maggior parte degli italianì pensano,vuoi per un certo tipo di mentalità ancorata a certi schemi obsoleti,perchè è innegabile che il potere della Chiesa e di una certa classe politica ci influenzano fortementeo perchè noi italiani nonostante siamo riconosciuti come un popolo accogliente e aperto ,di fronte a nuove e innovative scelte di vita al di fuori di certi schemi tradizionali non riusciamo a prendere posizione,prova ne sia, come ha commentato la stampa straniera,non solo il nostro Stato non riconosce le unioni fra persone dello stesso sesso,le adozioni per i single,ma nemmeno le unioni civili fra persone di sesso diverso!!Anche a me cara @Starr hanno colpito molto le parole finali della infelice frase di Barilla,.arroganti e discriminatorie,oltre tutto non è stato nemmeno un po’ furbo,le sue scuse sanno tanto di arrampicata disperata sugli specchi,però le ha fatte,credo pensando di più agli eventuali cali di fatturato che realmente a farsi perdonare da chi ha offeso pesantemente!Che dire nel nostro Valerio e della sua immediata reazione,ormai lo conosciame bene,lui si butta a capofitto e difende sempre le sue idee con l’irruenza e l’onestà che lo contraddistinguono,lnon è furbo,non aspetta le imbeccate o che l’ufficio stampa gli prepari il discorsetto buonista ad effetto,parte in quarta e si esprime senza pensare alle eventuali conseguenze ,in ogni caso si assume sempre le sue responsabilità e ci mette la sua faccia pulita.Quanto alla sigla di uno spot Barilla ho forti dubbi.accontentiamoci del buon Banderas che parla con la gallinella Cesira ……..o come cavolo si chiama !!

  5. In effetti il Barilla poteva esprimersi in altro modo, dire che loro fanno riferimento alla famiglia tradizionale, perché questa rappresenta il loro ideale, ma risparmiarsi la frase sui gay che possono anche consumare un’altra pasta ! Questa frase era molto arrogante ! Credo che il boicottaggio a questo punto se lo siano meritato, pero’ spero che non succeda, perché, si sa, se diminuisse sensibilmente il fatturato ne pagherebbero le conseguenze i dipendenti

  6. Il signor Barilla ha davvero molto da imparare sulla famiglia,nella sua infelice dichiarazione parla di famiglia tradizionale,quindi composta da un padre una madre e dai figli,ma lui stesso non rientra in questo modello,perchè essendosi sposato due volte e avendo avuto figli in entrambi i matrimoni,lui rientrerebbe nella fascia della famiglia allargata,e non certo tradizionale,certo nella sua dichiarazione si parla in modo specifico dei gay ,ma se andiamo ad analizzare bene ciò che dice si potrebbe applicare anche a queste tipologie di famiglie,ora sono arrivate le scuse,non sò quanto siano credibili,ma comunque bisogna dargli atto che in un certo senso ha capito la gravità delle sue affermazioni. Riguardo al nostro eroe ribadisco ciò che avevo scritto ieri in un altro post,Valerio è così,non si tira mai indietro,ci mette la faccia in tutti i sensi in quello che fa,ed essendo una persona genuina non pensa alle conseguenze ,è fatto così punto c’è lo ha dimostrato tante volte in questi anni e se agisse in modo diverso non sarebbe Valerio Scanu, prendere o lasciare,e mi pare che che a tutte noi oltre ad averci ammaliato con la sua voce ci ha conquistate anche per il suo coraggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...