NUOVE “NUBI” SU SANREMO 2014: SOSPETTO DI PLAGIO SU “CONTROVENTO” DI ARISA


arisa
Arisa non è riuscita nemmeno a “tirare il fiato” dopo i giorni estremamente convulsi e febbrili del “festival” a cui ha preso parte e a godersi in santa pace la freschissima vittoria appena conseguita, che fra capo e collo le piomba addosso, proprio in questi giorni, una vera e propria “tegola” quale può essere un’accusa di “plagio” per la canzone che ha portato con successo sul palcoscenico dell’”Ariston”, “Controvento”. Ne ha parlato, innanzitutto, Red Ronnie su Twitter, poi la Rete ha funto immediatamente da “ripetitore” e “moltiplicatore” della notizia. La prima a commentare ironicamente è stata proprio la giovane cantante che sarebbe direttamente interessata in questo spiacevole “caso” in qualità, in un certo senso, di “parte lesa”, Micol Barsanti (Genova 02/07/1983), che si è così espressa sulla sua pagina di Facebook “Abbiamo Contro-Vinto!”, l’allusione andava alle singolari somiglianze (giudicate voi dal video!) fra il brano vincitore di Sanremo 2014 e la sua “Entra nel cuore” (fonte: “Musica.excite.it”). Ad ascoltarli entrambi, messi a confronto, effettivamente non si può fare a meno di cogliere delle coincidenze “sospette”, l’inizio dei due pezzi è quasi uguale e il ritmo è molto simile, il mistero si infittisce ancora di più se si tiene conto del fatto che l’arrangiatore di Arisa, Giuseppe Barbera, è stato insegnante di musica della Barsanti. Il rischio concreto è di una possibile azione legale intentata da chi detiene legittimamente i diritti d’autore legati al brano da cui si è “preso spunto”, corredata da una successiva richiesta di risarcimento, tutto dipenderà dalle decisioni che saranno prese dalla cantautrice ligure, comunque sia si tratterebbe di beghe, con strascichi spesso interminabili e di un pessimo ritorno in termini di pubblicità per canzone e chi ne è l’ interprete, Arisa stessa. Per dirla tutta, se proprio si volesse stabilire un parallelo con tutt’altro ambito, a cui, tuttavia, si rimanda nel titolo, meglio non sfidare troppo la sorte con il “controvento” (in gergo marinaresco “a bolina stretta” da http://www.xenialab.it), così spesso sconsigliato dai vecchi “lupi di mare” a chi è imperito di navigazione … mai disdegnare i consigli di chi ne sa più di noi …

 

http://

[Articolo a cura di Fede]

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...