Mese: settembre 2014

Su You tube la clip di “It Girl” quarto singolo di Pharrell William


 It Girl è il quarto singolo di Pharrell William estratto dall’album “Girl”, pubblicato a marzo e arrivato dopo In my mind del 2006, e promosso da un videoclip animato sul tabellone elettronico della Sony a Times Square e successivamente  diffuso su YouTube. Il videoclip caratterizzato da una animazione stile giapponese dai colori brillanti  in piena sintonia col ritmo disco-funky del pezzo è prodotto da Takashi Murakami 

Alle registrazioni hanno partecipato Justin Timberlake, Miley Cyrus, Alicia Keys e i Daft Punk, con cui il produttore e artista della Virginia aveva collaborato poco prima alla realizzazione di un altro enorme successo come “Get lucky”. Come noto, solo pochi giorni fa – il 20 settembre – Pharrell William si è esibito al Forum di Assago (Milano).

 

Paolo Maccagnino Live a Massafra nel corso dell’evento -spettacolo “La vita in vita”.


 paolo-amici-13-638x425

Paolo Maccagnino uno dei protagonisti della scorsa edizione di Amici Maria De Filippi che si è distinto oltre che per la sua vocalità anche per la notevole presenza scenica, capacità di stare sul  palco e disinvoltura davanti alle telecamere da vero “big”,  il 28 settembre  ha cantato  a Massafra nell’ambito dell’ evento artistico “La vita in vita” la lunga maratona musicale a chiusura della campagna di sensibilizzazione a sostegno dell’Associazione “Agebeo” Amici di Vincenzo Onlus (che ha sostenuto oltre 300 famiglie che sono giunte presso il Reparto Onco Ematologia Pediatrica del Paliclinico di Bari) e promossa a Massafra dal comitato della festa patronale in corso  Tra gli ospiti anche Giada Agasucci sua compagna di avventura nella Scuola di Amici. Il cantante che vanta un buon seguito di fan,  definito “la tigre di Massafra”, si è esibito  in un live a fine serata, per la prima volta davanti al pubblico della sua città natale,  entusiasmandolo. Il concerto è stato presentato da Roberta De Matthaeis conduttrice televisiva e radiofonica.

Dopo Amici13 il cantante ha inciso un  cd che s’intitola UNIVERSI PARALLELI, prodotto da Ornella Vanoni. che contiene 7 nuove tracce tutte collegate in un universo musicale senza confini .

MARTINA MACCOLINI “INDISPENSABILE ” IL SINGOLO


Foto 1

MARTINA MACCOLINI “Indispensabile ”il singolo d’esordio

arriva  in radio, “Indispensabile ” il primo singolo di Martina Maccolini  

(Ghiro Records)

Video Ufficiale

La dolce voce di Martina Maccolini  debutta in radio con il singolo “Indispensabile”. Una nuova proposta per il panorama pop italiano. La musica si amalgama con la caratteristica voce di Martina per creare un piacevole  mix  e un immediato riscontro. La giovane cantante di Ravenna mette tutta se stessa e la sua passione in questo brano  con umiltà e serenità iniziando un percorso difficile ma carico di  tenacia e voglia di raggiungere il suo primo obbiettivo, farsi ascoltare e trasmettere al   pubblico  le  proprie emozioni.

Una nuova proposta per le radio italiane attente ai giovani talenti che, pur non avendo l’opportunità della grande visibilità offerta dei  talent televisivi, accettano la sfida percorrendo  la strada metro dopo metro, un passo per volta costruendo il proprio futuro con pazienza , professionalità, forza  e voglia di realizzare il proprio progetto di vita  .

Martina Maccolini nasce a Lugo (Ravenna) il 23 dicembre 1995. Si avvicina alla musica all’età di 8 anni iscrivendosi a scuola di pianoforte proseguendo gli studi fino al 2012. Frequenta   una scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale rafforzando gli studi pianistici e  d’orchestra. Nel 2011, all’età di 15 anni, si dedica anche agli  studi canori attraverso una  scuola di canto. Dal 2013 rafforza  gli studi con l’insegnante Giosiana Pizzardo. Partecipa  a numerosi concorsi canori, come “Una Voce Per Sanremo”, “E io canto…”, “Io canto e tu?”, “Ri…Cantare a Riolo Terme”,“Talent Academy”, “The Talent”, “Festival delle voci nuove di Villafranca di Forlì” e al “7° Festival della musica leggera all’Auditorium Corale Rossini di Modena” dove si classifica al primo posto. Il presente, oltre al canto e anche l’ultimo anno della scuola secondaria superiore per Tecnico dei servizi turistici con lo sguardo ad un prossimo futuro Universitario nella  facoltà  di Lingue e Letterature Straniere.

Nel 2014 firma il suo primo contratto discografico con la Ghiro Records  incide  pubblica e produce il videoclip  del  brano “Indispensabile” firmato da Andrea Amati .

E’ uscito l’album RIME PATATE E COZZE dei Bari Jungle Brothers nuovo collettivo di Reverendo


Esce oggi ‘Rime, Patate e Cozze‘ il primo album dei
Bari Jungle Brothers:
Reverendo, Torto, Walino, Max Il Nano, Ciklone e Ufo. Special guest from London UK: Miss Fritty

Sono la risposta pugliese ai famosi “contaminatori” statunitensi dell’hip hop e hanno come vessillo il piatto più celebre della loro tradizione. 
“Rime Patate e Cozze” è il primo avvincente album del collettivo Bari Jungle Brothers. Un’opera dai profumi forti e speziati che tra racconti di ordinaria convivialità e riflessioni, restituisce lo spaccato di una città intera: Bari.
Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei!
 
L’album è prodotto da Goodfellas e promosso con il sostegno di PUGLIA SOUNDS RECORD – PO FESR PUGLIA 2007/2013 ASSE IV – INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO”
 

GUARDA IL TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=nXjLC42lY-I
Sei mc’s, una città, tre generazioni di artisti.

“Rime, Patate e Cozze” è un disco che nasce sullo sfondo della città di Bari e porta la firma di Reverendo, Torto, Walino, Il Nano, Ufo e Tony Ciklone.

​Un lavoro corale che unisce storie, stili, vite differenti. Un progetto che traccia la breve storia di una generazione in  rap e si offre all’ascolto con brani che spaziano da sonorità solari e mediterranee ad altri che sono più tesi e si colorano di toni decisamente urbani.
Sono immagini in forma libera, parole in fuga.
Non si tratta di una compilation in cui ciascun artista esprime il proprio talento in maniera asettica ma dell’espressione di un vero e proprio processo collettivo in cui l’apporto dei singoli contribuisce  ad evidenziare unicità stilistica e forza espressiva.
 
Si passa da un brano ispirato e profondo come “Le tue strade”, prodotto da Mastermaind, uno tra i migliori beatmaker di Italia, a uno più scanzonato e allegro come “Rime patate e cozze”, brano che dà il nome all’intero album. 
L’atmosfera terrona, sincera  e colma  di affetto di un pezzo come “Vin alla Nonn”, composto e rappato da Max il Nano, è accompagnata dalle rime da battaglia presenti in “I sassi contro il re” o dagli esercizi di stile presenti in “Tre Lune”.
Siamo di fronte ad un folto manipolo di rappers con alle spalle una serie importante di dischi, video, collaborazioni, concerti. Musicisti di strada che attraverso un lavoro durato anni hanno costruito un loro solido pubblico.
Le liriche profonde e di impatto  di Torto, quelle al femminile di Miss Fritty, unica guest nel disco, la poesia vernacolare di Walino, le rime fresche di Tony Ciklone, il rap senza sconti del Nano e le immagini di Ufo, le melodie di Reverendo, confluiscono in questo modo in un’unica testimonianza collettiva che unisce uomini e donne di diversa età e provenienza, cementati dalla passione comune per questa cultura e dalla volontà di lasciare un segno significativo, con la propria musica, nella propria terra.
PRESENTAZIONE ARTISTICA DEL COLLETTIVO 
Bari Jungle Brothers è un collettivo urbano che fa rap.
Nella più autentica tradizione della cultura hip hop è un lavoro corale, frutto di un percorso condiviso attraverso le rime e i racconti.
E’ puro storytelling, moderna musica popolare, visioni e suoni di un sud del mondo. E’ una finestra aperta sui fermenti  e cambiamenti sociali in atto.
Walino,Torto, Ufo, Tony Ciklone, Max il Nano e il sottoscritto; un intreccio di vite, età, esperienze, tre generazioni di mc’s.
Unico ospite dell’album, l’unica donna a rimare sul disco: Miss Fritty, una mc che unisce Bari Vecchia e Londra, città dove vive e lavora da musicista.
Il rap è essenzialmente un fenomeno metropolitano, la città è lo sfondo necessario, la tavolozza dei colori di un mc. In questo caso lo sfondo è la città di Bari, con le sue peculiarità e  le sue contraddizioni; se volete conoscere il presente di una città, ascoltate i  suoi rapper.
I cinque  mc’s  provengono, come me, dalla stessa terra ma raccontano storie e identità non omologabili. In questa differenza c’è della convivialità: l’essere assieme è stato più forte delle particolarità di ognuno ed è confluita in un lavoro denso ed eterogeneo. 
Rime in italiano si alternano al  dialetto, storie di vita, riflessioni immediate, preveggenze sotto bassi potenti e beat ipnotici; non è rap addomesticato, educato, riverente; sono immagini sotto forma di parole libere, non si possono ingabbiare.
Questo lavoro si inserisce di diritto  nella  migliore espressione della moderna musica popolare pugliese. 
E’ però  qualcosa di nuovo e inedito. E’ stato reso tale da tutte le persone che l’hanno amato e costruito.
Ed è già un’altra storia.
Reverendo
 

PROSSIMI LIVE
5 OTTOBRE: Piazza Diaz – Bari

31 OTTOBRE: Medimex – Bari

Una menzione speciale a Pechino Express


pechino

Una menzione speciale a Pechino Express, siamo alle porte della quinta puntata di “Pechino Express ai confini dell’Asia”… terza edizione di questo reality show fuori dagli schemi. Chi di voi ha seguito il programma dall’inizio saprà che il lungo viaggio è partito con la prima edizone che prometteva un’ avventura dall’India con traguardo Pechino, la seconda dalla Cina a Bankok, ed ora dalla Birmania fino a Bali.

Si potrebbe parlare molto dei personaggi che l’hanno caratterizzato in passato e di quelli che lo stanno caratterizzando nel presente contribuendo a farci vivere insieme a loro avventure … ed invece tralasceremo questo aspetto per soffermarci più sulla struttura del programma e ciò che rappresenta.

E’ un reality show basato sul concept del viaggio “semi survivor” in cui i concorrenti possono contare solo su se stessi o massimo sul loro compagno di viaggio, su un euro al giorno in valuta locale da usare in caso di prove o effettive esigenze, sugli autostop per spostarsi da una meta all’altra e sull’ospitalità delle popolazioni locali … per il resto si gareggia e si vince per beneficenza. Un format che in Europa ha avuto grandi riscontri e che è giunto fin da noi facendo ricredere molti scettici sulla qualità dei contenuti che determinati programmi possono ancora apportare alla rete. Indubbiamente è possibile che sia anch’esso schiavo di determinati schemi televisivi, ma alcune sbavature si possono perdonare ad un reality che parla del mondo.

Prendete continenti lontani,prendete le meraviglie naturali ed artificiali che li caratterizzano, prendete popolazioni culturalmente e misticamente lontane da noi anni luce ed immergetevi nella “grande, lontana quasi aliena bellezza” del continente asiatico .

Niente televoto, niente ricariche dei cellulari per far vincere la vostra coppia preferita, niente discussioni in studio… il programma è registrato quindi sono tutti elementi superflui. Rappresenta un diario di viaggio documentaristico che promette di emozionare attraverso degli ingredienti molto semplici quali: gli occhi dei cameramen che guardano, le fatiche dei concorrenti che corrono-gareggiano-vivono e le integrazioni narrative di chi conduce.

Se non avete mai provato a guardarlo, fatelo e partite mentalmente anche voi. Osservate le persone, immedesimatevi in loro, nella frenesia del voler raggiungere lo step successivo sperando di non essere  ultimi, dell’essere disposti a tutto pur di andare avanti, del chiedere passaggi accettando di salire in qualunque tipologia di veicolo, del senso di vuoto e di indefinita nostagia nel vagare tra un campo desolato e l’altro, nella tensione delle prove comunque sfiancanti, dell’arrivare talmente stanchi e sfiniti a fine della giornata da essere capaci di poter dormire ovunque provando grande senso di sollievo e felicità; divertitevi, innervositevi, disperatevi e commuovetevi di fronte a realtà di vita così diverse eppure incredibilmente normali … e sognate fortemente insieme ai vostri protagonisti prediletti di poter vincere … perché ? Perché nonostante il “massacro”, lo sbattimento ed i disagi … vincere sappiate che rimarrà tutto … vincere sarà lo scopo ultimo, non per fama a quanto pare.. non per se stessi (se non in parte) …ma semplicemente per poter andare avanti. Perché il premio è il viaggio! Il premio è l’esperienza . Il premio è il sapere . Il premio è apprendere che i nostri problemi alla fine della fiera contano ben poco… e questo mondo è ancora pieno di cose di cui andar fieri. Se si dovesse cercare un solo vocabolo per riassumere un format come questo , probabilmente si potrebbe parlare di “sete”… la sete di curiosità che soddisfa Pechino express a mio parere è rara per gli standard della Rai odierni. Quindi se il lunedì avete 3 orette libere avete già letto troppi libri ed i telefilm o film in programma al cinema, in tv o al computer non vi soddisfano… provate a guardare Pechino, in buona parte ne varrà la pena (e chissà magari vi verrà perfino voglia di prenotare un biglietto aereo).

Bon voyage

[scritto da Ponyo]

Verissimo: primi ospiti musicali della prima puntata i Dear Jack, band del momento.


dear

Si è aperta oggi la nuova stagione di Verissimo condotto da Silvia Toffanin, ospiti musicali della prima puntata I Dear Jack , la band seconda classificata all’ultima edizione di Amici è diventata fenomeno musicale di ultima generazione con centinaia di migliaia di fan. Alessio Bernabei il frontman della band confessa ai microfoni di Verissimo che pur essendo di estrazione rock e inizialmente contrario ai talent, si è reso conto che il talent poteva essere un modo per uscire, con un pò di fortuna, dall’anonimato e allora perchè non tentare?

Abbiamo visto i provini aperti alle band, ma io arrivavo da una realtà diversa. Ero un ragazzo un po’ rock, contro i talent show. Poi però ho deciso che volevo la musica come lavoro e non solo come hobby da fare ogni tanto nei localini. Quindi un bel giorno mi sono detto: “Perché non provare? Potrebbe essere l’occasione della nostra vita”. Ed eccoci qua. Arrivato alla fine, speri sempre nella vittoria. Però abbiamo avuto la sorpresa del premio della critica, l’approvazione dei giornali. Abbiamo ricevuto tanti complimenti anche a livello di altri colleghi musicisti, proprio non possiamo lamentarci. Per non parlare delle nostre tantissime fan! Senza di loro tutto questo non sarebbe possibile.

Insomma, alla luce dei fatti è andata più che bene e i ragazzi, nonostante il successo hanno ancora la testa sulle spalle e i piedi per terra:

Il nostro motto è di volare alto ma con i piedi per terra, anche perché un successo del genere a 20 anni non è facile. Mamma mi trova un po’ più ometto, cresciutello.

Intanto è uscito il loro videoclip del brano Breezin’ out the door  colonna sonora della fiction Che Dio ci aiuti 3, la cui prima puntata è andata in onda da giovedì 25 settembre 2014,  in prima serata su Rai 1. Il brano inedito è completamente in inglese. All’interno della colonna sonora anche alcuni brani tratti dal primo album dei Dear Jack, dal titolo Domani è un altro film – prima parte, l’album è record di vendite  in Italia nel 2014 nonostnte sia stato pubblicato solo a maggio. Partirà da Forlì il 4 ottobre 2014 il Tour della band per i più importanti palazzetti d’Italia.

Il Festival di Sanremo inizierà il 10 Febbraio e si consluderà il 14 giorno di San Valentino


sanremo

Il Festival di Sanremo l Kermesse canora più importate a livello nazionale, si svolgerà dal 10 al 14 Febbraio.  A comunicaralo il sindaco della città Alberto Biancheri, di ritorno da Roma dopo un incontro con il direttore artistico Carlo Conti nonchè conduttore.

Come per tradizione e per strategia il festival partirà dal martedì e si concluderà, senza soluzione di continuità. con la finalissima e la proclamazione del vincitore  il sabato.

Anche per il prossimo anno la gara dei Giovani si disputerà il venerdì, come tradizione vuole, mentre quella dei Campioni il sabato, che nel 2015 coincide con la ricorrenza di San Valentino.

Il Festival, ha aggiunto Bancheri, potrebbe anche essere usato come volano promozionale per il Giro d’Italia dell’anno prossimo la cui prima tappa, a maggio, si concluderà proprio a Sanremo.

Tale e Quale Show: Valerio Scanu imita Stevie Wonder e con un autentico plebiscito vince la terza puntata.


valerioscanu_steviewonder

Tale e Quale Show il programma di Carlo Conti ogni Venerdi su RaiUno, settimana dopo settimana in continua ascesa nelle preferenze del pubblico si sta rivelando anche fonte di conferme e rivelazioni talentuose.

Conferme come Alessandro Greco, Pino Insegno, Luca Barbareschi, Gianni Nazzaro, Rita Forte delle cui capacità imitatorie si era in qualche modo a conoscenza e rivelazioni invece come: Serena Rossi, Matteo Becucci, Roberta Giarrusso, Raffaella Fico, Michela Andreozzi, Veronica Maya per arrivare all’incredibile e strabiliante Valerio Scanu, la “mascotte” del programma e vincitore della terza puntata. Dopo una partenza in punta di piedi e senza eccessi con l’imitazione di Francesco Renga nella prima puntata  che gli è valsa una piccola critica di Loretta Goggi,  è esploso nella seconda puntata con tanto di botto con l’imitazione giudicata da De Sica “pazzesca” e più riuscita in assoluto, di Anna Oxa, piazzandosi al secondo posto della classifica finale, superato da Greco per un solo voto ma raggiungendo il risultato del video più visualizzato del programma nel web. Ma è nella puntata di ieri sera con l’imitazione di Stevie Wonder, star mondiale della musica soul per eccellenza, che ha letteralmente fatto “strabuzzare” gli occhi ai giudici e stracciato la concorrenza con una perfomance che a definire “prodigiosa” non si esagera, conquistando il primo posto della classifica  con cinquantotto voti, in netto stacco dal secondo posto di Roberta Giarrusso nei panni di Kylie Minogue con 45 punti. Guardate un pò?…Ascoltate e giudicate anche voi:

Tantissimi i tweet che hanno animato il social durante l’imitazione del cantante che pare abbia messo d’accordo tutti, persino i detrattori e a cui ha ceduto perfino la “ritrosia” di una certa stampa fino a ieri “contro” o semplicemente “distratta”, un consenso unanime dunque che riteniamo trovi giusto riconoscimento e presa d’atto nell’obiettiva considerazione di una “Maestra” della musica italiana che di talenti di certo si intende: Rita Pavone e che riportiamo nella speranza possa essere “foriera” di opportune riflessioni…

Prendiamone atto: le canzoni presentate nel passato da Scanu non sono mai state alla sua altezza. Oggi lui è veramente sbalorditivo.

Appuntamento  quindi a venerdì prossimo con Tale e quale Show di Carlo Conti su Rai1  i suoi  incredibili protagonisti. Questi gli abbinamenti delle imitazioni:

Luca Barbareschi imiterà Lionel Richie, Raffaella Fico imiterà Sabrina Salerno, Gianni Nazzaro imiterà Massimo Ranieri, Valerio Scanu imiterà Al Bano, Veronica Maya imiterà Jo Squillo, Roberta Giarrusso imiterà Irene Grandi, Alessandro Greco imiterà Stromae,Serena Rossi imiterà Beyoncé, Rita Forte imiterà Kim Carnes, Pino Insegno imiterà Afric Simone, Matteo Becucci imiterà Cristopher Cross ed infine Michela Andreozzi imiterà Loretta Goggi.

E come sempre… vinca il migliore.

 

 

Fimi/Gfk (week 38): negli album volano Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè, nei singoli resiste Renga al 14 posto


FIMI43

Pubblicata classifica FIMI/GfK degli album e dei singoli più venduti nella settimana dal 15 al 21 settembre (Week 38/14)   http://www.fimi.it/classifiche_album.php.

Ai primi posti due new wntry: il gruppo Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè, sorpassando tutte le nuove entrate vola al primo posto con Il padrone della festa scalzando i Club Dogo con Non siamo più quelli di Mi Fist al secondo  e conclude il podio in terza posizione la rivelazione Slash con World on Fire. seconda nuova entrata più alta della settimana.

Quarta posizione per My Everything, della popstar italoamericana Ariana Grande, mentre debutta in quinta posizione  Franco Battiato e Pinaxa con Joe Patti’s Experimental Group. A 84 settimane dal debutto, sesta posizione per  Modà con Gioia… non è mai abbastanza c seguiti dall’altra nuova entrata j  posizione del repack Mea Culpa (Gold Edition) di Clementino.

Scende di quattro posizioni e si piazza all’ottava Francesco Renga con Tempo Reale, Biagio Antonacci  con l’Amor comporta  alla nona  perde due posizioni e per finire alla decima   Ligabue con Mondovisione in classifica da dicembre scorso.

Mentre su fronte “singoli” in Top20  unico a resistere in una classifica in cui l’ “effetto streaming”  si fa sentire…Francesco Renga alla 14 posizione .

1 BAILANDO – ENRIQUE IGLESIAS FEAT. SEAN PAUL & DESCEMER BUENO & GENTE DE ZONA
2 PRAYER IN C – LILLY WOOD & THE PRICK FEAT. ROBIN SCHULZ
3 BOOM CLAP – CHARLI XCX
4 GERONIMO – SHEPPARD
5 MAPS – MAROON 5
6 LOVERS ON THE SUN – DAVID GUETTA FEAT. SAM MARTIN
7 BLAME – CALVIN HARRIS FEAT. JOHN NEWMAN
8 A SKY FULL OF STARS – COLDPLAY
9 HIDEAWAY – KIESZA
10 STAY WITH ME – SAM SMITH
11 RUDE – MAGIC!
12 CHANDELIER – SIA
13 ALL OF ME – JOHN LEGEND
14 IL MIO GIORNO PIU BELLO NEL MONDO – FRANCESCO RENGA
15 SUMMER – CALVIN HARRIS
16 PROBLEM – ARIANA GRANDE FEAT. IGGY AZALEA
17 AM I WRONG – NICO & VINZ
18 BREAK FREE – ARIANA GRANDE FEAT. ZEDD
19 WAVES (ROBIN SCHULZ REMIX) – MR. PROBZ
20 ALL ABOUT THAT BASS – MEGHAN TRAINOR

Exodus Nomadi live per i 30anni della fondazione di Don Mazzi


nomadi

Il 4 ottobre a Piazza del Duomo a Milano  a partire dalle 21,00 sarà Exodus Nomadi Live, un concerto tutto dedicato ai trent’anni di “Exodus”, la Comunità di Don Mazzi con una cinquantina di strutture in tutto il mondo, anche in Madagascar, fondata nel 1984 e impegnata nell’educazione e recupero di giovani fragili. L’evento sarà trasmesso in diretta e in radiovisione da RTL 102,5 e presentato dagli speaker radiofonici di RTL 102.5 Angelo Baiguini e Valeria Benatti.

A cantare i più grandi successi dei  Nomadi i giovani e gli amici artisti che interverranno ai festeggiamenti in qualità di ospiti tra cui Renga, Ron, Nek e Annalisa Scarrone. 

Beppe Carletti dei Nomadi sarà affiancato anche dall’Orchestra Filarmonica Italiana. Il concerto è gratuito.