Giorno: ottobre 7, 2014

Lutto nel mondo circense, è morto Nando Orfei.


nando orfei

Una pilastro del mondo circense se n’è andato…

Nando Orfei, cugino di Moira, uno dei capostipiti del mondo circense con un passato di attore alle spalle anche in film passati alla storia del cinema come Amarcord e I clawn di Fellini, è morto a 80 anni dopo una lunga malattia.

L’annuncio è stato dato dalla moglie, Anita Gambarutti, e dai figli Ambra, Gioia e Paride. Partecipa al lutto l’intera compagnia del Circo Orfei.

Lo ricordiamo nella gabbia dei leoni e delle tigri nel suo ruolo di domatore…”Il circo è e sarà sempre il più grande spettacolo del mondo” era la sua frase e, tra le ultime volontà espresse c’è quella cult del mondo dello spettacolo: qualsiasi cosa accada, “The show must go on”. Ciò nonostante, il Circo, che è in tournée a Modena, da oggi è in lutto. I funerali si terranno giovedì a Milano, fino ad allora gli spettacoli sono sospesi.

 

Omar Pedrini operato d’urgenza al cuore.


pedrini

“Dopo il malore  alla fine del concerto di Roma e dopo un mare di visite questa mattina verro’ operato al mio cuore malandrino. Vi terro’ aggiornatissimi. Stay tuned.
  Rock on…”.

Con questo messaggio Omar Pedrini ha comunicato ai tantissimi fan il delicato intervento cui è stato sottoposto questo pomeriggio a Roma. L’ex leader dei Timoria si era sentito male dopo il concerto di venerdi’ scorso a Roma sul palco di “Stazione Birra” per presentare il nuovo lavoro da solista ‘Che ci vado a fare a Londra?‘ . Tantissimi gli “in bocca al lupo” lasciati nella sua pagina facebook da fan e ammiratori a cui il cantautore ha risposto con questo messaggio:

Devo staccare, non posso usare il cellulare oltre…vi leggero’ dopo l’intervento…grazie per la vostra Amicizia…love”.

E’ notizia di poche ore fa che l’intervento eseguito al Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, da parte dell’équipe guidata dal prof. Roberto Di Bartolomeo,  si è concluso dopo dieci ore ed è “tecnicamente riuscito” e il cuore ha ripreso a battere da solo … Non resta che augurare allo Zio Rock un veloce ripresa.

 

REMINDER 8 OTTOBRE ORE 19.00 – DIGITAL LIFE- OPERE SONORE INTERATTIVE ALL PELANDA DEL MACRO


Romaeuropa Festival in mostra con DIGITAL LIFE: PLAY

Roma, LA PELANDA 09.10 | 30.11

Latina, PALAZZO M 16.10 | 01.11

mostra, concerti, spettacoli, dj set

Fulcro tecnologico del Romaeuropa Festival, Digital Life dedica la sua quinta edizione, PLAY, alla musica e agli strumenti musicali d’artista, ritrovando gli spazi de La Pelanda dove il progetto Digital Life è nato nel 2010.

Dal 9 ottobre al 30 novembre a La Pelanda saranno in mostra 10 opere sonore, ma nei due mesi di Romaeuropa i suggestivi spazi al Mattatoio di Testaccio ospiteranno un vero festival nel festival che al percorso espositivo affiancherà performance musicali, incroci tra danza, elettronica e video, incontri con i protagonisti della scena artistica contemporanea e dell’innovazione tecnologica.

Digital Life è realizzata in collaborazione con Le Fresnoy-Studio national des arts contemporains, prestigioso centro di produzione di arte digitale nel nord della Francia, e creata su impulso della Regione Lazio, grazie alla quale quest’anno, per la prima volta, la mostra avrà una seconda sezione a Latina con 3 opere in mostra a Palazzo M.

Ludiche e sperimentali, le dieci opere in mostra a La Pelanda saranno interattive, dunque innescate proprio dagli spettatori che daranno vita a un ambiente particolarissimo, personale e collettivo allo stesso tempo: dall’installazione per sequenze ritmiche di Alexander Burton, alla scultura sonora cinetica di Andrè & Michel Decosterd, l’altalena sonora di Veaceslav Druta, l’orchestra per gocce d’acqua e percussioni di Arno Fabre, i concerti per campane tibetane di Leonore Mercier e per speaker e amplificatori di Zahra Poonawala, i 108 carillon pilotati da una banca dati di Heewon Lee, l’arpa di luce di Pietro Pirelli, la Torre di Babele ipercontemporanea di Douglas Henderson, le strutture molecolari e sonore di Donato Piccolo, il telaio musicale di Kingsley NG.

Suoni e interazioni anche al Palazzo M di Latina con le corde di luce di Pietro Pirelli, il moto dell’acqua nell’istallazione di Noidea Lab e gli interventi di visual mapping di Daniele Spanò. Accompagneranno l’esposizione i talk e i  tanti live di artisti che fanno della produzione musicale un terreno sul quale sperimentare le nuove tecnologie.

Il comitato scientifico è composto da Monique Veaute,  Fabrizio Grifasi, Direttore della Fondazione Romaeuropa, Alain Fleischer, Pascale Pronnier, responsabile Programmazioni artistiche di Le Fresnoy, Daniele Spanò, artista e consulente artistico della Fondazione Romaeuropa, Francesca Manica, Coordinatrice artistica della Fondazione Romaeuropa.

(Informazioni al pubblico, prenotazioni e acquisto biglietti tel. +39 06 45 55 30 50 | promozione@romaeuropa.net)