Giorno: settembre 11, 2015

11/9/2015 Baby K arriva nei negozi con ” kiss kiss bang bang” “…Il mio è un mondo eclettico, colorato, sempre sincero, con questo disco spero di portare la gente dentro quel mondo”.ama la


baby k

Baby K ha vissuto per tanti anni a Londra, la sua passione per la musica la porta ad andare controcorrente e decide di darsi al “rap” pur sapendo di tirarsi addosso le critiche della gente. Il suo successo nasce quasi per caso dal passaparola, come racconta la cantante in una intervistaGrazie al passaparola sono stata contattata da Daniele Menci della Sony che poi ha parlato di me a Michele Canova che poi a sua volta ha parlato con Tiziano. Ferro un po’ mi conosceva grazie ad alcuni amici comuni. La cosa pazzesca è stata che avevamo le stesse idee anche sulle canzoni da inserire nel disco. Un po’ di brani li avevo pronti e altri invece li abbiamo lavorati assieme

Nell’hip hop dice di apprezzare: Kanye West, Jay-Z e Beyoncé. Lei è la vera ‘Femmina Alfa’ che canto nel disco. Ossia una donna sì indipendente ma molto, molto femminile.

Col pezzo “Roma-Bangkok” candidato a diventare tormentone dell’estate  ha letteralmente spazzato via la concorrenza che pure era molto forte facendo  numeri da star internazionale: Cinque settimane al numero 1 della classifica dei singoli più venduti, doppio platino, 45 milioni di visualizzazioni del video in due mesi, numero 1 nella Top 50 italia di Spotify ma anche presente nella viral 50 in molti Paesi internazionali. Il successo di “Roma-Bangkok” è arrivato esplosivo ma bisogna andare oltre: “E’ stata un’estate clamorosa – spiega lei – e adesso il viaggio prosegue. Il mio è un mondo eclettico, colorato, sempre sincero. Con questo disco spero di portare la gente dentro quel mondo”.

Da oggi Kiss Kiss Bang Bang“, suo secondo  album dopo “Sono una seria”  è nei negozi, un disco dove la rapper prova a mettere in campo il suo lato più intimo e personale. “Per la prima volta ho messo nelle mie canzoni la mia vita – spero di portare così il pubblico nel mio mondo. Un mondo fatto di contrasti: a ogni bacio corrisponde uno schiaffo”.

In tutto 14 brani, basati sulla dualità delle cose: bello e nocivo, dolce e amaro, il bacio e il colpo di pistola. Anche “Roma-Bangkok” è nata così. “Il disco era praticamente pronto ma mancava il brano di apertura –  I miei produttori (Takagi e Ketra – ndr) mi hanno mandato questo brano, super estivo. Da subito mi ha proiettato in un altro mondo. Era divertente, colorato… Ma volevamo un contrasto sul ritornello, come tutto il disco. Giusy Ferreri ci è sembrata perfetta perché ha un timbro opposto al mio”.

Tante collaborazioni. Oltre a Giusy Ferreri, ci sono Madh di X Factor 8  (in “Fakeness” di cui è anche autore) e Fred De Palma, (in “Licenza di uccidere”)  uno dei rapper con più grande credibilità e bravura tecnica oggi. Poi Federica Abbate (in “Chiudo gli occhi e salto”), che ha messo la sua firma anche su “Roma-Bangkok”.

Baglioni-Morandi “Capitani coraggiosi” in un mare di musica e parole.


morandi-baglioni-tvblogClaudio Baglioni e Gianni Morandi si sono esibiti insieme per la prima volta, sul palco del Foro Italico di Roma, in un viaggio di musica e parole, tra immaginazione e verità, favola e fantasia, sogno e realtà. Tre ore di straordinario spettacolo live, 35 in totale le canzoni eseguite, tra cui proprio il duetto Capitani coraggiosi, scritto per l’occasione,  una vera e propria hit parade, con alcuni tra i più grandi successi della musica italiana dagli anni ’60 a oggi, eseguiti da un super gruppo di 21 musicisti.

Saranno in tutto 10 i concerti che vedranno protagonisti Baglioni e Gianni Morandi : dall’11 al 15 settembre ininterrottamente, poi dal 17 al 19 dello stesso mese e infine il 25 e il 26 in sostituzione delle date del 21 e 22. C’è spazio anche per l’omaggio – ogni sera diverso – ai grandi della canzone italiana. Il primo ad essere ricordato è Umberto Bindi con Il nostro concerto”. “Ma ci saranno anche Lucio Dalla, Luigi Tenco, Sergio Endrigo, Lucio Battisti, Enzo Jannacci”.

Previsto anche un doppio evento speciale per le serate dell’1 e 2 ottobre, nelle quali ci saranno in serbo molte sorprese, ospiti speciali e brani inediti. Per questi due concerti ai membri del fanclub sarà aperta la prevendita dalle 14 di oggi 11 settembre fino alle 14 di sabato 12, mentre per gli altri i biglietti saranno acquistabili su Ticketone e gli altri canali dalle 15 del 12 settembre.

Baglioni descrive così il progetto di Capitani coraggiosi, definendoli come “quei visionari senza i quali il mondo non sarebbe mai andato avanti e non avrebbe visto nient’altro che quello che c’era”; aggiunge Morandi: “Sono quelli che non temono d’aver paura e hanno la saggezza della follia. E, senza aspettare che la tempesta abbia fine, imparano ad andare sotto la pioggia“.

Ad applaudirli anche il presidente del Senato Piero Grasso, il prefetto di Roma Franco Gabrielli, l’allenatore della Roma Rudy Garcia. E ancora: Alba Parietti, Lorella Cuccarini, Luca Barbarossa, Paola Saluzzi, Pippo Baudo, Paolo Vallesi.

CRESCE L’ATTESA PER IL PALIO DI ASTI domenica 20 SETTEMBRE in Piazza Alfieri ad Asti; giovedì 17 PALIO DEGLI SBANDIERATORI; sabato 19 SFILATA DEI BAMBINI


CRESCE L’ATTESA PER IL PALIO DI ASTI

domenica 20 SETTEMBRE in Piazza Alfieri ad Asti

PALIO DEGLI SBANDIERATORI

giovedì 17 SETTEMBRE in Piazza San Secondo

SFILATA DEI BAMBINI

sabato 19 SETTEMBRE da Piazza Roma

Grande attesa per la corsa del PALIO DI ASTI, l’evento più atteso del settembre astigiano! Domenica 20 settembre in Piazza Alfieri ad Asti (ore 16.00) si respirerà l’atmosfera di una tradizione antica otto secoli, capace di conservare nel tempo i tratti che da sempre ne contraddistinguono l’unicità.

Il Palio, grande drappo di velluto con le insegne di Asti e la raffigurazione del patrono San Secondo, è il sogno a cui aspirano i ventuno contendenti, tra Rioni e Borghi della Città e Comuni della Provincia.

La città di Asti, però, si preparerà alla corsa già nei giorni precedenti al Palio.

Giovedì 17 settembre si darà il via ai festeggiamenti grazie al PALIO DEGLI SBANDIERATORI (Piazza San Secondo – ore 21.00 – gara fra Rioni Borghi e Comuni): sotto gli occhi di esperti nell’arte della bandiera e con la presenza del Capitano del Palio, i giovani atleti provenienti dai 10 gruppi rionali si cimenteranno in esercizi e figure particolarmente spettacolari, per aggiudicarsi il «Paliotto», ambito drappo che riproduce il Palio in miniatura, opera quest’anno di Antonio Giuntoli, pittore astigiano specializzato in realizzazione di drappi.

I gruppi partecipanti rappresentano i seguenti Comitati: Cattedrale, S. Martino San Rocco, Santa Caterina, Torretta, San Pietro, San Damiano, San Giovanni Bosco, S. Lazzaro, S. Secondo e Viatosto. Anche quest’anno saranno i giudici della F.I.S.B. (Federazione Italiana Sbandieratori) a esprimere il verdetto finale.

Biglietti: € 8 (tariffa stabilita dal Consiglio Comunale)

Per i Comitati: saranno acquistabili in via esclusiva lunedì 14 settembre dalle 15.00 alle 18.00

(c/o il Servizio Manifestazioni del Comune – Piazza San Secondo, 3° piano)

Per il pubblico: saranno acquistabili giovedì 17 settembre dalle 17.30 alle 19.30

(c/o l’atrio di Palazzo Civico – prima porta a sinistra). Non è prevista la prenotazione.

Sabato 19 settembre, invece, appuntamento con la SFILATA DEI BAMBINI (da Piazza Roma – ore 14.45), un corteo in costume di oltre 900 bambini che, percorrendo corso Alfieri, via Gobetti e Piazza San Secondo, raggiungeranno Piazza Alfieri per assistere alle prove dei cavalli e dei fantini (ingresso gratuito).

Il PALIO DI ASTI di domenica 20 settembre rappresenta il momento culminante di una festa che gli astigiani attendono da un anno: alle ore  10.00, presso le Parrocchie cittadine, ci sarà l’abituale cerimonia della benedizione dei cavalli e dei fantini e proseguirà, alle  11.00 con lo spettacolo degli Sbandieratori dell’A.S.T.A. (Associazione Sbandieratori di Tradizione Astigiana) in Piazza San Secondo. Alle ore 14.00, prenderà l’avvio  il sontuoso Corteo Storico, che da Piazza Cattedrale arriverà fino a Piazza Alfieri. L’imponente sfilata, che vedrà la partecipazione di oltre milleduecento figuranti in costume medievale, sarà un grandioso affresco capace di rievocare la storia antica  della Città. Il primo a sfilare sarà il vincitore dell’anno scorso (il Rione Santa Caterina), e a seguire gli altri borghi classificati. Il corteo sarà aperto dagli Sbandieratori dell’A.S.T.A. e dal Gruppo del Comune, composto dal Capitano e dal suo seguito a cavallo.

Sarà però alle ore 16.00 che Piazza Alfieri si animerà con la corsa dei cavalli montati “a pelo” (cioè senza sella). La competizione si articolerà in tre batterie da sette cavalli ciascuna, per arrivare alla finale con nove cavalli.

Da oggi in radio il primo singolo de IL TEATRO DEGLI ORRORI, “Lavorare stanca”, tratto dal nuovo album “Il teatro degli orrori” in uscita il 2 OTTOBRE


UN NUOVO DISCO PER

IL TEATRO DEGLI ORRORI 

Da oggi in radio il primo singolo “LAVORARE STANCA”

Video visibile al link https://www.youtube.com/watch?v=OSk_GJXMEgo

Il nuovo album “IL TEATRO DEGLI ORRORI”

IN USCITA IL 2 OTTOBRE

 

Il 2 ottobre showcase esclusivo a La Feltrinelli di Milano

 teaDa oggi, venerdì 11 settembre, è in rotazione radiofonica “Lavorare stanca”, il primo singolo estratto da “Il teatro degli orrori”, nuovo disco della rock band, che arriva a tre anni di distanza dal precedente “Il mondo nuovo”. Il video del singolo, per la regia di Mauro Lovisetto, è visibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=OSk_GJXMEgo.

«”Lavorare stanca” è una canzone sulla mancanza di senso del lavoro racconta Pierpaolo Capovilla de IL TEATRO DEGLI ORRORI Sulla violenza che il lavoro rappresenta nella vita delle persone, costrette a spenderla in fabbrica, o in ufficio, o alla cassa del supermercato, pur di arrivare alla fine del mese ‘senza troppi terremoti’, direbbe Pasolini. Un inno all’ozio, nel senso latino del termine: il tempo dedicato a sé, alle proprie passioni, lontano dalla routine del lavoro, che uccide la vita e la felicità dell’individuo, e lo imprigiona nel lager delle proprie responsabilità quotidiane. Il testo mi è stato ispirato, all’improvviso, da un podcast di Wikiradio dedicato alla vita e alle idee di J. M. Keynes».

Il teatro degli orrori(La Tempesta Dischi / Artist First) è un disco composto da dodici tracce che, come pugni, dipingono l’affresco di un’Italia allo sfacelo con disarmante ironia e sarcasmo. Un viaggio nella società italiana affrontato con la rabbia viscerale e lo struggente disincanto che contraddistinguono la band.

teatL’album si spinge verso un rock più definito ed essenziale ma anche più ricercato, sottolineando il nuovo corso intrapreso dal gruppo, dove spicca l’attenzione poetica ai testi che da sempre contraddistingue la scrittura di Pierpaolo Capovilla.

Un album pensato e scritto per essere suonato live, la dimensione naturale de Il Teatro degli Orrori dove la band si esprime al meglio e sviscera tutta l’energia e la furia dei propri brani. Queste le prime date confermate del tour, in partenza il 22 ottobre (prodotto e organizzato da BPM Concerti): il 22 ottobre al CSO Pedro di Padova, il 23 ottobre all’Hiroshima Mon Amour di Torino, il 24 ottobre a Il Deposito di Pordenone, il 29 ottobre al Black Out di Roma, il 30 ottobre alla Casa della Musica di Napoli, il 31 ottobre al Barbara Disco Lab di Catania, il6 novembre all’Arci App Colombofili di Parma, il 7 novembre al Circolo Magnolia di Segrate (Milano), il 14 novembre al The Cage Theatre diLivorno, il 20 novembre alla Latteria Molloy di Brescia,  il 21 novembre al Vidia di Cesena (Forlì-Cesena), il 27 novembre al Demodè Club diModugno (Bari), il 28 novembre all’Urban Club di Sant’Andrea delle Fratte (Perugia), il 4 dicembre al Teatro Miela di Trieste, il 5 dicembreal CSO Rivolta di Marghera (Venezia), il 7 dicembre al Container Club di Grottammare (Ascoli Piceno), l’11 dicembre al TPO di Bologna, il 12 dicembre all’Auditorium Flog di Firenze e il 18 dicembre all’Emporio Malkovich di Verona.

Prima dei live in tutta Italia, la band incontrerà il pubblico e presenterà “Il teatro degli orrori” in un instore tour. Queste le prime date confermate: il 2 ottobre a La Feltrinelli (Piazza Piemonte) di Milano, dove la band darà vita ad uno showcase esclusivo, il 3 ottobre alla Discoteca Laziale di Roma, il 6 ottobre a La Feltrinelli di Torino, il 7 ottobre all’IBS Bookshop di Firenze e l’8 ottobre a La Feltrinelli di Bologna.

Il Teatro Degli Orrori sono: Francesco Valente (batteria e percussioni), Giulio Ragno Favero (basso elettrico), Gionata Mirai (chitarra elettrica) e Pierpaolo Capovilla (voce), accompagnati in questo disco da Kole Laca (tastiere elettroniche) e Marcello Batelli (chitarra elettrica), già con loro sul palco dal 2012 (per il tour de Il mondo nuovo).

La band entra nella rosa dei grandi gruppi rock italiani con la pubblicazione, nel 2009, del secondo album “A sangue freddo” (dopo “Dell’impero delle tenebre”), accolto con grande successo di pubblico e critica.

EROS RAMAZZOTTI: parte domani 12 settembre da Rimini PERFETTO WORLD TOUR che PROSEGUIRÀ ANCHE NEL 2016


eros-biglietti

 “Eros World Tour 2015”, il tour annunciato da Eros Ramazzotti al via domani 12 settembre da Rimini. Il Tour europeo si fermerà per una pausa durante l’inverno ma ripartirà nel 2016 per un lungo giro che toccherà diverse città italiane e europee.

Nel 2016 il cantante si esibirà il 27 febbraio ad Acireale (Catania), il 9 marzo a Marsiglia in Francia, il 23 a Parigi in Francia, il 26 a Minsk in Bielorussia e ad aprile in diverse città russe: il 2 a Mosca, il 5 a Ekaterinburg, il 10 a Krasnoyarsk, il 13 a Omsk, il 17 a Kazan, il 19 a Voronezh e il 21 a Krasnodar.

Le altre date del 2016 saranno disponibili prossimamente.

La tournée 2015 partirà il 12 settembre da Rimini e proseguirà il 16, 18 e 19 a Verona, il 22 a Lubiana in Slovenia, il 24 a Belgrado in Serbia, il 26 a Sofia in Bulgaria, il 29 a Cracovia in Polonia, il 30 a Kosice in Slovacchia, il 2 ottobre a Vienna in Austria, il 5 a Zurigo in Svizzera, il 7, il 9 e il 10 a Milano, il 12 a Firenze, il 14 e il 16 a Roma, il 20 a Bologna, il 22 a Monaco di Baviera in Germania, il 24 a Mannheim in Germania, il 26 e il 27 a Bruxelles in Belgio, il 30 a Praga in Repubblica Ceca, l’1 novembre a Colonia in Germania, il 3 ad Amsterdam in Olanda, il 5 a Stoccarda in Germania e il 7 a Torino.

11987165_10153615006057188_6228055324768210449_nIn edicola oggi  su Sette, il magazine del Corriere della Sera un’intervista col cantautore alla vigilia della partenza del “PERFETTO WORLD TOUR 2015/2016”, tournée che prende il nome dal recente album “Perfetto”. Nella lunga intervista, Eros fa anche il punto sul mondo della musica: la soluzione per non essere solo delle meteore? «Avere testa, il resto si costruisce».