Giorno: novembre 8, 2015

DAVIDE VAN DE SFROOS in concerto al TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI di MILANO con l’ORCHESTRA SINFOLARIO il 30 gennaio 2016- aperte prevendite


DAVIDE VAN DE SFROOS

 vande

Il 30 gennaio in concerto al

TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI di MILANO

con l’ORCHESTRA SINFOLARIO diretta dal M° VITO LO RE

 APERTE LE PREVENDITE

Il 30 gennaio 2016 Davide Van De Sfroos sarà in concerto al Teatro degli Arcimboldi di Milano, dove proporrà per la prima volta live i brani del nuovo album, in uscita tra un mese, accompagnato dall’Orchestra Sinfolario, diretta dal M° Vito Lo Re.

Aperte le prevendite per il concerto su www.ticketone.it.

Davide Van De Sfroos, per la prima volta sul palco senza la sua chitarra, si esibirà con un’orchestra di 40 elementi, per un appuntamento unico che fonderà folk, rock e musica classica in una grande colonna sonora diretta dal M° Vito Lo Re (che ha già lavorato, tra gli altri, con Edoardo Bennato, Elton John Band e Massimo Ranieri).

Il concerto al Teatro degli Arcimboldi è organizzato da Shining Production, Batevents e Groove Company Srl.

Si è da poco concluso con un concerto all’Expo Milano 2015 il tour di “Terra&Acqua”, il progetto curato da Van De Sfroos, testimonial ufficiale di Regione Lombardia per la cultura e l’arte dei territori, che ha unito musica, poesia, arte, tradizione, gastronomia e natura in un viaggio folk a km zero alla scoperta della Lombardia.

Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con “vanno di frodo”.  In quindici anni di carriera musicale solista, ha pubblicato sei album di inediti, ha recentemente ricevuto ilPremio Maria Carta e ha vinto due volte il Premio Tenco: come “Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002. Si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano scritto e cantato in dialetto tremezzino che ha dato il nome al quinto album, il cui successo ha fatto registrare il secondo sold out al Mediolanum Forum di Assago. L’ultimo disco di inediti è “Goga e Magoga”, che è arrivato al secondo posto della classifica FIMI/GfK degli album più venduti in Italia.

Redazione

09/11/2015 – 21:15 – RAI2: MONTE BIANCO Balivo e Moro in conduzione


monte bianco 4
“Monte Bianco – Sfida Verticale”, il primo celebrity adventure show  ad alta quota e tutto italiano prende il via lunedì 9 novembre alle 21.15 su Rai2.  Conduce Caterina Balivo, coadiuvata dall’alpinista Simone Moro, famoso per le sue imprese himalaiane. Tre prove per ogni puntata (prova vertigine, prova classifica e il decisivo Duello Verticale) decreteranno l’eliminato settimanale. L’obiettivo finale è rimanere in gioco e sfidarsi fino all’ascesa al Monte Bianco. Queste le coppie in gara: Stefano Maniscalco con Anna Torretta (Cordata Gialla); Filippo Facci con Andrea Perrod (Cordata Nera); Dayane Mello con Stefano De Giorgis (Cordata Viola); Jane Alexander con Roberto Rossi (Cordata Arancione); Arisa con Matteo Calcamuggi (Cordata Verde); Enzo Salvi con Alberto Miele (Cordata Blu); Gianluca Zambrotta con Giovanna Mongilardi (Cordata Rossa).
Nel corso della prima puntata i sette alpinisti faranno una calata di 70 metri lungo una parete granitica. Teatro del primo Duello Verticale sarà la vetta delle Pyramides Calcaires, due vette gemelle (2.726 e 2.589 metri) collocate nell’alta Val Veny. Sono le due uniche guglie di calcare del massiccio granitico del Monte Bianco. L’hashtag ufficiale del  programma è #MonteBianco per i commenti in tempo reale. Dal sito ufficiale http://www.montebianco.rai.it è possibile seguire le puntate in live-streaming, rivedere on-demand tutti i momenti clou della scalata, scoprire le curiosità sulle coppie in gara e sui conduttori, nonché gustare in esclusiva fotogallery, interviste e clip inedite realizzate ad hoc per la Rete.

Tale e Quale show su Rai1 con Valerio Scanu che imita Conchita Wurst fa il botto di ascolti! IL VIDEO


scanuconchita

Il rientro di Valerio Scanu nel programma ne ha decisamente cambiato le sorti e perfino lo share adagiatosi nella monotonia di un dato di ascolto senza sprizzi e sprazzi si è svegliato facendo la differenza. Boom di ascolti nella puntata di Tale Quale Show del 6 novembre 2015 su RaiUno condotta da Carlo Conti caratterizzata dal fermento e dall’attesa trepidante del popolo social e dei fan per la Conchita Wurst di Valerio Scanu, che in Rise like a Phoenix ha superato le aspettative lasciando tutti letteralmente a corto di aggettivi. Un’esplosione di voce e “cuore” che è arrivata a smuovere oltre che gli animi più scettici uno share dormiente che ha fatto finalmente il botto arrivando al 24,51% pari a 5.305.000 di telespettatori, pari  al più alto dato di ascolto raggiunto in questa edizione dal programma.  E per Valerio Scanu questa volta, primo in classifica, i complimenti del direttore di RaiUno Giancarlo Leone in un tweet:

E bravo @Valerio_Scanu in #taleequaleshow su @RaiUno ! https://t.co/uSmY1anTUf

— Giancarlo Leone (@giankaleone) 7 Novembre 2015

Valerio Scanu, il più votato, il più commentato, il più visualizzato nei sito ufficiale di RaiTv, si è rivelato una bella “botta” di energia per la Rete Ammiraglia, che non passa inosservata e per cui più che le belle parole contano i fatti . Cantante?  imitatore? No…Una sola  parola che le racchiude tutte: “Artista” e a pieno titolo!

Questo il video dell’imitazione:

Eccezionalmente la prossima e penultima  puntata di Tale e Quale Show andrà in onda  mercoledì 11 alle ore 21.20 su Rai 1, Valerio Scanu  interpreterà  Alex Baroni, una grande voce della musica italiana, scomparso prematuramente.

Redazione

Rai 2: J-Ax dice no a ‘The Voice’ e accusa la produzione: “un comportamento poco limpido nei miei confronti …”


jax

La defezione di J-Ax  da ‘The Voice of Italy‘, talent show di Rai2, ora è certa. J-Ax, rapper, Alessandro Aleotti all’anagrafe,  imputa la responsabilità alla societa’ di produzione “un comportamento poco limpido nei miei confronti che ha creato un clima poco rassicurante e spiacevole tanto da pregiudicare la mia partecipazione alla nuova edizione del programma” e  ringrazia “la Rai, il direttore di rete Angelo Teodoli e il capostruttura di Rai2 Fabio Di Iorio che hanno creduto fortemente in me e con i quali ho instaurato un rapporto di reciproca stima e fiducia che ci ha permesso di condividere i contenuti e lavorare in sintonia“.
Immediata la replica di Talpa Italia, produttrice e detentrice di ‘The Voice of Italy’. In una nota a firma di Marco Tombolini e Pasquale Romano e’ detto “Apprendiamo con serenita’ e rispetto la decisione di J-Ax di non rendersi disponibile a partecipare alla prossima edizione di The Voice.
  Al momento, tra l’altro, la sua presenza al programma da parte della produzione non era confermata e questo crea una fortunata convergenza di intenti pur riconoscendo e riconfermando la stima e il valore professionale di J-Ax anche al di la’ della sua performance in ‘Sorci Verdi’, crediamo che The Voice tragga la sua linfa in gran parte dal dinamismo e dalla creativita’ dei coach. Dopo due anni, questo apporto da parte di J-AX non sarebbe stato del tutto scontato.
Certo invece e’ forse lo spirito provocatorio di J-Ax che, come molti artisti che vogliono fare gli indipendenti, i ‘Sorci Verdi’ li fanno vedere solo a reti televisive, produttori e format che hanno garantito loro visibilita’ rispettando le loro doti artistiche. Ci riferiamo anche alle parole poco eleganti e gratuite nei confronti di ‘The Voice’ usate recentemente da Alessandro durante la sua trasmissione. Tuttavia, riteniamo che i cambiamenti siano sempre fruttuosi, e per questo ringraziamo il sig. Aleotti per aver collaborato con noi sia lavorando a ‘The Voice’ sia lasciandolo e per darci, quest’anno, una forte spinta nella direzione del rinnovamento in cui crediamo fortemente”. E quindi – concludono Marco Tombolini e Pasquale Romano – “siamo gia’ al lavoro, i casting sono ripartiti, siamo contenti che l’Italia sia un’ineasuribile fonte di talenti e stiamo investendo energie per una nuova e avvincente edizione”.

Insomma la produzione di The Voice of Italy non ha proprio gradito le sparate del “rapper”.

by Ponyo
.