Addio a David Bowie, il Duca Bianco e leggenda del rock


bowie_on_tour

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno… stamattina Lunedì 11 gennaio, ma David Bowie è partito per un lungo viaggio senza ritorno già da domenica notte, a pochi giorni dopo il suo sessantanovesimo compleanno è morto il Duca Bianco. L’annuncio sul profilo ufficiale  Facebook della rock star :

“10 gennaio 2016-David Bowie è morto serenamente oggi circondato dalla sua famiglia dopo un coraggioso 18 mese battaglia con il cancro. Mentre molti di voi condivideranno in questa perdita, vi chiediamo di rispettare la privacy della famiglia durante il loro momento di dolore”.

notizia  confermata  poi stamattina dal figlio Duncan Jones su Twitter

 ” Dopo 18 mesi di lotta contro il cancro se ne è andato serenamente circondato dalla sua famiglia “.

L’8 gennaio, nel giorno del suo compleanno, è uscito il suo ultimo lavoro Blackstar. Contemporaneamente era stato pubblicato anche il nuovo video Lazarus in cui il Duca Bianco appare come l’amico di Gesù che avvolto dalle bende risorge dalla morte. Già numero uno delle classifiche UK il suo ventisettesimo album da studio è uscito a tre anni dall’ultimo disco ‘The Next Day’, rilasciato nel marzo 2013. Due settimane fa lo stesso Bowie aveva annunciato il ritiro “definitivo e irrevocabile” dai palcoscenici che non frequentava dal 2006.

In più di 50anni la sua musica è stata una continua ricerca e sperimentazione, ispiratrice di generi diversi dal folk acustico all’elettronica, passando attraverso il glam rock, il soul e diventando un modello di riferimento per più di una generazione di artisti, facendo del Duca Bianco una Leggenda.

R.I.P.

Redazione

 

6 comments

  1. Incredula … dico solo questo, uno dei miti della mia (e non solo) generazione, di lui mi rimarranno un vecchio vinile e un più recente DVD in cui è anche attore nel ruolo di un affascinante mago “Labyrinth”, staordinario, ovviamente, anche in questa veste.
    Un pensiero, David.

  2. sono nato e cresciuto con la sua musica…e questa tremenda notizia mi ha fatto fibrillare oggi…è come se un pezzo di me se ne fosse andato..era il mio artista in gioventu preferito, ho avuto l’opportunita di vederlo in concerto diverse volte..nella mia citta ma pure a Berlino poco prima della caduta del muro…rimarra sempre con me questo immenso artista, colui che ha innovato la musica pop, che non era mai ripetitivo ed uguale…si ricorda l’esperienza elettronica con Brian Eno…una evoluzione nel linguaggio musicale pazzesca…un artista irripetibile secondo me il piu grande di sempre! roberto graziani

  3. Preso atto della sua morte anche il suo ultimo progetto discografico rilasciato appena tre giorni fa assume un significato diverso, la grafica stessa assume un significato diverso. Una stella nera su sfondo bianco e null’altro oggi suona come un messaggio, quasi un epitaffio e un regalo per l’umanità l’ultimo suo capolavoro fatto di musica senza tempo “BlackStar”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...