BOWIE, LORY DEL SANTO: A NYC RIMPROVERAVA CLAPTON PERCHE’ SI LIMITAVA A CANTARE, PER LUI ARTE ERA ANCHE ABBIGLIAMENTO E LOOK


un giorno da pecora

db

“Ho conosciuto David Bowie a New York, ho mangiato con lui in un ristorante cinese. Eravamo io, Eric (Clapton, ndr), e Bowie era accompagnata da una playmate di Playboy, che doveva fare un servizio per il giornale ed era tutta eccitata”. A parlare è Lory Del Santo, che oggi è intervenuta al programma di Rai Radio2 ‘Un Giorno da Pecora’, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Cosa ricorda di quella cena? “Ricordo che Bowie parlava con Eric e gli diceva: tu sei limitato, perché canti e basta. Mentre l’arte è essere ovunque, un artista deve fare tutto nella vita, l’attore, il performer, qualsiasi cosa, l’arte è una cosa globale. Anche nel vestirsi e nel pettinarsi, l’arte è ovunque”. Clapton come rispondeva a queste considerazioni? “Lui gli diceva che preferiva limitarsi a cantare e a suonare la chitarra”. Che impressione le fece il Duca Bianco? “Era bellissimo e molto, molto simpatico devo dire”, ha spiegato a Radio2 la Del Santo.

Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...