VIRGINIO in acustico all'”APARTMENT BAR” di Roma, giovedì 28 gennaio


VIRGINIO

vir

GIOVEDÌ 28 GENNAIO IN ACUSTICO

ALL’ “APARTMENT BAR” DI ROMA

in occasione dell’apeRIVER

Giovedì 28 gennaio VIRGINIO si esibirà in acustico all’ “Apartment Bar” di Roma in occasione dell’apeRIVER, appuntamento settimanale che ogni giovedì ospita giovani artisti del panorama musicale italiano e non solo (via dei marrucini 1/1a – inizio serata ore 19.00 – inizio live ore 22.00 – ingresso libero).

Accompagnato dalle chitarre dei musicisti Sandro Sposito e Luigi Teseo della Quizas Acoustic Band Nel corso della serata Virginio presenterà, in una versione voce e chitarra, alcuni brani del suo repertorio  tra cui l’ultimo singolo “Hercules“.

“Hercules”, già in rotazione radiofonica e in digital download, è stato prodotto da CORRADO RUSTICI e segna il ritorno di Virginio sulla scena musicale italiana con una nuova veste dal sapore internazionale.

“HERCULES”, scritto con la collaborazione di Andy Marvel (già autore per Jason Derulo, tra gli altri) eDimitri Ehlrich (che vanta collaborazioni artistiche anche con Moby) è un brano pop dalle sfumature soul che risente delle atmosfere tipiche della musica made in USA.

Il video del brano, diretto da Alessandro Congiu, è visibile su Vevo e su Youtube ai seguenti link:

Link Vevo: http://www.vevo.com/watch/virginio/Hercules/IT2491500003

«Ho scritto “Hercules” a New York a luglio di quest’anno – racconta Virginio – insieme a due autori americani, Andy Marvel e Dimitri Ehlirch, con i quali è nata una grande alchimia. E con la sua mano Corrado Rustici ha saputo poi dare al brano un vestito per me davvero potente. Nel testo racconto della forza e della tenacia che può avere una persona che ama, che si spinge anche nella tana del leone pur di lottare per quello in cui crede al punto di sentirsi più forte anche di Ercole, metafora su cui gioco nel titolo. Cantarlo in inglese è stata una scelta naturale anche perché è la lingua in cui l’abbiamo scritto. E il coro gospel esprime quella parte di me che ha sempre amato il soul».

Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...