Day: settembre 21, 2016

MUSICA: AL BANO: “VOGLIO TORNARE A SANREMO, HO UN BRANO DI UNA BELLEZZA SCONVOLGENTE!”



un-giorno-da-pecoraAl Bano Carrisi e il festival di Sanremo: il cantante pugliese ne ha parlato oggi al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, il programma condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. 
 E’ vero che vuole tornare a Sanremo e che ha tre canzoni già pronte da presentare? “Si, e presento una gamma di tre brani, uno diverso dall’altro e tutti e tre molto interessanti”. Qual è il suo brano preferito? “E’ una canzone scritta dal grande Maurizio Fabrizio, quello che tra l’altro ha scritto ‘I Migliori Anni’. Sarà un pezzo di una bellezza sconvolgente”. Prossimamente ha in programma dei concerti insieme a Romina? “Si, ne faremo uno in Canada insieme”. Ormai lavorate spesso insieme. “Qualcosa insieme facciamo, certo, ma sottolineo che per il 90% da solista e un 10% insieme a lei”, ha detto a Radio1 Al Bano.

Redazione

APERTE LE PREVENDITE #IOCISONO – PROGETTO SORRISO – Nazionale Cantanti – Raoul Bova – Andrea Bocelli – 4 Ottobre Stadio Comunale di Rieti ore 20.00


Nazionale Cantanti  e Andrea Bocelli

“IO CI SONO”

PROGETTO SORRISO

STADIO Comunale di Rieti –  Manlio Scopigno

4 OTTOBRE 2016 ORE 20.00

nazionale cantanti.jpg

 Dare è la più alta espressione di potenza. Nello stesso atto di dare, io provo la mia forza, la mia ricchezza, il mio potere. Questa sensazione di vitalità e di potenza mi riempie di gioia. Mi sento traboccante di vita e di felicità. Dare dà più gioia che ricevere, non perché è privazione, ma perché in quell’atto mi sento vivo; amare è più importante che essere amato.
(Erich Fromm)

 Martedì 4 Ottobre 2016 sarà una data importante per il nostro paese.  Un giorno speciale nel quale l’ Associazione  Nazionale Italiana  Cantanti e l’ Associazione “Io ci Sono” si sono date appuntamento per aiutare concretamente le popolazioni colpite dal sisma, in centro Italia , la notte del 24 agosto. Una giornata  di sport, musica e solidarietà senza barriere e senza divisioni.  Protagonisti della serata saranno le popolazioni dei tre Comuni di Amatrice, Arquata del Tronto ed Accumoli (A.A.A.) e delle loro frazioni.

L’evento,  fortemente voluto da Raoul Bova ed immediatamente condiviso dall’Associazione Nazionale Italiana Cantanti, vedrà grandissimi personaggi dello spettacolo uniti per la realizzazione di Progetto Sorriso.

“Si tratta di un progetto in cui io non sarò solo, ma saremo  in tanti. Dietro c’è la nostra fondazione e l’Associazione   – Io ci sono – che cercherà di raccogliere fondi per costruire dei centri polifunzionali per le zone terremotate. Andrea Bocelli ha accettato di aprire la manifestazione cantando l’Ave Maria di Schubert ad Amatrice prima dell’inizio della  partita. Abbiamo pensato all’arrivo del prossimo inverno, quando queste persone si ritroveranno senza un centro dove poter fare attività ludico –didattiche, rivedersi, stare insieme e magari giocare anche a carte. E poi ho un sogno: spero di poter già nel 2017 mettere in scena una pièce teatrale proprio da Amatrice, in questo centro costruito in tempi molto brevi.”

La Nazionale Cantanti insieme  alla Protezione Civile, ai Sindaci dei comuni colpiti dal sisma, ai soccorritori  e all’Associazione IOCISONO, scenderanno  in campo, martedì 4 Ottobre alle ore 2o.00 a Rieti,  allo Stadio Comunale Scopigno a favore di PROGETTO SORRISO.

E’ importante e significativa la data di martedì  4 ottobre, è il Giorno di San Francesco, il giorno della solennità civile e giornata per la pace, per la fraternità e dal 2015  la Giornata Nazionale del Dono.

Si è deciso di organizzare questo grandissimo momento di testimonianza a favore delle popolazioni colpite dal sisma proprio il 4 Ottobre – dichiara Gianluca Pecchini, DG della Nazionale Cantanti-  per celebrare ancora una volta  il grande valore della solidarietà, della vicinanza e del dono verso  tutte le persone che non si sono fatte fermare dalle difficoltà e che ogni giorno lavorano per il  bene altrui . È fondamentale l’adesione di tutte le persone che potranno intervenire personalmente allo Stadio Scopigno di Rieti,   la sera del 4 Ottobre , esserci aiuta a  riempire di significato la parola dono.

Per donare serve coraggio, toglie tempo ed energie ma è un sentimento che ha sempre contraddistinto l’Italia ed è un obbligo morale ed un aspetto fondamentale della nostra cultura”
Per la realizzazione di PROGETTO SORRISO, tre centri ricreativi polifunzionali, finalizzati  ad attività  didattiche, culturali, ludiche e sociali di ogni genere dedicato ai bambini, ai ragazzi ed agli anziani,  hanno risposto  immediatamente grandi personaggi  con un coinvolgimento e partecipazione sia in campo che nei tre Comuni (A.A.A.).

L’intento comune è quello di far sì che la sera del 4 Ottobre possa essere un  evento unico ed irripetibile e segnare ancora una pagina importante della storia della Nazionale Cantanti e del volontariato. Un’iniziativa mai realizzata prima per generare , una vera e propria corsa di solidarietà.

Dallo Stadio di Comunale di Rieti partiranno, con delle auto, grandi personaggi dello sport, della musica e dello spettacolo per una staffetta di solidarietà alle popolazioni dei Comini di  A.A.A. , per portare un gesto di  fratellanza e un forte segnale di  vicinanza a chi ha subito questa tragedia. La partecipazione così massiccia di tantissime grandi “stelle” è un segno importante anche per l’immagine del nostro paese , della nostra musica italiana, del cinema e dello spettacolo  che, in diverse forme, si è mobilitata per dare un aiuto concreto e trasparente alle popolazioni colpite da questa enorme calamità.

La mobilitazione popolare a favore delle popolazioni del Centro  Italia  ha mostrato, e continua ancora a mostrare ,  il volto più bello dell’Italia.

Per realizzare questo progetto abbiamo bisogno di avere ogni singola persona al nostro fianco  martedì 4 Ottobre, dobbiamo  mantenere intatte la tradizione culturale e le radici delle comunità locali, quelle comunità non devono essere costrette ad abbandonare il territorio.

Accumoli, Amatrice, Arquata assieme  alle loro frazioni devono  rinascere!

La parola d’ordine per il 4 Ottobre a Rieti  sarà  #iocisono,  il lutto resta, il nostro pensiero va alle numerose vittime del terremoto ed alle loro famiglie. IO CI SONO , una frase  speciale, che dice tutto il rispetto, la vicinanza.

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare  l’ impossibile”  

[San Francesco ]

 La radio ufficiale dell’ evento “IOCISONO”  è Radio Subasio, ai primi posti della classifica nazionale. Giunta al traguardo dei 40 anni, l’emittente da sempre impegnata nelle campagne sociali e culturali, ha anche avuto un ruolo attivo in occasione di calamità nazionali ed in tutti gli eventi che hanno determinato la necessità di un sostegno collettivo.

Per contribuire alla realizzazione di  PROGETTO SORRISO sarà possibile  fare una donazione sul  conto corrente intestato a IOCISONO  Iban IT 35I 05704146 00000000179500

Costo biglietto

Tribuna Ovest € 20,00

Tribuna Est € 15,00

Curva Sud € 10,00

Non saranno applicati diritti di prevendita.I biglietti saranno disponibili dal 20 Settembre in tutte le ricevitorie del circuito TicketOne  e su www.ticketone.it a partire dalle ore 10.00 di oggi e presso le seguenti prevendite di Rieti :

– Perseo Centro Commerciale Via Mercatanti – Rieti

– Mariani Sport via Palmegiani 51 – Rieti

InfoLine 366 8360200

Link primi messaggi adesioni artisti  https://we.tl/R2d1awTZbC

Redazione

 

 

 

 

 

 

EZIO BOSSO torna a dirigere in Italia, il 17 ottobre al Teatro La Fenice di Venezia! PROVE APERTE AL PUBBLICO


EZIO BOSSO

bo

TORNA A DIRIGERE IN ITALIA

IL 17 OTTOBRE A LA FENICE DI VENEZIA!

Alla guida dell’Orchestra Filarmonica della Fenice

SERGEJ KRYLOV violino solista

PER LA PRIMA VOLTA LE PROVE SARANNO APERTE AL PUBBLICO

 

EZIO BOSSO, dopo lo straordinario tour estivo in piano solo “The 12th Room Tour”, torna nel suo ruolo naturale di direttore d’orchestra il 17 ottobre al Teatro La Fenice di Venezia, dove dirigerà la prestigiosa Orchestra Filarmonica della Fenice!

Il concerto prevede l’esecuzione di un programma ad hoc, scelto insieme all’orchestra, con musiche di Johann Sebastian Bach(Concerto brandeburghese n.3), Felix Mendelssohn Bartholdy (Sinfonia n. 4 in La maggiore, Op. 90) e dello stesso Ezio Bosso(Concerto per violino No.1 “Esoconcerto”).

Al violino solista si esibirà SERGEJ KRYLOV, considerato uno dei più grandi virtuosi del violino al mondo, musicista eccelso, collega e amico fraterno di Ezio Bosso.

«Sono felice e preoccupato, sorridente e spaventato – racconta Ezio Bosso – È un vero debutto e al mio fianco avrò uno dei miei più cari amici che già ho avuto modo di definire un eroe del violino: Sergej Krylov. Torno a dirigere un concerto intero e sono orgoglioso che la filarmonica di una città a me cara mi abbia chiesto di fare questo viaggio insieme, lavorando insieme: in fondo, per me sarà la prima volta che li dirigo, per loro sarà la prima volta che si cimenteranno in Mendelsshon e Bosso. Quindi ancora più onorato e responsabilizzato dalla richiesta di lavorare insieme a una delle sinfonie più avvincenti della storia, la famosa italiana di Mendelsshon».

ezio bosso

L’Orchestra Filarmonica della Fenice, nata nel 2010, è l’associazione dei musicisti del “Gran Teatro la Fenice”. Composta da circa 90 elementi stabili, l’Orchestra ha l’obiettivo di contribuire alla diffusione della musica sinfonica tra il pubblico e sostenere i giovani talenti. Le collaborazioni con Direttori d’Orchestra e Solisti di fama mondiale esibitisi all’interno delle grandi stagioni sinfoniche del Teatro La Fenice costituiscono l’inestimabile patrimonio di esperienze musicali dell’Orchestra, che da queste intende partire e proseguire per proporsi al pubblico nazionale ed internazionale in veste puramente sinfonica.

«La scelta e l’originale accostamento di brani così diversi fra loro, fatta con il maestro Bosso, ha dato vita ad un concerto mai eseguito prima, una sfida musicale e nuova nel suo genere in un luogo come il teatro La Fenice, da sempre ossimoro di tradizione e innovazione – commenta Stefano Pratissoli, primo contrabbasso dell’Orchestra Filarmonica della Fenice – Una sintesi musicale di coerente bellezza che vuole coinvolgere il pubblico e accompagnarlo in un percorso musicale che parte da Bach, caposaldo della musica tonale occidentale, entra negli spazi emotivi propri della visione creativa di Ezio Bosso e arriva  a Mendelssohn, compositore che più di ogni altro sapeva tradurre in musica la dimensione del viaggio. Lavorare a stretto contatto con il direttore e il compositore al tempo stesso del concerto è un’emozione che raramente è possibile vivere, un’occasione in cui fare musica assumerà il significato più ampio».

A coronamento della filosofia di Ezio Bosso, che da sempre sostiene che «la musica non è di nessuno ma si fa assieme», le prove in preparazione del concerto del 17 ottobre saranno aperte al pubblico. Sarà un’esperienza unica, realizzata per la prima volta in Italia, in cui il compositore e direttore d’orchestra si metterà a disposizione del pubblico che potrà seguire passo per passo la costruzione di un concerto di musica classica immergendosi nell’empatia che si crea tra direttore ed orchestra. Oltre alle prove aperte, sempre a La Fenice si terrà lo studio aperto: un momento di incontro, dibattito, scambio e lezione da vivere con Ezio Bosso per “fare musica assieme”. Prossimamente verranno rese note le informazioni per l’accesso e i dettagli. Info: Ufficio stampa – Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice: Roberta Stumpo, Adnkronos Comunicazione Nord Est (roberta.stumpo@adnkronos.com; 049 8774403)

Le prevendite sono disponibili al seguente link:

www.teatrolafenice.it/site/index.php?pag=21&spettacolo=25212&lingua=ita

 

 

 

Redazione

Al via la nuova edizione di Matrix con Nicola Porro e Piero Chiambretti


matrix
La seconda serata di Canale 5 si accende con il grande approfondimento giornalistico diMatrix, il programma targato Videonews, che in questa stagione torna in una veste completamente rinnovata: grafica, studio, formula e soprattutto conduttori.

Nicola Porro e Piero Chiambretti si alterneranno alla conduzione di un programma all’insegna dell’informazione approfondita, autorevole e legata alla stretta attualità.

Nicola Porro, al suo debutto sulla rete ammiraglia di Mediaset, tratterà, per due serate a settimana, temi legati all’economia, alla politica e alla società con il suo stile irrituale e politicamente scorretto: graffiante ma pacato, che non sente il bisogno di alzare la voce.

Il venerdì Piero Chiambretti porterà in dote l’irriverente capacità di trasformare un’intervista in un vero e proprio show. L’attualità verrà trattata con la leggerezza e l’ironia che caratterizzano il suo stile di conduzione. Sarcastico e pungente, vivrà la sfida di una contaminazione con il mondo delle news.

Lo studio di Matrix, completamente rinnovato, vestirà un look più minimalista per la conduzione di Nicola Porro. Si trasformerà in un palcoscenico televisivo di grande impatto per accogliere Chiambretti e i suoi ospiti.

Matrix torna, quindi, il 21 settembre con Nicola Porro e, dal 7 ottobre, con Piero Chiambretti, in seconda serata su Canale 5.