Day: dicembre 26, 2016

RAI2: MIKA LOVE PARIS Un concerto evento con tutti i suoi successi 27/12/2016 – 21:10


mi.jpg

La star multiplatino del pop internazionale ha in serbo una nuova sorpresa dopo il grande successo di “Stasera CasaMika”:
MIKA LOVE PARIS, in onda martedì 27 dicembre alle 21.10 su Rai2. Una lettera d’amore a Parigi, un concerto evento registrato alla Accor Hotels Arena di Bercy a Parigi di fronte a 20.000 entusiasti spettatori. Il perfetto distillato visivo e sonoro delle tante tournée mondiali di un iconico perfomer.
Include I più grandi successi della carrier di Mika, da Grace Kelly a Good Guys, da Relax Take It Easy a Underwater, passando per We Are Golden, Happy Ending, Stardust , Rain, Boum Boum Boum, Origin Of Love, Elle Me Dit, Staring At The Sun, Lollipop, Big Girl, Talk About You e molti altri.
Volevo celebrare Parigi e tutta la sua gente, creare una festa fantastica per onorare la magia di quella città. E’ stato elettrizzante per tutti noi esprimere tutto il nostro amore per Parigi” afferma l’artista.
Lo show includerà anche alcune sorprese come due grandi classici della chanson française, ballerini, una banda marciante, la straordinaria band e un quartetto d’archi, acrobati, video interludi,  effetti speciali  e allestimenti scenici ideati appositamente per questo show unico.
Lo spettacolo è stato registrato col supporto del Centre National du Cinema et de l’Image Animée, con la partecipazione di France Télévisions e Rai2.
Il palco è stato concepito e realizzato da Studio Job insieme a Mika, i costumi sono stati creati esclusivamente da Maison Valentino.
Lo spettacolo ha fatto parte  della lunga tournée di 18 mesi in cui Mika ha portato il suo ultimo album, No Place In Heaven in giro per il mondo, passando per l’Italia con ben  8 concerti nel 2015 e 11 nel 2016 .
Redazione

Addio a George Michael icona della musica mondiale.


george.jpg

Georgios Kyriacos Panayiotou in arte George Michael era di padre  greco – esordì  negli anni Ottanta con gli Wham! che creò col  suo compagno di scuola Andrew Ridgeley,   che restò sempre “il secondo degli Wham!”. Il duo ebbe un   grandissimo successo immediato grazie a un genere di musica leggera  e briosa in linea con i gusti dell’epoca e ad una notevole campagna promozionale che li portò a diventare un gruppo cult dell’epoca.

Dopo i primi successi con “Bad boys” o “Club Tropicana”, gli Wham! fecero un secondo disco di popolarità ancora maggiore, grazie soprattutto alla ballata “Careless whispers”

e al complementare pezzo dance/festaiolo “Wake me up before you go-go”. Subito dopo nel 1984 uscì, appunto con altrettanto enorme successo, il singolo natalizio “Last Christmas”.

«Voglio diventare una popstar così da poter essere amato e ammirato dal maggior numero di persone» diceva agli esordi.

E c’è riuscito George, una vita artistica di straordinario successo, con i suoi  125milioni di dischi venduti  (24 con il compagno Andrew Ridgeley  come Wham! e oltre 100 come solista)  è stata una delle popstar più popolari del mondo. E’ morto a 53 anni, in Inghilterra, il giorno di Natale per insufficienza cardiaca probabile conseguenza di una vita di eccessi, la sua scomparsa  si aggiunge alla lista di un anno di lutti nel mondo musicale: da David Bowie a Prince, da Glenn Frey a Leonard Cohen.

Immediato il cordoglio del mondo della musica. “Ho perso un caro amico, l’anima più gentile e generosa e un artista geniale”, ha scritto Elton John su Instagram. “Addio amico mio! Un altro grande artista ci lascia”, dice Madonna su Twitter. “Il mio cuore è spezzato. George è stato un genio musicale e sono grata di averlo conosciuto”, afferma Liza Minelli su Facebook.

 

Redazione