LE NOSTRE INTERVISTE: Giulia Pratelli cantautrice interprete nella resident band dell’EdicolaFiore di Fiorello, ospite fissa nel tour di Marco Masini


Cantautrice, interprete nella resident band dell’EdicolaFiore di Fiorello, ospite fissa nel tour di Marco Masini, ha collaborato con grandi artisti della musica italiana da Enrico Ruggeri a Grazia Di Michele. Appena il 13 di gennaio ha pubblicato un nuovo singolo  Dall’altra parte delle cose che anticipa il prossimo album con la produzione artistica di Zibba dal titoloTutto bene”, in uscita la prossima primavera, ma anche l’universo artistico della giovane cantautrice:

 “Dall’altra parte delle cose segna un nuovo inizio, musicale e personale. Il brano racconta un momento di passaggio, di cambiamento, l’attimo in cui ci si accorge che l’unica cosa di cui si ha bisogno è iniziare a guardare le cose da un nuovo punto di vista e credo che rappresenti in pieno questo momento della mia vita.” Giulia.

Eccola in una breve intervista:

  1. A che età hai scoperto di voler fare la cantante?

Non c’è stato un momento preciso: ho sempre cantato in casa, anche da piccola, quando nessuno mi vedeva. Verso i quindici anni ho iniziato a prendere lezioni e da lì la voglia di cantare è sempre cresciuta, fin quando ho cominciato a scrivere da sola le mie canzoni e a pensare questa passione come un vero e proprio lavoro.

  1. Come descriveresti la tua musica in 3 parole?

Che domanda difficile! Potrei parlarne ore senza trovare gli aggettivi giusti… e sarei curiosa di sentire quali aggettivi potrebbe trovare chi ascolterà il disco. Provo col dire che è sincera, che in questo momento è fortunata (per aver trovato le persone giuste!) e che è scalpitante (perché non vede l’ora di uscire dallo studio!).

  1. Le tue canzoni contengono la tua vita privata?

Assolutamente: anche quando l’idea arriva da un input esterno finisco sempre per attingere alla mia sfera personale.

  1. Quali sono i tuoi modelli musicali?

Ci sono tantissimi artisti che ammiro, anche per motivi diversi, non è facile scegliere. Dovendo fare qualche nome citerei Ivano Fossati, Lucio Dalla, ma anche Carmen Consoli, Tori Amos, Niccolò Fabi e Hindi Zahra.

  1. Come è nato il singolo radiofonico che anticipa l’uscita dell’album?

Il singolo “Dall’altra parte delle cose” è nato dalla ricerca di un nuovo punto di vista, di una nuova prospettiva che mi permettesse di ripartire da zero, o quasi.

  1. Il tuo disco sarà prodotto da Zibba, hai lavorato con Fiorello e Marco Masini uno dei big di Sanremo: come vivi queste collaborazioni?

A parte un po’ di soggezione iniziale, cerco sempre di vivere queste collaborazioni per quello che sono davvero: delle grandissime opportunità di cui fare tesoro. Lavorare al fianco di professionisti come quelli che ho avuto la fortuna di incontrare ti permette di imparare tantissimo, di conoscere un altro modo per affrontare questo mestiere.

  1. Cosa fai quando non canti? Quali sono i tuoi hobby?

Adoro leggere e vedere film, ma anche camminare e cucinare.

  1. La discografia oggi va a pescare dai “talent” quanto è difficile farsi notare per chi ne sta fuori?

Sicuramente non è facile, anche se ci sono tante realtà alternative che stanno diventando sempre più importanti e che fanno pensare che davvero quella del talent non sia l’unica via possibile.

  1. Cosa pensi della musica che passa in radio attualmente?

Apparentemente le programmazioni sembrano tutte molto simili, dedicate soprattutto a canzoni straniere. In realtà però c’è un po’ di tutto in giro, ad esempio in questi giorni mi capita molto spesso di sentire anche sui grandi network il duetto (bellissimo, tra l’altro) di Tiziano Ferro e Carmen Consoli o la nuova canzone di Brunori Sas. Forse il “difetto” che avverto di più è la mancanza delle nuove leve nelle programmazioni musicali, ed è un peccato perché ci sono tantissimi artisti più giovani che secondo me meriterebbero un po’ più di spazio.

  1. Stai pensando ad un tour per l’uscita del tuo disco?

È tutto ancora in fase di definizione, ma stiamo cercando di prepararci per portare il disco in giro in tutta Italia.

Grazie per l’intervista.

Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...