Giorno: gennaio 31, 2017

CANALE5 “L’INTERVISTA” Giovedi 2 Febbraio alle 23:30: Maurizio Costanzo intervista per la prima volta Maria De Filippi- GUARDA VIDEO


de-filippi-costanzo-intervista-2

“L’intervista”, in onda domani giovedì 2 febbraio in seconda serata (ore 23,30) su Canale5, Maurizio Costanzo intervista per la prima volta  Maria De Filippi .

In una intervista esclusiva rilasciata a Chi nel numero in edicola da mercoledì 1 febbraio Maurizio Costanzo,  parlando del suo rapporto con Maria De Filippi  “regina della tv”e sua moglie da 22 anni, dichiara: “Mia moglie Maria è la cosa più importante della mia vita. Ieri avrei risposto il mio lavoro. Oggi no, vivo per mia moglie”  .

Ad annunciare l’ospite d’eccezione che gli siederà di fronte a  L’Intervista nella puntata di giovedì è lo stesso Costanzo: È stato un momento emozionante” ha raccontato al settimanale Chi, dopo la registrazione della puntata de “L’intervista”: “Alla mia età, dopo aver combattuto la mafia, dopo aver raccontato le tragedie d’Italia e avere incontrato i personaggi che hanno fatto la storia, da Totò a Oriana Fallaci a Donald Trump, non credevo di potermi emozionare ancora così. Di dover trattenere il fiato per portare a termine il mio lavoro.

Un faccia a faccia molto speciale  in occasione di una puntata-evento in cui  i coniugi si raccontano vicendevolmente attraverso filmati storici che mostrano le tappe più importanti della loro vita e della loro carriera.

E a proposito del Festival di Sanremo che vedrà la consorte affiancare Carlo Conti nella conduzione della kermesse canora, dal 7 all’11 febbraio, Costanzo confessa: “Quando mi ha chiesto cosa ne pensavo di una sua partecipazione a Sanremo le ho detto di andare e divertirsi […] A un certo punto ho cambiato idea e avrei voluto dirle: ‘Ma vai per una sola sera’. Ma era troppo tardi. Morale: a volte è meglio tacere anche quando dentro sei felice e vorresti dare il meglio per la persona che ami”. Costanzo, infine, scherza anche sulla recente indisposizione che scatenato voci allarmistiche sul suo stato di salute:  “Quando lavori bene succede che molti ti vorrebbero non in salute. Io sono già morto cinque o seicento volte. Come ho detto siamo sotto Sanremo. C’è voglia di cantare e di sparare cavolate”.

 

Redazione

 

 

 

 

ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI: sabato 11 febbraio per la prima volta OSPITE del FESTIVAL di SANREMO!


ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI

zuc

SABATO 11 FEBBRAIO PER LA PRIMA VOLTA

OSPITE DEL FESTIVAL DI SANREMO

A MAGGIO LIVE IN ITALIA

CON CINQUE NUOVE IMPERDIBILI DATE:

1-2-3-4-5 MAGGIO all’ARENA DI VERONA

… and more to be announced!

ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI sarà la prima volta OSPITE del FESTIVAL DI SANREMO e si esibirà sul palco del Teatro Ariston in occasione della serata finale della 67° edizione del Festival della Canzone Italiana, sabato 11 febbraio!

A maggio, invece, Zucchero sarà di nuovo protagonista nell’anfiteatro veronese di 5 nuovi imperdibili show: 1-2-3-4-5 MAGGIO. E dopo aver inanellato nel 2016 un sold out dietro l’altro in tutta Europa richiamando oltre 250.000 spettatori, porterà in tutto il mondo le canzoni di “Black Cat” e i suoi grandi successi… arrivando anche in Nord America, Sud America, Australia, Nuova Zelanda, Giappone e nuovamente in Europa per i grandi festival!

Le prevendite per le nuove date veronesi sono disponibili su TicketOne, nei circuiti di vendita e nelle prevendite abituali.

RTL 102.5 è la radio media partner ufficiale dei concerti italiani del 2017.

Sulla scia del successo del disco di inediti “Black Cat”  (certificato Platino da FIMI/GfK Italia) è disponibile nei negozi e in digitale “BLACK CAT DELUXE EDITION”, lo speciale cofanetto composto da 2 CD e 1 DVD per rivivere tutte le emozioni del trionfale 2016 di ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI!

È attualmente in rotazione radiofonica “Ci si arrende”, il nuovo singolo estratto dal disco di inediti “Black Cat”, che vanta la partecipazione alle chitarre di Mark Knopfler. Il video del brano, diretto da Gaetano Morbioli, è online al seguente link: https://youtu.be/bqEscnZXVFA

Redazione

 

LE NOSTRE INTERVISTE: LE RIVOLTELLE UNA BAND TUTTA AL FEMMINILE.


riv

Le Rivoltelle sono una band tutta al femminile dalla solida formazione musicale; Elena, Alessandra, Paola ed Angela sono abili musiciste che si raccontano in chiave rock, particolarmente apprezzate per le loro spettacolari performance ‘live’. Hanno all’attivo due album e due singoli, tra brani inediti di spessore sociale e cover ri-arrangiate secondo il loro originalissimo stile, su tutte “La notte”, il successo internazionale del cantautore italo-francese Salvatore Adamo. Hanno partecipato come ospiti ad importanti rassegne nazionali ed internazionali, come il MusiCultura Festival, il Festival Anime Salve, il MEI SuperSound, il RadioNorba Battiti Live, il Fiat Music Tour, il PopKomm di Berlino e la Festa delle Nazioni in Belgio. Recentemente hanno pubblicato il nuovo singolo “Auguri scomodi” che a poco più di un mese dal rilascio ha scalato la classifica Indie Music Like posizionandosi fra le prime 100. Il provocatorio videoclip viene invece selezionato da Tgcom24 per un’anteprima esclusiva che consacra il percorso rivoluzionario delle quattro ragazze rock

Le abbiamo intervistate:

Quando è iniziata la vostra carriera musicale?

 Ci conosciamo da dieci anni e da allora suoniamo insieme e crediamo in questo progetto

Come descrivereste la vostra musica in 3 parole?

Sorriso, rabbia, ironia

Cosa rappresenta la musica nella vostra vita?

 È la parte più bella delle nostre vite. è il nostro rifugio e la nostra valvola di sfogo.

Solitamente ciò che cantate coincide con quello che accade nella tua vita?

Per noi è importante essere credibili e coerenti, raccontiamo il nostro vissuto, descriviamo quello che ci sta intorno toccando temi che ci stanno a cuore

Pensi che la scelta di una professione nell’ambito musicale possa cambiare il tipo di rapporto con chi vi sta intorno?

La musica influenza positivamente tutte le tipologie di rapporto..quando è condivisa è un collante e accresce notevolmente la complicità e l’empatia tra due o più persone, quando non è condivisa funge comunque da stimolo per andare oltre i propri gusti musicali e cercare di capire l’altro anche attraverso il linguaggio musicale

Quali sono i vostri interessi, oltre alla musica?

Ognuna di noi ha un proprio mondo fatto di interessi diversi. Insieme, oltre alla musica, condividiamo la passione per i viaggi e la lettura.

La discografia oggi va a pescare dai “talent” quanto è difficile farsi notare per chi ne sta fuori?

Il successo dei talent oggi è  direttamente proporzionale alla capacità di raggiungere immediatamente e facilmente la popolarità ed è legato alle logiche di un mercato musicale in cui si privilegiano artisti provenienti da programmi tv piuttosto che dai luoghi in cui sifadavvero la musica.

E’ il talent la formula giusta per emergere? Avete mai pensato di partecipare a un talent show?

Crediamo che i talent abbiano in sé una formula che scavalca quelle che fino ad oggi sono state le Il successo dei talent oggi credo sia direttamente proporzionale alla capacità di raggiungere immediatamente e facilmente la popolarità ed è legato alle logiche di un mercato musicale in cui si privilegiano artisti provenienti da programmi tv piuttosto che dai luoghi in cui si fa davvero la musica, buoneregole di un vero musicista e cioè studio e tanta gavetta. Non amiamo molto questo genere di manifestazioni ed è per questo che non abbiamo mai pensato di parteciparvi

Un opinione sulla musica che passa in radio?

Purtroppo i grandi network radiofonici funzionano un pò come le case discografiche rispetto ai talent. Si passa in radio ciò che è più popolare o ciò che si DEVE passare!

Grazie per l’intervista.

Redazione