Mese: febbraio 2017

RAI1: DOMENICA IN: Ospiti Bianca Guaccero, Nino e Toni D’Angelo e Paola Turci


domenica-in-anticipazioni-744x445
Paola Turci, con la grinta e il cuore di sempre, sarà ospite della puntata di “Domenica in” di domenica 26 febbraio e ripercorrerà con l’amico e conduttore Pippo Baudo i momenti più importanti della sua carriera artistica e i dolori, fino al ritorno dopo 16 anni sul palco di Sanremo e al suo rilancio artistico, in onda alle 17.05, su Rai1.
La bella e brava Bianca Guaccero, uno dei volti più amati della tv, intratterrà il pubblico parlando dei suoi numerosi programmi e show di successo mentre Nino D’Angelo presenterà, insieme al figlio Toni,  il film “Falchi”, di cui padre e figlio hanno curato rispettivamente colonna sonora e regia. Nino D’Angelo racconterà inoltre le tappe salienti della sua lunga carriera.In studio la Big Band diretta dal Maestro Bruno Biriaco, i balletti e le canzoni della showgirl Manuela Zero.
Redazione

ERMAL META – VIETATO MORIRE CONQUISTA IL 1° POSTO DELLA CLASSIFICA FIMI


ERMAL META – VIETATO MORIRE:

1° POSTO NELLA CLASSIFICA FIMI

VIETATO MORIRE, la title track dell’album più venduto in Italia questa settimana, è la canzone che ERMAL META ha presentato alla 67esima edizione del Festival di Sanremo e che si è aggiudicata podio e Premio della Critica Mia Martini.

Nella serata delle cover, Ermal Meta ha inoltre affascinato il pubblico in sala, quello eurovisivo e la sala stampa che gli ha tributato applausi a scena aperta e una standing ovation, grazie ad un’incredibile versione di Amara Terra Mia di Domenico Modugno, eseguita con un’inedita doppia voce talmente bella che è stata premiata come la miglior rivisitazione.

VIETATO MORIRE è un doppio CD

distribuito da Artist First in vendita al prezzo di un album singolo che contiene anche Umano, l’esordio da solista presentato nella precedente edizione del Festival, che certifica questo percorso artistico e permette a chi ancora non l’ha fatto di conoscere il lavoro integrale di  Ermal Meta; 9 brani inclusi in Umano e 9 nuove canzoni per VIETATO MORIRE, tra le quali 2 featuring che impreziosiscono il progetto: Elisa in Piccola Anima e Luca “Vicio” Vicini (Subsonica) ne La Vita Migliore.

I PRIMI DUE PRESTIGIOSI APPUNTAMENTI LIVE:

07 Maggio: ALCATRAZ / MILANO

16 Maggio: AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA –

SALA SINOPOLI / ROMA

Redazione

25/02/2017 – 20:35 #RAI1 Al via BALLANDO CON LE STELLE 12 – Valerio Scanu insieme a Milly e Paolo Belli condurrà il dance show con una finestra sui social -Roberto Mancini ballerino per una notte


ballando-social.jpg

Sabato 25 febbraio alle 20.35 torna Ballando con le Stelle, il talent show di Rai1 condotto da Milly Carlucci, al suo fianco come sempre l’ironia e lo swing di Paolo Belli. La trasmissione giunta quest’anno alla dodicesima edizione si conferma appuntamento irrinunciabile del palinsesto Rai. La seduzione della danza e un sano gusto per la competizione, rendono Ballando con le stelle una delle trasmissioni più attese e seguite dal pubblico televisivo.
Dal 2005, anno della sua prima edizione, Ballando con le stelle è stata la prima trasmissione interamente dedicata alla danza sportiva, catalizzando da subito l’attenzione del pubblico. Fiore all’occhiello di Rai1, in questi dodici anni il programma ha mantenuto vive le emozioni dei telespettatori in ogni edizione.
Tredici Vip pronti a mettersi in gioco, in coppia con i migliori maestri di ballo, stelle internazionali della danza, una band pronta ad accompagnare ogni performance dal vivo, ospiti celebri, coreografie passionali e sorprendenti, una giuria inflessibile, attenta a ogni dettaglio, abiti glamour e una scenografia che richiama le magiche atmosfere del ballo di coppia. Questi gli ingredienti dei prossimi dieci appuntamenti alla scoperta del vincitore di Ballando con le stelle 2017. Ma quest’anno importanti novità attendono il pubblico anche a bordo pista. Due nuovi protagonisti entreranno a far parte del programma: Valerio Scanu che insieme a Milly e Paolo Belli condurrà il dance show attraverso il web con una finestra sui social che da sempre seguono con interesse e grande curiosità tutte le edizioni; Roberta Bruzzone, psicologa e criminologa  che affiancherà Sandro Mayer come opinionista.
Anche questa edizione porta sulla pista da ballo dell’Auditorium Rai del Foro Italico un cast sorprendente. Queste le coppie che ogni settimana si contenderanno la possibilità di proseguire la gara per raggiungere la meta finale: Oney Tapia – Veera Kinnunen; Martin Castrogiovanni – Sara Di Vaira; Anna Galiena – Simone Di Pasquale; Martina Stella – Samuel Peron; Antonio Palmese – Samanta Togni; Simone Montedoro – Alessandra Tripoli; Fabio Basile – Anastasia Kuzmina; Cristhopher Leoni – Ekaterina Vaganova; Giuliana De Sio – Maykel Fonts; Alba Parietti – Marcello Nuzio; Anna La Rosa – Stefano Oradei; Fausto Leali – Ornella Boccafoschi ; Xenya – Raimondo Todaro. Ognuna di queste coppie al termine della puntata potrebbe essere eliminata, ma tutte a distanza di qualche settimana, avranno la possibilità di rientrare in gara a condizione, però, di continuare a studiare con grande impegno e costanza.
Molte le sfide che dovranno affrontare i protagonisti di questa edizione misurandosi ogni sabato sera con diversi stili di danza: balli caraibici, standard e latino-americani, ma anche prove a sorpresa che serviranno a valutare il loro grado di preparazione, sottoponendosi al giudizio della temutissima Giuria di esperti, composta da Guillermo Mariotto, Fabio Canino, Ivan Zazzaroni e da Selvaggia Lucarelli, capitanata dall’inossidabile Carolyn Smith. L’ultima parola, comunque, spetta al pubblico che segue da casa la trasmissione che, attraverso il Televoto decreterà, di volta in volta, la coppia eliminata attraverso i numeri: 894.001 da telefono fisso, e sms 475.475.1 da telefono mobile.
Il primo personaggio protagonista dello spazio “Ballerino per una notte” sarà: Roberto Mancini. Allenatore di calcio fra i più apprezzati a livello internazionale, è considerato uno dei migliori numeri 10 nella storia del calcio italiano. Questa volta Roberto Mancini si troverà alle prese con una nuova sfida: dovrà sottoporsi a un vero e proprio “tour de force” per imparare in poche ore una coreografia da eseguire durante la diretta del programma. La sua esibizione verrà valutata dalla giuria presente in studio e il punteggio ottenuto servirà a migliorare la classifica di una delle coppie in gara.
Tutti i momenti musicali di ogni singola puntata saranno affidati a Paolo Belli e alla sua Big Band che accompagneranno dal vivo l’esibizione dei ballerini al ritmo di brani arrangiati secondo gli stili musicali di ogni singola gara.
La scenografia è curata da Claudia Sammicheli, i costumi sono di Federica Boldrini.
Per tutti coloro che desiderano avere notizie particolareggiate sulla trasmissione, è attivo il sito del programma: http://www.ballandoconlestelle.rai.it dove è possibile trovare informazioni sui vip, sui maestri di ballo, sulla giuria e sulle singole puntate della trasmissione.
Ballando con le Stelle”, adattamento del format BBC “Strictly Come Dancing”, è una produzione di Rai1 in collaborazione con la Ballandi Multimedia ed è un programma di Milly Carlucci e di Giancarlo De Andreis, ideato e scritto con Luca Alcini, Maddalena De Panfilis, Giovanni Giuliani, Lucia Leotta, Francesco Saverio Sasso, Chicco Sfondrini, Svevo Tognalini, Simone Troschel. La regia è firmata da Luca Alcini.
Redazione

“VERISSIMO”: INTERVISTA ESCLUSIVA AD AL BANO A – OSPITI BIANCA ATZEI E Gracia Hermosa (Carmen Canivell) DE “IL SEGRETO”


verissim2016

Sabato 25 febbraio 2017, alle ore 16.30 su Canale 5, appuntamento imperdibile con Verissimo, condotto da Silvia Toffanin.

E’ un grande protagonista della canzone italiana e negli ultimi mesi ha fatto molto parlare di sé, prima per un grave problema di salute e poi per la sua clamorosa eliminazione alla finale di Sanremo. In esclusiva, a Verissimo si racconta Al Bano.

Per la prima volta ospite del talk show di Canale 5 la cantante Bianca Atzei.

Infine, direttamente da Madrid, la solare merlettaia de “Il Segreto” Gracia Hermosa (Carmen Canivell).

Redazione

Costanzo: ‘Io e Maria più vicini a Stefano che a Belen’


deStavolta tutto si può dire tranne che Maurizio Costanzo non abbia parlato in maniera forte e chiara. Il conduttore al settimanale ‘Nuovo’ ha rilasciato alcune dichiarazioni su Stefano De Martino e Belen Rodriguez che stanno facendo discutere.

Costanzo ha infatti detto che lui e la moglie Maria De Filippi, che insieme formano la coppia più potente della televisione italiana, sono dalla parte del ballerino dopo il divorzio tra quest’ultimo e la showgirl argentina dello scorso anno.

Stefano De Martino è dotato di grande umiltà e per questo Maria lo stima molto. Non è per lei un figlio artistico, però gli sta dando ruoli sempre più importanti. Stefano del resto non è solo un ballerino, ha altre capacità perché è una persona fedele e appassionata“, ha detto Maurizio.

Poi l’affondo: “Personalmente consiglio a Belen di trasferirsi all’estero e di togliere il disturbo, di non romperci più le scatole. Non è che ogni due minuti possiamo discutere degli amori di Belen: chi se ne importa? E comunque noi ci sentiamo più vicini a Stefano”.

La Rodriguez, che in passato è stata chiamata dalla De Filippi per diverse trasmissioni, anche con ruoli importanti, deve iniziare a preoccuparsi?

Redazione

 

TERESA DE SIO sabato 25 febbraio riceverà il Premio Nazionale ASDOE a Cassino (FR), per i meriti culturali e il contributo alla formazione di giovani generazioni.


TERESA DE SIO

Sabato 25 febbraio a Cassino (FR)

RICEVE IL PREMIO NAZIONALE ASDOE

per i meriti culturali e il contributo alla formazione di giovani generazioni

È DISPONIBILE L’ALBUM “TERESA CANTA PINO

Un inedito omaggio in chiave folk d’autore

teresa-de-sio_foto-di-luciano-viti_1_b

Sabato 25 febbraio TERESA DE SIO riceverà il  presso l’Aula Pacis di Cassino – FR – (via Marconi, 41 – ore 16.30 – ingresso libero),alla presenza di docenti, studenti, musicisti, giornalisti e autorità.

Il presidente Antonio Riccardi afferma che per l’ASDOE, Associazione Docenti Europei, è un grande onore avere ospite Teresa De Sio, considerataesponente di spicco del rinascimento folk-rock italiano, attiva sia sul fronte della musica popolare, che in contesti più propriamente d’autore. Il riconoscimento va alla De Sio in quanto anche scrittrice: due sono infatti i suoi romanzi pubblicati da Einaudi, “Metti il diavolo a ballare” (2009) e “L’attentissima” (2015).

Teresa De Sio è un’artista poliedrica che, grazie alla sua intensità interpretativa, sa coniugare le atmosfere della tradizione musicale napoletana con le suggestioni più particolari e innovative del mondo contemporaneo, ed è diventata un autentico punto di riferimento di tutte le giovani band meridionali.

Il Comitato scientifico del Premio nazionale ASDOE assegna annualmente il prestigioso riconoscimento a personalità che si sono particolarmente distinte per meriti culturali, professionali, artistici, sportivi e per il contributo dato alla formazione delle giovani generazioni.

È disponibile nei negozi e in digitaleTERESA CANTA PINO” (prodotto da Luisa Pistoia e Carlo Gavaudan per Sosia&Pistoia e da Teresa De Sio/distribuito da Universal Music), il nuovo progetto discografico di TERESA DE SIO, il suo personale “atto di devozione” a Pino Daniele.

In questo disco, il mondo musicale di Teresa De Sio si fonde con quello del cantautore napoletano, dando nuova vita ad alcuni storici brani di Pino Daniele, senza stravolgerli ma immergendoli nelle sonorità tipicamente folk-rock di Teresa.

«Per me questo è un progetto devozionale – racconta Teresa De Sio – Pino sta sulle facce della gente, sulla facciata dei palazzi, per le strade. Non possiamo salutarlo che con la musica».

“Teresa canta Pino”, con la produzione artistica di Sasà Flauto, contiene 15 brani di Pino Daniele, riletti in chiave personale da Teresa De Sio, e 1 brano inedito, “’O jammone”, ossia “il capo”, scritto dalla stessa Teresa in ricordo dell’amico e collega scomparso, da sempre visto come il più grande artista napoletano.

Al disco, hanno preso parte anche Niccolò Fabi, voce nel brano “Un angolo di cielo”, e il coro dei ragazzi dell’Istituto Melissa Bassi di Scampia, protagonista in “Napule è”.

“Teresa canta Pino” è il primo progetto strettamente discografico al quale la CMC – Campania Music Commission – ha deciso di collaborare. La CMC è un’associazione ideata e presieduta dall’avv. Ferdinando Tozzi, esperto di diritti d’autore, sviluppatasi grazie all’impegno ed al supporto di professionisti ed associazioni del settore musicale, della discografia nazionale nonché di istituzioni private attente ai bisogni del territorio. L’associazione nasce con lo scopo di valorizzare e rilanciare il territorio campano, i suoi beni culturali e le sue professionalità attraverso la musica in tutte le sue declinazioni: con“Teresa canta Pino” ciò è stato concretamente realizzato.

www.teresadesio.com

24/02/2017 -Michele Bravi esce il nuovo album, Anime di Carta: “Le canzoni di questo disco non sono 13 canzoni ma sono il racconto della mia vita degli ultimi tre anni”.


michele-bravi

Il diario degli errori è il brano che Michele Bravi ha presentato a #Sanremo2017 che si è piazzato quarto nella classifica del Festival e che occupa il sesto posto nella classifica Fimi/GFK. Il brano è contenuto nell’album “Anime di Carta” in uscita  oggi 24 febbraio che racconta gli ultimi tre anni della vita del cantante.

Michele dopo la partecipazione a Sanremo sembra risorgere dalle ceneri di un periodo buio post XFactor che ha richiesto riflessione, analisi e tempo come  racconta nelle dichiarazioni rilasciate  nel corso dell’incontro con la stampa

mic.jpg

 “Questo per me è un disco importante. Questo è stato un percorso intenso, diverso dal percorso standard post-talent. Ho preso scelte difficili ma Sanremo mi serviva per dimostrare quanto fossero state giuste le mie scelte sbagliate. Ho iniziato a scrivere le prime cose di questo disco tre anni fa e solo a dicembre sono riuscito a finire quelle canzoni iniziate tre anni fa”.
“E’ stato anche un percorso umano. Il lavoro e la vita personale si sono incontrate spesso. Ho iniziato a pensare a me stesso… ho perso una persona importante a cui tenevo e c’ho scritto un disco. E’ stata una seduta di psicanalisi con me stesso. Ho capito che siamo tutti Anime di Carta. La carta è quel materiale accessibile a tutti, un pezzo di carta ce l’hai sempre vicino, quindi non è un qualcosa di ricercato ma lì ci puoi scrivere la tua storia. Ci si può accartocciare, si può prendere fuoco, si può diventare un’origami bellissimo”.
“A vent’anni non posso parlare di queste cose? Il punto è proprio questo. La mia prima storia è stata a vent’anni ed è stata una storia perfetta. Non mi sono posto problemi perché ci sono andato a braccia aperte, come si va la prima volta. Dopo la prima scottatura, ci si rende maggiormente conto. Avevo trovato una persona che mi illuminava. E questo disco è quella luce. Sono contento di aver potuto dimostrare che quelle scelte sbagliate erano giuste e spero di poter continuare a scrivere questo diario degli errori. Sono arrivato ad una fase di serenità, anche se non sembra (si commuove, ndr)”.
 “Ho fatto delle enormi cavolate, sono stato uno stronzo e ho sbagliato. Dalle scelte sbagliate spero di imparare ancora. Prima ero più stabile ed energico. Ora sono più emotivo ma perché ho tolto ogni filtro. Queste di questo disco non sono 13 canzoni ma sono il racconto della mia vita degli ultimi tre anni”.
L’intervista a Vanity Fair (in cui fa coming out, ndr) è stata solo un’anticipazione di quello che si sentirà nel disco. Avevo bisogno di dire le cose come stavano, senza filtri. C’è anche un pezzo che parla di sesso orale con una ragazza. Avevo bisogno di togliermi quella sovrastruttura. Canto quello che vivo e vivo quello che canto. Spero anche che questo disco divida. Spero che ci siano tanti a cui questo disco faccia schifo perché questo significherà che sono riuscito a raggiungere le persone che mi interessavano”.
Il tour:A maggio sarò a Milano e Firenze con un’anteprima. Anche nel concetto dal vivo mi piacerebbe parlare di spettacolo. Ci sarà un filo conduttore. Mi sto dedicando a queste due date. Non ci sarà una normale band ma ci saranno musicisti specifici. E sul palco ci sarà una rivisitazione del concetto di carta. Ho il timbro interessante, questo disco mi ha permesso di vestirlo bene e coccolarlo”.
Non è un album di rivincita:  “Ho capito che non me ne frega un cavolo. Ho imparato a capire le regole del mercato discografico. Quando mi hanno stracciato il contratto, era giusto. Non ho ritenuto giusto l’atteggiamento di quella persona di merda che mi voleva far sentire morto. Non è una rivincita, questo è un inizio. Il primo disco era un debutto nella discografia e chiedevo ai grandi autori ‘cosa può diventare Michele?’. Il secondo disco era più mio. Ma questo è il mio primo vero disco perché sento di poter dire che queste canzoni posso cantarle solo io. Me lo sono sudato tanto”.
“Ho un rapporto particolare con gli autori, infatti mi odiano tutti. Ho chiamato personalmente degli autori e prime di iniziare a scrivere, ho iniziato a frequentare queste persone. Noi ci vedevamo, pomeriggi su pomeriggi, anche solo per parlare o perché c’era la voglia di prendere un caffè insieme, senza dover scrivere nulla per forza. Non riesco a sedermi al tavolino con una persona solo perché so che scrive delle hit. Non funziona così. Ci sono anche autori impensabili per il pop, da Contessa de I Cani in poi… ma umanamente ci siamo trovati bene”.
“Mi sono incontrato con questi autori. Faccio l’esempio di Federica Abbate. Ci sono incontrati a cena per la prima volta a marzo. Ci siamo messi a parlarci, poi abbiamo iniziato a condividere pezzi e consigli. Un giorno, dopo una chiacchierata sulla fine della mia storia, si è presentata a casa mia con Il Diario degli Errori. E’ nato su di me e mi aveva capito come un’amica vera. Quel pezzo era perfetto così, non ho cambiato una parola”.
Sanremo è andato bene (i voti delle giurie erano ottimi): “Non ho visto percentuali o cose. So solo che sono arrivato quarto perché ero davanti alla tv. Senza presunzione, sapevo di avere un pezzo importante e sapevo che quella canzone meritava una platea ampia. Se è piaciuta alle varie giurie sono contento, però riconosco il merito alla canzone perché quello è il Festival della canzone. Ha vinto il pezzo, non io. Lo metto nel mio diario delle vittorie… anche se partivo sotto zero”.

Perché anche le canzoni in inglese? “E’ una scelta lucida. Non voglio rinnegare il vecchio disco, però il fatto di aver cantato in inglese mi sono reso conto che mi faceva nascondere dietro qualcosa. Era una protezione o un filtro. Io penso in italiano, la mia lingua. Se ti devo dire ‘vaffanculo’, te lo dico in italiano perché in inglese non avrebbe la stessa forza”

Hai delle influenze particolari? “Ascolto di tutto. Ho approfondito tanto la musica elettronica. Da lì ad ispirarmi mi sembra di mancare loro di rispetto”.

Pausa sarà il nuovo singolo?Non ne ho idea. Mi tiro indietro sulle scelte discografiche”.

 Mi piacerebbe duettare con Chiara. Io e lei ci facciamo già delle cantate infinite”.

 
 Redazione
 
 
 

RAI RADIO2: RADIO2 SOCIAL CLUB Gigi D’Alessio festeggia 50 anni con Luca Barbarossa e Andrea Perroni


dalessioVenerdì 24 febbraio, ospite di Radio2 Social Club sarà Gigi D’Alessio. Il cantautore incontrerà Luca Barbarossa e Andrea Perroni nel loro divertente salotto di “casa”, ovvero l’unico club di musica live della radiofonia italiana, dal lunedì al venerdì, alle 14.30, su Rai Radio2. L’occasione sarà quella del suo 50° compleanno, che coincide con l’uscita del suo nuovo disco ‘24.02.1967’, e con i suoi 25 anni di carriera. Radio2 Social Club, come da consuetudine, sarà anche pretesto per ascoltare Gigi D’Alessio live: il cantautore si esibirà dal vivo, infatti, con brani come ‘O Sarracino’ e ‘Avrai’ di Claudio Baglioni, in esclusiva per il programma di Radio2, con gli speciali arrangiamenti della Social Band di Stefano Cenci. Radio2 Social Club è on air sulle frequenze di Radio2, sulla App di Radio Rai e in streaming su http://www.radio2.rai.it.

Redazione

RAI1: STANDING OVATION Superospite Gabbani, in giuria Loredana Bertè, Nek e Romina Power


Secondo appuntamento con Standing Ovation, il nuovo grande spettacolo musicale di successo di Rai1 in onda venerdì 24 febbraio alle 21.25. Standing Ovation è il primo show in cui ragazzi dagli 8 ai 17 anni si esibiscono in coppia insieme ai loro genitori di fronte a 3 giurati speciali e ad un pubblico di 300 persone chiamate ad esprimere le proprie preferenze con “standing ovation” mozzafiato.
Questa settimana si svilupperà la gara con le 8 coppie ancora in gioco. Antonella Clerici introdurrà le esibizioni della serata e accompagnerà il pubblico in studio e a casa lungo le manche di gioco, tra emozioni, musica e grandi sorprese. In studio sarà presente una giuria composta da tre grandi star della musica italiana: Loredana Bertè, Nek e Romina Power. La giuria seguirà come sempre le esibizioni da una tecnologica music box, una postazione speciale creata per non farsi influenzare dal giudizio del pubblico.
Guest star della puntata sarà Francesco Gabbani, il vincitore del 67° Festival di Sanremo con il tormentone Occidentali’s Karma che ha conquistato tutti gli italiani (e non solo). A lui il compito di aprire la puntata duettando con la coppia che la scorsa settimana ha ottenuto il punteggio più alto, composta da Elsa e papà Stefano (di Carloforte – CA).
Le coppie in gara continueranno anche questa settimana il loro percorso a tempo di musica, raccontandosi e cantando i brani della loro vita, grandi canzoni della musica italiana e internazionale. Saranno solo le standing ovation del pubblico e della giuria in studio a decretare il vincitore. Solo 6 di loro, però, accederanno alla terza puntata di Standing Ovation.
Nel corso della serata ci saranno due manche di gara, in ognuna delle quali si esibiranno 4 coppie. Al termine di ogni esibizione si scoprirà il voto dei giurati, che hanno a disposizione 50 punti ciascuno (assegnabili solo se, all’apertura della music box, si alzeranno in piedi). A questo punteggio sarà sommato il voto del pubblico in studio, per un totale complessivo massimo di 300 punti.
Alla fine di ogni manche, le due coppie col punteggio inferiore saranno a rischio eliminazione e prenderanno parte a due speciali duelli che determineranno le due eliminazioni di puntata. A giudicare i duelli, però, sarà solo il pubblico: chi raccoglie meno stand up viene eliminato. Come sempre, la coppia vincitrice della puntata, quella che avrà ottenuto il più alto punteggio, avrà il diritto, nella puntata successiva, ad esibirsi con una grande star della musica.
Per commentare e seguire il programma sui social, l’hashtag ufficiale è #StandingOvation.
Standing Ovation è un programma prodotto da Rai1 in collaborazione con Ballandi Multimedia, di Amato Pennasilico, Olivia Bernardini, Giacomo Carrera, Simone Di Rosa, Monica Parente, Luca Parenti e Alessandro Santucci. La regia è a cura di Duccio Forzano. Musiche di Leonardo De Amicis. Consulenza artistica di Gianmarco Mazzi.

Il Duca Bianco ha vinto con Blackstar, due premi per Rag’n’Bone Man. Emozioni durante il tributo dei Coldplay a George Michael: Chris Martin ha cantato A different corner. Tutti i vincitori


brit

La serata dei Brit-Awards 2017 è stata praticamente tributata ad artisti recentemente scomparsi del calibro di David Bowie e George Michael. Al Duca Bianco, scomparso il 10 gennaio del 2016, sono stati tributati entrambi i premi per i quali era in nomination: migliore artista britannico e disco dell’annoBlackstar. A ritirare la statuetta dalle mani dell’ex Oasis Noel Gallagher Duncan Jones, il figlio. Grande emozione per l’omaggio da parte dei Coldplay a George Michael, con Chris Martin che ha idealmente duettato con il cantante morto il 25 dicembre 2016 in A different corner, l’ultimo singolo dei Wham!. La band non ha vinto alcun premio perché miglior gruppo dell’anno sono i The 1975 mentre a Emeli Sandé è andato il premio come migliore artista britannica. Alle Little Mix è andato il premio per il miglior singolo con la canzone Shout Out To My Ex.

Tra le altre esibizioni di rilievo Ed Sheeran, Katy Perry, Bruno Mars e Robbie Williams, che ha chiuso lo show e conquistato il premio speciale come Brits Icon Award, riconoscimento finora dato solo a Elton John e David Bowie. Due premi anche per Rag’n’Bone Man, che si è portato a casa quello della critica e quello per la miglior rivelazione. Tra gli artisti internazionali invece sono stati premiati Drake e Beyoncé. Il premio “Global Success Award” stato assegnato ad Adele.

Qui sotto tutti i vincitori della serata:

BRITISH FEMALE SOLO ARTIST: Emeli Sande

BRITISH MALE SOLO ARTIST: David Bowie

BEST BRITISH GROUP: The 1975

BRITISH BREAKTHROUGH ACT (voted by BBC Radio 1 listeners): Rag’N’Bone Man

BRITISH SINGLE OF THE YEAR (supported by Capital FM): Little Mix – “Shout Out To My Ex”

BRITs GLOBAL SUCCESS AWARD: Adele

INTERNATIONAL MALE SOLO ARTIST: Drake

INTERNATIONAL FEMALE SOLO ARTIST: Beyoncé

INTERNATIONAL GROUP: A Tribe Called Quest

BRITISH ARTIST VIDEO (voted by ITV viewers): One Direction, History

MASTERCARD BRITISH ALBUM OF THE YEAR: David Bowie

CRITICS’ CHOICE: Rag ‘N’ Bone Man

BRITS ICON AWARD: Robbie Williams

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: