Giorno: aprile 6, 2017

A Milano LP incanta l’Alcatraz


lpal

Milano, 4 aprile 2017 – Lp l’artista statunitense di origini siciliane – Laura Pergolizzi all’anagrafe, – dopo essersi esibita lo scorso novembre ai Magazzini Generali, è ritornata a Milano, questa volta  all’Alcatraz , incantando il pubblico  e riscuotendo i consensi della critica. La cantautrice di singoli di successo come “Lost on you” e “Other People”,  ha entusiasmato i fan con la sua voce e il suo inseparabile ukulele. Il prossimo appuntamento italiano di Lp è per il 26 luglio, quando si esibirà all’anfiteatro del Vittoriale di Gardone Riviera, sul lago di Garda. 

Redazione

 

ISOLA DEI FAMOSI: ALL’ ISOLAMENTO DI RAZ DEGAN SI E’ AGGIUNTO QUELLO DI SUSINNA – SAMANTHA DE GRENET: AVREBBE TRASCORSO UNA NOTTE SULL’ISOLA CON… RAZ !


L‘Isola dei Famosi è veramente giunta alla fine, manca poco meno di una settimana, e Raz Degan, dopo il ritorno di Eva Grimaldi, ritorna al suo isolamento ma prima la punzecchia: Complimenti, sei arrivata dove volevi arrivare. Tu, Nancy e Malena. Perché mi guardi con questa faccia da terminator?. E prontamente arriva la risposta della Grimaldi: Cosa c’è di male? Ho resistito e sono arrivata fino a qui. E comunque stai tranquillo che vince Simone. Eva Grimaldi, infatti, si era già accordata con le altre naufraghe di dar fastidio a Raz dicendogli che lui non avrebbe vinto. Raz non vuole mangiare con loro, pescare, parlare, dormire, niente: Raz vuole stare da solo! E alla richiesta di aiuto di Eva Grimaldi  per costruire la capanna, risponde: No, fatevela da sole. Poi confessa a Simone Susinna di aver detto così perché vuole vedere se hanno imparato qualcosa in questi due mesi. Nancy si schiera con la Grimaldi e urla contro l’ex modello israeliano: Sei veramente cattivo.

Intanto nel mirino delle donne è caduto anche Simone Susinna, che è stato attaccato duramente a seguito della nomination a Malena. E visti i continui attacchi di Eva e Nancy ha deciso di isolarsi e di condividere i suoi ultimi giorni con Raz Degan.

Sull’altro fronte Samantha De Grenet, una volta uscita dall’Isola dei Famosi, parlando della sua esperienza in Honduras, dei naufaghi e in particolare di Raz Degan e del rapporto creatosi tra loro, ricorda come inizialmente si fosse creata una certa complicità proprio con Degan, complicità che a suo dire è venuta meno con il subentro di dinamiche di gioco strane e soprattutto con l’arrivo all’Isola di Rocco Siffredi:  “ha cambiato gli equilibri sull’Isola. Non lo sopporto. Il suo arrivo mi ha scocciato terribilmente e credo mi abbia anche penalizzato. Ma dopo il suo ingresso ho cominciato a giudicare il giocatore Raz, non la persona in sé. Così ci siamo allontanati, siamo due personalità molto forti di carattere, ci rispettiamo molto. Poi quando il gioco è finito ci siamo abbracciati. E’ un uomo con un carattere particolare, molto forte, è un decisionista. Quindi o tu stai lì e tieni botta o se hai un carattere forte come il mio gli scontri sono inevitabili”.

Ciò non toglie che alla domanda di indicare un naufrago con il quale avrebbe trascorso  una notte all’Isola dei primitivi, risponde senza esitare:   Raz, tutta la vita. Simone è troppo giovane, potrebbe essere mio figlio. Raz è un bellissimo cinquantenne, ha sta faccia che buca il video, un corpo che.. che gli vuoi dire? È un bonazzo. Poi, è un po’ difficile. Una notte. Poi basta, ciaone.

Redazione

 

 

Redazione

NOTA INFORMATIVA / LUCIANO LIGABUE: INTERVENTO ALLE CORDE VOCALI PERFETTAMENTE RIUSCITO!


liga

Con queste parole Claudio Maioli, manager di LUCIANO LIGABUE, ha annunciato con un video messaggio sui social dell’artista la buona riuscita dell’operazione alle corde vocali di Ligabue:

«Ciao a tutti da Lione. So quanto state aspettando notizie su Luciano e io sono qui per dirvi che si è appena svegliato dall’anestesia e l’operazione è perfettamente riuscita! Fra pochi giorni avrete notizie direttamente dalla sua voce. A tal proposito c’è una canzone del suo nuovo album che dice “Si trova sempre una ragione per brindare”, ecco oggi ancora di più! Alla salute sua e di tutti noi, ciao.»

Redazione