#MUSICA: EVANESCENCE   Il loro nuovo album arriverà il prossimo autunno e si chiamerà ”Synthesis” – Guarda Video


Gli Evanescence pubblicheranno il loro nuovo album dal titolo “Synthesis” il prossimo autunno. La frontwoman Amy Lee, tramite un messaggio postato sulla pagina facebook della band, ha svelato le prime indiscrezioni relative a questo nuovo progetto: ”L’album si chiama così perché è una sintesi, una combinazione, un contrasto, una sinergia tra l’organico e il sintetico, tra passato e presente. Sarà qualcosa di veramente unico nella storia della band e non assomiglierà a nessuno dei lavori precedenti degli Evanescence: riguarderà infatti un’incontro tra l’orchestra e la musica elettronica. Stiamo partendo dal nostro stile, dalla nostra musica e ci stiamo sbarazzando di chitarre distorte e batteria e li stiamo rimpiazzando con un’orchestrazione fatta di suoni ed effetti sintetici. Abbiamo esplorato tutta la nostra discografia per selezionare quei brani che possono essere rivisitati in questa ottica e li stiamo modificando da cima a fondo nel ritmo, nelle diverse parti che le compongono, negli intro e nei finali. Quindi metteremo tutto insieme per dar vita ad un unico grande brano musicale, un po’come una grande composizione di musica classica o una colonna sonora. Per molti versi, potrebbe essere la colonna sonora della mia vita”. Gli Evanescence, porteranno in giro il loro nuovo lavoro sempre questo autunno andando in tour con una vera e propria orchestra. Amy Lee, a tal proposito, ha aggiunto: ”Preparatevi ad indossare il vostro abito da sera e vedrete gli Evanescence in uno stile totalmente nuovo”. (Metallus.it)

Amy Lee,  a Febbraio ha pubblicato “Love Exists,” un’inedita versione in inglese della hit di Francesca Michielin  “L’amore esiste

«Quando ero in Italia a girare il video di ‘Speak To Me’» racconta Amy Lee «mi sono innamorata di una canzone che ho sentito in radio: ‘L’amore Esiste’ di Francesca Michielin. Questa canzone sembrava seguirmi ovunque, mi è entrata sottopelle e non se ne è più andata. Non sono riuscita a smettere di ascoltarla per l’intero viaggio verso casa. Ho ricostruito il significato del testo e ho iniziato a scrivere la mia personale versione in inglese. Ho condiviso la mia idea con uno dei miei produttori preferiti, Guy Sigsworth, e sono riuscita in qualche modo a convincerlo a venire a New York per lavorare con me sulla canzone. Dave Eggar ha contributo al pezzo con un maestoso arrangiamento d’archi e tutti ci siamo concentrati su questa canzone per una settimana intera ai Flux Studios nel Lower East Side.”

Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...