VASCO ROSSI CONCERTO AL #MODENAPARK: RECORD ANCHE DI ASCOLTI


Modena Park, 1 Luglio 2017, « Benvenuti al concerto che non finirà mai. Benvenuti nel record mondiale», dice il rocker e  così che ha preso il via la festa per i quarant’anni di carriera del rocker di Zocca, con un salto indietro al 1980. Una scaletta, introdotta da Also Sprach Zarathustra di Strauss (prima parte anni 80 perché è proprio in ‘Colpa d’Alfredo’ che si cita il ‘Modena Park’)poi le canzoni arrivano, una via l’altra fino al 2017.. Quarant’anni di “fronte del palco” come ha dichiarato Vasco nel pomeriggio di  ieri,  40 anni di canzoni  una più bella dell’altra (per citarne alcune: ‘Bollicine’, ‘Ogni volta’, ‘Siamo soli’, ‘Vivere’ e ‘Liberi liberi’, ‘Senza parole’, così come per le hit più recenti: ‘Rewind’, ‘Un mondo migliore’, ‘Un senso’ e tanti altri pezzi, come ‘Anima fragile’), canzoni  che arrivano al cuore toccando il  vissuto di tutti e questo forse é il segreto dell’unica, vera rockstar del nostro Bel Paese la cui musica ha il potere di mettere d’accordo almeno tre generazioni a formare non il suo pubblico ma il suo “popolo” tutto presente e delirante al ModenaPark!

Concerto bello oltre le aspettative per impatto visivo e scenografico ma soprattutto per la musica che sul quel palco ha conosciuto ieri la sua  “materializzazione”  a partire dal calibro dei musicisti a formare la band, protagonisti loro stessi con assoli da urlo (Quattro chitarre: Burns, Pastano, Solieri e Braido) e un emozionante Curreri,amico di Vasco e voce degli Stadio al pianoforte.

Un successo  senza precedenti confermato dagli ascolti, insoliti per “la musica in televisione”, da record pure quelli: l’evento trasmesso da RaiUno e condotto da Paolo Bonolis  – a cui va reso il merito, nonostante fosse “ingabbiato” e “costretto” per una doppia questione di diritti (oltre 150 cinema hanno trasmesso l’evento e uscirà un dvd con il concerto integrale) a raccontare il “Vasco” interrompendo la diretta, di averlo fatto con la sua solita leggerezza condita di ironia e sentimento – ha totalizzato il 36,14 di share con 5 milioni 633 mila spettatori medi e che dopo la mezzanotte ha avuto una media del 44.8 di share con 4 milioni 739 mila spettatori.

Un concerto che passerà alla storia non solo per i record ma per “definizione” per aver dato un senso alla parola “successo” … quello vero!

CURIOSITA’: Tra i 220mila fan del “Kom” anche il figlio Lorenzo che alla domanda : Si vede il concerto? Risponde:
«Chiaro. Sono 16 anni che non ne perdo uno. Mi butto in mezzo agli amici sotto al palco: petto nudo e comincio a saltare. Mi piace da morire».

 

Redazione 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...