Rita Pavone attaccata per una foto pubblicata sul web, risponde duramente alle critiche


 pavone_rita_cantante_r439_thumb400x275
A volte basta una foto per deludere i fan… E’ quanto sta capitando a Rita Pavone  che in vacanza a Maiorca ed evidentemente animata da “spirito goliardico” ha ripreso e pubblicato il lato B di una signora di passaggio contenuto in un paio di leggings bianchi  accompagnando la foto con la  la didascalia  : ‘Al mercatino di Santanyi’.
ritaEbbene, evidentemente non animati dallo  stesso spirito goliardico e manifestamente delusi dalla loro “icona” i  fan hanno invece scatenato la loro indignazione sul social  con commenti di questo tenore:
“Che delusione la pubblicazione di questa foto, che delusione – scrive qualcuno – sono rimasta delusa anche dal suo commento: io l’adoro e adoro soprattutto la sua eleganza, il suo garbo, la sua educazione. E’ brutto essere derisi”
Che caduta di stile – chiosa qualcun altro – mi sembra mancanza di rispetto”.
E ancora, molti utenti fanno notare alla cantante che “non c’è niente da ridere”
“Che cattiveria fotografarla per pubblicarla e farla deridere – scrive un fan – Non voglio pensare che sia Rita”.
E ancora:
Ho perso tutta la stima che avevo di te, Rita – gli fa eco un’altra – ti credevo superiore a queste cose. Ma non ti vergogni di prendere in giro una donna che è all’ oscuro di quello che stai facendo?
La risposta di Rita Pavone che notoriamente non le manda a dire è arrivata puntuale e molto dura e chiaramente intenzionata a fare piazza pulita nella sua pagina social di tutti i puritani ipocriti che predicano bene e razzolano male:
 “Detesto gli ipocriti. Detesto i farisei e detesto i finti moralisti. Detesto, cioè, coloro che passano la vita sparlando, da mattina a sera, di altri e dei loro problemi, fisici o personali e poi si adombrano e fanno i bacchettoni, gli intransigenti, i rigoristi, gli integralisti per una semplice e tenera foto che aveva il solo scopo di fare sorridere. A queste persone che si ergono censori, giudici e revisori, chiedo pertanto di non entrare più nella mia pagina personale di Facebook. Grazie. Diversamente, mi vedrò costretta a bloccarli. Io detesto, anzi, odio, i sepolcri imbiancati!”

 

 

Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...