Strage al concerto country a Las Vegas


spara

Sembrava il rumore di fuochi di artificio” così descrivono i testimoni i momenti iniziali della sparatoria. “E’ stato al di la’ di ogni possibile immaginazione: è stato orribile”, commenta Jason Aldean, che in quel momento si stava esibendo sul palco con la sua band”. E’ di almeno 50 morti e 200 feriti il tragico bilancio della sparatoria nella zona dei casinò di Las Vegas. Il killer, poi ucciso dalla polizia, avrebbe aperto il fuoco dal 32° piano dell’hotel Mandala Bay verso la folla che assisteva a un concerto durante il festival country “Route 91 Harvest“.

L’aggressore, uomo bianco di 64 anni, risponde al nome Stephen Paddock. Si tratta di un lupo solitario, già noto alle forze dell’ordine secondo quanto riporta Nbc. Rintracciata anche Mary Lou Danley, 62 anni, donna asiatica che viveva con lui, ma allo stato attuale non è chiaro se sia stata posta sotto custodia.

Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...