Day: ottobre 13, 2017

EMIS KILLA annuncia le nozze e per quanto riguarda la musica: Quest’anno si cambia rotta e vediamo”


 

 

killa e sposa

Emis Killa sul suo account ufficiale di Instangram ha annunciato che presto convolerà a nozze con la sua Tiffany con la quale sta insieme da più di quattro anni e sulla quale il rapper ha mantenuto sempre un certo riserbo, piccola eccezione quando sono stati avvistati insieme tra il pubblico al concerto di Miley Cyrus: «Voglio tutelare la mia fidanzata, rompono già abbastanza le scatole a me. E poi non voglio entrare nel meccanismo del gossip, non voglio essere motivo di chiacchiera», aveva detto infatti Emis Killa a Vanity Fair. 

Killa in una recente intervista  in merito al nuovo progetto musicale ha anticipato la volontà di dare una svolta alla sua musica e racconta di alcuni pezzi nuovi  che saranno contenuti nel nuovo album: “Lavorerò in una direzione diversa questa volta, non farò più una roba prettamente rap perché ho visto che comunque non paga e non appaga soprattutto me. È vero che è importante fare la roba che ti piace al 100%, ma è anche vero che quando la vai a suonare e c’è meno gente a vederti e meno riscontro dappertutto, l’entusiasmo generale si abbassa. Tornerò con l’obiettivo di riportare la mia immagine e la mia musica dove sono sempre state. Senza mancare di rispetto all’ambiente rap”.

E a proposito dell’andamento dell’ultimo lavoro dice: “No, non è andato male, ma se consideri che tutti i dischi precedenti sono stati certificati album di platino c’è stata una bella differenza. Il calo, dal punto di vista della percezione, è evidente. Io comunque non mi prendo male. È stata una cosa voluta, una scelta precisa. Non è che abbiamo provato a fare il disco per spaccare ed è andato male. Ho fatto un disco sapendo che sarebbe andato meno e che sarebbe stato apprezzato soltanto da quelli dello zoccolo duro. E così e stato. Quest’anno si cambia rotta e vediamo”

  Redazione

UMBERTO TOZZI: -1 al grande evento “40 ANNI CHE TI AMO”, domani all’Arena di Verona. Ospiti: GIANNI MORANDI, ENRICO RUGGERI, MARCO MASINI, AL BANO, FAUSTO LEALI e RAF.


umberto-tozzi-concerto-arena-di-verona

UMBERTO TOZZI

-1 AL GRANDE EVENTO 

“40 ANNI CHE TI AMO”

DOMANI ALL’ARENA DI VERONA!

Un concerto per celebrare la carriera

di uno dei più grandi cantautori italiani insieme a

GIANNI MORANDI, ENRICO RUGGERI,

MARCO MASINI, AL BANO, FAUSTO LEALI e RAF

A novembre in onda in prima serata su Canale 5!

 

Manca solo un giorno a “40 ANNI CHE TI AMO”, il grande evento di UMBERTO TOZZI che si terrà domani, sabato 14 ottobre, nella prestigiosa cornice dell’Arena di Verona.

Il concerto, che andrà in onda a novembre in prima serata su Canale 5, con la regia di Roberto Cenci, sarà l’occasione per celebrare la carriera di uno dei più grandi cantautori italiani e i 40 anni di una delle sue canzoni più amate di sempre, “Ti Amo”!

GIANNI MORANDIENRICO RUGGERIMARCO MASINIAL BANOFAUSTO LEALI e RAF saranno i grandi ospiti che saliranno sul palco dell’Arena di Verona per impreziosire la serata tutta dedicata a UMBERTO TOZZI!

Restano validi i biglietti acquistati per la precedente data dell’evento. Inoltre, sono disponibili in prevendita sul circuito TicketOne e nei punti vendita abituali i biglietti per “40 ANNI CHE TI AMO”.

L’evento è prodotto da F&P Group, Momy Records, Concerto Music e Saludo.

RTL 102.5 è la radio media partner ufficiale dell’evento “40 Anni che Ti Amo”.

CASO WEINSTEIN, SCAMARCIO: “ARTISTI AVREBBERO DOVUTO PARLARE PRIMA. SGRADEVOLE CHI PARLA ADESSO MA HA FATTO CARRIERA…”


riccardo scamarcio

Riccardo Scamarcio, attore italiano tra i più noti, oggi Un Giorno da Pecora Rai Radio1 ha detto la sua sul caso Weinstein, il produttore americano che è stato accusato di molestie da attrici di tutto il mondo. Scamarcio ha esordito spiegando di non apprezzare il modo con cui i media stanno trattando il caso Weinstein. “Della vicenda Weinstein la cosa che mi sembra più triste è che il popolo vuole il sangue e la stampa glielo fornisce”. Si spieghi meglio. “Le reazioni di chi ha preso distanze dai comportamenti di Weinstein, certamente e assolutamente condannabili, in questo momento mi sembrano altrettanto sgradevoli. Ci sono artisti che parlano adesso e che comunque hanno fatto la loro carriera”. Avrebbero dovuto parlare prima? “Si, col senno di poi – ha detto a Rai Radio1 Scamacio – possiamo dire quello che vogliamo. Ora lo stanno massacrando e ora giù tutti a massacrarlo e non si capisce che dietro c’è un uomo che ha una patologia, che si è comportato in maniera deplorevole ma che rimane un esser umano. Ora massacrarlo come sta facendo il New York Times, che si erge a beniamino della giustizia…”

da redazione @1giornodapecora

L’INTERVISTA: MAURIZIO COSTANZO INTERVISTA MARA VENIER e Canale5 in seconda serata registra uno share del 14,94%


 

mara venier

Giovedì 12 ottobre 2017, il secondo appuntamento della nuova edizione 2017 di L’intervista, il talk show di Canale 5 condotto da Maurizio Costanzo, ha ospitato Mara Vernier per una intervista a “cuore aperto”.Maurizio Costanzo con la sua solita leggerezza ha messo a suo agio la sua ospite e ha dato inizio ad una  chiacchierata tra due vecchi amici. Eccone alcuni stralci:

Di seguito alcuni stralci della conversazione tra Costanzo e Mara Venier  :

Maurizio: E poi è arrivato Arbore… è durata quanti anni?

Mara: 12

Maurizio: è durata molto e poi stavi per avere un figlio da lui, no?

Mara: sì c’è stata una gravidanza interrotta molto avanzata… insomma è stato un grande dolore per tutti e due. Naturalmente oggi c’è un rapporto di affetto enorme e di stima però Renzo… è un po’ resistente a vedermi.

Maurizio: sapevo che ti avrei dato un po’ un dolore con questo filmato però…

Mara: sì perché io non riesco davvero più a vederla…

Mara: io non sono più andata a Venezia, non riesco più ad andare a Venezia… perché troppi ricordi… è la cosa più importante della mia vita, anche i miei figli, però mia madre… io credo che come mi ha amato mia madre non mi possa amare nessuno neanche Nicola…

Maurizio: ma forse tu non hai amato nessuno come tua madre… tu sei stata pure madre di tua madre quando era malata.. tu che mamma sei stata?

Mara: una mamma incasinatissima, giovane… sono mancata… dovevo lavorare, i cambiamenti di vita… ho commesso degli errori però ho amato immensamente e amo immensamente i miei figli… ma quando si diventa mamme a 17 anni diventa tutto molto complicato… 

Il programma è scritto da Maurizio Costanzo. Prodotto da Fascino P.g.t. per Mediaset. La regia è di Valentino Tocco.

Nonostante l’ora tarda L’intervista di Maurizio Costanzo ha registrato oltre 1milione di telespettatori e uno share del 14,94% un vero record!

Redazione 

Asia Argento querela “Libero” per un articolo che titola: “Prima la danno via poi frignano e fingono di pentirsi”


Il giornalista di Libero ci è andato giù duro titolando un articolo sulla polemica  nata dal  caso  “Harvey Weinstein”:  Prima la danno via poi frignano e fingono di pentirsi“. Ma Asia Argento, una delle vittime del famoso regista,  non ci sta e querela la testata giornalistica Libero.

Scrive il giornalista:

“E siamo a Weinstein. Indifendibile, come ha detto George Clooney. Ma perché allora sarebbero difendibili le donne che hanno accettato il prezzo dello scambio? Perché lui era ricco, forte, e loro deboli e sole?” “Non diciamo sciocchezze, il produttore della filibusta aveva un contratto che esse desideravano”.

Asia Argento ha anticipato così la querela annunciata dal social network prima con alcuni  hastag (“#porci”, “#complici”, “#estremadestra”, “#patriarcato”),   e poi  più nel dettaglio:

“In merito all’articolo apparso oggi sul quotidiano Libero, in cui le vittime di ricatto e violenza sessuale (tra cui io) sono qualificate come prostitute, rendo noto di aver mandato al mio legale di sporgere querela contro i responsabili. L’offesa e l’umiliazione alla mia reputazione professionale e alla mia dignità di donna sono troppo gravi per essere tollerate”.

Il caso Weinstein  sollevato dall’attrice Ashley Judd ha messo il mondo del cinema americano (ma non solo) sotto accusa portando alla luce una realtà spesso  “sommersa” che ha diviso l’opinione pubblica nello stesso ambiente. Asia Argento che si è aggiunta alle denuncie delle colleghe d’oltreoceano spinta verosimilmente da  uno spirito di solidarietà verso le malcapitate ora viene  criticata per non aver parlato prima.

Asia alle critiche ha risposto così:

Redazione