Day: novembre 29, 2017

RAI1: SANREMOYOUNG Dal 1° al 31 dicembre le selezioni per il talent dei millennials


 sanremo young

Via alle selezioni, nasce ufficialmente SanremoYoung. Nel 1951 nasce il Festival di Sanremo, di fatto il primo vero talent della storia della musica e, poi, della televisione italiana. Il prossimo 1 dicembre 2017 nascerà ufficialmente SanremoYoung, il talent per i millennials della nuova generazione. Giovani cantanti nati negli anni 2000 e che abbiano compiuto 14 anni, avranno tempo fino al 31 dicembre per iscriversi e partecipare al casting della prima edizione di SanremoYoung. Verranno scelti i 12 migliori che si sfideranno all’Ariston di Sanremo per cinque sere, dal 16 febbraio sino alla finale del 16 marzo 2018. Tutte le informazioni su rai.it/sanremoyoung attivo dal 1° dicembre.
Redazione

Gf Vip, Cecilia e Jeremias contro Barbara D’Urso: “Lei afferma che fa share senza di noi, eppure fa la puntata parlando solo di noi” …


Dopo la frecciata di domenica scorsa di Barbara D’Urso all’indirizzo dei due “ringraziando Dio facciamo il 22% di share anche senza i Rodriguez”, anche  Cecilia e Jeremias  fanno sentire la loro campana e al settimanle Chi dichiarano:

Quando sono uscita dalla casa del Gf – dice Cecilia – ho sentito nei i programmi di Barbara D’Urso frasi impronunciabili, devastanti. Frasi che offendono non solo me, ma tutte le donne. Ho subito violenza verbale, una violenza che fa male, per la quale ogni donna si dovrebbe sentire indignata. Mia madre ha sofferto, mia sorella anche. E poi mi risulta che anche ai tempi del Grande Fratello condotto dalla signora, siano nate delle coppie. Trovo tutto questo molto scorretto, molto illogico, oppure logico se si segue la strada di fare polemica e ascolti usando, maltrattando il nostro nome. Di certo però non mi strappo i capelli, sia chiaro“.

E alle parole della D’Urso, Cecilia Rodriguez replica: “Lei afferma che fa share senza di noi, eppure fa la puntata parlando solo di noi. Invita persone che parlano di noi, fa talkshow che parlano di noi, parlano opinionisti che non ci conoscono, ma parlano, anzi, sparlano di noi. Ma è normale? Ma sono io a pensare che tutto questo non segue una logica?“.

Jeremias Rodriguez dal canto suo ha commentato con il settimanale Chi l’episodio: “La mia famiglia, e in particolare mia madre, hanno sofferto davvero per gli attacchi che mia sorella ha subito. Io non cerco la popolarità ‘alza share’, non so nemmeno che cosa sia lo share. Ho visto però che nella mia famiglia questa situazione ha creato un forte disagio, un grande dolore. Per me può anche fare il 100 per cento di share, ma giù le mani dalla mia famiglia. Ho parlato con i miei e abbiamo capito che alimentare le polemiche significava solo fare il gioco che una certa tv impone. Quindi, sa che le dico? Amen. Comunque volevo comunicare che viviamo lo stesso con o senza la D’Urso”.

ERICA MOU ”Svuoto i cassetti” è il singolo che anticipa ”Bandiera sulla luna”, il nuovo atteso album in uscita venerdì 1 dicembre


erika mou.jpgDa Lunedì 27 novembre è disponibile per tutte le radio “Svuoto i cassetti”, primo singolo estratto da “Bandiera sulla luna”, il nuovo atteso disco di inediti di ERICA MOU, in uscita venerdì 1 dicembre per l’etichetta milanese Godzillamarket, con distribuzione Artist First. “Bandiera sulla luna” racconta la conquista di nuovi spazi interiori, così sconosciuti e desiderati da rappresentare “la luna”. Descrive una generazione intera e la sua irrequietezza. Parla della capacità di amare senza possedere e di comunicare in maniera diretta senza vergognarsi. E’ il primo disco che Erica Mou scrive totalmente lontana dalla sua terra d’origine, la Puglia: soprattutto a Roma, ma anche in Portogallo, Francia e Cambogia. Il suo mondo musicale nasce dall’incontro tra cantautorato classico e sensibilità moderna: Erica si conferma portavoce di una nuova poetica cantautorale femminile, volta all’essenziale ma ricca di introspezione e personalità. A soli ventisette anni, Erica Mou ha già all’attivo oltre 500 concerti in Italia e all’estero (Brasile, Stati Uniti, Gran Bretagna, Belgio, Francia, Germania, Ungheria), ha pubblicato quattro album in studio e ha preso parte al Festival di Sanremo (2012), nella sezione Giovani, classificandosi seconda e vincendo il premio della critica Mia Martini, il Premio Sala Stampa Radio Tv e, successivamente, il premio Lunezia. Nella sua decennale carriera, ha aperto i concerti di artisti come Paolo Nutini, Patti Smith e Susan Vega, e ha calcato grandi palchi come quello del Primo Maggio di Roma, dell’Heineken Jammin’ Festival, del Wind Music Awards e dello Sziget.

Redazione