25/01/2018 – 20:30 – RAI1: LAURA PAUSINI, NON E’ DETTO Il nuovo videoclip in anteprima mondiale, subito dopo il Tg1 – “Mi dicevano: Esci a Natale. Ma mi sono imposta”.


laura-pausini-la-follia-mi-ha-salvato-la-vita-fq1nk

Domani, giovedì 25 gennaio, in occasione del lancio mondiale del nuovo progetto discografico di Laura Pausini, Rai1 trasmetterà in anteprima assoluta il video clip del nuovo singolo “Non è detto“, presentato da Vincenzo Mollica, e in onda subito dopo il Tg1 della sera.
La nuova canzone che arriva in radio e in tutte le piattaforme digitali da venerdi 26 gennaio, anticipa il prossimo disco di inediti “Fatti sentire” (Atlantic/Warner Music) disponibile dal prossimo 16 marzo.
Scritto da Laura Pausini con Niccolò Agliardi, Gianluigi Fazio e Edwyn Roberts, “Non è detto” è un brano che sottolinea l’esigenza di comunicare, di liberare il cuore per permettere alla vita di sorprenderci. Il videoclip, in onda in anteprima mondiale su Rai1, è firmato da Gaetano Morbioli per Run Multimedia, ed è stato girato sulla spiaggia nera di Maratea. La cantante italiana più amata nel mondo tornerà live in Italia il 21 e 22 luglio 2018 con due anteprime evento al Circo Massimo che precedono la partenza di un grande tour mondiale a partire dall’estate di quest’ anno. Dopo essere stata la prima donna a calcare il palco dello Stadio San Siro nel 2007, Laura sarà la prima donna ad esibirsi al Circo Massimo in ben due serate storiche per la musica italiana. A seguire, partirà poi per un grande tour mondiale in tutta Europa negli Stati Uniti e in America Latina.
La cantante, recentemente, si è raccontata a Vanity Fair: “Sono una brava ragazza, ma resto un po’ pazza. Siamo un po’ matti, noi Pausini, E quella vena di follia mi ha salvato la vita.  Paola nell’intervista spiega come è arrivata a dare una svolta “autonoma” al suo successo e a sviluppare il suo lato decisionista, come per esempio, attualmente, di  decidere  di uscire con il nuovo disco a marzo nonostante per la musica il periodo sia considerato di  bassa stagione. “Mi dicevano: Esci a Natale. Ma mi sono imposta“.
Ha imparato ad imporsi nel 2001:“L’impatto con il successo era stato devastante. Per molti anni non ero riuscita a essere me stessa. Era tutto gigante e tutto eccessivo, ma io non avevo alcuna voce in capitolo. Mi sentivo una bambolina trascinata qui e là. La svolta accadde in America. Mi ero trasferita lì per qualche mese e venni trattata come quella che non volevo essere e men che mai diventare. Mandai a fare in culo un grande capo delle major Usa e scoprii una parte di me che non conoscevo. La parte della ribellione. E mi rese molto orgogliosa. Permettere agli altri di non farmi crescere nel momento in cui era necessario farlo restava una mia precisa colpa, ma dire il primo no fu importantissimo. O reagivo e mi assumevo delle responsabilità, o cadevo per sempre. Scelsi di reagire e da allora sono diventata una decisionista. Prendo tutte le decisioni, quasi sempre in modo drastico. Perché le decisioni non sono mai morbide, le decisioni non possono accontentare tutti”. 
Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...