Day: febbraio 7, 2018

NOTA INFORMATIVA / DECIBEL : è online da oggi il video di “LETTERA DAL DUCA”, brano in gara nella sezione Campioni del 68° Festival di Sanremo e contenuto nel nuovo album d’inediti “L’ANTICRISTO”, in uscita il 16 febbraio.


Decibel_1_b_foto di Riccardo Ambrosio (1)

 

Da oggi, mercoledì 7 febbraioè online, al link:

http://www.vevo.com/watch/decibel/Lettera-dal-Duca-(Sanremo-2018)/IT5081800017       

il video di “LETTERA DAL DUCA”, il brano con cui i DECIBEL sono in gara nella sezione Campioni del 68° Festival di Sanremo e contenuto nel nuovo album d’inediti “L’ANTICRISTO“, già disponibile in pre-order(https://SMI.lnk.to/DecibelLAnticristoe in uscita il 16 febbraio.

A tal proposito la band afferma: «L’avventura di “Lettera dal Duca” non poteva che partire da Berlino, dove i Decibel sono approdati per girare il video della canzone, con la regia di Giacomo Triglia. I mitici Hansa Studios, a due passi dal punto nel quale passava il muro, dove David Bowie scrisse e registrò Heroes e le canzoni della “trilogia berlinese” sono stati il punto di partenza per un “corto” nel quale la band si muove nella parte est della città, tra vecchi fantasmi e nuove suggestioni.»

 Redazione

#SANREMO, GRASSO: BAGLIONI COME GENTILONI? LUI PERO’ E’ PIU’ TE’ INGLESE CHE CAMOMILLA; MI E’ PIACIUTO ‘LO STATO SOCIALE’, D’ALTRA PARTE E’ ANCHE NEL NOSTRO PROGRAMMA..


P. GRASSO UGDP RADIO1 (1).jpeg .

“Se Baglioni somiglia come modo di fare a Gentiloni? Si, perché dà una sensazione di tranquillità. Qualcuno ha definito ‘camomilla’ Gentiloni, ma Baglioni non lo è, lui è più un té inglese”. A parlare è Pietro Grasso, presidente uscente del Senato e leader di Liberi e Uguali, che oggi è stato ospite del programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Dove ha seguito la prima serata della kermesse sanremese? A casa con mia moglie. Spesso facciamo le cose insieme, da tanti anni andiamo d’accordo, anche sui programmi Tv, non abbiamo bisogno di due televisori”. Qual è il pezzo che ha apprezzato di più? “Quella dello ‘Stato Sociale’, una canzone originale dove c’era un persona anziana faceva movimenti atletici. E poi il nome del gruppo è molto vicino a noi: il nostro Movimento ha lo stato sociale nel programma“. Visto che si parla di musica, che pezzo sceglierebbe come unno di Liberi e Uguali? “La libertà di Giorgio Gaber”.

Da Redazione @1giornodapecora

16/02/2018 – 21:25 #RAI1: SANREMOYOUNG Il 16 febbraio prende il via il nuovo talent con Antonella Clerici


Venerdì 16 febbraio, prende il via “Sanremoyoung”, il nuovo programma condotto da Antonella Clerici in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo, per cinque imperdibili serate, che si concluderanno con la finalissima del 16 marzo. Il teen talent vedrà sfidarsi 12 giovanissimi cantanti nati nel nuovo millennio.

La 68° edizione del Festival della Canzone Italiana si è appena conclusa in un vortice di emozioni, ma i riflettori sulla città di Sanremo non si spengono. Il talento continua ad essere protagonista sul palcoscenico del Teatro Ariston grazie alle performance canore dei giovanissimi concorrenti.

Il 16 febbraio, giorno della prima puntata, si esibirà al completo la formazione composta dai 12 cantanti. I ragazzi canteranno brani celebri composti da grandi autori e interpretati da artisti italiani ed internazionali, che hanno calcato il palcoscenico di Sanremo nel corso delle edizioni precedenti. Tutte le performancesaranno live e accompagnate dalla SanremoYoung Orchestra, interamente composta da musicisti tra i 18 e i 25 anni, selezionati dal Maestro Diego Basso.

I cantanti saranno giudicati dall’Academy – una commissione composta da dieci personaggi della storia del Festival – e dal pubblico, tramite il televoto, aperto all’inizio di ogni serata. Saranno coinvolti nella valutazione anche la SanremoYoung Orchestra, impegnata accanto ai ragazzi nel percorso di preparazione giorno dopo giorno, e gli stessi cantanti in gara. Il peso della valutazione, espressa dall’orchestra e dai cantanti, permetterà al preferito di entrambe di scalare una posizione nella classifica generale.

Durante l’ultima fase, si attiverà lo Showdown, meccanismo per cui l’ospite protagonista verrà invitato ad accomodarsi lontano dal palcoscenico. Al suo rientro, gli sarà mostrata la classifica con i nomi dei quattro cantanti giunti agli ultimi posti, ordinati in ordine alfabetico. A seguire, all’ospite saranno fatte vedere le esibizioni dei quattro cantanti a rischio e sarà chiamato a sceglierne due, che si salveranno. Automaticamente gli altri due saranno eliminati.

I 12 giovani talenti protagonisti del talent, selezionati dalla commissione artistica duranti i casting, sono: Matteo Markus Bok (14 anni), Sharon Caroccia (15 anni), Leonardo De Andreis (17 anni), Zaira Angela Di Grazia (14 anni), Ouiam El Mrieh (17 anni), Luna Farina (16 anni), Alessandro Franceschini (14 anni), Elena Manuele (15 anni), Bianca Moccia (14 anni), Eleonora Pieri (16 anni), Raffaele Renda (17 anni) e Rocco Scarano (17 anni).

SANREMOYOUNG è un programma prodotto da RAI e diretto da Duccio Forzano. Le performance dei cantanti saranno arricchite dalle coreografie di Daniel Ezralow.

Radio 2 è la radio ufficiale di SANREMOYOUNG. Segui SANREMOYOUNG utilizzando l’hashtag ufficiale #sanremoyoung:

http://www.rai.it/programmi/sanremoyoung/#

#SANREMO: POLEMICA SUL BRANO DI META-MORO, LA RAI CI METTE UN PUNTO: “Il brano ha i requisiti di una canzone nuova. Quindi rimane in gara” GUARDA VIDEO


metamoro

Non Mi  Avete Fatto Niente il brano presentato alla 68a edizione del Festival di Sanremo in duetto da Ermal Meta e Moro,  ha fatto scoppiare una polemica che fino a qualche ora fa  accusava  i due cantautori di plagio, perchè  il brano è apparentemente troppo simile ad  un brano che si intitola “Silenzio” e che fu presentato per le selezioni di Sanremo Giovani nel 2015.  Ma di fatto i due interpreti nelle settimane che precedevano  Sanremo avevano anticipato e ribadito  che la canzone in gara  e’ stata sviluppata dal ritornello di una canzone di Febo, tra l’altro coautore insieme a Meta e Moro di Non Mi Avete Fatto Niente. Il messaggio forse  non è stato recepito da qualcuno che nella foga di trovare qualcosa di sensazionale su cui scrivere non ha tenuto conto che  entrambi i cantautori sono seri e di esperienza e che quindi – relativamente alla citazione contenuta nella canzone presentata al Festival – non sarebbero mai caduti nell’ingenuità di superare i limiti previsti dal regolamento  rischiando l’eliminazione.

E infatti, Claudio Fasulo, vice direttore di Rai1, in un comunicato stampa ufficiale,pone fine alla polemica.

 

Il brano ha i requisiti di una canzone nuova. Quindi rimane in gara. L’autore aveva dichiarato fin da subito la rielaborazione di un suo brano. Il regolamento prevede che una citazione o un’autocitazione, come in questo caso, possano occupare fino a un terzo del brano in gara. Quindi il brano ha tutte le carte in regola.

 

 Redazione

Paddy Jones, chi è la nonnina che balla dello Stato Sociale che ha sorpreso l’Ariston


nonnina«Una vita in vacanza, una vecchia che balla, niente nuovo che avanza», canta Lo Stato Sociale sul ritornello di Una vita in vacanza. E sul palco compare un coppia di ballerini abbastanza insolita, Nicko Espinosa, hanno vinto l’edizione spagnola di Tu sì que vales nel 2009, si sono esibiti a Britain’s Got Talent e pure a casa nostra  a Tu sì que vales nel 2017 davanti a Maria De Filippi. Ma la ballerina, una signora con l’abito lungo con le paillettes e i capelli bianchi, altri non è  che l’83enne Paddy Jones (compirà 84 anni a luglio ndr): una ballerina inglese di salsa, conosciuta per essere attualmente detentrice del Guinness dei Primati come la danzatrice più anziana di salsa acrobatica. Lo Stato Sociale con la loro canzone e la corografia che l’ha accompagnata si sono sicuramente distinti per originalità ottenendo consensi da parte della giuria demoscopica,  piazzandosi nella fascia blu e quindi tra i cantanti più graditi al pubblico.

Redazione

ALICE CAIOLI Stasera sul palco del 68° Festival di Sanremo in gara nella sezione Nuove Proposte con il brano “Specchi Rotti”


Stasera, mercoledì 7 febbraio, la giovane cantautrice Alice Caioli si esibirà sul palco dell’Ariston con il brano “Specchi Rotti”, in gara alla 68ª edizione del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte, e per l’occasione a dirigere per lei l’orchestra sarà il Maestro Massimo Morini. 

 
Per la sua partecipazione al Festival di Sanremo, Alice indosserà abiti dello stilista siciliano Gianluca Alibrando, calzature del Megastore Tuttoscarpe di Giardini Naxos e occhiali Liò.
Firmata dalla stessa Alice Caioli insieme a Paolo Muscolino, che ne ha anche curato la produzione, la canzone è un’intensa ballad dal forte impatto melodico, ricca di suggestioni elettroniche e dal sapore r’n’b. Il video è visibile a questo link

Il brano scelto dalla Commissione capitanata dal Direttore Artistico Claudio Baglioni, parla di lei e del proprio vissuto in relazione al mancato rapporto con il padre. Una finestra come portale attraverso cui mettersi in contatto con la figura paterna. “Specchi rotti” è la metafora della discrepanza tra la percezione di se’ allo specchio in una visione intatta, solida e perfetta e quella che è invece la vera essenza, spesso frammentata e a pezzi.

Etichetta: Round 35/Warner Music – Edizioni: Round 35/Bz Records

Produzione: Paolo Muscolino Orange Italy

BIO
Alice Caioli ha 22 anni è siciliana ed abita ad Acquedolci (Me). Inizia ad appassionarsi al mondo della musica all’età di 12 anni a seguito del divorzio dei genitori. Attraversa un’infanzia difficile ma fortunatamente l’amore per la musica la aiuta nelle scelte di vita non facendole intraprendere strade sbagliate. Nel 2010 partecipa alla prima edizione di “IO CANTO“. Nel 2013 partecipa al provino per X-FACTOR arrivando fino ai bootcamp. Negli anni successivi decide di perfezionare la sua tecnica studiando presso un’accademia di canto a Roma dove inizia a scrivere i suoi primi brani. É il 2017 Alice si iscrive ad Area Sanremo dove vincendo, si guadagna la partecipazione al 68° Festival di Sanremo nella Categoria Nuove Proposte, con il brano “Specchi Rotti”. Attualmente sta lavorando al disco con il produttore Davide Maggioni (già a Sanremo con Bobby Solo e Little Tony, Antonio Maggio, Chiara Dello Iacovo) in collaborazione con gli autori Andrea Maestrelli Francesco Guasti.
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: