Giorno: aprile 20, 2018

Il mondo musicale in lutto: Trovato morto Avicii questo pomeriggio a Muscat in Oman


Risultati immagini per avicii foto

La notizia della morte del  Dj e produttore svedese  è stata confermata a Billboard dal suo addetto stampa, Diana Baron  con questa  dichiarazione:

È con profondo dolore che annunciamo la perdita di Tim Bergling, noto anche come Avicii. È stato trovato morto a Muscat, in Oman, questo venerdì pomeriggio

Prosegue Diana Baron: “La famiglia è devastata e chiediamo a tutti di rispettare il loro bisogno di privacy in questo momento difficile. Non verranno fornite ulteriori dichiarazioni”.

Avicii, 28 anni, celebre in tutto il mondo per il brano “Wake me up“,  era diventato in pochi mesi una star internazionale, secondo Forbes, nel 2014 aveva guadagnato 28 milioni di dollari ed era così diventato “il dj più pagato del mondo”. Molte le sue collaborazioni con grandi star della musica, tra cui quelle con Madonna e Coldplay. Nell’album “Black cat” del 2016, Zucchero aveva inserito la cover di un brano del musicista svedese, “Ten more days”.

Ancora sconosciuti i motivi della morte. L’artista si era però ritirato dalle scene live nel 2016 per non specificati motivi di salute. Aveva sofferto di pancreatite acuta,e aveva subito l’asportazione della cistifellea e dell’appendicite. mentre l’anno scorso aveva postato un messaggio sul suo sito dove aveva annunciato nuovi progetti. “Raggiungiamo tutti un punto nelle nostre vite e carriere in cui capiamo cosa conta di più per noi – aveva scritto -. Per me è creare musica. Questo è ciò per cui vivo, quello che sento per cui sono nato. L’anno scorso ho detto addio alle performance live, e molti di voi hanno pensato che fosse finita. Ma la fine dei live non significa la fine di Avicii o della mia musica. Invece sono tornato al posto dove tutto ha un senso – lo studio. Il prossimo passo sarà tutto sul mio amore nel fare musica per voi. E’ l’inizio di qualcosa di nuovo. Spero lo apprezzerete come io sono felice di farlo”.

Redazione

Basket Artisti torna in campo con Fabrizio Frizzi nel cuore. La sua maglia numero 10 sarà ritirata


'Fabrizio Frizzi - Basket Artisti' © ANSADa 15 anni Fabrizio Frizzi era il faro della nostra squadra, il presidente, l’amico di tutti, l’uomo buono che sapeva fare del bene. Il 27 aprile vorrei che tutta Roma e non solo venisse al palazzetto dello sport di Viale Tiziano per fargli ancora tanti applausi e sorridere con lui“: così l’ideatore di Nazionale Basket Artisti Simone Barazzotto presenta la partita-evento ‘Ciao Fabri’ dedicata al presentatore la cui scomparsa ha commosso migliaia di persone accorse alla camera ardente e per partecipare ai funerali.

Alle 20, prima dell’inizio del match tra Basketartisti Unicusano e Friends, ci sarà la toccante cerimonia del ritiro della maglia numero 10 che spesso Fabrizio indossava quando scendeva in campo con gli artisti del basket. Dallo scorso 26 marzo è stato deciso che nessuno indosserà più quel numero e un’opera realizzata dagli artisti Sergio e Marcello Franchi con la canotta Basketartisti numero 10 rimarrà sempre sui muri del palasport romano insieme alle maglie ritirate dalle società romane di Ancillotto, Tonolli e Righetti.

Alle 20.30 scenderanno in campo la Basketartisti Unicusano capitanata per l’occasione da Fabio Frizzi, fratello di Fabrizio, con Massimo Giletti, Fabio Tamburini, Valeria Solarino, Jonis Bascir, Carlo Massarini, Alessio Bernabei, Simona Molinari, Fabrizio Biggio, Gianguido Baldi, Stefano Sarcinelli, Antonello Riva, Stefano Meloccaro, Pippo Palmieri, Giorgio Borghetti, Valerio Di Benedetto, Domenico Fortunato, Bibi Velluzzi, Elisa D’Ospina, Mercedesz Henger e i rinforzi di due bandiere del basket romano come Alessandro Tonolli e Alex Righetti.

Dall’altra parte del campo il team Friends, che indosserà la divisa Eurobasket Leonis, capitanato da Claudio Fasulo, cugino di Fabrizio e vicedirettore di Rai1, che per ora tra campo e panchina schiererà Flavio Insinna, Paolo Belli, Enzo De Caro, Federico Moccia, Marco Luci, Massimo Cotto, il capitano dell’Eurobasket Roma Daniele Bonessio con Giulio Casale, Eugenio Fanti e il general manager ex Nazionale Davide Bonora. Presente a bordo campo anche Valeria Favorito, la giovane a cui Fabrizio nel 2000 donò il midollo che le permise di guarire da una grave forma di leucemia. Supporteranno l’iniziativa la Nazionale Italiana Cantanti, Fondazione Telethon e AIRC, tre realtà solidali a cui Fabrizio era molto legato. L’ingresso al palasport è gratuito a porte aperte per tutti dalle 14 alle 23.30.

Redazione

 

TV: 20/04/2018 – 21:25 SU #RAI1 “LA CORRIDA” – Secondo appuntamento con i dilettanti allo sbaraglio


Dopo il debutto boom della prima puntata che ha tenuto incollati alla televisione quasi sei milioni di persone (5.999.492 spettatori, 27,4% di share) torna, venerdì 20 aprile, in diretta in prima serata alle 21.25 su Rai1 “La Corrida”, il primo talent people dello spettacolo italiano. Padrone di casa Carlo Conti, con la partecipazione della valletta Ludovica Caramis e con l’orchestra diretta dal maestro Pinuccio Pirazzoli.
I telespettatori da casa hanno dimostrato di apprezzare questa nuova edizione dello storico programma nato 50 anni fa dall’intuizione di Corrado e del fratello Riccardo Mantoni. Da subito si è potuto vedere come il varietà ricalchi in tutto e per tutto il format originale, così come promesso da Carlo Conti. In questo secondo appuntamento dallo Studio 5 della Dear di Roma si esibiranno 15 nuovi “dilettanti allo sbaraglio”, pronti a conquistare il pubblico in studio mettendosi alla prova tra canzoni, poesie, imitazioni, giochi circensi, barzellette, eccetera, sempre all’insegna dell’allegria, della spensieratezza e della goliardia, da sempre tratti distintivi de “La Corrida”. Protagonisti sono inimitabili concorrenti “della porta accanto”, non professionisti dello spettacolo che si mettono in gioco per aggiudicarsi il trofeo in palio. E lo fanno conquistando gli applausi delle persone in studio che però sono anche pronte a mostrare il proprio disappunto con fischietti, pentole e campanacci non appena il semaforo posto al centro del palco diventa verde. Alla fine, i più acclamati saranno di nuovo “giudicati” in studio per l’elezione del vincitore finale.
“La Corrida” è un programma anche social: ha un profilo Facebook (raiunoofficial), uno Twitter (@RaiUno) e uno Instagram (rai1official).
“La Corrida” è una produzione Rai in collaborazione con Magnolia SpA (società di Banijay Group). Gli autori sono: Mario d’Amico, Emanuele Giovannini, Antonio Miglietta, Leopoldo Siano, Giona Peduzzi. Direttore d’orchestra Pinuccio Pirazzoli, coreografie di Fabrizio Mainini. La regia è di Maurizio Pagnussat.
Redazione

TV: “Grande Fratello 15” Bobby Solo alla figlia Veronica “Le riconciliazioni non si fanno in televisione …, ma si fanno chiamando la persona e parlandosi. “


Non usa mezze parole Bobby Solo per controbattere alle affermazioni della  figlia Veronica Satti  (nata dalla sua relazione con la corista Mimma Foti ndr), e attualmente  una delle concorrenti del Grande Fratello che, durante la prima puntata del reality, prima di entrare nella Casa ha detto: “Sono stata una figlia molto desiderata e ho vissuto con mio padre fino a 6 anni. Poi i miei si sono separati e tutto è cambiato. Lui è scomparso dalla mia vita e da 15 anni non lo vedo. Vorrei incontrarlo e che mi spiegasse perché ho avuto un padre fino a un certo punto e poi mi è stato negato“.

Ma il cantante non ci sta e questa, la sua versione: “Sono contento se mia figlia Veronica ottiene successo con il Grande Fratello, anzi mi auguro che vinca il reality e guadagni i 100mila euro del premio. Sarei felicissimo. Io ho raggiunto la popolarità cantando “Una lacrima sul viso” e non ho mai sputtanato le persone. Invece ora si sta tentando di demonizzare un padre che non ha nessuna colpa. Ho mantenuto questa ragazza, senza farle mancare nulla, fino all’età di 20 anni, ma sono 15 anni che non le parlo se non attraverso le denunce e gli avvocati. Parlare di ricongiungimento ora mi sembra ridicolo. E poi i ricongiungimenti si fanno di persona, non in tv” e aggiunge…”Le riconciliazioni non si fanno in televisione con una farsa comica, ma si fanno chiamando la persona e parlandosi. Parlare di questo ricongiungimento oggi mi sembra ridicolo. Mia figlia non mi ha mai cercato negli ultimi 15 anni se non attraverso avvocati o carabinieri. Ho 73 anni, non sono abituato ai gossip farseschi, ma semmai ai vecchi programmi di una volta dove si faceva un altro tipo di varietà. Se avessi 25 anni avrei sicuramente un’altra ottica”.

E all’amico Malgioglio, che in diretta tv lo ha criticato, Bobby Solo replica con ironia: “Malgioglio lo conosco dal 1967 e gli voglio un bene dell’anima, ma è pagato per fare il suo lavoro e fa parte della farsa, è giusto che lo dica. Io sono pagato per suonare la chitarra, Malgioglio per fare quello e gli avvocati per fare le cause“.

Redazione

TV, PEZZOPANE: SEMPRE FIDANZATA CON SIMONE, FELICE CHE SIA AL GF, SPERO VINCA. MI SAREI RIFIUTATO DI METTERE QUEL COSTUME, NON ANDRO’ IN STUDIO.


stefania_pezzopane_grande_fratello_15.jpg

Sono sempre fidanzata con Simone, sono contenta che partecipi al Grande Fratello, è quello che vuole ed è comunque un’esperienza. Quando mi ha detto che avrebbe partecipato mi sono fatta una risata: non ci credevo!” A parlare è Stefania Pezzopane, deputata Pd e compagna del concorrente di GF Simone Coccia Colaiuta, che ieri è stata ospite di Un Giorno da Pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Ha seguito la prima diretta di GF martedì sera? “Si, e lui è riuscito a concentrare l’attenzione su di sé con le sue provocazioni”.

Che consigli gli ha dato prima che entrasse? “Gli ho detto ‘attento alle trappole’!” Nel senso che potrebbe aver vicino qualche donna che lo irretisca? “Beh adesso aspettiamo un attimo, vediamo….”

 Ha visto il costume verde un po’ ‘spinto’ che ha dovuto indossare? “Si, non era un costume spinto, aveva pure le bretelle alla ‘Borat’. Ma non mi è piaciuto, né quello a righe. Io li avrei rifiutati entrambi – ha detto la deputata a Un Giorno da Pecora – avrei chiesto un costume normale”.

Non c’è il rischio che il suo Simone diventi un po’ macchietta? “L’obiettivo è far ridere le persone, magari forzeranno un po’ la mano”.

Si è sentita un po’ in imbarazzo a vederlo così? “No, e perché? Al GF queste cose si fanno, non è mica un film di Ozpetek”.

Il suo compagno ha detto che ha avuto 2mila donne…”Si, una cosa già nota, una cosa vecchia, ha detto che ha avuto una donna ogni due giorni”.

Andrà in studio per sostenerlo? “Non credo, al momento non abbiamo parlato di niente da questo punto di vista”.

Dopo il GF cosa farà Simone secondo lei? “Andrà in America dove ha un progetto che vuol realizzare”.

Gli augura di vincere il reality? “Se vincere è il suo bene, spero che vinca, anche se dovrà stare nella casa due mesi”.

Redazione

Ambra e Lodo Guenzi dello Stato Sociale condurranno il concertone del 1 Maggio a Roma


 © ANSACome riporta l’Ansa, Ambra Angiolini e Lodo Guenzi dello Stato Sociale condurranno il concerto del Primo Maggio di Roma, promosso da Cgil, Cisl e Uil e organizzato da iCompany. I due presentatori sono anche autori del programma.

Questi i nomi degli artisti ad oggi confermati che saranno sul palco dell’edizione 2018 del Concertone: Fatboy Slim, Max Gazzè & Form, Carmen Consoli, Sfera Ebbasta, Lo Stato Sociale, Cosmo, Le Vibrazioni, Calibro 35, I Ministri, The Zen Circus, Canova, Gemitaiz, Ultimo, Nitro, Achille Lauro e Boss Doms, Gazzelle, Francesca Michielin, Frah Quintale, Maria Antonietta, Galeffi, Mirkoeilcane, John De Leo, Willie Peyote, Wrongonyou, Dardust ft. Jaon Thiele. Il concerto sarà trasmesso in diretta tv da Rai3 e in diretta radio da Radio2 che quest’anno per la prima volta racconterà anche il backstage, in diretta sulla pagina Facebook di Radio2 e sul canale YouTube della Rai e sarà presente in piazza con Andrea Delogu, Ema Stokholma, Melissa Greta Marchetto e Carolina Di Domenico.

Redazione