Month: aprile 2018

JERRY CALA’ A RUOTA LIBERA: RENZI? E’ UNO YUPPIE DI OGGI; NON MI FANNO FARE FICTION PERCHE’ DISCRIMINATO DA AMICIZIA CON BERLUSCONI, REGISTI TUTTI DI SINISTRA MA IO SONO ‘INDIE’; SILVIO MI SEGUIVA NEI LOCALI A ROMA PER CONVINCERMI A FARE TV (video)


jerry cala

Jerry Cala’, attore, cantante e icona del cinema italiano, oggi è stato protagonista a Un Giorno da Pecora, la trasmissione di Rai Radio1 condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, nel corso della quale ha parlato di tutto: degli anni Ottanta, che lo hanno reso famoso, degli yuppie, dell’attuale situazione politica, dei problemi incontrati nel fare tv e di come, qualche anno fa, conobbe Silvio Berlusconi.

Lei è nato come comico: chi è stato quello che l’ha fatta più ridere? “Renato Pozzetto, che insieme a Cochi aveva il nostro stesso agente. Pozzetto è il comico italiano che mi ha fatto più ridere in assoluto, è stato il mio mentore”.

Negli anni Ottanta Jerry Calà era il simbolo degli yuppies. “Mi vanto di essermi l’ultimo degli yuppies, sto scrivendo anche uno spettacolo su di questo”. Ma chi erano gli yuppies? “Dei giovani rampanti che negli anni Ottanta avevano come mito Gianni Agnelli. Diciamo che erano dei fighettini che pero’ si sbattevano per fare successo e soldi”.

Come Lapo Elkann? “Si esatto”.

Renzi potrebbe esser uno yuppie di oggi? “Si, assolutamente, lui è rampante. Non a caso anni fa qualcuno fece un fotomontaggio con lui al mio fianco, per definirlo uno yuppie”.

Di Maio ha qualcosa dello yuppies? “No – ha detto Calà a Rai Radio1 – e nemmeno Salvini direi”.

Lei è sempre stato un uomo molto amato dalle donne. “Beh, diciamo che da giovane ero molto grazioso. Se una mi diceva di no le andavo a citofonare sotto casa per corteggiarla”.

Quanto donne ha avuto? “Non lo so, non mi piace sparare numeri, non è un bel modo di trattare le donne”.

A proposito di donne e tradimenti: politicamente Salvini, secondo lei, sta per tradire Berlusconi. “No, secondo me è Berlusconi che fa di tutto per farsi tradire…

Lei ha conosciuto Berlusconi molto bene. “Certo, lo conobbi perché mi faceva le poste per convincermi a fare tv, mentre io volevo fare cinema. Una notte, a Roma, mi ha seguito in tutti i locali dove andavo, e mi chiedeva sempre la stessa cosa: vuoi fare la tv?

Lei cosa gli rispose? “Non mi convinse. Anche se poi feci la prima comedy italiana su una sua rete, Italia1: Professione Vacanze’”.

Politicamente lei è considerato un elettore di c.destra. “Che palle questa cosa! – è sbottato a Un Giorno da Pecora Calà – così tutti i registi che sono di sinistra non mi fanno lavorare e alla Rai non ho la fiction. Sono stato discriminato dalla mia amicizia personale, non politica, agli esordi, con Silvio Berlusconi, il primo che ha creduto in me. E questo mi ha bollato: non ho la fiction sulla Rai e nemmeno su Canale 5, io sono ‘indie’”.

Secondo lei non le hanno mai fatto fare fiction per questo motivo? “Certo. perché non ho quell’immagine del sinistrorso, del progressista”.

Ancora oggi bisogna esser di sinistra per lavorare in una fiction Rai? “Si, assolutamente si”.

Ha mai proposto qualche serie alla Rai? “Ultimamente ho fatto una proposta, ho speso anche dei soldi per fare un promo e presentarlo. Ma so che la signora predetta alla fiction non l’ha neanche guardata, sfregiando tutti i soldi che avevo speso. Speriamo che ora la Rai vada in mano a qualcuno a cui sono simpatico...”

Come giudica il cinema italiano di oggi? “Oggi il cinema italiano è uno sfacelo – ha concluso Calà – hanno fatto una specie di compagnia teatrale, di giro, fanno dei film sempre con gli stessi attori che girano da una pellicola all’altra. Tutti girati alla Garbatella, a Roma o in posti simili”.

Da Redazione@1giornodapecora

27/04/2018 – 21:25 #RAI1: LA CORRIDA Terza puntata del talent people della televisione italiana, altri 15 dilettanti allo sbaraglio


Dopo essersi confermata leader del prime time nelle prime due puntate, venerdì 27 aprile torna in diretta in prima serata (ore 21.25) su Rai1 “La Corrida”, il primo talent people dello spettacolo italiano. Padrone di casa, Carlo Conti, con la partecipazione della valletta Ludovica Caramis e con l’orchestra diretta dal maestro Pinuccio Pirazzoli.
Il programma ha mantenuto le promesse della vigilia: conservare inalterato il format del varietà, ideato 50 anni fa da Corrado e del fratello Riccardo Mantoni per un varietà all’insegna del divertimento, dell’ironia e del sapersi anche prendere in giro ma regalando anche grandi momenti di commozione come nel caso dell’esibizione della vincitrice della seconda puntata, Laura Teofani, addetta alla sicurezza all’aeroporto di Fiumicino che ha trionfato cantando “Regina della notte” dal “Flauto Magico”.
In questo terzo appuntamento che andrà in onda in diretta dallo studio 5 della Dear di Roma, altri 15 dilettanti allo sbaraglio si metteranno in gioco tra balli, canti, imitazioni, acrobazie, magie, poesie… per esibizioni di certo al di fuori del comune preparate da concorrenti che non sono professionisti dello spettacolo, ma che hanno dimostrato di meritarsi l’attenzione del pubblico in studio e dei telespettatori che anche tramite i canali social de “La Corrida” hanno commentato con favore la spensieratezza e la goliardia delle persone in gara. Per un programma che riesce a portare sul palco quell’Italia genuina e al tempo stesso inventiva grazie a partecipanti che hanno un obiettivo: conquistare gli applausi delle persone in studio che però sono anche pronte a mostrare il proprio disappunto con fischietti, pentole e campanacci non appena il semaforo posto al centro del palco diventerà verde. Alla fine, i più acclamati saranno di nuovo “giudicati” in studio per l’elezione del vincitore finale che si porterà a casa una targa ricordo. Come da tradizione, poi, Carlo Conti sceglierà il gruppo di ballerini tra il pubblico in sala, che dovrà poi esibirsi a fine puntata su improbabili coreografie accompagnate dal corpo di ballo di Fabrizio Mainini.
Come da prassi, prima della presentazione del concorrente numero uno in gara, il conduttore sceglierà una valletta (o valletto come nel caso di Lucio nella scorsa puntata) dal pubblico che affiancherà Ludovica Caramis nel corso dell’intera diretta, mentre ogni singola esibizione dei “dilettanti” sarà preceduta da un video-messaggio inviato da parenti o amici.
“La Corrida” è un programma anche social: ha un profilo Facebook (raiunoofficial), uno Twitter (@RaiUno) e uno Instagram (rai1official).
“La Corrida” è una produzione Rai in collaborazione con Magnolia SpA (società di Banijay Group). Gli autori sono Mario d’Amico, Emanuele Giovannini, Antonio Miglietta, Leopoldo Siano e
Giona Peduzzi. Direttore d’orchestra Pinuccio Pirazzoli, coreografie di Fabrizio Mainini, regia di Maurizio Pagnussat.

Redazione

SERGIO CAPUTO: da oggi in rotazione radiofonica il nuovo singolo “Scrivimi Scrivimi”


Sergio Caputo: subito un nuovo singolo, "Scrivimi scrivimi", a maggio un nuovo album, "Oggetti smarriti"

Da oggi 27 aprile in programmazione radiofonica “Scrivimi Scrivimi” è il nuovo singolo di Sergio Caputo.

Scrivimi Scrivimi” parla dei rapporti umani nella giungla dei “social”, luogo virtuale dove ci si può incontrare fra sconosciuti, ma dove la solitudine è sempre in agguato e nel quale le persone con cui dialoghiamo potrebbero non essere chi dicono di essere o non essere come vogliono sembrare. Sui social, i timidi e gli introversi diventano espansivi, estroversi e a volte aggressivi, i brutti diventano belli e la gente vuole mostrare solo i suoi aspetti migliori. Il bisogno di comunicare e di essere ascoltati può dare dipendenza, e quando dall’altro lato dello schermo non arriva ciò che si desidera, ovvero incondizionata ammirazione o amore idealizzato, si entra in uno stato di ansia che non avevamo messo in conto quando ci siamo inoltrati nella giungla. “Scrivimi Scrivimi” parla di tutto questo, ma alla fine resta… una canzone d’amore.

Link video:

Scrivimi scrivimi“, è uno degli inediti che compresi nel prossimo album, che sappiamo si titolerà “Oggetti smarriti” –  che uscirà in maggio e che riporterà alla luce dei brani  estrapolati dagli album del cantautore  meno conosciuti dai media ma che  secondo il cantautore meritano una riscoperta.

Redazione
!

ERMAL META Torna “single”: “Ho avuto una storia di nove anni e mezzo, Non stiamo più insieme ma i dettagli riguardano solo lei e me”


ermal meta single si è lasciatoErmal Meta è sicuramente uno dei cantanti più in auge al momento, apprezzato dalla critica e dal pubblico, il consenso per lui è unanime e lo consacra oltre che indiscutibile autore, un vero artista talentuoso a 360 gradi.

In una intervista rilasciata a “Vanity FairErmal Meta  ha parlato della sua esperienza ad Amici2018 nel ruolo di giudice  e del suo sforzo di essere quanto più onesto nei giudizi e sincero.  Il cantautore ha rivelato di aver addirittura rinunciato al ruolo di giudice di XFactor per partecipare ad Amici anche se non esclude di partecipare al talent di Sky  in futuro perchè lui non è contro i talent.

Nell’intervista  quando ad Ermal Meta gli è stato chiesto di parlare della sua vita amorosa il vincitore di Sanremo 2018 ha risposto: “Ho avuto una storia di nove anni e mezzo (con Silvia Notargiacomo  speaker radiofonica ndr). Non stiamo più insieme ma i dettagli riguardano solo lei e me”. Adesso il cantautore è concentrato solo sulla musica e non c’è un’altra donna: “Non ho modo né voglia di fare altro”,  ma  ammette di avere un debole per le ragazze divertenti: ‘Se non mi sento stimolato dal punto di vista intellettuale, emotivo, non provo interesse. L’amore? Non ne capisco molto. L’importante è prima essere amici, volersi bene, poi si può costruire qualcosa. Non sopporto la gelosia’.

Nel frattempo il cantante albanese naturalizzato italiano, che sta vivendo almeno dal punto di vista artistico  un momento felice, si sta preparando per il concerto al Forum di Assago che si terrà il 28 aprile poi, grazie alla  vittoria a Sanremo 2018, salirà (insieme a Fabrizio Moro ndr) in rappresentanza dell’Italia, sul palco  dell’Eurovision Song Contest 2018, la più importante manifestazione canora europea che quest’anno si terrà a Lisbona dall’8 al 12 maggio, con il brano che ha vinto Sanremo “Non mi avete fatto niente” riarrangiato per l’occasione.

Redazione

[COMUNICATI] DOMANI M¥SS KETA OSPITE DI PIERO CHIAMBRETTI SU CANALE 5 A “MATRIX CHIAMBRETTI”. IN CONCERTO AL MONK DI ROMA IL 30 APRILE


M¥SS KETA

OSPITE DI PIERO CHIAMBRETTI

NELLA PRIMA PUNTATA DELLA NUOVA STAGIONE DI

“MATRIX CHIAMBRETTI”

venerdì 27 aprile in seconda serata su

CANALE 5

E IL 30 APRILE

L’ #UVIC TOUR ARRIVA AL MONK DI ROMA

Prevendite:  https://goo.gl/95N3NK 

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/195400771068230/

 

M¥SS KETA sarà ospite di Piero Chiambretti nella prima puntata della nuova stagione di “Matrix Chiambretti”, in onda venerdì 27 aprile in seconda serata su Canale 5.

Circondata da alcuni dei personaggi simbolo della cultura pop italiana – vera passione della divina Keta – come Simona Ventura, Pupo, Alda D’Eusanio e Francesca Barra, l’artista milanese presenterà BOTOX, l’ultimo singolo estratto dal nuovo album UNA VITA IN CAPSLOCKuscito il 20 aprile per Universal Music/La Tempesta (https://umi.lnk.to/UVIC ).

Nel video di BOTOX, insieme alla diva definitiva dal volto mascherato e dalle molteplici identità, l’attrice Tea Falco (https://www.youtube.com/watch?v=_Zz_34Nnmdo).

E chi meglio di M¥SS KETA – donna di spettacolo, anzi spettacolo di donna – che in BOTOX canta lo spasmodico bisogno indotto di apparire, tipico della società contemporanea, poteva rappresentare l’autorevole voce da coinvolgere nel tema di questa prima puntata “Essere o apparire”?

Trasformista alla Lady Gaga, sfacciata alla Peaches, femme fatale” l’ha recentemente definita Il Messaggero mentre secondo il Venerdì di Repubblica è “un adorabile incrocio fra un’odalisca, una rapinatrice e un’apparizione vanziniana epoca Via Montenapoleone”. Ma a tutti M¥SS risponde “Le definizioni sono umane, io sono suerreale”.

E fra una data live e una partecipazione televisiva, la stella più brillante dello star system contemporaneo arriva a Roma lunedì 30 aprile al Monk Club per presentare al pubblico capitolino il suo primo vero album già osannato dalla critica. L’#UVIC tour, organizzato da DNA concerti, proseguirà poi il 4 maggio a Bologna, il 5 maggio a Livorno, il 26 maggio a Molfetta.

Redazione

LORENZO FRAGOLA: Esce domani 27 aprile per Sony Music “Bengala”, il nuovo disco di inediti


lorenzo-fragola-e-arisa-a-capo-dell-esercito-dei-selfie-9wloi

 “Ho vissuto per un paio di anni nella centrifuga: a un certo punto ho avuto bisogno di fermarmi e prendere del tempo per capire cosa stessi facendo e quale direzione prendere”. E così Lorenzo Fragola, vincitore nel 2014 di X Factor a soli 19 anni, è sceso dalle montagne russe e dopo il festival di Sanremo dello scorso anno ha iniziato a guardarsi dentro. Bengala, il nuovo disco di inediti in uscita domani 27 aprile per Sony Music, anticipato dal singolo omonimo e da Battaglia Navale, è proprio il risultato di questo viaggio interiore del giovane catanese. “Sono stato catapultato nel pop italiano, senza forse averlo mai ascoltato davvero. Mi sono chiesto cosa stessi facendo. Ho cominciato a cercare la mia strada e Bengala è il risultato di questo processo: del confronto e dello scontro con me stesso. Più che quello che sono, racchiude quello che ho fatto in questi due anni. Che artista voglio essere? Non lo so ancora, so solo che voglio che in ogni melodia si possa riconoscere qualcosa di sincero”.

 Redazione

LAURA PAUSINI: salta a sorpresa il concerto di questa estate in Sardegna – La cantante risponde alle polemiche dei fan delusi


Salta a sopresa il concerto di Laura Pausini in Sardegna. A comunicarlo la stessa cantante che oltre a spiegarne i motivi risponde ai fan che, delusi, sollevano qualche polemica:

La Sardegna purtroppo non ci sarà. Speriamo il prossimo anno” e poi sempre su Instangram ha replicato così alle polemiche innescate da qualche fan: “Basta polemiche. Non sopporto più. Non stiamo giocando a risiko. I concerti sono complicati da organizzare e spesso è difficile accontentare tutti. Stiamo tutti lavorando, non stiamo facendo una gita. Cercate di rispettare le persone. Diversamente se sono sempre fonte di insoddisfazione per voi, siete liberi di seguire chi evidentemente vi rende più sereni. Buona giornata.

Laura Pausini

Il concerto di questa estate sarebbe stato l’evento dell’anno nell’Isola e di fatto non si conoscono i motivi dell’annullamento, per cui la notizia è stata accolta dai fan come  una vera doccia fredda.

 Redazione

26/04/2018 – 21:20 #RAI2: THE VOICE OF ITALY 2018 Secondo Knock Out: proseguono le sfide all’interno dei team per accedere alla semifinale 


thv
Il ring di The Voice of Italy 2018 giovedì 26 aprile alle 21.20 su Rai2 ospita il secondo e ultimo Knock Out, condotto da Costantino della Gherardesca. Dopo i primi 6 selezionati giovedì scorso, Al Bano, J-Ax, Francesco Renga e Cristina Scabbia sceglieranno gli ultimi 10 semifinalisti da portare alla fase successiva, la Battle.
Nei Knock Out ogni coach suddivide il proprio team in 3 quartetti, assegnando un brano a ciascun talento. Alla fine delle esibizioni la scelta sarà difficile e crudele: un solo concorrente di ciascun quartetto potrà essere salvato dal proprio coach. I 6 che si sono già garantiti un posto in semifinale sono Mirco Pio Coniglio (Team Francesco), Elisabetta Eneh (Team Cristina), Riccardo Giacomini (Team J-Ax), Tekemaya (Francesco Bovino, Team Al Bano), Andrea Tramacere (Team J-Ax), Asia Sagripanti (Team Francesco). Chi non viene scelto ha ancora un’ultima opportunità di rimanere in gioco: i coach devono infatti scegliere un quarto concorrente tra gli eliminati degli altri team, avvalendosi dell’opzione Steal.
Il pulsante Steal permette il ripescaggio di un concorrente eliminato da un altro coach, con un meccanismo che può ripetersi più volte, fino all’ultimo round dei KO. I concorrenti ripescati nel primo Knock Out e che al momento potrebbero proseguire la sfida fino alla Battle sono: Laura Ciriaco (Team Cristina), Deborah Xhako (Team Francesco), Sabrina Rocco (Team Al Bano); Antonio Marino (Team J-Ax).
Di seguito i gruppi che si sfideranno nel secondo Knock Out di giovedì 26 aprile:Team Al Bano:
Primo gruppo: Raimondo Cataldo, 26 anni di Mantova (libero professionista); Angela Semerano, 25 anni di Ostuni (studentessa e cantante); Stefania Calandra, 50 anni di Roma (musicista); Simona Marcelli, 20 anni di Bergamo (studentessa).
Secondo gruppo: Selenia Stoppa, 26 anni di Lecce (attrice e cantante); Virginia Dioletta, 22 anni di Roma (fonica); Michele Mirenna, 27 anni di Milano (musicista); Maryam Tancredi, 19 anni di Napoli (studentessa).

Team J-Ax:
Kymberly Mandriaga, 18 anni di Catania (studentessa); Beatrice Pezzini, 21 anni di Verona (studentessa al conservatorio); Uramawashi (Gaia Miolla e Nicolò Restaini, 18 e 21 anni di Bari, studenti); Roberto Tornabene, 16 anni di Catania (studente).

Team Francesco Renga:
Marica Fortugno, 21 anni di Reggio Calabria (studente); Michelangelo Falcone, 17 anni di La Spezia (studente); Annalisa Perlini, 20 anni di Sondrio (studentessa); Mirko Carnevali, 33 anni di Milano (cantante e sportivo).

Team Cristina Scabbia:
Primo gruppo: Graziana Campanella, 26 anni di Bari (cantante); Mara Sottocornola, 31 anni di Como (cantante); Asja Cresci, 18 anni di Livorno (studentessa); Andrea Butturini, 24 anni di Brescia (studente).
Secondo gruppo: Ylenia Aquilone, 23 anni di Catania (banconista); Marco Priotti, 31 anni di Torino (impiegato); Alessandra Machella, 32 anni di Roma (musicista); Alessio Parisi, 19 anni di Napoli (studente).

Dagli studi di Rai Radio2, radio ufficiale di “The Voice of Italy”, commentano il programma Gino Castaldo ed Ema Stokholma, insieme al gruppo d’ascolto “Back2Back”.

Redazione

GRANDE FRATELLO 15: Gli inquilini della “Casa” fanno infuriare il Web che chiede provvedimenti per gli attacchi di bullismo contro la concorrente spagnola Aida Nizar


L’ingresso di Aida Nizar nella Casa del Grande Fratello 2018 non deve essere stato gradito al resto degli inquilini della Casa, visti i continui attacchi subiti dalla concorrente spagnola.  I reiterati episodi di astio nei suoi confronti hanno infastidito non poco il popolo del web che chiede vengano presi provvedimenti nei confronti dei concorrenti colpevoli  di veri atti di bullismo messi in atto con pesanti insulti e atteggiamenti al limite dello scontro fisico soprattutto da parte del nigeriano Baye Dame che pare abbia preso di mira Aida soprattutto dopo l’episodio di ieri 25 aprile colpevole di aver mangiato la sua porzione di tiramisù (preparato dallo stesso Baye ndr) prima degli altri concorrenti. Aida dapprima ha cercato di rispondere agli insulti con la calma ma poi è scoppiata a piangere non capendo il perchè di tanto astio. Aida inoltre,  pare essere stata isolata anche dagli altri concorrenti tutti compatti con Baye e contro la Nizar.

Ma gli attacchi  di Baye Dame non hanno lasciato indifferente nemmeno Malgioglio, l’opinionista del Grande Fratello, che infatti ha scritto su Instagram  concordando con il dissenso del web: “Baye troppo aggressivo… non mi piace affatto –  usa troppo bullismo contro Aida . E questo io personalmente non glielo permetto. Attenzione di non dare messaggi sbagliati”.

L’appello del web  e non solo è che Barbara D’Urso e la produzione prendano seri provvedimenti nei confronti del concorrente nigeriano i cui insulti variano da “Brutta schifosa” a Aborto cacat* da un cervello malato” passando per “te sfonno”, condannando però anche Danilo, Veronica e Lucia che hanno contribuito a creare un clima di intimidazione nei confronti di Aida Nizar, la quale per contro  non ha mai utilizzato toni irriverenti.

 

Redazione

 

 

ERMAL META SUL PALCO DEL CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO 2018 A ROMA!


image001 (5)

ERMAL META presenterà in anteprima televisiva parte dei brani inclusi nel nuovo album “Non Abbiamo Armi” sul Palco del Concerto del Primo Maggio 2018 a Roma, promosso da CGIL, CISL e UIL e organizzato da iCompany!

Con queste parole il cantautore ha annunciato la sua partecipazione tramite un video messaggio sui social: “Ciao ragazzi, sono molto felice di annunciarvi che ci sarò anche io nel cast del Primo Maggio di quest’anno. Come l’anno scorso, anche quest’anno sono veramente onorato di farne parte. Ci vediamo in Piazza San Giovanni. A presto! Ciao”.

Redazione