Israele vince l’Eurovision Song Contest, l’Italia si piazza 5^ con Meta-Moro. Momenti di tensione per un intruso sul palco –


eurovision2018

Israele con Netta Barzilai, sulle note di ‘Toy’, vince l’Eurovision Song Contest,  il festival musicale organizzato ogni anno dall’Unione Europea di Radiodiffusione. Mancata vittoria anche quest’anno per l’Italia che non vince da 28 anni (l’ultima volta fu Toto Cutugno a vincerlo nel 1992 con il brano Insieme  ndr), presente con il duo Meta-Moro,  che si piazza  al quinto posto.

Eurovision Song Contest 2018: Ermal Meta e Fabrizio Moro raggiungono la 5a posizione!Ermal Meta e Fabrizio Moro che hanno portato sul palco ‘Non mi avete fatto niente’, il brano dedicato ai temi del terrorismo con cui hanno vinto l’ultimo Festival di Sanremo. hanno commentato ai microfoni di Rai1:  “Ce l’abbiamo messa tutta per far passare il nostro messaggio”. E il messaggio deve essere passato! Il duo poco votato dalle giurie nazionali, è stato catalputato al terzo posto dal solo televoto complice probabilmente anche la traduzione del testo nelle 16 lingue presenti all’evento con dei sottotitoli che venivano proiettati durante la performance sugli schermi dell’Altice Arena e nella grafica della diretta televisiva.  

Alle spalle di Israele, seconda, è arrivata la cantante cipriota Eleni Foureira con “Fuego”; terza  l’Austria con Cesar Sampson (“Nobody But You”).

Momenti di tensione per un intruso sul palco che durante l’esibizione della cantante inglese, SuRie,  ha eluso i controlli ed è salito sul palco  strappando il microfono all’artista, che è rimasta bloccata  per qualche secondo.  Il tutto si è poi risolto senza conseguenze, l’uomo è stato allontanato dalla sicurezza e alla cantante inglese è stato dato un altro microfono con cui ha potuto portare a termine la sua esibizione.

 

Redazione 

 

One comment

  1. Ciao!vince l’inconsistenza di una canzone che all’attacco è semplicemente lo sfogo di una “rumorista” e nel suo “svolgimento” non dice proprio nulla a nessun livello, né di innovazione musicale, né di vocalità, né di interpretazione, forse, per farsi notare, basta essere in sovrappeso e pettinarsi come “Minnie” … Grande prova di Ermal Meta e Fabrizio Moro, peccato dovere fare i conti con le solite presunte giurie “competenti”, tutti gli anni altamente penalizzanti per il nostro Paese, perché con i voti del “web” abbiamo fatto man bassa, tanto da rimontare clamorosamente da una posizione in classifica abbastanza “umiliante” a un inaspettato e gradito quinto posto; chi, fra i telespettatori stranieri ha visionato su “You Tube” il video della canzone, ad alto tasso emozionale, non può essere rimasto indifferente, visto che scuote le coscienze, ma la nostra mancata vittoria è storia vecchia e certo non imputabile ai brani (quasi sempre di alto profilo) presentati ogni edizione …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...