Giorno: gennaio 11, 2019

SANREMO, MAGALLI: FRASI BAGLIONI SU MIGRANTI? FORSE CONFERENZA STAMPA SANREMO NON E’ MOMENTO GIUSTO PER DICHIARAZIONE POLITICA. IO NON LO FAREI (VIDEO)


g. magalli ugdp radio1

 

Il conduttore de ‘I Fatti Vostri’ a Un Giorno da Pecora: legittimo e doveroso avere opinioni per un presentatore ma necessaria delicatezza di esprimerle nei luoghi e nei momenti giusti; una volta il Comune mi propose di condurre Sanremo ma i discografici si opposero…

Un presentatore puo’ commentare l’attività politica?Un presentatore ha il diritto di avere delle opinioni come chiunque altro ma deve avere anche la delicatezza di esprimerle nei luoghi e nei momenti giusti. E forse la conferenza stampa del festival di Sanremo non è il momento giusto per una dichiarazione politica, io non lo farei, ecco. Però è legittimo, giusto e doveroso avere delle opinioni”. A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Giancarlo Magalli, che ha risposto così alla domanda dei conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro che gli chiedevano il suo parere riguardo le dichiarazioni di Claudio Baglioni sui migranti nel corso della presentazione di Sanremo 2019. Come mai, invece, lei non ha mai condotto Sanremo?Per fortuna non è mai successo, vado in pellegrinaggio ogni anno per ringraziare…Ma un anno me lo chiese il Comune di Sanremo, attraverso la Rai, che diede il suo ok. Furono i discografici che si opposero”.Per quale motivo? “Perché dissero che io facevo dell’ironia, mentre loro spendevano milioni per creare il look di un cantante e io con due battute, invece, lo avrei distrutto.Non a caso – ha proseguito Magalli a Un Giorno da Pecora – Baudo ha presentato Sanremo tredici volte e Corrado e Raimondo Vianello una sola volta:l’ironia a Sanremo non è voluta, il conduttore deve esser serio”. E le dispiace non aver mai calcato il palco dell’Ariston?Mica tanto. Sanremo se lo fai male se lo ricordano tutta la vita, se lo fai bene rientri nella normalità”. Lei ha condotto decine di programmi, qual è la trasmissione con cui le piacerebbe confrontarsi?Mi piacerebbe fare un quiz, perché mi diverto. Una cosa come ‘Reazione a Catena’, perché è divertente, si può scherzare e giocare coi concorrenti”.

 
Da Redazione un giorno da pecora

TV, MAGALLI: FREGNACCIA ‘I FATTI VOSTRI’ CANCELLATO DA FRECCERO, PROSSIMA EDIZIONE CONFERMATA; HO TROVATO L’AMORE, SONO FELICE, LEI PIU’ GIOVANE DI ME (video)


g. magalli ugdp radio1

“Se la prossima edizione de ‘I Fatti Vostri’ sarà l’ultima? No, Freccero l’ha già confermato per l’anno prossimo. La possibile chiusura? E’ una delle tante ‘fregnacce’ che girano, alimentate da certi siti, ma Freccero non ha mai detto che voleva chiudere ‘I Fatti Vostri’: ha detto che ci vuole un budget più alto di quello che ha Rai2 e che a Rai1 avrebbero i soldi per farlo”. A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Giancarlo Magalli si è detto tranquillo sul futuro del programma di Rai2 che conduce ormai da 11 edizioni. Quindi ‘I Fatti Vostri’ ci sarà anche l’anno prossimo.Si, pare di si. Freccero anzi ha detto che è un bel programma ottimamente condotto. Insomma, la sua frase era una boutade per dire ‘datemi più soldi’”. Lei aveva detto che era arrivato al suo tetto-budget per i compensi. “Si c’è da vedere la storia del tetto dei compensi, ma il programma ci sarà e se sistemiamo questa cosa…E’ contento dell’arrivo di Freccero alla direzione della rete dove lei lavora da anni?Freccero è un amico, lo conosco da anni, è uno che stimo”. Fatto sta, che per queste ‘voci’ la trasmissione ‘Striscia la Notizia’ le ha consegnato il ‘Tapiro d’Oro’, il quinto della sua carriera da ‘attapirato’…”Si, ma io in realtà io non ero affatto ‘attapirato’, sapevo benissimo come stavano le cose, e mi sono divertito a riceverlo. Durante la consegna – ha spiegato Magalli a Rai Radio1 – Staffelli ha cercato simpaticamente di tirarmi dentro ad una polemica con Insinna su l’Eredità. E io per non entrarci ho risposto ‘non so di chi stai parlando, sono tutti simpaticissimi‘. Ecco, questa frase poi è stata trasformata in ‘battuta al veleno di Magalli: non so chi sia Insinna’…Giancarlo Magalli oggi è single o ha trovato l’amore?Ho trovato l’amore, non sono più più single, sono felice, ci siamo trovati a ‘metà strada’, proprio in zona Cesarini…Lei fa parte del mondo dello spettacolo?No”. Avete passato il Capodanno insieme?No, il pre capodanno”. E’ una sua coetanea?Ma coetanea di che, è più giovane di me. Non si dice di quanto. Diciamo che Berlusconi mi batte”. Non penserà anche lei, come lo scrittore francese Yann Moix, che le donne di 50 anni non siano più affascinanti…No, anzi, per me le donne di 50 anni sono desiderabilissime e appetitose”. Lei quanti anni ha?71”. Ha mai pensato a quanti anni di vita le piacerebbe arrivare?Penso che ad 80 anni sarebbe un buon traguardo”, ha concluso Magalli a Radio1 Un Giorno da Pecora.

VIDEO / CLICCA QUI PER G. MAGALLI A ‘UN GIORNO DA PECORA’https://wetransfer.com/downloads/866e9c36c84b48fad659035fb1975d6520190111121133/0cbe81f5376463857f7eca2cd7ca7a8f20190111121133/7e8bbf

Redazione

[Comunicato Stampa] In occasione del ventennale della scomparsa di FABRIZIO DE ANDRÉ “CANZONE DELL’AMORE PERDUTO” esce oggi in una versione speciale reinterpretata dal cantautore siciliano COLAPESCE


In occasione del ventennale della scomparsa di

FABRIZIO DE ANDRÉ

“CANZONE DELL’AMORE PERDUTO”

esce oggi in una versione speciale

reinterpretata dal cantautore siciliano COLAPESCE

 

A vent’anni dalla scomparsa di Fabrizio De André, oggi, venerdì 11 gennaio, esce “CANZONE DELL’AMORE PERDUTO” (Sony Music / Legacy Recordings per gentile concessione di 42 Records), in un’imperdibile versione speciale del brano, reinterpretato dal cantautore siciliano COLAPESCE!

Da oggi in radio, il brano è disponibile in streaming e digital download, al link:

https://SMI.lnk.to/CanzonedellamoreperdutoColapesce

 

A tal proposito, Colapesce dichiara: Le canzoni di Fabrizio, questa canzone di Fabrizio, fanno parte del nostro patrimonio genetico collettivo, sono di tutti, si riflettono nella vita di tutti. Parlano a tutti. E noi che le eseguiamo, quando le eseguiamo, diventiamo dei tramiti. Per cui sì, mi scuso con i fan, la famiglia, e tutti, io odio chi fa le cover di De André. E da oggi odio un po’ anche me stesso. Ma in realtà sono felice di averlo fatto e di averlo fatto ora.

 Redazione

[C.S.] SANREMO, PEPPINO DI CAPRI: PAROLE BAGLIONI SU MIGRANTI? SONO PIU’ D’ACCORDO CON SALVINI, LASCIAMO LAVORARE GOVERNO; MIO PREMIO ALLA CARRIERA? AVREI PREFERITO MI CHIAMASSE BAGLIONI MA SONO CONTENTO (VIDEO)


 
La proposta per un mio premio alla carriera a Sanremo? Non sapevo che il riconoscimento spettasse al Comune, avrei preferito che mi chiamasse Baglioni. Ma mi fa piacere la petizione, speriamo si vada fino in fondo. Certo, Baglioni che ti chiama e ti dice ‘sai mi farebbe piacere che…” A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, così Peppino Di Capri, per cui nei giorni scorsi il giornalista Francesco Troncarelli ha lanciato la proposta di un premio alla carriera da assegnare nel corso della prossima edizione del Festival. “Ho letto pure io, sono contento. Avrei fatto magari io la proposta, il fatto che arrivi da una terza persona… mi sembra quasi di approfittarne”. La ‘petizione’ a suo favore ha raccolto tante adesioni importanti. “Mi fa un immenso piacere sapere che tanti colleghi hanno aderito”. Lo scorso anno il premio è stato assegnato a Milva. “Quando lo scorso anno a Sanremo premiarono Milva, pensai: ‘vuoi vedere che l’anno prossimo chiamano me?’ Le sarebbe piaciuto anche far parte degli artisti in gara?No, a quest’età meglio lasciar perdere”. Ieri Baglioni ha parlato anche della situazione dei migranti della Sea Watch, suscitando l’immediata risposta del Ministro Salvini. Lei con quale delle due posizioni è d’accordo?Forse più con Salvini – ha detto il cantante a Un Giorno da Pecora -, bisogna accogliere quelli giusti. Diciamo che sto un po’ con l’uno e  un po’ con l’altro. Non sono razzista, ben vengano tutti ma bisogna darsi una regolata”. Le piace quindi la posizione di Salvini. “La condivido abbastanza, fa parte di un’inquadratura generale della situazione”. Insomma – hanno azzardato i conduttori Lauro e Cucciari – parafrasando un suo celebre pezzo, si potrebbe dire ‘Champagne, per brindare al governo’…”Madonna, veramente, fateli fare un po’, poi vediamo che succede”.

Da Redazione un giorno da pecora

SERENA ROSSI è MIA MARTINI NEL FILM “IO SONO MIA” NELLE SALE dal 14 al 16 gennaio e a febbraio in tv. 


Attrice, cantante, conduttrice Serena Rossi all’apice della carriera  interpreta  Mia Martini nel film “Io sono Mia”. Il biopic di Riccardo Donna che arriva in sala dal 14 al 16 gennaio e a febbraio in tv e che ripercorre la vita e la carriera artistica, caratterizzate da un percorso non sempre facile, di Domenica Rita Adriana Berté, detta Mimì.

Su questa esperienza Serena Rossi scrive:

“Io sono Mia” è la storia di un’artista indimenticabile. Un film che onora la carriera di #MiaMartini, per ringraziarla della musica che ci ha regalato. Per molti mesi, grazie alle parole dei suoi cari, alle indicazioni del mio regista @riccardodonna e all’ascolto in loop delle sue canzoni, la sua anima è entrata a far parte della mia: è stata un’esperienza forte che porterò sempre nel cuore. Con infinito amore e rispetto io “sono stata Mia”. Ho cantato, amato, pianto, lottato, vissuto una vita che merita di essere ricordata per sempre. Quello che vedrete al cinema il 14-15-16 gennaio e a Febbraio su @rai1official è un grande atto d’amore nei suoi confronti”.

Il film è stato presentato ieri, 10 gennaio,  alla stampa e ha commosso Loredana Bertè che era  presente  e che nel complimentarsi  con Serena Rossi  le ha detto: “impressionante… sembravi lei…”  

Mia Martini è scomparsa  in circostanze ancora poco chiare il 12 maggio 1995.

Redazione