#RAI2 “Il Collegio”, quarta puntata: le espulsioni non piegano gli insofferenti alle regole


(none)

Si rafforza la disciplina all’interno de “Il Collegio”, in onda domani, martedì 5 marzo, alle 21.20 su Rai2 con la quarta puntata. Nemmeno le espulsioni di Evan e Michael infatti, sembrano aver guarito l’allergia alle regole degli studenti più turbolenti.

La settimana precedente, infatti, le rimostranze dei ragazzi avevano persuaso il Preside a concedere loro fiducia, con un’apertura insperata e progressista: l’autogestione. Ma le mancanze di alcuni, sorpresi a telefonare senza permesso, avevano convinto presto i docenti a mettere fine a questa avventura, e a inasprire le regole dell’istituto.

La quarta settimana inizia con una gita: per l’occasione il Preside invita ancora una volta gli studenti a tenere un comportamento adeguato, in modo che tutti possano partecipare e tornare rinvigoriti e pronti a studiare per l’esame che si avvicina. Un buon consiglio, ignorato però da alcuni dei ragazzi.

Le punizioni, i discorsi motivazionali del professor Maggi e persino la promessa di una pizza, inatti, faticano a far breccia nell’animo ribelle dei ragazzi. L’arte e la letteratura a tratti emozionano la classe, ma la geografia provoca in qualcuno reazioni di odio smisurato e le ore di matematica sono per altri l’occasione per tirar fuori il peggio di sé, arrivando persino a mancare di rispetto all’insegnante.

Riuscirà la severa disciplina del 1968 a mettere in riga questo gruppo di moderni adolescenti così insofferente alle regole?

Arrivato alla penultima puntata della terza stagione, il programma, realizzato in collaborazione con Magnolia (Banijay Group), continua a conquistare il pubblico e in particolare quello dei più giovani. Con 2milioni 300mila spettatori, pari al 10% di share, la terza puntata ha registrato un picco del 14,31%, ottenendo il risultato più alto mai raggiunto sul target 8-14 anni: il 41,4%, valore che sale al 49,3% tra le ragazze, con, in più, il primo posto nei trend topic di Twitter in Italia e il settimo posto nella classifica mondiale.

Redazione

 

IL COLLEGIO – 3° edizione

A fare da voce narrante del programma ancora una volta il conduttore Giancarlo Magalli, che racconta la vita degli studenti all’interno del collegio e la loro esperienza educativa di formazione e di relazioni, molto diversa e lontana dalla loro realtà quotidiana. Al termine del percorso gli alunni saranno chiamati a sostenere l’esame per l’ottenimento della licenza media di fronte alla commissione costituita dai loro insegnanti.

Ad accompagnarli e guidarli in questa esperienza, oltre al preside, 7 professori e due sorveglianti, che devono far rispettare le ferree regole comportamentali e disciplinari di quell’epoca. La disciplina, infatti, rappresenta il punto focale del programma e un importante scarto tra il sistema educativo e scolastico attuale e quello degli anni ’60.

Quest’anno inoltre, nel tentativo di arginare la voglia di rivoluzione che nel ‘68 ha agitato i giovani, il collegio è diventato ancora più severo. Come raccoglieranno e reinterpreteranno lo spirito del ‘68 gli adolescenti del 2018, cresciuti con più tecnologia che ideologia? Riusciranno le idee di rivolta che hanno cambiato il mondo a varcare le mura del severo Convitto di Celana?

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...