Giorno: giugno 18, 2019

C.S._Su Retequattro nuovo appuntamento con “Quarta repubblica”


Lunedì 17 giugno, in prima serata su Retequattro, nuovo appuntamento con “Quarta Repubblica”, il talk show su politica ed economia condotto da Nicola Porro.

Al centro della puntata, lo scandalo Procure che vede coinvolto il Pm Luca Palamara. Attraverso testimonianze e immagini inedite, raccolte dal programma, si cercherà di fare luce sui nuovi sviluppi del caso: dalle intercettazioni tra Palamara e l’ex ministro renziano Luca Lotti, emergono nuove trattative tra politica e magistratura, sia sulle nomine sia sulla richiesta di archiviazione del caso Consip.

E ancora, un’inchiesta sulle Ong mostrerà come queste organizzazioni utilizzino, per le tratte del Mediterraneo, non solo navi ma anche aerei.

Nel corso della puntata, ampio spazio al ritorno di Amanda Knox in Italia, ospite al Festival della Giustizia penale a Modena. Un ritorno che ha diviso l’opinione pubblica: è la prima volta che la giovane americana torna nel nostro Paese, dopo che nel 2011 è stata scarcerata e assolta per l’omicidio di Meredith Kercher.

Tra gli ospiti della puntata: lo scrittore Gianrico Carofiglio, ex magistrato ed ex parlamentare, Gianluigi Nuzzi, giornalista, saggista e conduttore televisivo, il direttore di “Libero” Vittorio Feltri e il direttore de “Il Giornale” Alessandro Sallusti.

Redazione

C.S._“RIPARTENDO ADESSO” ESCE OGGI IL NUOVO ALBUM DI FRANCESCO MORRONE. Disponibile su tutte le piattaforme streaming, in digital download


Cover RIPARTENDO ADESSO_FRANCESCO MORRONE.jpeg
ESCE OGGI IL NUOVO ALBUM DI

FRANCESCO MORRONE

Disponibile su tutte le piattaforme streaming, in digital download
Stasera parte il cammino in bicicletta per raggiungere la prima tappa del suo tour 

“CANTAUTORE SU DUE RUOTE” 19 Giugno –  Torino

(Per Honiro Ent) 
Esce oggi, martedì 18  giugno, su tutte le piattaforme streaming e in digital download “RIPARTENDO ADESSO”, il nuovo album del cantautore e polistrumentista FRANCESCO MORRONE, per Honiro Ent.  Sempre oggi parte, il cammino  in bicicletta per raggiungere Torino, prima tappa  il suo tour “CANTAUTORE SU DUE RUOTE” dal 19 Giugno.
Il primo singolo dell’album, “San Salvario”, è uscito in radio e in digital download l’ 11 giugno scorso.
“RIPARTENDO ADESSO – dichiara Francesco – è una fragranza a mille odori, abbiamo pescato alcuni brani della mia vecchia formazione, proprio per costruire delle fondamenta solide e poco solide sulla mia strada. Naturalmente ora il mio metodo di scrittura e la causa per la quale mi sto battendo non è spiegata a pieno in questo primo disco. Come inizio sono soddisfatto, contento di questa intesa con Matteo Costanzo che abbraccia la mia follia”. 
Così Francesco Morrone , racconta, traccia dopo traccia, le canzoni di “Ripartendo Adesso” :
In quale parte del mondo
Ancora non sono riuscito a collocarmi in nessun luogo, a volte mi perdo anche nella mia arte, ma ci sono alcuni valori che devono ritornare, le piazze sono sempre più vuote e le voci sempre più silenti.
Il “Ma tu in quale parte del mondo sei, ma tu in quale parte del mondo ti riconosci” deve essere un interrogativo che si devono porre tutti per ritrovarsi e perdersi nuovamente.
Suoni freschi, primitivi, un pò come perdersi nella giungla e trovarsi bene.
Del resto l’unica certezza del futuro è l’incertezza e va bene così.
Ripartendo adesso
In origine questa canzone aveva un destinatario diverso, composta per una mia amica cantante che poi per diversi motivi non è arrivata.
Ero steso sulle spiagge di Positano quando ascoltando musica in cuffia finì per riprodurre questa registrazione, da li ho deciso che questa era la canzone  per ripartire adesso.
Ascoltandola potrebbe sembrare, senza esagerare musicalmente, “Attenti al lupo” di Lucio Dalla.
Dichiarazione D’ormone
Uomini almeno una volta nella vostra vita avete avuto il dito puntato contro accompagnato dalla fatidica affermazione: “Tu non sei stato chiaro”, ecco in questo brano cercherò di essere chiaro, spero di non aver esagerato. Mix di suoni moderni e da cantautore classico.
“Brutto porco, brutto porco ripeteva ma non mi faccio mica pena”
San Salvario
Ricordo ancora quella notte quando la mia instabilità si stabiliva a Torino, avevo appena finito di registrare il mio primo ep mai pubblicato, insieme al mio produttore e amico del tempo giravamo ubriachi per la città. Tra un lavoro in un supermercato e in ristoranti mi son concesso il tempo di innamorarmi, è stato un errore che farei ancora e molto probabilmente continuo a fare. Siamo giunti in questa piazza dove i canti degli sbandati riempivano i silenzi, la cercavo tra tutti quei volti sconosciuti, i suoi occhi verde mare, tra canzoni di De Andrè e De Gregori i locali erano sempre più vuoti, Torino è vuota senza te stanotte.
Paure a metà
C’hanno detto di stare zitti
Noi zitti siamo stati
C’hanno obbligato il voto
Noi siamo andati a votare
C’hanno considerati asini
Noi paglia abbiamo ingoiato
Ma quando domande sorgono a nostro cospetto
Subito per te pronto un elmetto
Un’altra guerra insorge
C’hanno detto che si stava riprendendo
Noi ci siamo ripresi
C’hanno detto che non faceva male
Noi ci siamo drogati
C’hanno considerato tecnologici
Noi abbiamo ingrandito gli schermi
Ora siamo li fermi
Zitti, Asini, Soldati, Drogati, Tecnologici
Proprio quello che volevano
Quello che basta
Brano che ha un valore affettivo un po datato, è stato uno dei miei primi brani che ho scritto, diverso da tutto quello che è il disco in se, non ero convinto nel pubblicarlo e aggiungerlo ma dopo tanto pensare abbiamo deciso di inserirlo.
Ascoltarlo mi porta indietro di tre anni e rivedo tutta la strada percorsa e sono contento.
Suono prevalentemente pop, di certo si sente la presenza dei Coldplay e Jonh Mayer artisti che stimo.
La sesta sostanza
In questo brano ho voluto limonare con il testo con la melodia perchè è così viscerale, semplice, che farci l’amore viene da se.
Questo brano lo dedico a me stesso per tutte quelle volte che ho toccato il fondo e sono ritornato più forte di prima grazie a tutti i profumi del passato, a tutte quelle immagini, tutti quei suoni, suoni che mi hanno reso una persona libera. Sbagliate e continuate a farlo, piangete e asciugatevi le lacrime, non c’è nulla di male ad essere deboli. I suoni delle chitarre sono un incastro perfetto per l’intimità del testo, lo dedico a Jeff Buckley.
Foto FRANCESCO MORRONEIL TOUR: CANTAUTORE SU DUE RUOTE
Stasera, martedì 18 Giugno, parte  il cammino in bicicletta di Francesco Morrone per raggiungere Torino, prima tappa del tour CANTAUTORE SU DUE RUOTE” dal 19 Giugno che,  vede Francesco impegnato sino alla fine del mese di agosto. 
“Il viaggio unito alla musica, è stata un’esperienza fantastica ricoperta di paure che sono state sconfitte una ad una sotto le mie suole – racconta Francesco Morrone – Nel 2018 sono partito senza una meta praticandola come una vera e propria avventura l’unico obiettivo era quello di esportare la mia musica e le mie canzoni. Dopo aver lavorato in diversi locali e supermercati ho raccolto un po di soldi per la strumentazione e iniziare questa avventura. Dopo aver riscaldato le gambe sono partito da Torino il 3 Giugno dello scorso anno con solo una chitarra, un carrello, una cassa da strada, una tenda, una GoPro e ovviamente uno zaino in spalla. Un viaggio che si è concluso il 28 Settembre 2018 con ben 39 tappe italiane, attraversate con regionali scomodi, dormite su spiaggia con la mia fedele tenda e spettacoli per strada e in locali del posto. Cantautore su due ruote non è un tour, ma molto di più. Unisce la mia insana mania di vivere per strada, vivere nell’incertezza, e l’incontrastata ricerca musicale e letteraria. Saranno giorni, settimane, mesi che cambieranno ogni parte del mio essere come ogni viaggio si è dimostrato rivoluzionario”.
Le tappe
18 giugno Torino (3 GG)
Genova (2 GG)
Firenze (3 GG)
Roma (5 GG)
Napoli (2 GG)
Sorrento (5 GG)
Positano (5 GG)
Amalfi (5 GG)
Salerno (1 GG)
Scalea (1 GG)
Diamante (5 GG)
San Lucido (1 GG)
Amantea (1 GG)
Tropea (5 GG)
Messina (1 GG)
Cefalù (1 GG)
Palermo (5 GG)
Mondello (2 GG)
Trapani (1 GG)
Favignana (3 GG)
Siracusa (2 GG)
Agrigento (2 GG)
Catania (2 GG)
Rossano (2 GG)
Sibari (1 GG)
Taranto (1 GG)
Gallipoli (5 GG)
Polignano a mare (3 GG)
Bari (2 GG)
Riccione (5 GG)
Rimini (5 GG)
Venezia (3 GG)
Totale GG: 89 
Bio:
Francesco Morrone, 22 anni, è un artista poliedrico, di origini calabresi. Decide di non scegliere un luogo dove abitare che non sia l’arte.
In qualsiasi posto, in ogni viaggio, Francesco attraversa i luoghi, ne assapora la poesia e, con il tempo, acquisisce un bagaglio d’esperienza di vita vera che, inevitabilmente, diviene il vero frutto appetibile per la sua musica. Amante di De André, De Gregori, Gaetano, Battisti, si ispira alla tradizione, alle origini del cantautorato nostrano, per cantare la sua verità e illustrare la sua prospettiva sul mondo.
Un profondo viaggio introspettivo, una cartolina spedita da ogni parte (già visitata) del pianeta, uno sguardo verso luoghi inesplorati.
Francesco Morrone si definisce “incoerente” come la sua musica. Chi ascolta i brani, invece, si trova davanti a una tavolozza zeppa di colori multiformi, ricchi di tonalità che sfumano verso ogni direzione; una quantità smodata di tasselli che cadono a picco tra le corde di una voce sporca e, al tempo stesso, così possente da riuscire a trovare nuovi orizzonti. Oggi Francesco vive a Roma (forse stabilmente, chi lo sa). Il 18 Giugno esce l’ album “Ripartendo Adesso” targato HONIRO con la produzione musicale di Matteo Costanzo e parte da Torino il suo Tour “Cantautore su due Ruote”.
Redazione