Mese: novembre 2019

CS_#RAI1 30 NOV 2019, 21:25 Una storia da cantare Terza e ultima puntata dedicata a Lucio Battisti


(none)

Appuntamento sabato 30 novembre, in prima serata su Rai 1 alle 21.25, con la terza e ultima puntata di “Una storia da cantare”, in diretta dall’Auditorium Rai di Napoli, che sarà dedicata a Lucio Battisti.Dopo aver raccontato Fabrizio De André e Lucio Dalla, Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero ripercorreranno la vita dell’artista di Poggio Bustone che ha abbattuto tutti gli schemi della musica italiana, creando versi e melodie immortali e ancora capaci di conquistare le giovani generazioni.
Tra gli ospiti in studio non poteva mancare Mogol, che con Lucio formò lo storico sodalizio artistico che ha dato vita ad un’incredibile produzione di successi senza tempo: da “Mi ritorni in mente” a “Non è Francesca”, passando da “Emozioni” ad “Acqua azzurra, acqua chiara”, fino a “Un’avventura”, solo per citarne alcuni. Insieme a lui Patty Pravo, per la quale Battisti scrisse alcuni brani, e Maurizio Vandelli de l’Equipe 84 che portarono al successo l’intramontabile “29 settembre”.
Ma a descrivere Lucio Battisti, sempre molto riservato e schivo sulla sua vita privata, saranno soprattutto le sue canzoni, che ognuno di noi ha incontrato almeno una volta nella vita e molte delle quali sono entrate a pieno titolo nel linguaggio comune degli italiani con espressioni quali “Le discese ardite e le risalite”, “C’è un treno che parte… alle 7.40” o “Lo scopriremo… solo vivendo”.
Ad interpretarle dal vivo saranno ancora una volta big e giovani cantanti, sostenuti dalla grande band diretta da Maurizio Filardo, come Roberto Vecchioni, Edoardo Bennato, Morgan, Francesco Pannofino, Arisa, Luca Barbarossa, Fausto Leali, Shel Shapiro, Le Vibrazioni, Jack Savoretti, Nicky Nicolai, Coma Cose, Fulminacci e i Decibel.
Ancora una volta il pubblico a casa sarà chiamato a partecipare, eleggendo sui social attraverso l’hashtag #UnaStoriaDaCantare, la canzone più amata di Battisti.
“Una storia da cantare” è un programma scritto da Ernesto Assante, Gino Castaldo, Matteo Catalano, Alberto Di Risio, Angela Fortunato, Duccio Forzano, Pietro Galeotti ed Enrico Ruggeri. Con la regia di Duccio Forzano.

 

Redazione

CS_ ROBBIE WILLIAMS TORNA IN ITALIA COME SUPER OSPITE INTERNAZIONALE DELLA FINALE DI X FACTOR 2019 IL 12 DICEMBRE DAL MEDIOLANUM FORUM DI ASSAGO (MILANO)!


La popstar più amata e irriverente

con numeri da record e un carisma ineguagliabile

ROBBIE WILLIAMS

 

A SORPRESA TORNA IN ITALIA

come SUPER OSPITE INTERNAZIONALE sul palco di uno degli appuntamenti televisivi più attesi dell’anno

IL 12 DICEMBRE ALLA FINALE DI X FACTOR 2019!

 

È DA POCO USCITO IL SUO PRIMO DISCO DI NATALE

“THE CHRISTMAS PRESENT”

UN DOPPIO ALBUM CON BRANI INEDITI E GRANDI CLASSICI NATALIZI

…E SPECIAL GUEST COME

ROD STEWART, BRYAN ADAMS, JAMIE CULLUM e TYSON FURY

 

ROBBIE WILLIAMS arriva in Italia! Sarà proprio lui, uno degli artisti più amati del mondo, il super ospite internazionale della finale di X Factor 2019 il 12 dicembre in diretta dal Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’annuncio è stato dato a sorpresa ieri sera da Alessandro Cattelan durante la puntata del talent di Sky prodotto da Fremantle. Robbie Williams si prepara ancora una volta a conquistare il pubblico con le sue performance uniche!

È uscito da pochi giorni “THE CHRISTMAS PRESENT (Columbia Records / Sony Music UK), il suo primo imperdibile album di Natale! “The Christmas Present” è disponibile in digitale, 2CD e 2LP: un doppio album composto da Christmas Past e Christmas Future”, con all’interno sia brani inediti che grandi classici della tradizione natalizia, eseguiti con alcune speciali guest star.

L’album, che è stato anticipato in radio dal singolo “TIME FOR CHANGE, è disponibile qui: https://SMI.lnk.to/rw

Disco 1: “Christmas Past” include i classici “Winter Wonderland” (con i cori eseguiti dal coro LMA), “Santa Baby” in duetto con la cantante tedesca Helene Fischer, “Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!”, una cover di “The Christmas Song (resa celebre da The Nat King Cole Trio), “Merry Xmas Everybody” di Slade featuring Jamie Cullum, e “It’s A Wonderful Life”, in cui Robbie duetta con suo padre Peter Conway.

Disco 2: Christmas Future include gli inediti “Time For Change, “Home”, “Fairytales featuring Rod Stewart e “Bad Sharon” con il campione di box Tyson Fury, e le cover di ”Christmas (Baby Please Come Home)” in duetto con il cantautore canadese Bryan Adams e “I Believe In Father Christmas”.

La versione deluxe include quattro bonus track, compreso il duetto con Rod Stewart sulle note di “It Takes Two”.

Robbie ha dichiarato: “Sono davvero felice del mio primo album di Natale. Ne ho fatti tanti nella mia carriera e realizzare questo disco è un altro sogno che si avvera. È stato davvero divertente registrarlo e non vedo l’ora di farvelo ascoltare.”

The Christmas Present” è il 13esimo album in studio di Robbie Williams e aggiunge un nuovo importante traguardo nella già strabiliante carriera di uno degli artisti più amati del mondo. Scritto e registrato in diverse location tra cui Londra, Stoke-on-Trent, Los Angeles e Vancouver, questo album vede Robbie lavorare ancora una volta con il suo collaboratore di vecchia data Guy Chambers, che ha prodotto la maggior parte del progetto insieme a Richard Flack.

 

Questa la tracklist di “The Christmas Present”:

CD 1: Christmas Past

  1. Winter Wonderland
  2. Merry Xmas Everybodyfeaturing Jamie Cullum
  3. Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!
  4. The Christmas Song (Chestnuts roasting on an open fire)
  5. Coco’s Christmas Lullaby
  6. Rudolph
  7. Yeah! It’s Christmas
  8. It’s A Wonderful Lifefeaturing Poppa Pete
  9. Let’s Not Go Shopping
  10. Santa Babyfeaturing Helene Fischer
  11. Best Christmas Ever
  12. One Last Christmas
  13. Coco’s Christmas Lullaby Reprise

CD 2: Christmas Future

  1. Time For Change
  2. Idlewild
  3. Darkest Night
  4. Fairytalesfeaturing Rod Stewart
  5. Christmas (Baby Please Come Home)featuring Bryan Adams
  6. Bad Sharonfeaturing Tyson Fury
  7. Happy Birthday Jesus Christ
  8. New Year’s Day
  9. Snowflakes
  10. Home
  11. Soul Transmission

-Bonus tracks

  1. I Believe in Father Christmas
  2. Not Christmas
  3. Merry Kissmas
  4. It Takes Twofeaturing Rod Stewart

Robbie è uno degli artisti più premiati al mondo con 6 album nella classifica TOP 100 dei dischi più venduti nella storia britannica, oltre 80 milioni di album venduti in tutto il mondo, 14 singoli numero 1 e un record di 18 BRIT Awards – più di qualsiasi altro artista nella storia della musica.

La star ha dato il via al suo 2019 in modo spettacolare con il suo primo spettacolo resident a Las Vegas, che ha registrato il tutto esaurito, mentre a luglio si è esibito in un incredibile spettacolo sold out al “Barclaycard presents British Summer Time ad Hyde Park”.

Il nuovo progetto discografico arriva dopo il successo di ‘The Heavy Entertainment Show’ (2016), il suo primo album per Columbia/Sony Music, certificato ORO in Italia.

www.robbiewilliams.com

Redazione

CS_FIORELLA MANNOIA ritorna live a dicembre nei teatri italiani con il “PERSONALE TOUR”. Il gran finale sarà a ROMA il 28 dicembre all’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA.


FIORELLA MANNOIA

Fiorella Mannoia_2

Ritorna live a dicembre nei teatri italiani con il

PERSONALE TOUR

uno spettacolo intenso e ricco di emozioni

 

il 3 dicembre in concerto al Teatro Augusteo di Napoli

E IL GRAN FINALE A ROMA

il 28 dicembre allAUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

 

 

Fiorella Mannoia torna live a dicembre con il PERSONALE TOUR, dopo il grande successo riscosso negli ultimi mesi con più di 60 concerti nei teatri e nelle arene outdoor della penisola, per riabbracciare il suo pubblico e coinvolgerlo con uno spettacolo intenso e ricco di emozioni. Il PERSONALE TOUR farà tappa martedì 3 dicembre al Teatro Augusteo di Napoli e vedrà Fiorella protagonista sul palco per presentare al suo pubblico il suo ultimo disco di inediti, PERSONALE, e i suoi più grandi successi. Il tour si chiuderà il 28 dicembre, nella Capitale, con il concerto il concerto di chiusura allAuditorium Parco della Musica di Roma.

 

Ad accompagnare Fiorella sul palco durante il tour ci sono i musicisti Diego Corradin (batteria), Claudio Storniolo (pianoforte e tastiere), Luca Visigalli (basso), Carlo Di Francesco (percussioni e alla direzione musicale), Max Rosati (chitarre) e Alessandro “Doc” De Crescenzo (chitarre).

 

Queste le prossime date del PERSONALE TOUR, prodotto e organizzato da Friends & Partners:

3 dicembre al Teatro Augusteo di Napoli

5 dicembre al Teatro Impero di Marsala (TP)

6 dicembre al Teatro Metropolitan di Catania

7 dicembre al Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto (ME)

11 dicembre al Teatro Galleria di Legnano (MI)

12 dicembre al Grana Padano Theatre di Mantova

14 dicembre al Teatro Moderno di Grosseto

15 dicembre al Teatro Verdi di Montecatini (PT)

17 dicembre al Teatro Colosseo di Torino

18 dicembre al Volkshaus di Zurigo

20 dicembre al Teatro delle Muse di Ancona

21 dicembre al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia

28 dicembre allAuditorium Parco della Musica di Roma (Sala Santa Cecilia)

 

Gli ultimi biglietti per le date del tour sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita autorizzati (per info www.friendsandpartners.it).

 

È attualmente in radio il singolo IMPARARE AD ESSERE UNA DONNA, scritto da Fiorella insieme a Federica Abbate e Cheope. Un brano in cui trovano spazio le riflessioni di una donna che non smette mai di imparare il mestiere della vita, affrontandola sul campo e mai dagli spalti, senza risparmi. Il video del brano, visibile al seguente link http://www.youtube.com/watch?v=1w6WeHgtyfM, raccoglie alcune delle immagini live girate durante la prima parte del PERSONALE TOURspettacolo che Fiorella sta attualmente portando in giro in tutta Italia e con cui ogni sera riabbraccia ed emoziona il suo pubblico.

 

Disponibile in versione CD, in vinile e in digitale PERSONALE, il nuovo album di Fiorella Mannoia, è composto da 13 brani, 13 storie che raccontano consapevolezze e prese di coscienza, riflessioni su se stessi, sullumanità, sulla vita e sui sentimenti, in tutte le loro sfaccettature, e molto altro ancora.

 

Lalbum è anche  come dichiara lartista  una «piccola e umile personale”», da cui il titolo. A rafforzare il racconto delle canzoni, infatti, trovano spazio fotografie realizzate da Fiorella in varie parti del mondo. Una passione, quella della fotografia, che lartista ha recentemente approfondito e condiviso sui social network.

 

«Essere appassionati di qualcosa è la più grande fortuna che si possa avere. Non c’è età per scoprire nuove passioni  racconta Fiorella  io ho scoperto da poco quella della fotografia. Oggi esce il nuovo album che è anche la mia piccola e umile personale. Ho voluto abbinare a ogni brano uno scatto realizzato nel corso di viaggi, di incontri, di momenti imprevedibili. Perché le fotografie raccontano prima di tutto delle storie, esattamente come le canzoni».

 

Questa la tracklist di PERSONALE: Il peso del coraggioImparare ad essere una donnaRiparareSmettiamo subitoLamore è sorprendenteIl sensoUn pezzo di panePenelopeResistenzaAnna siamo tutti quantiCarillonLamore al potere e Creature (Bonus Track Canzone Sospesa con Antonio Carluccio).

Redazione

C.S._Marco Ferradini: FUORI in digital download e in distribuzione fisica “L’uva e il vino”. In radio la titletrack e online su YouTube il videoclip.


MARCO FERRADINI

Oggi esce in digital download e in distribuzione fisica il nuovo album

“L’uva e il vino”.

In contemporanea la titletrack è in rotazione radiofonica

e il videoclip online su YouTube

Oggi esce in digital download e in distribuzione fisica “L’uva e il vino”, il nuovo album di Marco Ferradini (etichetta Cello Label, prodotta da Antonio Chindamo per Auditoria Recordsdistribuzione digitale a cura di Music Rails, distribuzione fisica SELF). A partire da oggi è in rotazione radiofonica la titletrack, secondo singolo estratto, ed è online su YouTube il videoclip del brano, eccolo:

https://youtu.be/2BFK1VslBXY

 

L’album, che sarà presentato il 6 dicembre (ore 21:00) presso la biblioteca Frera di Tradate (conduce Riccardo Pellegrini) e l’8 dicembre alla Mondadori di Marghera (Milano), è composto da 13 tracce: si parte con la titletrack “L’Uva e il Vino”, brano che cerca di mettere in luce le contraddizioni insite in ognuno di noi: spesso abbiamo mente e pensiero proiettati nel futuro ma cuore e sentimenti radicati nel passato. Il secondo brano è Le Parole” (qui il video https://youtu.be/OEFflIdSuVo) che spesso fanno fatica a raccontare i nostri stati d’animo, diventano goffe, retoriche, ridicole. Spesso basta uno sguardo, un sospiro con la sua carica di incognite inespresse a farci intendere e capire più di qualsiasi parola. “Attimi” racconta di come diamo il meglio di noi stessi ad uno sconosciuto, abbandoniamo le difese raccontando tutto di noi a chi incontriamo la prima volta. Ci lasciamo guidare dall’istinto e ci fidiamo. Come se la voglia di aprirsi fosse più forte della prudenza. Il quarto brano è Via Padova”, uno sguardo-ricordo agli anni ’80: “forse il periodo più carico di aspettative della mia generazione. E poi che dire se in quegli anni ho conosciuto la mia compagna Caterina che in un solo colpo ha spazzato via l’inconsistenza dei miei rapporti precedenti”, racconta Ferradini. “La 500 e l’Astronave” racconta degli uomini e delle donne, mondi distanti ma nati per “combaciare”. Lombardia” è la canzone dedicata alla sua terra. “Sai che cosa c’è”, con cui si cerca di spiegare come la felicità nel quotidiano dipenda dal dare il peso giusto alle cose. Siamo” è una canzone scritta dopo il ritorno da un viaggio nei paesi scandinavi: “ho trovato tutto bello, moderno pulito, socialmente corretto e auspicabile, insomma un bel posto dove vivere, ma mi è mancato il calore degli sguardi che si incrociano” – spiega il cantautore comasco. “Pane” è la constatazione di quanto si è fortunati a nascere dalla “parte fortunata” del mondo: “Quando sento l’arroganza di certe persone che si credono superiori perchè sono nate in un posto “fortunato”, vorrei ricordare loro che è tutta pura casualità”, spiega Ferradini. Musica dentro” è un ringraziamento ai genitori, Adelina e Gaetano: “che mi hanno sempre incoraggiato a seguire le mie inclinazioni e nonostante tutto a credere in me e a tenere duro”.  Voglio dirti” è una canzone di profondo amore scritta in un momento di sofferenza, mentre Solamente uniti siamo” è la dimostrazione che l’amore non ha barriere ne confini. L’album chiude con “Buona Stella”: “Io e Marta a cantare il Natale con i suoi riti e la sua magia, ma anche con uno sguardo a chi la fortuna non è stata amica”.

Redazione

CS_PARTE SU #CANALE5 LA NUOVA SERIE “IL PROCESSO” CON VITTORIA PUCCINI E FRANCESCO SCIANNA


Venerdì 29 novembre, in prima serata su Canale 5, al via la nuova serie “Il Processo”, che vede protagonisti Vittoria Puccini e Francesco Scianna.

La serie tv, prodotta da Lucky Red con il sostegno del Comune di Mantova, è un legal thriller in 8 episodi per 4 prime serate creato da Alessandro Fabbri, in collaborazione con Laura Colella ed Enrico Audenino.
Diretta da Stefano Lodovichi, vanta nel cast anche Camilla Filippi, Simone Colombari, Maurizio Lastrico, Euridice Axen, con la partecipazione straordinaria di Tommaso Ragno e Roberto Herlitzka.

Ambientato nella città di Mantova, “Il Processo” racconta di un coro di personaggi che gravitano intorno a un unico, drammatico evento: l’omicidio brutale di Angelica, una diciassettenne coinvolta in affari più grandi di lei.
La PM Elena Guerra (Vittoria Puccini), che scopre di essere indissolubilmente legata alla vittima; Ruggero Barone (Francesco Scianna), avvocato rampante per il quale il processo rappresenta l’occasione della vita; Linda Monaco (Camilla Filippi), unica gelida imputata che si proclama innocente… Tutti camminano in bilico, perennemente sul filo di un rasoio: quello di un processo il cui esito deciderà il nuovo corso della vita di ciascuno.

Mantova. Sul greto del fiume viene ritrovato il corpo di una ragazza: Angelica Petroni (Margherita Caviezel). L’indagine viene affidata a Elena Guerra (Vittoria Puccini), intenzionata però a prendersi un anno sabbatico per salvare il matrimonio con Giovanni (Maurizio Lastrico).
I piani di Elena precipitano quando scopre di avere un forte legame con la giovane vittima.
Il primo sospettato dell’atroce delitto è Claudio Cavalleri (Michele Morrone), marito di Linda (Camilla Filippi), figlia di Gabriele Monaco (Tommaso Ragno), uno degli uomini più potenti della città. Sospettato di aver avuto una relazione con la vittima, Claudio chiama a difenderlo il suo amico Ruggero Barone (Francesco Scianna), avvocato ambizioso e apparentemente senza scrupoli.
Successivamente i sospetti di Elena si concentrano su Linda, che viene fermata dagli inquirenti mentre sta per prendere un aereo per il Brasile. Toccherà ancora a Ruggero assistere Linda durante l’interrogatorio con la PM, alla fine del quale la donna verrà arrestata.

Elena se lo sente: è lei che ha ucciso Angelica e farà di tutto per dimostrarlo, anche contro il parere di suo padre, il famoso magistrato antimafia Giancarlo Guerra (Roberto Herlitzka).
Tra Ruggero ed Elena comincia una guerra spietata. Una sfida a colpi di testimonianze, prove, passi falsi e indagini senza sosta. Ogni volta che uno dei due sembra prevalere, la situazione si ribalta. Fino a quando Ruggero arriva a scoprire un segreto di Elena e a usarlo contro di lei.
Sulla donna si apre così un’indagine che ne potrebbe compromettere la carriera. Elena è in frantumi sotto ogni punto di vista, anche su quello personale. La PM comincia a dubitare di tutti, persino di se stessa: è davvero sicura che Linda sia colpevole? O la sua è solo un’ossessione?
Anche per Ruggero le cose non sono tanto semplici. Ormai sempre più invischiato con la sua assistita, vorrebbe convincerla a rivelare al processo elementi che svierebbero i sospetti su Gabriele Monaco, ma Linda si rifiuta di coinvolgere suo padre.
Nonostante sia fuori dal processo, Elena continua la sua indagine, sostenuta dal fido assistente Andreoli (Simone Colombari), fino a quando, inaspettatamente, scoprirà con Ruggero Barone le verità sull’omicidio e forse proprio insieme riusciranno a dare ad Angelica la giustizia che merita.

 

Redazione

CS_”20 anni che siamo italiani” Tre prime serate evento con Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio


(none)
Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada conducono su Rai1 “20 anni che siamo italiani”: tre prime serate evento, a partire dal 29 novembre, per raccontare questo inaspettato anniversario, dall’exploit nazionale di D’Alessio
a Sanremo, all’arrivo della Incontrada nel nostro paese, dove è subito diventata un volto familiare e popolare.
Gigi, Vanessa e i loro grandi ospiti si divertiranno ed emozioneranno il pubblico, attraverso il racconto dei loro primi 20 anni da italiani e di come in questo tempo siano cambiate le usanze, i modi e i gusti nel nostro paese.
Nella prima puntata, sul palco insieme ai due conduttori, ci saranno: Gianna Nannini, Claudio Amendola, Amadeus, Fiorella Mannoia, Giorgio Panariello, Mika, Marco Giallini, Umberto Tozzi e Raf, Laura Chiatti, Raphael Gualazzi, Sergio Cammariere, Morgan e Luché.
Una grande orchestra, composta da 26 elementi e diretta da Adriano Pennino, sarà il centro musicale dello spettacolo, e non solo. Saranno tante le sorprese canore che uniranno Gigi e Vanessa insieme ad artisti che, in questi ultimi due decenni, sono diventati punto di riferimento per molti giovani e da questi sono stati riscoperti.
Non mancheranno momenti celebrativi e di riflessione, il tutto avvolto in un’atmosfera leggera e spassosa, che renderà lo show unico e originale.
I telespettatori da casa saranno chiamati a partecipare al racconto, con l’hashtag #20AnniCheSiamoItaliani, ciascuno ricordando sui social i propri ultimi vent’anni.
“20 anni che siamo italiani” è un programma di: Martino Clericetti, Max Novaresi, Monica Parente, Luca Parenti, Giovanna Salvatori, Walter Santillo, Paola Vedani. Scenografia: Giuseppe Chiara. Regia: Fabrizio Guttuso Alaimo.
Redazione

CS_i – DISC: nel mercato musicale arriva il nuovo dispositivo di fruizione musicale che coniuga il fisico con il digitale.


I-DISC

Nel mercato musicale arriva

 i-DISC

il nuovo dispositivo di fruizione musicale

che coniuga il fisico con il digitale

Nel 2019 il mercato musicale presenta un’importante innovazione: i-Disc, una nuova modalità di utilizzo e di interazione con il prodotto musicale, che coniuga la bellezza del supporto fisico con la praticità dell’ascolto in digitale.

i-Disc, che è stato recentemente presentato in anteprima alla Milano Music Week 2019, rappresenta una novità nel mondo della musica, che da anni sta fronteggiando la progressiva scomparsa del compact disc a fronte di una modalità di ascolto sempre più digitalizzata. L’insofferenza crescente nei confronti dei prodotti che non permettono alcuna interazione e la recente tendenza delle nuove generazioni native digitali a scoprire l’esperienza del prodotto fisico (che sul web è già stata battezzata con il termine “phigital”) hanno indotto il mercato a dare una risposta a queste precise esigenze.

Semplice da usare, comodo, trasportabile: i-Disc non è un prodotto che richiede abilità informatiche, ed è quindi alla portata di tutti.

La confezione del prodotto è quella di un 45 giri, contiene un booklet informativo e due diverse alternative per l’ascolto: una scheda contenente un dispositivo di memoria solida e un QR code, da inquadrare con qualsiasi cellulare per l’ascolto in digitale. 

L’altro grande punto di forza dell’i-Disc è la sua interattività con il mondo dell’artista: attraverso il QR code è infatti possibile accedere ad una piattaforma social dedicata, con contenuti esclusivi, che permette all’utente un’interazione speciale con l’artista e l’accesso ad una serie di opportunità ed emozioni sempre nuove.

Ogni copia è unica, ed il codice dell’i-Disc è utilizzabile da una sola persona. Alcune edizioni speciali di i-Disc saranno pensate per i collezionisti, altre firmate e con la possibilità di accedere a contenuti selezionati particolari, ed ulteriori edizioni saranno dedicate agli audiofili.

Ogni acquisto di i-Disc verrà conteggiato nelle classifiche FIMI/Gfk come supporto fisico. 

 

 Redazione

CS_#RAI1 prima serata:”Se Dio vuole” Commedia esilarante con Marco Giallini e Alessandro Gassmann


(none)
Commedia italiana mercoledì 27 novembre alle 21.25 su Rai1 con il film “Se Dio vuole”, interpretato da Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Laura Morante, Ilaria Spada, Edoardo Pesce, per la regia di Edoardo Falcone.
Tommaso è uno stimato cardiochirurgo inaridito dagli anni e dalla carriera. Il suo lungo matrimonio con Carla, una donna un tempo piena di ideali, è ormai sfiorito. La coppia ha due figli: Bianca e Andrea. Contro la volontà paterna, Bianca, superficiale e priva di interessi, ha sposato Gianni, un agente immobiliare. Andrea, invece, è un brillante studente di medicina, pronto a seguire le orme paterne. Tuttavia ultimamente appare cambiato, al punto che l’intera famiglia si è convinta della sua omosessualità. Ma mentre il capofamiglia si prepara a sfoggiare la sua apertura mentale, mostrando piena accettazione della diversità del figlio, Andrea spiazza tutti dichiarando di voler diventare prete…
Redazione

CS_62° Zecchino d’Oro Il festival delle canzoni per bambini condotto da Carlo Conti e Antonella Clerici. In anteprima su RaiPlay


(none)
L’appuntamento annuale con il festival per bambini più amato d’Italia sta per tornare. La 62° edizione dello Zecchino d’Oro sarà in onda per tre appuntamenti pomeridiani condotti da Antonella Clerici, il 4, 5 e 6 dicembre su Rai1 in diretta dagli studi televisivi dell’Antoniano di Bologna. La finale di sabato 7 dicembre, invece, sarà proposta da Rai1 in prima serata, in diretta dall’Arena di Casalecchio di Reno (Bologna), con la conduzione di Carlo Conti e Antonella Clerici, un’assoluta novità per il piccolo schermo, con la direzione musicale del Maestro Peppe Vessicchio, il Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni e la regia di Maurizio Pagnussat.
12 le canzoni inedite in gara – con le quali il repertorio sale a 776 brani – i cui temi vanno dagli animali ai sogni, dalla grammatica alle piccole grandi difficoltà di ogni giorno; 22 gli autori di testi e musiche scelti da una giuria mista di interni dell’Antoniano, Rai e personalità del mondo del giornalismo, della musica e dello spettacolo, tra cui il Maestro Peppe Vessicchio, Io scrittore e cantautore Gio Evan e la youtuber e influencer LaSabriGamer; 16 i piccoli interpreti, con i quali sale a 1034 il numero di bambine e bambini che hanno partecipato alla manifestazione canora dalla prima edizione ad oggi; 11 le regioni d’Italia rappresentate dai solisti scelti tra oltre 5000 bimbi durante lo “Zecchino d’Oro Casting Tour”, che da febbraio ad agosto ha toccato ben 30 città italiane; 65 i bambini del Coro dell’Antoniano, diretto da Sabrina Simoni, che canteranno insieme ai solisti.
Tante le novità nelle puntate pomeridiane.
Prima fra tutte, la conduzione di Antonella Clerici, una superconduttrice che porterà all’Antoniano tutta la sua proverbiale vivacità e la sua esuberante dolcezza di mamma.
Una giuria di ospiti eccezionali affiancherà la tradizionale giuria di bambini tra gli 8 e i 12 anni, con il compito di scegliere, tra quelle in gara, la canzone vincitrice di questa edizione. Una cucina sarà sempre aperta per suggerire la merenda del giorno ai piccoli telespettatori e alle loro mamme.
Torna il Quizzecchino, un piccolo quiz per vagliare la preparazione degli ospiti sulla storia dello Zecchino d’Oro, ma anche un’occasione per rivedere alcuni frammenti delle passate edizioni che sono rimaste nel cuore di molte generazioni di ascoltatori.
Ospiti in trasmissione anche Lampo, Milady, Pilou e Polpetta, ovvero i Buffycats, i quattro protagonisti della serie animata dal titolo 44 Gatti, prodotta dalla Rainbow in collaborazione con Antoniano Bologna e Rai Ragazzi e in onda su Rai Yoyo.
Il 4 dicembre inizia la gara con l’ascolto di sei canzoni. Il 5 dicembre la gara prosegue con l’ascolto delle altre sei. Il 6 dicembre vengono riascoltate le 12 canzoni in gara, in una versione ridotta.
Il 7 dicembre sarà, invece, il giorno della grande finale in prima serata, condotta da una coppia davvero inedita per il piccolo schermo, Carlo Conti e Antonella Clerici che riporteranno in tv tutte le canzoni in gara, cantate dal vivo dinanzi a un pubblico degno delle grandi occasioni.
Ancora una volta, accanto alla giuria dei bambini a votare le canzoni in gara sarà una fantastica ed eterogenea giuria di ospiti, da Giovanni Allevi a Luciana Littizzetto, da Ficarra e Picone a Laura Chiatti, Claudia Gerini, Benji e Fede, Alberto Urso.
Il 62° Zecchino d’Oro promuove la campagna “Operazione Pane”, attiva dal 17 novembre al 14 dicembre 2019, finalizzata al sostegno di 15 mense francescane per garantire 150 mila pasti da gennaio a dicembre 2020, pari a un terzo dei pasti complessivamente erogati in un anno dalla rete di mense che accoglie e aiuta persone e famiglie in condizioni di grave disagio e avvia per loro percorsi di inserimento sociale, sanitario e lavorativo. Attraverso una donazione sarà possibile sostenere le Mense Francescane, donando un pasto a chi non ha da mangiare. L’Antoniano sosterrà anche una realtà francescana che opera ad Aleppo, in Siria, per garantire pasti, ascolto e aiuto alle famiglie che hanno subito il trauma della guerra e che adesso non hanno più nulla.
Per offrire un contributo, basta un sms o una telefonata da rete fissa al numero solidale 45588.
Lo Zecchino d’Oro è sottotitolato per i non udenti alla pagina 777 di Televideo.
Lo Zecchino d’Oro esce dalla Tv e arriva sul web: sul sito www.zecchinodoro.rai.it, dedicato alla 62° edizione e visibile su tutti i device, il pubblico di internet è chiamato ad esprimersi sulla propria canzone preferita. In trasmissione sarà annunciato il brano che raccoglierà il maggior numero di preferenze online.
La trasmissione potrà essere commentata anche attraverso gli hashtag #Zecchino62 e #Zecchinodoro.
La 62° edizione dello Zecchino d’oro sarà disponibile anche su RaiPlay con una pagina dedicata per navigare nella rinnovata piattaforma digitale della Rai fra le canzoni di ieri e di oggi. Su RaiPlay l’utente potrà guardare in diretta e on-demand la trasmissione che andrà in onda su Rai1 dal 4 al 7 dicembre e avrà anche la possibilità di rivedere – già durante lo spettacolo – i video delle esibizioni dei piccoli cantanti e degli ospiti.
Redazione

CS_Ginevra Nervi firma le canzoni originali della fiction Mediaset “Il Processo” di Stefano Lodovichi – dal 29 novembre in onda su Canale 5 –


unnamed (52)

 

Ginevra Nervi, cantautrice e compositrice di musica elettronica, firma le canzoni originali dell’attesa fiction Il Processo che andrà in onda dal 29 novembre su Canale 5 con la regia di Stefano Lodovichi ed interpretato da Vittoria Puccini e Francesco Scianna.

La colonna sonora firmata da Giorgio Giampà e il concept costruito insieme al regista hanno permesso all’artista di addentrarsi nel loro immaginario sentendosi affine alle sonorità e ai timbri da loro scelti. Ha potuto, così, creare delle tessiture molto dense, cercando di evocare atmosfere distanti, suoni che arrivassero da un ricordo, come se emergessero da un mondo sommerso.

La Nervi ha fatto un ampio uso della sua voce in questo lavoro, sia come strumento principale che secondario. Grazie all’ uso di distorsoripitch shifter ed utilizzando samplesloops vocali e armonizzazioni per creare pattern ritmici e pads, l’artista è riuscita a dare ruoli diversi alla sua voce e a manipolarla.

NOTE DELL’AUTRICE:
“Un aspetto che mi ha particolarmente affascinata era il contrasto molto forte che emergeva dalla narrazione: due donne diverse tra loro e molto profonde, ciascuna con diversi segreti e pronte a tutto per fare in modo che restassero tali. Mi riferisco alle due protagoniste, Elena Guerra (interpretata da Vittoria Puccini) e Linda Monaco (interpretata da Camilla Filippi). A partire da questa dicotomia tra due femminilità così diverse tra loro ma in qualche modo anche così vicine, ho cercato di mantenere sia colori più ‘dark’, enigmatici, aggiungendo synth molto scuri, percussioni riverberate, che timbri più eterei, intimi e dolci. In questo caso, l’uso della voce come molteplice strumento è stato predominante”.

BIOGRAFIA
Ginevra è una cantautrice e compositrice di musica elettronica nata a Genova. Le sue radici musicali affondano nella New Wave e nel Synth Pop, con profonde influenze dall’elettronica nord europea. Nel 2014 la prima collaborazione nel mondo delle serie tv, con la sigla della serie Il Commissario Rex diretta dai Manetti Bros. Negli anni seguenti alcuni dei suoi brani compaiono su altre serie tv come L’ispettore Coliadro (2016) e nel film The Start Up di Alessandro D’Alatri (2017).
Oggi le sue collaborazioni come autrice di brani originali compaiono sulla serie Il Processo di Stefano Lodovichi (2019) e la seconda stagione de Il Cacciatore di Davide Marengo (2019).
Ginevra ha firmato la colonna sonora del film L’ultimo Piano prodotto dalla scuola di cinema Gian Maria Volontè e ha iniziato una prima collaborazione sul fronte internazionale firmando la colonna sonora del cortometraggio messicano Lactea di Lea Soler (2019).

Redazione