Giorno: dicembre 17, 2019

CS_CARMEN CONSOLI // 25 ANNI MEDIAMENTE ISTERICI ALL’ ARENA DI VERONA


CARMEN CONSOLI

squared_800x800.jpg

LA CANTANTESSA STA TORNANDO

IL SUO ROCK RIVOLUZIONARIO TORNA LIVE

IN UNO SPETTACOLARE CONCERTO-EVENTO ALL’ ARENA DI VERONA

DATA UNICA

25 AGOSTO 2020

“25 Anni Mediamente Isterici” 

con 

un’Orchestra Sinfonica,

Samuele Bersani, Max Gazzè e tanti altri

25 anni Mediamente Isterici che hanno fatto la rivoluzione: sono gli anni di carriera di Carmen Consoli che, tra testi ricercati, sarcasmo esasperato e capacità di dipingere le parole, la cantautrice siciliana festeggerà nel 2020 con un concerto-evento spettacolare il prossimo 25 agosto all’Arena di Verona (prodotto e organizzato da OTR).

Una data senza repliche in cui l’artista, immagine del rock femminile in Italia, sarà accompagnata dalla sua iconica fender rosa e dai tanti colleghi e amici che l’hanno affiancata nel suo straordinario viaggio artistico, ripercorrendo una pagina di musica e successi senza uguali.

I primi ospiti annunciati dell’atteso evento sono Samuele Bersani e Max Gazzè, geniali artisti e affiatati ‘complici’, e molti altri se ne aggiungeranno nel corso di questi mesi (i biglietti sono già disponibili su ticketone.it).

Quello di Carmen è un viaggio partito nel 1995 da Catania e proseguito in tutto il mondo. Una carriera costellata di eccezionali primati: nel 2003 è stata la prima artista a calcare il palco dello Stadio Olimpico di Roma, ha partecipato come sola rappresentante italiana alle celebrazioni in Etiopia per la scomparsa di Bob Marley, ha segnato, con l’ultimo tour, 4 sold out a New York, è stata la prima donna a vincere la Targa Tenco nella categoria Miglior Album con “Elettra” e anche la prima donna a rivestire il ruolo di Maestro Concertatore per il Concerto della Notte della Taranta, solo una piccola parte di quello che sono stati questi 25 anni di carriera in musica.

Carmen Consoli continua a essere un esempio di unicità canora, compositiva, interpretativa e autorale. Una Cantautrice che è riuscita a evolversi pur rimanendo sempre fedele a sé stessa. Dall’Ultimo Bacio a AAA Cercasi, da Eva contro Eva a Elettra, dall’anima rock di Mediamente Isterica, quello che lei definisce “album della vita” ai suoi progetti più acustici come “Eco di Sirene”.

Quello che sta per iniziare sarà così un nuovo anno importante che vedrà l’uscita di un album di inediti e, a seguire, il grande concerto all’Arena di Verona con oltre 3 ore di musica dove andranno in scena le due anime musicali di Carmen Consoli. Carmen sarà accompagnata da un’orchestra di 50 elementi che vestiranno di nuovo i brani dell’artista, un meraviglioso esperimento portato in scena del 2001 a Taormina con “L’anfiteatro e la bambina impertinente”, e dalla sua storica rock band.  Per il live all’Arena di Verona Carmen regalerà al pubblico le sue due anime musicali, che insieme sono l’eccezione che l’ha resa unica nel panorama cantautorale italiano ed internazionale in questi 25 anni di carriera.

L’anello di congiunzione tra questi due momenti molto diversi tra di loro sarà la partecipazione straordinaria di artisti e colleghi che in questi anni hanno condiviso con lei canzoni e palchi.

La prevendite dei biglietti saranno attive su Ticketone.it da domani 18 dicembre alle 11:00.

 

Redazione

VALERIO SCANU “Christmas Edition”, live acustico il 21 Dicembre a Roma


Sabato 21 dicembre ore 21.00 

all’Auditorium Parco della Musica (Teatro Studio Borgogna) di Roma

Valerio Scanu

in concerto

Valerio Scanu “Christmas Edition”, acustic live a Roma il 21 dicembre 2019

il cantante di “Per tutte le volte che…” per l’ottavo anno consecutivo dà appuntamento ai suoi fan a Roma per il tradizionale concerto di Natale, quest’anno in versione acustica, “Christmas Edition”: un viaggio in musica attraverso i ricordi, i sogni e i desideri: un concerto che lo scopo di far riaffiorare alla mente emozioni che solo il Natale sa suscitare perché per sognare, in fondo, non è mai troppo tardi…

Lo accompagneranno sul palcoGianluca Massetti alle tastiere, Fabio Greco alle chitarre e Irene Calvia ai cori.

Redazione