Giorno: febbraio 23, 2020

CS_La dance degli Ensonika, da Bowie a Giuni Russo, nel loro primo album.


Con oltre 250 concerti all’attivo nei vari music club la cover-band lancia nei digital stores, su etichetta Soter, Heroes di David Bowie e un album ‘live’ dal tour 2019.

Heroes, scritto da David Bowie con Brian Eno, entrambi fra i maggiori rappresentanti del Glam rock rappresenta un vecchio desiderio degli Ensonika. Oltre all’ammirazione per l’artista, la band aggiunge:

“Ci sono voluti molti mesi per decidere, anche per cercare di onorare il rispetto che abbiamo sia per l’artista che per il brano.

Non volevamo snaturare completamente un capolavoro, ma abbiamo comunque deciso di sottrarre la parte più rock, che ci appartiene di meno, contaminando l’arrangiamento e l’atmosfera generale con suoni tipici della prima parte degli anni 80: il tipico basso sintetico che gira sull’ottava, i “tom” elettronici, l’assenza  di chitarre. Abbiamo comunque mantenuto intatta la melodia, la struttura ed in parte l’intenzione dell’originale”. 

Tutte le cover che gli Ensonika hanno spesso queste caratteristiche: brani fedeli agli originali mentre altri vengono contaminati, resi più “dance ” da suoni  elettronici, spesso non presenti in origine, ritmi incalzanti  e medley molto tirati, quasi simili ai mixaggi dei DJ che ancora utilizzavano il vinile.

Ora hanno raccolto tutto il repertorio cover, inclusa Heroes, in un album dal titolo One Night. Live! , disponibile in tutti i digital stores e in formato cd fisico acquistabile durante i loro concerti.Gli Ensonika si sono formati dieci anni fa ed hanno la passione per le sonorità anni ‘70 ‘80 e ’90. Provengono dalla provincia di Pavia e sono: Fabio Milani alla voce; Paolo Belloni, programmatore, producer e tastiere; Diego Fontanella, tastiere e graphic art-worker. 

Sui loro canali social, tutte le date Live e gli aggiornamenti. Link video HEROES:  https://www.youtube.com/watch?v=X07bp7qP65k

Redazione

CS_#RAI1 23_FEB_2020, 21:25 “La vita promessa – Parte II” Al via la seconda stagione da domenica 23 febbraio


(none)

Torna su Rai1, dopo il successo della prima stagione, la saga dei Rizzo: la famiglia di siciliani emigrati in America con a capo l’affascinate Carmela, una donna volitiva, tenace e coraggiosa, ma soprattutto madre attenta e premurosa, pronta a lottare contro ogni avversità pur di proteggere e dare un futuro ai suoi figli. 
Tre prime serate, in onda da domenica 23 febbraio, in prima visione su Rai1. “La vita promessa – Parte II” è una coproduzione Rai Fiction – Picomedia, prodotta da Roberto Sessa con Max Gusberti, per la regia di Ricky Tognazzi. Firmano la sceneggiatura Franco Bernini, Simona Izzo, Franco Marotta e Laura Toscano. 
Luisa Ranieri è ancora una volta protagonista di una storia appassionante che unisce il pathos del melodramma materno alla tensione del gangster movie, la cornice affascinante della famosa Little Italy newyorkese all’attualità di un tema come quello dell’immigrazione. Attraverso le vicende private e personali dei Rizzo si traccia un affresco dell’epoca, dal punto di vista degli italo-americani.
In questa seconda stagione ci troviamo a cavallo tra gli anni ‘30 e ‘40. I protagonisti della serie sono personaggi di fantasia che interagiscono con personaggi storici, come Lucky Luciano e Fiorello La Guardia.
Nella puntata di lunedì siamo a New York, 1937. La famiglia Rlzzo ha una nuova casa e un nuovo ristorante a Littie ltaly e, nonostante le dolorosissime perdite che ha dovuto affrontare, sembra aver trovato finalmente la vita promessa in America.
Carmela, infaticabile, è sempre l’anima dell’intera famiglia e a lei fanno riferimento tutti, a partire da Rocco, il figlio menomato dalla mano violenta di Vincenzo Spanà che ha dato il via a tutte le drammatiche vicende di questa famiglia. Tuffo sembra andare per il meglio dunque, ma per Carmela e i suoi figli è in agguato il destino…

Redazione

#RAI1 23_FEB_2020, 21:25 “La vita promessa – Parte II” Al via la seconda stagione


(none)

Torna su Rai1, dopo il successo della prima stagione, la saga dei Rizzo: la famiglia di siciliani emigrati in America con a capo l’affascinate Carmela, una donna volitiva, tenace e coraggiosa, ma soprattutto madre attenta e premurosa, pronta a lottare contro ogni avversità pur di proteggere e dare un futuro ai suoi figli. 
Tre prime serate, in onda da domenica 23 febbraio, in prima visione su Rai1. “La vita promessa – Parte II” è una coproduzione Rai Fiction – Picomedia, prodotta da Roberto Sessa con Max Gusberti, per la regia di Ricky Tognazzi. Firmano la sceneggiatura Franco Bernini, Simona Izzo, Franco Marotta e Laura Toscano. 
Luisa Ranieri è ancora una volta protagonista di una storia appassionante che unisce il pathos del melodramma materno alla tensione del gangster movie, la cornice affascinante della famosa Little Italy newyorkese all’attualità di un tema come quello dell’immigrazione. Attraverso le vicende private e personali dei Rizzo si traccia un affresco dell’epoca, dal punto di vista degli italo-americani.
In questa seconda stagione ci troviamo a cavallo tra gli anni ‘30 e ‘40. I protagonisti della serie sono personaggi di fantasia che interagiscono con personaggi storici, come Lucky Luciano e Fiorello La Guardia.