CS_Il premio Oscar Russel Crowe protagonista di 4 serate su Retequattro


Russell Crowe ieri e oggi: ecco com'è cambiato. FOTO | Sky TG24

In tempi difficili c’è sempre bisogno di eroi. E Russel Crowe, nella lunga e fortunata carriera, ne ha interpretati di leggendari. Retequattro ha selezionato alcune pellicole, tra le più rappresentative dall’attore australiano, per confezionare quattro serate all’insegna del coraggio, della forza, della resilienza e del sentimento. In onda, in prima serata, sulla rete diretta da Sebastiano Lombardi, i film prescelti sono Un’ottima annata, The Next Three Days, Robin Hood e Il Gladiatore. Il primo – Un’ottima annata, in onda domenica 29 marzo, in prima serata – vede un uomo d’affari inglese, workaholic e misogino, ritrovare sé stesso, le proprie radici e persino l’amore, grazie al richiamo di Madre Terra e ai pochi ricordi felici di un’infanzia segnata dalla morte di entrambi i genitori. Alla regia Ridley Scott e nel cast Marion Cotillard, Freddie Highmore e Valeria Bruni Tedeschi. Nel secondo – The Next Three Days – il regista Paul Haggis sceglie Crowe perché ideale per interpretare «un uomo qualunque capace di ergersi affrontando circostanze straordinarie». Al centro della storia, una donna in carcere per un omicidio non commesso e un marito pronto a tutto per ricomporre la sua famiglia. Nel cast, Elizabeth Banks, Liam Neeson, Olivia Wilde e Moran Atias. Il terzo è un Robin Hood muscolare e pieno di passione, secondo la visione del suo regista, ancora Ridley Scott, che ne narra l’epopea prima che l’uomo diventi un fuorilegge. Reduce dalle Crociate, che ha combattuto contro le ingiustizie e guidando gli inglesi a difendere la patria contro i francesi, Robin incontra Marion, donna forte e combattiva. Nel cast, Cate Blanchett, Max von Sydow e William Hurt. Chiusura con il personaggio più iconico interpretato da Russel Crowe: Il Gladiatore. Alla regia sempre Ridley Scott e nel cast, tra gli altri, Joaquin Phoenix, Richard Harris e Oliver Reed. «Al mio segnale: scatenate l’inferno!», grida il generale dell’esercito romano Massimo Decimo Meridio, prima ridotto in schiavitù e poi costretto a gladiatore, ma mai domo. L’epopea, premiata con cinque Oscar (miglior film, attore protagonista, costumi, sonoro ed effetti speciali), resta un kolossal travolgente e tra le rappresentazioni più riuscite di un uomo governato dallo spirito di sacrificio e dalla tenacia, sempre impegnato al riscatto emotivo e alla redenzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...