Day: maggio 16, 2021

CLAUDIO BAGLIONI ringrazia i fan che l’hanno riempito di doni e di pensieri in occasione del suo compleanno


upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/9d/Bag...

CLAUDIO BAGLIONI ha condiviso sui propri social in relazione ai tanti doni e pensieri arrivati da parte dei fan dell’artista in occasione dei suoi 70 anni, compiuti oggi, 16 maggio.

In particolare, Claudio Baglioni fa riferimento alla realizzazione del murales creato da un suo gruppo di fan presso Casa San Felice, casa-famiglia gestita dal parroco dell’omonima chiesa nel quartiere romano di Centocelle a Roma (Piazza di S. Felice da Cantalice, 20) che raffigura un primo piano dell’artista unitamente alle note e alle parole di “Strada facendo”, celebre brano del 1981 (foto del murales in allegato).

Lo staff di www.doremifasol.org (sito di riferimento per i fan di Baglioni) e i numerosissimi seguaci hanno unito le forze con lo street artist Mauro Palotta, in arte Maupal, per realizzare un murales celebrativo in un luogo simbolico per Claudio Baglioni.

Queste le parole di Claudio Baglioni:

È una sorpresa indescrivibile. Ma come vi è saltato in mente?!?

Nel quartiere dove sono stato bambino e adolescente.

A Centocelle, dove sono diventato un ragazzo.

Nella piazza in cui son salito, per la prima volta, su un palco

senza lontanamente immaginare quel che sarebbe accaduto in seguito.

Su una parete della casa famiglia San Felice

proprio davanti a quel palchetto del tempo che fu.

L’avete pensata bella. Una gran cosa per una buona causa.

Il mio apprezzamento e la mia gratitudine

non hanno voce e parole sufficienti e adeguate.

È una sensazione bizzarra e stupefacente.

E, per una volta tanto, fa davvero piacere

essere “sbattuti su un muro”.

Un muro, che in quegli anni, temevo si alzasse per sempre

tra me e tutti gli altri

e che oggi si fa testimonianza di un incontro che dura da allora.

Un insieme di piccole storie vissute o mai risapute

che la vita ha narrato nel romanzo di ognuno di noi.

Nello stesso momento ringrazio coloro

che con doni e pensieri diversi

si sono ricordati di me e della mia prossima età.

Sono tanti di numero e ciascuno con la sua firma e la sua fantasia.

A tutti vorrei dire il mio bene

perché a darlo non ne sarei capace.

Si cresce e ci si fa grandi

ma non si smette mai di essere timidi e schivi.

A combattere il tempo come si fa?

Si può battere ancora a tempo di musica.

Sul tempo che va.

Redazione

CS_”Domenica In” su Rai1 con Mara Venier |Tra gli ospiti: Pierpaolo Sileri, Alberto Matano, Sandra Milo e Ermal Meta


(none)

La nuova puntata di “Domenica In”, in onda domenica 16 maggio alle ore 14 su Rai1, avrà come protagonisti tanti ospiti in studio e in collegamento.
Per lo spazio informativo su vaccini e covid, Mara Venier ospiterà il Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, il Prof. Francesco Vaia, Direttore Sanitario dell’Istituto Spallanzani di Roma, mentre interverranno in collegamento Giovanna Botteri da Pechino, Alessandro Sallusti  e il cantante Peppino di Capri.
Non mancherà un aggiornamento sulla scomparsa di Denise Pipitone, se ne parlerà con Alberto Matano in studio e con l’avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta, in collegamento.
A seguire, Sandra Milo porterà in studio il suo prestigioso “Premio alla carriera” e racconterà le emozioni vissute durante la serata dei David di Donatello.
Ci sarà poi un omaggio all’attore e regista Francesco Nuti, che il 17 maggio compirà gli anni: in studio la figlia Ginevra Nuti, la ex compagna Annamaria Malipiero, Marco Masini che canterà insieme a Ginevra Nuti “Sarà per te” ed in collegamento amici, attori e attrici, come Giovanni Veronesi, Ornella Muti, Clarissa Burt e tanti altri.
Per la musica si esibiranno Ermal Meta, con il suo singolo “UNO” e Alvaro Soler con il brano “Magia”.

Redazione

CS_Sharon Stone in esclusiva a “Che Tempo Che Fa” Su Rai3 ospite di Fabio Fazio


(none)

Sharon Stone sarà ospite di Fabio Fazio in esclusiva TV nella puntata di “Che tempo che fa”, in onda domenica 16 maggio su Rai3 dalle 20, per presentare la sua autobiografia “Il Bello di Vivere Due Volte“, uscita in contemporanea mondiale lo scorso 30 marzo, nella quale la grande star hollywoodiana e attivista per i diritti umani, ripercorrerà, attraverso pagine intime e autentiche, la sua storia personale e professionale. Salita alla ribalta internazionale all’inizio degli anni ’90 per il ruolo dell’iconica Catherine Tramell nel cult “Basic Instinct”, Sharon Stone nella sua pluripremiata carriera ha recitato in numerosi film tra cui “Casinò” di Martin Scorsese, per il quale ha vinto un Golden Globe e ottenuto una nomination all’Oscar, “Broken Flowers” di Jim Jarmusch, “Gigolò per caso” di John Turturro e tantissimi altri. Ha inoltre vinto un Emmy Award per il suo ruolo nella serie “The Practice” e un Satellite Award per la miniserie “Mosaic”. Da sempre in prima linea a livello sociale, Sharon Stone di recente insieme al Premio Nobel per la Pace 2006 Muhammad Yunus ha ideato e lanciato la campagna internazionale per il “vaccino bene comune”. Ha co-fondato l’associazione Planet Hope con sua sorella Kelly, che promuove diverse attività per bambini senza fissa dimora di tutte le età e culture, ed è sostenitrice del progetto “Città della Pace per i Bambini” in Basilicata dove ha contribuito a costruire la prima casa per i bambini rifugiati. Per questo progetto, ideato dal Premio Nobel per la Pace Betty Williams, scomparsa nel marzo 2020, le due donne sono state insignite della Medaglia d’Oro al Merito della Croce Rossa Italiana. Per il suo costante impegno ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali: nel 2013 è stata premiata con il Nobel Peace Summit Award, prestigioso premio assegnato dai Premi Nobel per la Pace di tutto il mondo. A consegnarle il premio è stato il Dalai Lama. Ha inoltre ricevuto il prestigioso Harvard Humanitarian Award per celebrare i suoi dieci anni come sostenitrice della ricerca sull’AIDS, uno Spirit Award dal National Center for Lesbian Rights per il suo sostegno ai diritti civili LGBT, il World Charity Award di Mikhail Gorbachev ai Women’s World Awards per i suoi sforzi filantropici, il Muhammad Ali Humanitarian Award per il suo sostegno alla ricerca sul morbo di Parkinson. 

Redazione

CS_PREMIO FABRIZIO DE ANDRÈ XIX


Si è conclusa ieri con la finale in diretta streaming da Spazio Rossellini di Roma (Polo Culturale Multidisciplinare della Regione Lazio riaperto dopo importanti lavori di ristrutturazione e gestito da ATCL), presentata da Paolo Talanca, la diciannovesima edizione del Premio Fabrizio De André.

A vincere il Premio della sezione Musica è stata JAMILA con il brano La dottrina delle piccole cose, che si aggiudica anche la Targa SIAE, un contributo da parte di Nuovo IMAIE (pari ad € 10.000,00) per la realizzazione di un live tour di almeno 6 concerti, oltre all’opportunità di siglare un contratto discografico con Sony Music Italia.

Nel corso della diretta, BOBO RONDELLI ha ritirato la Targa Faber, mentre a SIMONE CRISTICCHI è stata assegnata la Targa Quelli che cantano Fabrizio

SEBASTIANO PAGLIUCA con il brano Steinway è stato assegnato il premio “La Repubblica”, consegnato sul palco dal giornalista Pietro D’Ottavio.

Sul palco di Spazio Rossellini KATIA ROSSI ha ritirato il Premio Pittura per l’opera Una notte di stelle lontane, mentre per la sezione Poesia il premio è stato assegnato a IRENE GIANESELLI, con l’opera Baci resistenti.

Patrocinato dalla Fondazione Fabrizio De André Onlus, con il sostegno di SIAERegione Lazio e Nuovo Imaie, organizzato da iCompany, con la direzione artistica di Luisa Melis, il Premio Fabrizio De André ha come scopo quello di stimolare (presso autori, compositori, interpreti ed esecutori esordienti di musica italiana) una creatività sperimentale, libera da tendenze legate alle mode del momento, al fine di favorire l’originalità e di ricercare e promuovere nuove forme di cantautorato contemporaneo.

La giuria del Premio Fabrizio De André, che ha decretato i vincitori delle sezioni Musica, Pittura e Poesia è composta da: Dori Ghezzi (presidente di giuria), Luisa Melis (direttrice artistica), Diletta ParlangeliEnrico SchleiferFabrizio FinamoreFausto PellegriniFederico DuranteGiulia PernaMassimo Bonelli, Michele Moramarco, Piero Cademartori, Riccardo De Stefano, Roberto Sironi, Rossella Diaco, Silvia Boschero, Vincent Messina, Vincenzo Costantino Cinaski, Paolo Talanca.

Redazione