Day: marzo 5, 2022

“C’è posta per te” – Ospiti della puntata


Sabato 5 marzo in prima serata su Canale 5 nuovo appuntamento con “C’è posta per te” , il people-show condotto da Maria De Filippi.

Tante le storie che la De Filippi racconterà in studio e tante anche le persone che si succederanno dinanzi alla famigerata busta. La trasmissione, tra le più amate dal pubblico, è una sorta di romanzo popolare italiano che porta alla luce sentimenti e conflitti familiari. Come al solito non manchereanno gli ospiti vip che sono spesso il regalo che i protagonisti fanno ai propri cari.

 I calciatori Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini e lo chef Antonino Cannavacciuolo sono i protagonisti di due emozionanti sorprese della puntata.

CS_”Verissimo”: sabato 5 e domenica 6 marzo in compagnia di Silvia Toffanin


Sabato 5 e domenica 6 marzo, alle ore 16.30 appuntamento con “Verissimo”.

• Sabato, per la sua prima intervista a Verissimo sarà ospite il giornalista e scrittore Massimo Gramellini. In studio Giulia Bevilacqua e Dharma Mangia Woods dal 9 marzo su Canale 5 con la fiction “Più forti del destino”. Inoltre, Silvia Toffanin accoglierà Andrea DeloguScialpi e Anna Safroncik, che parlerà della sua storia e di suo papà che in questi giorni è riuscito a lasciare l’Ucraina per arrivare in maniera rocambolesca in Italia. Infine, spazio alle storie di “C’è posta per te” con quella di due fratelli, Bruno e Ludovico.

• Domenica a Verissimo: Laura Chiatti, tra le protagoniste della fiction “Più forti del destino”, Gerry Scotti, all’esordio proprio il 6 marzo della nuova edizione de “Lo show dei record”, Enrico Brignano e dal “Grande Fratello Vip” Nathaly Caldonazzo. E ancora, ospite del talk show Barbara D’Urso per la prima volta alla guida su Italia1, dal 15 marzo, de “La pupa e il secchione”.

Redazione

CS_Da Fuortes l’incarico ad Amadeus di dirigere e condurre Sanremo 2023 e 2024


(none)

Sarà Amadeus il Direttore Artistico e il conduttore delle edizioni 2023 e 2024 del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Così è stato concordato questa mattina durante un incontro nel quale l’Amministratore Delegato della Rai Carlo Fuortes, insieme con il Direttore del Prime Time Stefano Coletta, ha ricevuto Amadeus in un lungo e cordiale colloquio. “Sono felice e onorato della proposta dell’Amministratore Delegato Carlo Fuortes e del Direttore del Prime Time Stefano Coletta. Aver ricevuto adesso questa proposta mi permette di lavorare da subito. Non vedo l’ora di iniziare”, ha affermato Amadeus.

Redazione

CS_Cento anni di Pasolini


L’omaggio della Rai per un protagonista del XX secolo

(none)

Pier Paolo Pasolini, nato il 5 marzo del 1922, è stato innanzi tutto un grande protagonista della comunicazione. Incurante dello scandalo che suscitava in una società italiana profondamente retriva, ha sperimentato tutti i linguaggi. Attraverso poesia, cinema, riflessioni, corsivi, le invettive affidate a giornali, periodici, convegni e le apparizioni televisive, Pasolini ha passato al setaccio tutti gli aspetti più urticanti e contraddittori della realtà del suo tempo. In occasione dei 100 anni dalla nascita, la Rai ha previsto una programmazione che abbraccia tutte le sfaccettature di un indimenticabile uomo di cultura.
Moltissimi gli appuntamenti, a partire da venerdì 4 marzo, con spazi dedicati nei contenitori informativi in diretta di Rai 1 e Rai 2, mentre Rai 3 prevede alle 13.15 “Passato e Presente – Le lingue di Pasolini” con il professor Lucio Villari (poi anche su Rai Storia). Rai Scuola (canale 146 del digitale terrestre) dedica al centenario della nascita di Pasolini tre appuntamenti: “I grandi della Letteratura Italiana” con Edoardo Camurri; “Tool Box Pasolini” per conoscerne l’attività di poeta; “Pier Paolo poeta delle ceneri”, ripresa live dello spettacolo teatrale per la regia di Irma Immacolata Palazzo.
Sabato 5 marzo la ricorrenza viene sottolineata dai Tg e dai Gr con servizi, interviste e approfondimenti. Speciale l’attenzione della Tgr nel sottolineare i legami di Pasolini con alcuni territori: ha trascorso la sua infanzia in Friuli Venezia Giulia, a Casarsa della Delizia, paese natale della madre, dove è stato sepolto; il suo archivio è custodito al Gabinetto Vieusseux di Firenze; Enrico Brizzi racconta i luoghi di Pasolini a Bologna. Rainews24 offre lo speciale “Pasolini 100”, ospiti Pupi Avati e Walter Siti. Su Rai 1 “Dedicato” riserva l’intera puntata alla ricorrenza mentre “Sottovoce” raccoglie in uno speciale le interviste a Ninetto Davoli, Franco Citti, Laura Betti e Aurelio Grimaldi, arricchite da materiali di repertorio delle Teche Rai. Su Rai 3 “Fuori orario. Cose (mai) viste” propone, durante la notte, il documentario “Il sogno di una cosa – 1943/1946 Pasolini in Friuli”; il film di Abel Ferrara “Pasolini” con Willem Dafoe, Ninetto Davoli e Riccardo Scamarcio; il programma di Enzo Biagi “Terza b facciamo l’appello” con Pier Paolo Pasolini che incontra i compagni di liceo; il reportage “Appunti per un film sull’India” girato da Pasolini nel 1967; il documentario di Anna Zanoli “Io e… Pasolini e la forma della città” per la regia di Paolo Brunatto. La serata di Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) offre tre film cult diretti da Pasolini: “Il Decameron” con Franco Citti e Ninetto Davoli, “I racconti di Canterbury” con Ninetto Davoli e Laura Betti, “Il fiore delle mille e una notte” con Ninetto Davoli e Franco Merli. Il ricordo di Rai 5 (canale 23) parte nel pomeriggio con “Terza Pagina”, il talk culturale condotto da Licia Troisi, che affronta l’eredità di Pasolini tra icona pop e spettro intellettuale. Si prosegue in serata con “Visioni – Pier Paolo Pasolini, una vita corsara” a cura di Alessandra Greco e “Museo Pasolini – Parte I” con Ascanio Celestini, per poi concludere con “’Na specie de cadavere lunghissimo”, ambizioso progetto poetico di Fabrizio Gifuni sui testi più polemici e politici di Pasolini. 
Rai Radio 3 dedica al centenario della nascita di Pasoli tre giorni, 4, 5 e 6 marzo. A partire dalla puntata speciale di “Fahrenheit” in diretta (alle 15 di venerdì 4 marzo) dalla sala M, con molti ospiti. Poi “Hollywood Party” con i ricordi e le testimonianze di tre generazioni che sono entrate in contatto con l’opera di Pasolini. Su RaiPlay Sound sono inoltre disponibili i podcast delle puntate dedicate a Comizi d’amore, Mamma Roma e Il Vangelo secondo Matteo. Disponibile anche il podcast originale di Rai Radio3 con Steve Della Casa, dedicato a Salò o le 120 giornate di Sodoma. Sabato 5 marzo in onda, alle 20.30, “Pasolinacci e Pasolini”, serata teatrale in diretta dalla Sala A con un testo inedito di Marco Martinelli, che lo interpreta insieme a Ermanna Montanari, con le musiche dal vivo di Daniele Roccato. Il 5 e il 6 marzo, “Radio3suite” affronta il rapporto tra Pasolini e l’arte figurativa fino alle sue prove di pittore e disegnatore in prima persona. “Piazza Verdi” alle 15 ricorda la figura di Pasolini con registi, attori e drammaturghi di diverse generazioni. “Pantheon” alle 18 racconta i rapporti di Pasolini con la televisione mentre domenica 6 marzo alle 10.45 “La Lingua Batte – L’italiano per Pasolini” affronta le idee linguistiche e le espressioni che ci ha lasciato. Per concludere “La Grande Radio” alle 18 propone materiali d’archivio sul Pasolini corsaro.
Il Portale Rai Cultura predispone un elegante WebDoc dedicato https://www.raicultura.it/webdoc/pier-paolo-pasolini/index.html#welcome
RaiPlay offre in Home Page uno spazio Pasolini con diverse sezioni: film, documentari, teche, una collezione Learning, ritratti, interviste e “Venezia 68: Il Festival contestato” con immagini e testimonianze. 
Su Televideo i 100 anni dalla nascita di Pasolini sono evidenziati alla pagina 407.

redazione

CS_UMBERTO TOZZI annuncia “GLORIA FOREVER”, il progetto che lo vedrà impegnato nel corso del 2022 con un TOUR in Italia e all’estero e grandi novità in arrivo nel corso dell’anno!


Un 2022 all’insegna della musica di

UMBERTO TOZZI

nel giorno del suo 70° compleanno

annuncia

“GLORIA FOREVER”

il progetto che lo vedrà impegnato nel corso del 2022

con un TOUR in Italia e all’estero

e grandi novità in arrivo nel corso dell’anno!

Considerato come uno dei più grandi cantautori del panorama musicale italiano, dopo aver venduto oltre 80 milioni di copie ed essersi esibito sui palchi di tutto il mondo,  venerdì 4 marzo, nel giorno del suo 70° compleanno UMBERTO TOZZI ha annunciato al suo pubblico “GLORIA FOREVER”, il progetto che lo vedrà impegnato per tutto il 2022.

Nel corso dell’anno verrà infatti celebrato l’incredibile catalogo di un artista che ha fatto la storia della musica italiana: dalle sue più famose e intramontabili hit, fino ad arrivare a quei brani meno noti al grande pubblico, tutti da riscoprire.

Sugar ha acquisito il catalogo di Umberto Tozzi e per il 2022 è prevista un’importante valorizzazione di tutto il suo repertorio, con anche alcune sorprese che si delineeranno prossimamente.

Nel corso dell’anno, Umberto Tozzi sarà anche impegnato in un tour, che lo porterà dal vivo nelle maggiori città italiane e del mondo.

Queste le prime date del tour italiano, prodotto e organizzato da Friends & Partners:

5 DICEMBRE -TORINO – TEATRO COLOSSEO

6 DICEMBRE – MILANO – TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI

8 DICEMBRE – PADOVA – GRAN TEATRO GEOX

11 DICEMBRE – FIRENZE – TEATRO VERDI

12 DICEMBRE – BOLOGNA – EUROPAUDITORIUM

14 DICEMBRE – ROMA – TEATRO BRANCACCIO

21 DICEMBRE – BARI – TEATRO TEAM

I biglietti sono disponibili in prevendita dalle ore 18.00 di lunedì 7 marzo su TicketOne.it (per info www.friendsandpartners.it).

Radio Italia è radio partner del tour.

Queste le date attualmente previste all’estero:

1 APRILE – BRUXELLES – CIRQUE ROYAL

2 APRILE – LIEGI – LE FORUM

3 APRILE – MONS – THEATRE ROYAL

4 GIUGNO – ESTONIA – HAAPSALU

4 OTTOBRE – PERTH – ASTOR THEATRE

5 OTTOBRE – ADELAIDE – IL GOVERNO

7 OTTOBRE – MELBOURNE – PALAIS THEATRE

8 OTTOBRE – SYDNEY – STATE THEATRE

1 DICEMBRE – LUGANO – PALAZZO DEI CONGRESSI

2 DICEMBRE – ZURIGO – VOLKSHAUS

9 DICEMBRE – ST MORITZ – WINTER OPENING

18 FEBBRAIO 2023 – OSTENDE – KURSAAL OOSTENDE

19 FEBBRAIO 2023 – HASSELT – TRIXXO THEATER

Umberto Tozzi nasce a Torino il 4 marzo del 1952 e nella sua carriera ha venduto nel mondo più di 80 milioni di dischi. Inizia a farsi conoscere come autore scrivendo per Mina, Mia Martini, Fausto Leali, Riccardo Fogli, Marcella Bella, Wess e Dori Ghezzi (per cui firma “Un corpo e un’anima”, brano che vince Canzonissima del 1974), fino a quando non inizia la sua carriera solista e, in pochi anni, firma hit come “Ti Amo” e “Gloria” che, ripresa e interpretata da Laura Branigan nel 1984, porterà il nome di Umberto Tozzi oltre oceano. In attività dal 1968, Umberto Tozzi ha pubblicato 20 album in studio e 6 live, ha vinto il Festivalbar nel 1977 con il brano “Ti Amo” e nel 1994 con il brano “Io muoio di te” e il Festival di Sanremo nel 1987 con “Si può dare di più” insieme a Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri mentre con “Gente di Mare”, in duetto con Raf, si classifica terzo all’Eurofestival.

Dopo l’uscita nel 2017 del nuovo disco “Quarant’anni che ‘TI AMO’”, il cantautore torinese intraprende un tour in tutta Italia completamente sold out che culmina con il concerto-evento “40 Anni Che Ti Amo” all’Arena di Verona con molti ospiti sul palco tra cui Raf con cui ha deciso di tornare a collaborare e intraprendere un tour nei palazzetti dello sport e nei più importanti teatri italiani.

Umberto Tozzi è stato super ospite al Festival di Sanremo nel 2019 e nel 2021.