Day: aprile 12, 2022

CS_Drusilla Foer ospite della prima puntata di ‘Ti Sento’


Al via la terza stagione del programma di Pierluigi Diaco

(none)

Un ospite, dieci frammenti sonori e una canzone per tornare ad ascoltare e sentire davvero, rivivendo squarci di memoria personale e collettiva: è la formula di “Ti Sento” il programma di Pierluigi Diaco, che dal 12 aprile torna alle 23.45 su Rai 2 per la sua terza stagione televisiva. Protagonista della prima puntata sarà Drusilla Foer, reduce dalla brillante partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo dove, al fianco di Amadeus, ha saputo divertire ma anche emozionare nel monologo finale, un elogio dell’unicità, un invito ad apprezzare se stessi e le cose che ci rappresentano meglio. L’alter ego dell’attore fiorentino Gianluca Gori si farà coinvolgere in una esperienza “sonora” dai risvolti imprevedibili, in cui l’ascolto, l’emotività, il ricordo, si faranno racconto. Dieci suggestioni sonore proposte una alla volta nello studio di “Ti sento” dove campeggeranno i disegni di Andrea Camerini, che in tempo reale interpreterà artisticamente i suoni ascoltati.Ci sarà spazio per una canzone scelta dall’ospite che sarà ascoltata da ospite e pubblico e accompagnata dalle immagini montate dal regista Paolo Severini.

Redazione

CS_Alex Baroni: Manuel Aspidi torna a ricordarlo con “Cambiare”


  Dopo l’uscita a gennaio di “Non Passerà” brano inedito di Alex BaroniManuel Aspidi torna a ricordare il compianto cantautore interpretando “Cambiare” La versione rivista di Manuel Aspidi uscirà il 13 aprile, a venti anni esatti dalla scomparsa di Baroni; sarà un “Cambiare” diverso, caratterizzato da nuovi suoni e nuovi arrangiamenti, con sonorità più moderne e più attinenti al cambiamento dei tempi e dei modi di esprimersi anche in musica. Dice Manuel: “Ho pensato molto prima di confrontarmi con questa canzone, perché è stata la colonna sonora per la vita di moltissimi e riproporla nella mia versione mi spaventa un po’ perché temo che possa non suscitare le stesse emozioni e sensazioni che ha fatto provare Alex nella sua versione. Ma ognuno ha il proprio modo di raccontare le emozioni e seppur rischioso dobbiamo esprimerci per come siamo in ogni occasione, anche quando si canta. Spero che la nuova versione di Cambiare possa farne provare di nuove altrettanto intense e belle”.“Per chi volesse ascoltare “Cambiare nella versione di Aspidi può farlo su tutte le piattaforme digitali a partire dal 13 aprile. Il sito internet di Manuel Aspidi è www.manuelaspidi.com.
redazione

CS_Nuovo appuntamento con “Fuori dal Coro”


Martedì 12 aprile, in prima serata su Retequattro, a “Fuori dal coro”, Mario Giordano si occuperà del conflitto tra Russia e Ucraina, con un’analisi dei contraccolpi subiti dall’economia italiana, in uno scenario in cui le difficoltà per famiglie e imprese sembrano aumentare di giorno in giorno. Ci si soffermerà sul tema del gas nel Mar Adriatico che l’Italia non può estrarre a causa del Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee del 2022, ma che è invece utilizzato dal Paese a noi dirimpettaio, la Croazia.
Nel corso della serata, con un approfondimento sull’obbligo vaccinale per gli insegnanti, verranno raccontate le storie di alcuni docenti non immunizzati obbligati a rientrare a scuola, ma impossibilitati ad avere contatti con gli studenti e a insegnare. 
Spazio, inoltre, a un’inchiesta sulla cura al plasma iperimmune e sugli effetti nel trattamento dei malati di Covid-19. Infine, si tornerà a parlare delle occupazioni abusive di case. 

redazione

CS_Debutta su Cine34 la rassegna «Mai visti in TV»


Martedì 12 aprile, su Cine34 debutta la rassegna «Mai visti in TV». Si inizia con tre autentiche rarità del cinema italiano, tutte in onda poco dopo la mezzanotte.
Titoli per palati curiosi, per sovranisti del cinema autoctono, per amanti del genere. Opere che non possono mancare nella videoteca dell’impallinato di pellicole introvabili, di cui si trovano poche tracce persino nel mare magnum del web.

La partenza, il 12 aprile, è segnata da “La guerra dei robot”. 
Scritto e diretto da Alfonso Brescia, si tratta di una produzione a basso costo, che all’epoca tentò di inserirsi sulla scia del successo di capolavori come Guerre stellari.
La critica lo ha definito un «eclatante esempio di “scifi trash”». 
Nel cast, curiosamente, due papà di figli oggi famosi: Giacomo Rossi Stuart (padre di Kim Rossi Stuart) e Antonio Sabàto (padre del trumpiano Antonio Sabàto Jr.).

Il 19 aprile spazio al lesbo-intellettualismo in b/n (nonostante sia stato realizzato nei Settanta), de “La ragazza dalle mani di corallo”. 
Diretto da Luigi Petrini, con Linda Towne, Susanna Levi e Bernard De Vries, gode della musiche del Maestro Roberto Pregadio, come di eccellenti costumi e fotografia, e di un’estetica curatissima.

Il 26 aprile è l’ora di “Playgirl ’70”, diretto da Federico Chentrens. 
Nel cast spicca Ira von Fürstenberg (figlia del Principe Tassilo Fürstenberg e di Clara Agnelli; alla nota socialite è stato persino dedicato un lido, sulla costa nord-orientale della Sardegna: Spiaggia Ira), in compagnia di Jean Sobieski e di Venantino Venantini. 
Colonna sonora stra-cult, tra il limone duro e il lisergico, di Piero Piccioni.

redazione