8 marzo

CS_Rai per la Giornata internazionale della donna


Un 8 marzo “Uguali e insieme”

(none)

L’8 marzo di ogni anno si festeggia la Giornata internazionale della donna, un’occasione per ripercorrere le conquiste e i diritti ottenuti nel corso della storia, ma anche per tenere alta l’attenzione sulle discriminazioni e le violenze. Una celebrazione che per Rai – da anni impegnata nella promozione di una cultura per l’equilibrio di genere e firmataria del Memorandum d’Intesa “No Women No Panel – Senza donne non se ne parla” per una rappresentazione paritaria nelle attività di comunicazione – è anche un dovere istituzionale. 
Grande è pertanto l’impegno nel promuovere i temi della Giornata da parte delle testate e di tutte le reti dove, da martedì primo marzo, è già in onda lo spot istituzionale “Uguali e insieme”. 
Tra gli appuntamenti principali nel giorno della ricorrenza, martedì 8 marzo, la diretta dal Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente Sergio Mattarella, per la Cerimonia per la Celebrazione della Giornata della Donna, alle 10.55 su Rai 1, a cura del Tg1 in collaborazione con Rai Quirinale, seguita anche da Rainews24. In prima e seconda serata molti i film e i documentari al femminile, dedicati a donne che si sono fatte valere e alla lotta per i diritti. In particolare, alle 21.10, Rai Movie propone il film “Come eravamo”, per la regia di Sydney Pollack, con Barbra Streisand e Robert Redford. Protagonisti Katie, ebrea comunista, e Hub, protestante moderato. La loro storia va avanti dagli anni ‘30 fino agli anni ‘50 fra conflitti, passione e amicizia, attraversando le lotte di una generazione. Su Rai 5 alle 21.15 il film “The Wife – Vivere nell’ombra”, con Glenn Close e Jonathan Pryce, punta l’obiettivo sul ruolo della donna in un mondo maschilista. Alle 21.25 su Rai 1, il film “Una giusta causa”, racconta, invece, la storia di Ruth Bader Ginsburg, una delle prime donne ammesse alla facoltà di giurisprudenza della prestigiosa università di Harvard nel 1955. Su Rai Storia alle 21.15 è un documentario per il ciclo Italiani a raccontare l’architetto Gae Aulenti. Nata nel 1927, friulana di origine, ma milanese di adozione, si laurea giovanissima in architettura al Politecnico. La sua vita professionale sarà un continuo raccogliere sfide e superarle. Due grandi artiste, Joni Mitchell e Carly Simon sono le protagoniste dei documentari “Woman of Heart and Mind” e “No Secrets”, in onda su Rai 5 dalle 23. Alle 23.30 è la volta del doc “Storia di Nilde” proposto da Rai Premium con l’attrice Anna Foglietta che racconta in prima persona la vicenda umana e politica di Nilde Iotti. 
Per quanto riguarda la radio, su Radio 1 per tutto il giorno ci sarà la parità delle voci ospiti dei vari programmi: tante donne quanti uomini. Questo in sintonia con la campagna della Rai =Uguale e in prosecuzione dell’iniziativa, nata proprio a Radio 1, “No Women No Panel” adottata dall’intera azienda.
Su RaiPlay, oltre alla collezione “La condizione femminile” sarà pubblicata la trasmissione “La Rai incontra”, curata da Rai per il Sociale, dal titolo “8 marzo per ricordare”. Partecipano la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, la direttrice del Tg 3 Simona Sala, l’avvocatessa penalista di Centri Antiviolenza Francesca Venditti e il Procuratore di Tivoli Francesco Menditto. Conduce Maria Vittoria De Matteis. Su RaiPlaySound, infine, sarà pubblicata la prima tranche dei 250 episodi del podcast “Italiane”, una produzione realizzata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’Editoria, Ministero Pari Opportunità e Famiglia, Direzione Rai Radio e Rai Play Sound, che propone i ritratti di oltre 250 donne a partire dal Risorgimento.

redazione

Giornata Internazionale della Donna: l’impegno Rai per l’8 marzo


La programmazione dedicata in tv, alla radio e sul web

(none)

L’8 marzo è la data in cui tutto il mondo festeggia la Giornata Internazionale della donna, un appuntamento per ricordare le conquiste sociali e politiche ottenute nel corso della storia, ma anche tenere alta l’attenzione su discriminazioni e violenze.
La Rai – impegnata in un processo di rinnovamento per l’equilibrio di genere e Main Media Partner nel 2021 di Women 20, l’engagement group del G20 specializzato su parità di genere ed empowerment femminile – celebra la ricorrenza con un’ampia offerta su reti, testate, e sul web. Per tutta la settimana, le reti del Servizio Pubblico ospitano la campagna di Raccolta Fondi “#MaipiùInvisibili”, a cura dall’Associazione We World, finalizzata a contrastare la violenza sulle donne, iniziativa sostenuta da Rai per il Sociale. Inoltre, da sabato 27 febbraio a lunedì 8 marzo è in onda su tutti i canali lo spot istituzionale “La prima donna”, prodotto dal Dipartimento per le Pari Opportunità e il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Cinque donne che rappresentano altrettanti valori – forza, resilienza, libertà, uguaglianza e fantasia – sono, invece, protagoniste delle cinque “pillole” monografiche, prodotte da Direzione Creativa, che accompagneranno tutta la programmazione Rai, fino all’8 marzo.  

Redazione

CS_#RAI 08_MAR_2020| Giornata Internazionale della Donna |In tv, alla radio e sul web una programmazione dedicata all’8 marzo


(none)

La Rai celebra l’8 marzo con una programmazione dedicata che coinvolge Reti, Testate e web. La Giornata Internazionale della Donna diventa così l’occasione, in tv e alla radio, per ricordare le conquiste sociali e politiche delle donne e la lotta contro discriminazioni e violenze. 
Per tutta la settimana è in onda su tutte le Reti la Campagna di raccolta fondi – sostenuta da Responsabilità Sociale Rai- promossa dall’Associazione We World, finalizzata a contrastare la violenza sulle donne. Inoltre, dal 7 al 9 marzo, viene trasmesso uno spot istituzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 
Domenica 8 marzo la programmazione prende il via su Rai1 con Uno Mattina in Famiglia e prosegue con A Sua Immagine. Sempre su Rai1 spazi dedicati all’interno di Domenica In (alle 14) e Da noi…a ruota libera (17.35). In prima serata ultima puntata per la fiction La vita promessa- parte seconda, il racconto del coraggio di una donna emigrata in America, interpretata da Luisa Ranieri.  Alle 23.40 Speciale Tg1 interamente riservato all’argomento. 
Su Rai2 dopo Protestantesimo (alle 8.15) si prosegue con Sulla Via di Damasco  che ricorda il centenario della nascita di Chiara Lubich, e con il docu-reality O Anche No (9.15). Appuntamento al femminile anche per Settimana Ventura, alle 11.55, e chiusura con Che tempo che fa (21.05): Giampiero Mughini ospite di Fabio Fazio dedica il suo intervento alla poetessa Antonia Pozzi. 
Su Rai3 interamente in rosa anche Il Kilimangiaro (15.55) e la seconda serata con La casa siamo tutte (24.15), versione televisiva del concerto svoltosi all’ Auditorium Parco della musica di Roma per sostenere la Casa delle donne di Trastevere. 
Sei i film proposti da Rai Movie nella giornata. Tra i titoli spiccano le Risate di gioia (19.15), tratte dai racconti di Alberto Moravia e firmate da Mario Monicelli con Totò, Anna Magnani e Ben Gazzara, e Va’ dove ti porta il cuore (23.15), di Cristina Comencini, con Virna Lisi, Margherita Buy, Galatea Ranzi e Massimo Ghini. In programma anche Two Mothers (14.05) di Anne Fontaine, Amore e inganni (15.45) di Whit Stillman, La duchessa (17.25) di Saul Dibb e The Women (21.10) di Diane English. Anche Rai Premium propone una pellicola ad hoc, Sussurri del deserto (13.45) di J. Gruenler. 
Rai Cultura dedica alla ricorrenza un’articolata programmazione che si snoda attraverso alcuni momenti principali su Rai5 e Rai Storia. Su Rai5 Scrittori per un anno (alle 8), Art Night (ore 9) dedicato a Zaha Hadid. Alle 10, come per tutte le domeniche di marzo, un ciclo di appuntamenti su Donizetti e le sue eroine. Alle 17.45 Les Vêpres siciliennes dal Teatro dell’Opera di Roma. In chiusura Art Night (01.15) con un documentario su Marina Abramovic. 
Rai Storia propone Il Giorno e la Storia, (alle 00.10 e in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14 e 20.10) Passato e Presente (9.00) e, per il ciclo Varietà (9:40) ripropone la seconda puntata del programma Milleluci (del 23 marzo 1974) con tre grandi donne dello spettacolo: Mina, Raffaella Carrà e Monica Vitti. L’offerta di Rai Cultura prosegue con Seven women (10.30) di Yvonne Sciò: un viaggio nella vita di sette protagoniste del nostro tempo. Seguono Donne del Risorgimento (13.00) Spose di guerra (15.00) e L’amore in Italia (16.00). Nel preserale Italiani (19.00) dedicato alla prima donna direttrice di museo in Italia Palma Bucarelli – A regola d’Arte, poi Res – Grandi madri del pensiero femminile – Betty Friedan (19.55), attivista e teorica del movimento femminista. Si continua con Scritto, Detto Letto (20.20) e 8 marzo (21.10), il racconto delle leggi del Parlamento e delle sentenze della Corte Costituzionale emesse per perseguire la parità di genere. Prima serata con il film La scelta di Barbara (21.20) e, a seguire, Senza distinzione di genere: il corpo delle donne. L’intera programmazione dedicata all’8 marzo si chiude con il doc La lunga marcia. 
Tutte le Testate si occupano della Giornata con servizi e approfondimenti. Su RaiNews24 in particolare spazio alla rubrica #Nonsolo8marzo.  Grande impegno della Tgr che fino al 10 marzo propone ampi spazi all’interno di “Buongiorno Regione” e in tutte le edizioni regionali. Anche alla radio un palinsesto dedicato all’8 marzo nei Gr e nei  programmi. Radio1 propone lo speciale Vittoria. Radio2 trasmette una playlist totalmente al femminile. Radio3 Classica disegna un itinerario in musica seguendo le tracce che le artiste, compositrici e interpreti hanno lasciato nel tempo. La puntata della Grande radio è dedicata a voci femminili, così come il Cinema alla radio di Hollywood party. Serata a teatro poi con l’adattamento radiofonico de I Testamenti (20.30) di Margaret Atwood.  Sul sito di Radio3 Scienza è disponibile inoltre il ciclo di podcast “Col 20 in poppa”, una serie di interviste a scienziate di tutto il mondo. Su Radio Techetè selezione di puntate da L’ora delle donne dedicato a ritratti di donne più rappresentative del nostro Paese.
Importante l’offerta di RaiPlay che propone in esclusiva la serie a cartoni animati Indomite. Si tratta di 30 mini-biografie in animazione dedicate ad altrettante protagoniste che hanno fatto della loro vita un’avventura, da Joséphine Baker alla prima e unica imperatrice della Cina. Sarà Isabella Ragonese a dare voce a tutte queste donne. Sulla piattaforma Rai anche una fascia cinema dedicata e una selezione d’archivio delle Teche Rai con interviste e ritratti di donne straordinarie.

Redazione

L’8 marzo festeggiato sui social, finestra sul mondo: da Laura Pausini a Valerio Scanu passando per Marco Carta


Oggi la celebrazione della “giornata delle donne” in tutte le forme, tra auguri e anche qualche polemica esternata in scioperi e manifestazioni varie e molti naturalmente i post sui social Facebook, twitter e Instagram, ormai una vera e propria finestra sul mondo. Tra gli internauti più attivi cantanti, politici, uomini e donne dello spettacolo che hanno postato i loro auguri accompagnati da foto, citazioni, video canzoni…Ne abbiamo scelto alcuni

e naturalmente in una giornata così particolare non potevano mancare gli auguri di un forte sostenitore delle donne come Valerio Scanu

Redazione