album

CS_AKA 7EVEN: esce domani, venerdì 21 maggio, l’OMONIMO ATTESO ALBUM D’ESORDIO di uno dei protagonisti più amati della 20^ edizione di Amici di Maria De Filippi!


Tra i protagonisti della 20^ edizione 

di Amici di Maria De Filippi

ESCE DOMANI

L’OMONIMO ATTESO ALBUM D’ESORDIO 

Vinile autografato con poster disponibile dal 4 giugno

Esce domani, venerdì 21 maggio, l’omonimo album d’esordio di AKA 7EVEN (Columbia Records Italy/Sony Music Italy), uno dei protagonisti più amati della 20^ edizione di Amici di Maria De Filippi!

AKA 7EVEN” uscirà in digitale, nella speciale versione cd autografato con poster su Amazon (disponibile da domani) e nel formato vinile autografato con poster (disponibile dal 4 giugno e in pre-order al link https://smi.lnk.to/aka7even). 

Questa la tracklist dell’album: 

  1. Yellow
  2. Eazy
  3. Mille Parole
  4. Fuori 
  5. Strike
  6. Mi Manchi
  7. Luna
  8. Black
  9. Blue
  10. Loca
  11. Rolly Stone
  12. Torre Eiffel

Nella squadra di Anna Pettinelli e Veronica Peparini, Aka 7even si è contraddistinto nella ventesima edizione del programma per le sue doti cantautorali e di poli-strumentista. All’interno della scuola ha scrittoMi Manchi”, certificato disco di platino (dati diffusi da FIMI/GfK Italia), raggiungendo anche la Top 5 della Classifica dei Singoli Fimi, e unico brano della ventesima edizione del talent show a entrare nella Viral50 global di Spotify. Dopo Irama, Aka 7even è inoltre il primo artista di Amici a posizionarsi alla #1 della Top 50 Italia Spotify. Sempre durante il programma, oltre a Mi Manchi”, l’artista ha lanciato altri tre brani, “Yellow”, “Mille parole” e “Loca”, ultimo singolo già disponibile in radio e in digitale da venerdì 14 maggio, che hanno collezionato a oggi un totale di 35 milioni di stream audio. 

Nome d’arte di Luca Marzano, Aka 7even nasce a Vico Equense (NA) il 23 Ottobre 2000. Si appassiona alla musica da giovanissimo, passione che diventa rifugio e scudo per ogni momento della sua vita. Entrato nel roster di Cosmophonix Production, nel 2018 partecipa all’undicesima edizione di X Factor Italia, conquistando pubblico e critica grazie ad una vocalità unica e ad un’incredibile capacità di fondere alla perfezione pop e cantautorato. Il suo primo singolo ufficiale rilasciato come Luca Marzano, “Niente se non te”, diventa virale in pochissimi giorni ed il videoclip che lo accompagna, a meno di un mese dalla pubblicazione su YouTube, raggiunge e supera il milione di views. Nel 2019 Luca decide di cambiare direzione artistica sposando una progettualità maggiormente contaminata dalle sonorità urban pop d’oltreoceano; il tutto si concretizza con il cambio nome in Aka 7even. I suoi brani, di cui cura spesso le produzioni, e l’originalità del progetto lo portano a collaborare con tante star della scena urban italiana sino a novembre 2020, anno in cui partecipa alla ventesima edizione di Amici. A febbraio 2021, “Mi Manchi”, prodotto da Cosmophonix, esordisce al primo posto della classifica italiana Itunes. Umile, determinato, autentico e versatile, Aka 7even colpisce per ecletticità e personalità ed è considerato uno dei più promettenti talenti del nuovo cantautorato urban-pop italiano.
A questo link è possibile scaricare la cartella stampa: https://we.tl/t-fGyECELIrv. 

Redazione

CS_LEON BRIDGES: l’artista vincitore di un GRAMMY AWARD torna con il nuovo album “GOLD-DIGGERS SOUND”, in uscita il 23 luglio e anticipato dal singolo “MOTORBIKE”, da oggi in radio e in digitale.


L’artista vincitore di un GRAMMY AWARD

LEON BRIDGES

TORNA CON IL NUOVO ALBUM

GOLD-DIGGERS SOUND

IN USCITA IL 23 LUGLIO E GIÁ IN PRE-ORDER

https://SMI.lnk.to/GoldDiggersSound

DA OGGI IN RADIO E IN DIGITALE

 IL PRIMO SINGOLO

MOTORBIKE

ACCOMPAGNATO DA UN VIDEO DIRETTO DA ANDERSON .PAAK

A picture containing text, wall, person, player

Description automatically generated

L’artista vincitore di un Grammy Award nella categoria “R&B recording artist” LEON BRIDGES sta per tornare con il suo terzo album in studio “Gold-Diggers Sound” (Columbia Records/Sony Music).

Il disco, da oggi in pre-order (https://SMI.lnk.to/GoldDiggersSound), uscirà il 23 luglio e sarà disponibile in versione CD e in digitale.  

Il primo singolo ufficiale estratto dall’album è “Motorbike”, disponibile da oggi in rotazione radiofonica e in digitale (https://SMI.lnk.to/motorbike).

Il videoclip ufficiale (https://www.youtube.com/watch?v=Y9OMJ0HvPbk ), diretto da Anderson .Paak,  è ricco di effetti cinematografici. Si ispira alla storia di Bonnie e Clyde: Leon Bridges si fa trasportare con la sua amante in una relazione focosa e intricata che li tiene uniti, ma allo stesso tempo li distrugge.

Leon Bridges commenta così “Motorbike”: «L’incipit della canzone ha un ritmo afro strumentale creato dal mio amico fraterno Nate Mercerau. All’inizio della session ero a Porto Rico per il mio 30esimo compleanno con alcuni miei cari amici, e l’energia di quel viaggio ha ispirato totalmente questa canzone. ‘Motorbike’ parla di vivere il momento e scappare con qualcuno. È l’incarnazione di quella chimica inspiegabile che si instaura tra due persone. Un grazie speciale al mio amico Anderson .Paak per il meraviglioso videoclip».

“Gold-Diggers Sound”, è un album R&B su cui Leon ha investito due anni del suo lavoro, scrivendo e registrando in uno studio di Los Angels Speakeasy insieme a Robert Glasper, Terrace Martin e Ink. Il titolo del disco vuole celebrare l’esperienza coinvolgente di Leon nel creare musica nella stessa stanza di East Hollywood dove ha vissuto e lavorato nel corso di due anni. Quelle che erano iniziate come jam session notturne in cui Leon e i suoi colleghi musicisti potevano semplicemente lasciarsi andare alle vibrazioni lontano dalla folla, dalle telecamere e dai programmi strutturati degli studi, iniziò rapidamente a trasformarsi in quello che si rese conto poteva essere un album. La collaborazione piena di emozioni tra Leon come artista e lo spazio stesso è stata così coinvolgente che ha scelto di intitolare l’album al leggendario luogo.

Leon Bridges ha dichiarato «Ho passato due anni a suonare in quello che è considerato il paradiso dei musicisti. Ci siamo spostati senza sforzo dalla pista da ballo allo studio. Finivamo le nostre tequila alle 10:00, ci svegliavamo con un caffè e ci rimettevamo al lavoro alle 22:00. È stato tutto per amore dell’R&B e della musica. Questo è il mio album più sensuale e consapevole fino ad oggi e non vedo l’ora di farvelo ascoltare.»

L’album include i brani di recente pubblicazione come “Sweeter,” uscito lo scorso anno dopo l’omicidio di George Floyd e presentato con una performance alla Democratic National Convention.

Tracklist di “Gold-Diggers Sound”:

  1. Born Again (feat. Robert Glasper)
  2. Motorbike
  3. Steam    
  4. Why Don’t You Touch Me
  5. Magnolias    
  6. Gold-Diggers (Junior’s Fanfare)
  7. Details
  8. Sho Nuff
  9. Sweeter (feat. Terrace Martin)
  10. Don’t Worry (feat. Ink)
  11. Blue Mesas

Gold-Diggers Sound è il terzo album di Leon Bridges nel corso di una carriera che l’ha visto passare nel giro di due anni dal fare il lavapiatti e suonare per strada della sua amata Fort Worth (Texas), al firmare un contratto con una delle più grandi case discografiche e cantare alla Casa Bianca per l’ex presidente Barack Obama.

A seguito del sua vittoria ai Grammy con l’album “Good Thing”, Leon ha collezionato una serie di successi inclusi i brani con John Mayer, Kacey Musgraves, Kiana Ledé, Lucky Daye e Noah Cyrus come Texas Sun, e un progetto in collaborazione con Texans Khruangbin. L’artista ha inoltre aperto i concerti di Harry Styles in un tour nei palazzetti più grandi del mondo. Il suo brano di successo “River” è stato certificato Platino, ha interpretato Gil Scott Heron in First Man di Damien Chazelle, è apparso in una campagna globale GAP, ha ottenuto un CMT Award per la sua collaborazione con Crossroads Luke Combs, si è esibito in uno spettacolo Tom Ford alla NYFW e al Film Benefit del MoMA in onore di Tom Hanks, e ha registrato il tutto esaurito con i suoi concerti all’Hollywood Bowl e al Radio City Music Hall.

Redazione

CS_ NEIL YOUN 50 anni dopo la performance originale, pubblica l’album live ”Young Shakespeare”


Cinquant’anni dopo la performance originale, Neil Young ha pubblicato venerdì 26 Marzo ”Young Shakespeare”, registrazione live mai pubblicata prima d’ora e risalente a una delle prime esibizioni soliste live di Young. Registrato a Stratford nel 1971, lo show cattura l’artista nella sua essenzialità – chitarra acustica, piano e armonica. ”Young Shakespeare” contiene le prime registrazioni di “Old Man”, “The Needle and the Damage Done”, “A Man Needs A Maid” e “Heart Of Gold”, presentate qui a più di un anno dall’uscita ufficiale con l’album ”Harvest” del 1972. L’album è disponibile in CD, vinile e Box Set Edition che include, oltre al CD e il vinile, il DVD dello show. A soli due mesi di distanza dall’uscita dell’album ”After The Gold Rush” nel Gennaio 1971, Young si è esibito al The Shakespeare Theater di Stratford. Il concerto, originariamente registrato per la televisione tedesca, non era mai stato pubblicato fino a oggi. I nastri analogici originali di 50 anni fa sono stati restaurati con cura, rendendo disponibili le prime registrazioni acustiche di due brani di ”After The Gold Rush”, alcuni brani che daranno poi vita a ”Harvest” e alcuni tra quelli che diventeranno i più grandi successi di Young, come “Ohio”, “Cowgirl In The Sand”, “Helpless”, “Down By The River” e “Sugar Mountain”.

Tracklist:
1. Tell Me Why
2. Old Man
3. The Needle and the Damage Done
4. Ohio
5. Dance Dance Dance
6. Cowgirl in the Sand
7. A Man Needs a Maid/Heart Of Gold
8. Journey Through the Past
9. Don’t Let It Bring You Down
10. Helpless
11. Down by the River
12. Sugar Mountain
(Metal.it)

CS_EMINEM   Incassa un nuovo record: il suo album ”Curtain Call: The Hits” compie 10 anni di classifica ininterrotta


Eminem: Rap God, L'icona dell'hip hop che ha condotto alla globalizzazione  del genere

Curtain Call: The Hits”, il greatest hits di Eminem, è entrato ufficialmente nella storia. L’album è infatti presente da 10 anni nella Billboard 200, classifica dei dischi più venduti della settimana negli Stati Uniti. La raccolta dei più grandi successi del rapper contiene grandi classici come “My name is” e “Lose Yourself” oltre che tre inediti: “Fack”, “Shake That” e “When I’m Gone”. Il disco contiene come bonus track una inedita versione live di “Stan” insieme a Elton John. Dopo aver venduto oltre 441 mila copie in appena due giorni, “Curtain Call: The Hits” ha conquistato 9 dischi d’oro e 9 dischi di platino restando per 10 anni nella prestigiosa Billboard 200. La striscia da record ha permesso ad Eminem di conquistare la sesta posizione tra gli album con più permanenza in classifica. Al primo posto dominano i Pink Floyd che con l’album cult “The Dark Side of the Moon” sono classifica da 958 settimane. Al secondo posto c’è “Legend” di Bob Marley and The Wailers, in classifica da 669 settimane, mentre chiude il podio il “Greatest Hits” dei Journey, in classifica da 659 settimane. Quarta e quinta posizione per Metallica e Guns N’ Roses per “Black Album”, presente da 598 settimane, e ”Greatest Hits” che ha collezionato 520 settimane in classifica. (105.net)

CS_EVANESCENCE: oggi esce “THE BITTER TRUTH”, il nuovo atteso album a 10 anni di distanza dall’ultimo disco di inediti! È online su amazon prime video ‘EVANESCENCE’: EMBRACING THE BITTER TRUTH’, l’esclusivo documentario del making of dell’album.


EVANESCENCE

A 10 ANNI DALL’ULTIMO DISCO DI INEDITI

ESCE OGGI

“THE BITTER TRUTH”

il nuovo album della rock-band statunitense

È ONLINE SU AMAZON PRIME VIDEO

‘EVANESCENCE’: EMBRACING THE BITTER TRUTH’

l’esclusivo documentario del making of dell’album!

A 10 anni di distanza dall’ultimo disco di inediti, esce oggi “THE BITTER TRUTH” (Sony Music), il nuovo atteso album degli EVANESCENCE!

https://smi.lnk.to/EvanescenceTheBitterTruth

Con un sound potente che segna un ritorno alle radici della rock-band statunitense, “THE BITTER TRUTH” raccoglie 11 tracce che parlano di dolori personali (l’inaspettata scomparsa del fratello della frontwoman Amy Lee, l’improvvisa perdita di un figlio da parte del bassista Tim McCord) e di tragedie collettive, come il razzismo, la pandemia e gli stravolgimenti economici.

Ma nonostante i tratti oscuri e amari della vita, il messaggio che attraversa l’album è positivo e luminoso: andare avanti è sempre meglio che arrendersi.

Costretti per tutto il 2020 a scrivere e registrare la maggior parte dell’album distanti gli uni dagli altri, e con un flusso di lavoro senza precedenti né limiti creativi, la band è tornata al sound epico ed esplosivo per cui si è fatta conoscere nel mondo.

I momenti drammatici che pervadono il mondo in cui viviamo hanno influito sui testi, che affrontano con cruda onestà tematiche vecchie e nuove. Un processo di intima guarigione per la stessa Amy Lee, quello di scrivere e cantare di demoni interiori, dolore, maschere sociali che si è obbligati ad indossare o che si impongono a chi lotta con la propria salute mentale, ribellione di fronte alle ingiustizie e alla misoginia, e libertà che deriva dalla fine delle relazioni tossiche e che culmina in un senso di resilienza.

«Vorrei che le persone, dopo aver ascoltato questo album, provassero speranza, senso di rinascita e forza – dichiara Amy Lee – Una cosa che mi ispira molto nella vita sono le persone che hanno superato grandi ostacoli: i sopravvissuti. Spero riusciremo a trasmettere l’idea che anche quando le cose sono incredibilmente dolorose, la vita vale la pena di essere vissuta. Attraversare i momenti più oscuri e difficili, mettersi di fronte a loro e scoprire che non siamo soli, ci rende reali. Ci rende abbastanza forti per affrontarli. E ci unisce, se lo permettiamo, in un più profondo apprezzamento della luce … e della verità.

Sarà possibile vedere gli Evanescence in concerto giovedì 9 settembre 2021 al Mediolanum Forum di Assago (Milano), per l’unica tappa italiana del tour mondiale “Worlds Collide Tour” insieme ai Within Temptation. I biglietti e i VIP pack già acquistati rimangono validi, per ulteriori informazioni visitare il sito www.vivoconcerti.com.

Vincitori di due Grammy Award, gli Evanescence sono una band che ha avuto un grandissimo impatto sulla musica mondiale. Il famoso album di debutto “Fallen” (2003), con i popolari singoli “Bring me to life” e “My Immortal”, ha venduto oltre 17 milioni di copie in tutto il mondo. Dopo vari tour mondiali, il secondo album “The Open Door” ha registrato oltre 5 milioni di copie vendute, seguito dall’omonimo album “Evanescence”, che ha debuttato al primo posto nella classifica Billboard.

In seguito, la cantautrice e pianista Amy Lee, il bassista Tim McCord, il batterista Will Hunt, il chitarrista principale Troy McLawhorn, e il chitarrista Jen Majura,hanno intrapreso percorsi nuovi e familiari per il loro quarto e più ambizioso album “Synthesis”, a cui nell’ottobre del 2017 ha fatto seguito il tour mondiale “Synthesis Live”, che li ha visti esibirsi nelle loro intense performances live e nelle loro canzoni senza tempo accompagnati da un’incredibile orchestra dal vivo.

Redazione

CS_Gli Inhaler, la band del figlio di Bono, annunciano il primo album ”It Won’t Always Be Like This”


Ecco perché scommettiamo sugli Inhaler, la band del figlio di Bono - Wired

Gli Inhaler, la giovane band irlandese capitanata da Elijah Hewson (figlio di Bono), pubblicherà il prossimo 16 luglio l’album di debutto “It Won’t Always Be Like This”. L’annuncio, arrivato il 17 marzo, è stato accompagnato dall’uscita del nuovo singolo “Cheer Up Baby”, insieme al videoclip girato dal regista Joe Connor. Il giorno scelto per la diffusione della notizia non è casuale. “Mi ricordo la prima volta che abbiamo suonato ”Cheer Up Baby” – ha raccontato il batterista Ryan McMahon – era il giorno di San Patrizio del 2017. Non eravamo ancora molto uniti come band, ma la canzone era già nata e la gente ha creato un legame con essa. Sapevamo che c’era qualcosa di buono al suo interno! Ha questa sensazione di qualcosa di classico, come un inno, ed è piena di speranza”. Gli Inhaler si sono formati nel 2012, quando i componenti erano ancora a scuola: il frontman e chitarrista Elijah Hewson (figlio di Bono degli U2), il chitarrista Josh Jenkinson, il bassista Robert Keating e Ryan McMahon legarono tra loro grazie alla passione comune per la musica di band come Joy Division, Stone Roses, Interpol e The Cure. Il primo singolo ”I Want You” uscì nel 2017. Nel giro di tre anni gli Inhaler hanno raggiunto il favore della critica e del pubblico, con concerti sold-out in tutta Europa e il riconoscimento della BBC che li ha inseriti, per il 2020, al quinto posto della sua classifica di gradimento annuale. L’album “It Won’t Always Be Like This” ha risentito, nella sua scrittura, della pandemia in corso e del relativo lockdown. La band avrebbe dovuto iniziare a registrare le canzoni a marzo 2020, ma il periodo di chiusura generalizzata ha fatto sì che alcuni pezzi venissero ripensati e l’intero album è stato quindi rivisto. “Il lockdown ha rimesso tutto in prospettiva per noi – ha dichiarato il frontman Elijah Hewson – eravamo come su un treno impazzito, pensavamo ‘E ora? Cosa succederà? Cosa succederà domani?’ Non riuscivamo a vedere il quadro completo”. Il batterista McMahon ammette che “le canzoni erano praticamente pronte. Se non ci fosse stato il lockdown, ci sarebbero state un sacco di domande senza risposta, lasciate sospese. Abbiamo esplorato tutti i territori che erano lì, pronti per essere scoperti”. L’album è stato registrato ai London’s Narcissus Studios, con il contributo di Antony Genn (membro dei Pulp e dei Mescaleros), già collaboratore degli Inhaler in passato, che li ha aiutati ad affinare la loro visione e scrivere ben 5 nuove tracce, nel corso del processo di revisione del disco. (Virgin Radio)

CS_ERMAL META: il nuovo album di inediti “TRIBÙ URBANA” entra direttamente al PRIMO POSTO della classifica FIMI/GfK Top of the Music degli ALBUM e dei VINILI


3° posto al 71° Festival di Sanremo

Premio “Giancarlo Bigazzi” per la miglior composizione musicale

Premio SIAE-Roma videoclip per il miglior video Sanremo 2021 – sezione Big

1° posto per la cover di “Caruso” con voto dell’orchestra

ERMAL META

IL NUOVO ALBUM DI INEDITI

“TRIBÙ URBANA”

ENTRA DIRETTAMENTE AL PRIMO POSTO

della CLASSIFICA FIMI/GfK TOP OF THE MUSIC

degli ALBUM e dei VINILI

“TRIBÙ URBANA” (https://smi.lnk.to/TribuUrbana), il nuovo album di inediti di ERMAL META, uscito venerdì 12 marzo, entra direttamente al #1 della classifica Top of the Music “Album” e della classifica Top of the Music “Vinili” della settimana (dati diffusi oggi da FIMI/GfK Italia).

“TRIBÙ URBANA” (pubblicato su etichetta Mescal e distribuito da Sony Music) arriva a tre anni di distanza dall’ultimo album in studio, “Non Abbiamo Armi”ed evidenzia l’altissimo livello di scrittura dell’artista, sia quando dà voce ai sentimenti, sia quando racconta il mondo attraverso storie di vita, guardando negli occhi uno ad uno i componenti della TRIBÙ URBANA, con suoni e parole che diventano i colori distintivi di questo nuovo progetto di Ermal Meta.

L’album contiene 11 nuovi brani, tra cui “UN MILIONE DI COSE DA DIRTI”con cui Ermal è stato in gara al 71° Festival di Sanremo, aggiudicandosi il 3° posto e il Premio “Giancarlo Bigazzi” per la miglior composizione musicale, decretato dall’Orchestra. Il video del brano ha inoltre ricevuto il Premio SIAE-Roma videoclip per il miglior video tra gli artisti big a Sanremo 2021.

Nella serata di giovedì 4 marzo, l’omaggio di Ermal Meta con la Napoli Mandolin Orchestra a “Caruso” di Lucio Dalla è stato decretato dall’Orchestra come la miglior cover della serata.

Questa la tracklist di “TRIBÙ URBANA”: “Uno”, “Stelle cadenti”, “Un milione di cose da dirti”, “Il destino universale”, “Nina e Sara”, “No Satisfaction”, “Non bastano le mani”, “Un altro sole”, “Gli invisibili”, “Vita da fenomeni”, “Un po’ di pace”.

L’album “TRIBÙ URBANA” si apre con una scarica di energia, “Unoe prosegue con “Stelle cadenti”, una delle canzoni più solari di questo album, nonostante il brano affronti uno dei momenti meno luminosi di una storia d’amore.

“Un milione di cose da dirti”, il cui video diretto da Tiziano Russo è visibile al seguente link: https://youtu.be/sC7UluoMaWY, è una canzone d’amore, una «semplicissima canzone d’amore», dal sound essenziale, pochi accordi per raccontare qualcosa di personale ma capace di risuonare anche a livello universale.

“Il destino universale” rappresenta, con istantanee dalla disarmante nitidezza, storie di vita che vanno raddrizzate, anche quando sembra mancare il coraggio. Arriva poi “Nina e Sara”: convegni, comizi, marce, petizioni, lotte, ma ancora per molti – troppi – è un peccato mortale. “No satisfaction”, primo singolo estratto dall’album, si basa su pochi concetti essenziali e fotografa in maniera precisa e spietata il quotidiano, ricordando una cosa che tutti dimenticano: “per chi perde, per chi vince, il premio è uguale”.

Seguono “Non bastano le mani”una canzone potente con suoni e parole che crescono inarrestabili, come accade spesso con la rabbia, e “Un altro sole”, con la speranza che il sogno appena fatto si avveri. “Gli invisibili” è come una camminata, mentre si guarda in volto ogni componente di questa tribù urbana, anche quelli che non si vedono.

Chiudono l’album “Vita da fenomeni” e “Un po’ di pace”, perché anche la giornata di più lunga, prima o poi, finisce.

Progetto grafico di Paolo De Francesco

Foto di Emilio Tini

Redazione

CS_FOO FIGHTERS sono tornati con il nuovo album “MEDICINE AT MIDNIGHT”! Virgin Radio, Mondadori Store e Sony Music Italy lanciano un concorso speciale che mette in palio un esclusivo basso autografato da Nate Mendel e imperdibili memorabilia dei Foo Fight


FOO FIGHTERS

SONO TORNATI CON IL NUOVO ALBUM

MEDICINE AT MIDNIGHT”!

 http://foofighters.co/MAM

È disponibile il nuovo album dei FOO FIGHTERS “Medicine at Midnight” (Roswell Records/RCA Records/Sony Music), in versione CD, vinile e digitale (http://foofighters.co/MAM)!

L’album è stato accolto immediatamente con critiche entusiaste: tra le più appassionate quella del Wall Street Journal, che l’ha definito «uno dei migliori album dei Foo Fighters di questo secolo». L’attesa era cresciuta in modo esponenziale con la pubblicazione di ogni nuova traccia: “Medicine At Midnight” è stato anticipato dal primo singolo estratto “Shame Shame”presentato al Saturday Night Live, dal brano “No Son of Mine”,che termina con l’epica dichiarazione”final f * ck you to 2020″, e dal singolo attualmente in rotazione radiofonica “Waiting on a War”.  

In occasione della pubblicazione dell’album Medicine At Midnight”, Virgin Radio, Mondadori Store e Sony Music Italy lanciano un concorso speciale, valido fino al 2 aprile, che mette in palio un esclusivo basso autografato da Nate Mendel e imperdibili memorabilia dei Foo Fighters. Con l’acquisto di una copia del nuovo disco, in versione CD o vinile, nei Mondadori Store aderenti e sul sito www.mondadoristore.it gli acquirenti riceveranno un codice segreto che potranno inserire sulla pagina dedicata al concorso su virginradio.it partecipando così all’estrazione finale per aggiudicarsi un NATE MENDEL P BASS® autografato dal bassista del gruppo e straordinari memorabilia dei Foo Fighters: bacchette utilizzate da Taylor Hawkins, plettri brandizzati e una pelle tom autografato dai membri della band. Per maggiori informazioni: https://www.virginradio.it/news/rock-news/1279105/foo-fighters-scopri-come-vincere-un-basso-autografato-da-nate-mendel-ed-i-memorabilia-della-band.html

Per celebrare l’uscita di “Medicine at Midnight”, i Foo Fighters stanno pubblicando una serie radiofonica su Apple Music Hits divisa in sei parti“Medicine at Midnight Radio”. Ogni membro della band conduce un episodio della durata di un’ora in cui parla delle proprie ispirazioni personali e riflette sul processo creativo legato all’album. I fan si possono sintonizzare ogni giorno a partire da lunedì 8 febbraio (dalle ore 16:00 PST / ore 01:00 di martedì), su Apple Music Hits (apple.co/FFRadio) e sul nuovo canale SiriusXM della band, “Foo Fighters Radio” (canale 105). Dave Grohl si è anche unito a Zane Lowe nel suo programma quotidiano “Apple Music 1” per parlare dell’album. Ascolta la loro conversazione QUI.

“Medicine At Midnight” è stato prodotto da Greg Kurstin e dai Foo Fighters, registrato da Darrell Thorp e mixato da Mark “Spike” Stent.

Tracklist di “Medicine At Midnight”

  1. Making a Fire
  2. Shame Shame
  3. Cloudspotter
  4. Waiting on a War
  5. Medicine at Midnight
  6. No Son of Mine
  7. Holding Poison
  8. Chasing Birds
  9. Love Dies Young

I Foo Fighters sono Dave Grohl, Taylor Hawkins, Nate Mendel, Chris Shiflett, Pat Smear e Rami Jaffee.

I Foo Fighters si esibiranno in Italia il 12 giugno 2021 agli I-Days a Milano (per info: www.livenation.it/).

Redazione

CS_GAZZELLE: IL NUOVO ALBUM “OK”, IN USCITA IL 12 FEBBRAIO, IN GIRO PER MILANO ALL’INTERNO DI ALCUNE CASSETTE ANTINCENDIO!


IL NUOVO ALBUM “OK” DI GAZZELLE IN GIRO PER MILANO

ALL’INTERNO DI ALCUNE CASSETTE ANTINCENDIO

IL DISCO USCIRÀ VENERDÌ 12 FEBBRAIO

Immagine che contiene testo, esterni, rosso, contenitore

Descrizione generata automaticamente

Come riportato da Gazzelle sui suoi social, in tutta Milano sono comparse delle curiose cassette antincendio, che contengono al loro interno una copia in vinile di “OK”, il nuovo album di GAZZELLE!

In occasione dell’uscita del suo nuovo album “OK”, prevista per venerdì 12 febbraio, l’artista ha deciso infatti di fare un regalo ai fan. Una cassetta per idranti è stata prontamente notata e saccheggiata di ciò che conteneva al suo interno. Un disco quindi è stato trovato da una fortunata persona che potrà ascoltarlo in anteprima.

Redazione

CS_GAZZELLE annuncia l’uscita dell’attesissimo nuovo album “OK”, fuori il 12 febbraio. Il disco conterrà la hit “Destri”, certificata oggi Doppio disco di Platino!


E con il Doppio disco di Platino di “Destri”

che lo conferma tra gli artisti più rilevanti

della scena musicale contemporanea

GAZZELLE

annuncia l’uscita dell’attesissimo nuovo album

“OK”

FUORI VENERDÌ 12 FEBBRAIO

e disponibile da oggi in pre-save, pre-order e pre-add

Immagine che contiene testo, albero

Descrizione generata automaticamente

Per festeggiare insieme ai suoi fan il grande successo degli ultimi mesi, GAZZELLE annuncia l’attesissimo terzo album, “OK” (Maciste Dischi/Artist First), in uscita venerdì 12 febbraio e da oggi disponibile in pre-save, pre-order e pre-add al link https://gazzelle.lnk.to/OK_Pre_

Questa la tracklist dell’album, che vede per la prima volta tra i dischi del cantautore romano la presenza di una collaborazione con un altro artista, tra i più talentuosi e seguiti degli ultimi anni, tha Supreme:


 1. BLU

2. DESTRI

3. GBTR

4. PERÒ

5. LACRI-MA

6. OK

7. 7

8. BELVA

9. COLTELLATA feat. tha Supreme

10. SCUSA

11. UN PO’ COME NOI

“OK” è stato anticipato dal singolo di enorme successo “DESTRI”, certificato doppio disco di platino e ancora sul podio della Top Singoli FIMI (dati diffusi da FIMI/GfK Italia), e dai singoli “SCUSA”, ”LACRI-MA” e “BELVA”, anch’essi accolti con grande entusiasmo dal pubblico che segue l’artista e non solo, consacrando il cantautore come uno degli artisti più rilevanti della scena musicale italiana contemporanea.

Scusa” e “Lacri-ma” sembrano arrivare direttamente dall’universo più introspettivo di Gazzelle. Il primo brano è una lettera di scuse, un’ammissione di colpa, un modo per poter provare a fermare la successione degli eventi. “Lacri-ma” è un gioco di stile in cui la prima parola di ogni verso è costruita a partire dall’ultima sillaba del verso precedente, unsusseguirsi di immagini, che sembrano collegate e contemporanee rispetto a “Scusa”, che prendono forma nel ritmo cadenzato dato dall’esercizio di stile del testo. 

DESTRI” (Maciste Dischi/Artist First), che nelle prime 24 ore ha raggiunto la vetta della Chart Top 50 Italia di Spotify, ha esordito direttamente sul podio della Classifica Top Singoli FIMI e oggi conta circa 50 milioni di stream totaliIl brano si è guadagnato un posto anche nella Chart Viral 50 Globale di Spotify e continua a stazionare nelle prime posizioni della Chart Top 50 Italia di Spotify! 

È disponibile, al link https://bit.ly/3i7dvd7, anche il videoclip di “DESTRI”, scritto e diretto da bendo (Lorenzo Silvestri e Andrea Santaterra). Il video rappresenta una storia finita. Il ricordo malinconico ma rassegnato di un presente che fa male, in seguito a una rottura, tradotto in termini stilistici con un omaggio agli anni ’90 e primi ’00, periodo appartenente alla cosiddetta generazione MTV. Ogni ambiente ha all’interno un elemento di rottura, specchio della relazione ormai terminata, e di tutti i segni che visibilmente ha lasciato.

Gazzelle è pronto a tornare dal vivo nei maggiori festival italiani! Questi gli appuntamenti per “GAZZELLE 2021”, due date prodotte da Vivo Concerti:

Venerdì 16 luglio 2021 || Ippodromo Snai San Siro (MI) @ Milano Summer Festival

Giovedì 22 luglio 2021 || Ippodromo delle Capannelle @ Rock In Roma

Biglietti disponibili su ticketone.it e in tutti i punti vendita Ticketone. L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei comunicati ufficiali

Il 2019 è stato un anno di grandi soddisfazioni per Gazzelle: grazie al grande affetto dei suoi fan è riuscito a portare il suo album “PUNK” in tutta Italia con numerosi sold out, ha pubblicato il suo nuovo lavoro in studio “POST PUNK” – contenente 4 nuovi inediti (disponibile al link https://musicfirst.it/715-gazzelle-post-punk) – e ha conquistato una serie di certificazioni che si sono aggiunte ai grandi traguardi degli ultimi anni. Nei primi due mesi del 2020, inoltre, Gazzelle è stato protagonista del “POST PUNK TOUR” nei palazzetti italiani, registrando il sold out ovunque. 

Queste le conquiste discografiche di Gazzelle: oltre agli album “PUNK” certificato platino e “MEGASUPERBATTITO” certificato oro, ha ottenuto il doppio platino per “Destri”, il platino per “Scintille”, “Non sei tu”“Polynesia” e “Sopra” e il disco d’oro per “Coprimi le spalle”, “Settembre”, “Ora che ti guardo bene”, “Punk” (brano), “Sayonara”“Nero”, “Meglio così”, “Quella te”“NMRPM”, “Tutta la vita”, “Vita Paranoia”“Sbatti”“Una canzone che non so” (certificazioni diffuse da Fimi/GfK Italia).

Redazione