Alessio Bernabei

ALESSIO BERNABEI IN CONCERTO NELLA SUA TARQUINIA RINGRAZIA IL PUBBLICO CHE HA GREMITO LA PIAZZA E CONFESSA “GRAZIE ALLA MUSICA HO SUPERATO I MOMENTI BRUTTI” – Date Tour


al

Ho realizzato un altro sogno. Quello di fare un concerto nella mia città, la mia Tarquinia.
Eravate un oceano!
Senza scrivere un papiro volevo semplicemente ringraziare TUTTI i presenti ieri sera, e TUTTI quelli che purtroppo non sono potuti venire ma mi sono stati vicini col cuore.
Grazie davvero.

Alessio

Con questo messaggio dalla sua pagina social Alessio Bernabei ha voluto ringraziare la “piazza” di Tarquinia sua città natale, gremita per il suo concerto  di  sabato 6 agosto e 6a tappa del tour Noi Siamo Infinito Live , quindi oltre i tantissimi fan che hanno raggiunto Tarquinia con tutti i mezzi e da tutta la penisola,  anche i tantissimi  che l’hanno seguito sul  web in trepida attesa di notizie del concerto e video. Nel corso del concerto, Bernabei  si è rivelato molto loquace col pubblico al quale  ha confessato di aver superato i momenti brutti grazie alla MUSICA.

Questi i prossimi appuntamenti: 

10 AGOSTO – Alassio (SV) – Auditorium Simonetti – Parco San Rocco
http://bookingshow.it/Alassio-Live-Alessio-Bernabei-Biglietti/85226
14 AGOSTO Spinazzola (BT) – Piazza Plebiscito
19 AGOSTO – PIAZZA VIVIANI MARINA DI PISA (PISA)
20 AGOSTO – PIAZZA DEL RUSCELLO (VALLERANO (VT)
21 AGOSTO – Reggio Calabria (RC) – Centro Porto Bolaro

Redazione

Finita la storia d’amore, Alessio Bernabei accusa Imma Ferrante di essere una “scalatrice sociale”.


Alessio-Bernabei-e-Imma-Ferrante-Novella-2

Le storie nascono e finiscono, ma quando si è personaggi più o meno noti, si sa la curiosità è amplificata e una semplice diatriba fra due giovani ragazzi sul web può diventare virale in men che non si dica come capita in queste ore tra Alessio Bernabei ex Dear Jack  e Imma Ferrante di Uomini e Donne. La storia fra i due giovani risale al periodo di Sanremo, ma pare sia già finita a raccontarcelo gli stessi protagonisti.A prendere in contropiede la ragazza Barnabei che nel sua pagina facebook ha accusato la Ferrante di aver sfruttato la sua popolarità:

“Vi voglio raccontare la verità. La verità su una persona chiamata Imma. Una ragazza disposta a far di tutto pur di apparire, arrivare al successo e alla popolarità. Ci siamo conosciuti a Sanremo, e siamo diventati amici fin da subito. Mi raccontava di quanto lei si faceva il mazzo lontana da casa sua, lavorando come parrucchiera. Ammiravo la sua umiltà, non sapendo che in realtà era tutta una maschera. La invitavo a cena e senza che io lo sapessi, ogni sera chiamava fotografi e paparazzi per farsi immortalare su Novella 2000 e addirittura ricevendo soldi in cambio. Non gliene fregava niente, né di me, né della mia amicizia. Si fingeva innamorata. Proprio quando ho scoperto della sua falsità, le dissi che non era fatta per me e che era meglio finire là la nostra amicizia. Da quel momento lei aspetta la sua vendetta, dicendo cattiverie sulla mia famiglia, stalkerizzandomi e prendendo in giro tutti i miei fans.  Conta i suoi followers uno ad uno che aumentano. Si è reputata una vera “scalatrice sociale”. Da quel giorno ogni volta penso e mi rendo conto di quanto un cantante sia una persona sola e quanto deve stare attento a queste persone così accecate dalla cattiveria, disposte veramente a tutto pur di arrivare. Persone che scelgono te perché sei il cantante e non perché sei Alessio, una persona. Imma sta continuando a screditare i miei veri amici che fanno nudo artistico. Ragazzi si chiama arte. L’arte deve essere amata! Siamo nel 2016, apriamoci mentalmente per favore. Svegliamoci”.

Pronta la replica di Imma a distanza di qualche ora particolareggiata da alcuni riferimenti intimi della loro relazione:

“Persone come te meritano davvero tutto il male di questo mondo, e non lo dico nella rabbia ma il post che hai pubblicato non dice una verità. Screditare la tua famiglia? Mai. Anche perché loro non mi hanno fatto nulla. Sei solo un povero, ti do un anno di vita, dopo andrai a elemosinare. Anche perché, se proprio dobbiamo screditare la tua famiglia, possiamo parlare di tuo fratello quella notte? Meglio tacere! Quello che conta i seguaci sei tu, quello che è attaccato a Mtv e quando vede che Clementino sta in classifica prima di te lo screditi. Ma tanto lo sai che sei solo un principiante accanto a lui. Quello che scredita chiunque abbia più seguaci di te sei tu. Quello che mi ha portato a cena con i suoi sei tu. Io non ho chiamato i paparazzi, sai benissimo che Novella 2000 ci seguiva da quella sera. Chiami arte le foto di quella? Ma te sei solo un pervertito ovvio che la vedi arte! Lei ti fa sicuramente fare i giochini erotici che io non ti facevo fare,ho una dignità e non c’entra in che anno siamo: io rispetto il mio corpo e la mia famiglia. E mi sa che è lei a chiamare il manager di Lucrezia Bertini per dire: “Sto con Alessio Bernabei, potremmo collaborare”. Infame! Di questo devi essere circondato, di persone infami. Sei tu che quando Laura Forgia ti ha inviato un messaggio dicendo “Mi prendono tutti in giro, hai preferito una parrucchiera piuttosto che una della tv di notorietà”, hai detto: “Ma questa davvero pensava di piacermi? È solo una Milf che nella vita non farà un ca**o e poi te ne esci con: “È un’artista perché suona il clarinetto”. […] Dì un’altra parola e ti sputtano su altre mille cose. Sei stato un infame con Lucrezia, lo sei stato con me e lo sarai con altre povere ragazze, solo che noi a differenza tua troveremo qualcuno. Tu rimarrai solo. […] Ora stai muto che altrimenti è la tua fine. Cerchiamo di non farla venire prima”.

Quale la verità? sentite le due campane… sta sicuramente nel mezzo.

by ponyo

 

 

 

Alessio Bernabei la sua nuova “vita” da solista e la sua passione per i piedi femminili


alessi

Alessio Bernabei, lasciato il ruolo di frontman dei Dear Jack,  ha da poco cambiato anche la casa discografica firmando un contratto per tre album con la major Warner Music Italy e a febbraio 2016 parteciperà nella categoria Big alla 66esima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Noi Siamo Infinito“, e  all’Ariston si “scontrerà”  con i Dear Jack, che dopo il suo “addio” hanno dato il benvenuto a Leiner Riflessi. Nella nuova veste di “solista” ha confidato al settimanale Grazia le sue sensazioni:  “Sono tornato sulla terraferma, in cerca di armonia”, nella casa di mamma e papà – quella dove è cresciuto – a Tarquinia, “è stato un sollievo ritrovarmi nella mia stanza da adolescente, a sentire nell’altra sala la mamma che cucina”. Ora – dice – “sono sempre me stesso, ma adesso ho l’opportunità di dare sfogo alla mia personalità artistica. Prima ero più chiuso nei canoni stilistici della band. ora posso sperimentare sonorità diverse, se voglio posso mettere in un pezzo l’elettronica o lo swing”.

Ad Alessio le donne, piacciono… “tantissimo” e dichiara: Sono il mio… sport“. Attualmente è single ma dice: “ho tante amiche ‘with benefits’ (così in inglese vengono chiamate le amicizie che implicano anche relazioni intime, ndr). Mi hanno fotografato una volta sola, con la cantante Bianca Atzei. E non facevamo neanche coppia: non è il mio tipo. Quando sarò innamorato, non ci sarà motivo di nasconderlo. L’amore non avverte, arriva e basta“.

Bernabei si dichiara feticista, ha infatti una vera passione per i piedi femminili:

E’ una parte del corpo molto sensuale, dice tutto di una persona. Il mio piede preferito è sottile, curato, con lo smalto scuro: rosso, nero o anche blu elettrico”  Poi fa presente che anche il rocker Elvis Presley era un feticista e che tanti lo siano senza dichiararlo per paura di essere giudicati. “

Chissà se Alessio Bernabei è al corrente del fatto che il feticismo dei piedi è una delle parafilie più comuni e che già Freud nel 1927 parla del feticismo (non solo per i piedi) come di un atteggiamento maschile volto a proteggersi dalla paura della castrazione…concentrarsi su una sola parte del corpo femminile impedisce all’uomo di vedere la donna nuda e senza pene, e di pensare quindi all’evirazione!!

By Ponyo

 

DEAR JACK: NESSUNO SCIOGLIMENTO PER LA “BAND”, ARRIVANO “RINFORZI” DA “X-FACTOR” …


dearjack Nelle ultime settimane l’atmosfera si era fatta molto pesante attorno ai “Dear Jack”, le polemiche infuriavano eccitate sui canali “social” riservati al gruppo e i sostenitori, i cosiddetti “jackers” si erano spaccati, a favore di una o dell’altra fazione in guerra, la scelta, infatti, era schierarsi con i musicisti “di contorno” oppure abbracciare senza esitazione la causa del “frontman” uscente, Alessio Bernabei, è prevalso, comunque, nelle preferenze, il secondo partito, anche se non sono mancate accuse e persino insulti in rete al cantante.

Certo per i loro circa 300.000 “followers”, la notizia dev’essere stata peggio di una doccia ghiacciata, a giudicare da come hanno reagito, dando libero sfogo ai malumori e a tutta la loro rabbia su Internet. Tanto per placare le insistenti voci di insanabili screzi e contrasti all’ordine del giorno all’interno della “band” come si è ventilato dovuti a spinte troppo “divistiche” e accentuate tendenze egocentriche dell’ ”ex-vocalist”, i “Dear Jack” sono apparsi per l’ultima volta insieme ai microfoni di RTL 102,5 qualche giorno fa e in un clima da “volemose bene”, inscenando una “recita” probabilmente come da “diktat” della casa discografica, si sono salutati “fraternamente” e senza rancore, con l’augurio che tutto volga al meglio, una specie di separazione “consensuale” affrontata pacificamente, senza più “scosse” né sobbalzi.

dearLa, si suppone, gradita novità, per i “fans”, è che non solo il complesso non si scioglierà, ma è attesissima una “new entry”, si tratta del giovanissimo (classe 1997) Leiner Riflessi, già semi-finalista nel 2014 a “X-Factor”, militante nella squadra del “rapper” Fedez; colombiano, cresciuto presso una famiglia adottiva di Vicenza, sul capo una folta cascata di “trucioli” nerissimi e crespi, pelle color cioccolata, sguardo di pece accattivante e “fendente”, a giudicare dai video apparsi su You Tube, relativi principalmente ad alcune prove sostenute nel “talent” di provenienza, va “a mille” nei brani in lingua inglese, due titoli a caso “What goes around comes around” di Justin Timberlake e “The first cut is the deepest” di Cat Stevens, a cui regala anche qualche lieve sfumatura alla Michael Jackson, che forse ha ormai assorbito a tal punto da non riuscire più a cancellare, questa è l’impressione, ha convinto meno, anche gli ammiratori, nell’inedito in italiano “Tutto quello che ci resta”, tutto cantato con una scansione dei versi “a singhiozzo” e ispirandosi più del dovuto al timbro e  allo stile vocale di Marco Mengoni, senza perdere di vista Tiziano Ferro, meglio, decisamente, quando è “se stesso”, che non è poco, visto che, oltre che cantante, è autore, pianista, batterista e pure ballerino, di strada, volendo, ne può fare, le premesse non mancano.

E nel frattempo, aspettando il debutto ufficiale della formazione rinnovata, i Dear Jack scaldano i motori e non privano il “fandom” di comunicati entusiastici “Volevamo presentarvi Leiner Riflessi che da oggi entra nella nostra e vostra famiglia musicale … Siamo felici di cominciare insieme a lui questa avventura”.

Niente più “veleni” e lancio di coltelli, dunque, il nuovo componente del gruppo può davvero mettere tutti d’accordo? Si vedrà, visto che Leiner, per ecletticità musicale, è su un altro pianeta rispetto alle canzonette senza troppe pretese alla “Domani è un altro film”, che la casa discografica intenda intervenire allo scopo di assecondarne le caratteristiche, procedendo a un totale “restyling”, che potrebbe coincidere con un drastico cambiamento di rotta, capace di investire anche il repertorio musicale? E quale nuovo motto dei Dear Jack potrebbe sancire finalmente l’unità della boy band, ormai accantonato il tutt’altro che confacente, alla luce dei recenti sviluppi, “per sempre insieme” , forse il conosciutissimo “Tutti per uno, uno per tutti”  reggerebbe meglio?

by Fede

Alessio Bernabei dei Dear Jack ai fan: “ Io vi devo ringraziare perché sto vivendo grazie a voi, e forse non vi ringrazierò mai abbastanza”


dearQuanto sono importanti i fan per il successo di un cantante? Sicuramente tanto, in molti l’hanno capito ed è questo il motivo che spinge i cantanti, ma non solo,  a basare la loro carriera sulla costante condivisione con i fan, interagendo personalmente  con loro sfruttando i canali diversi che l’era del digitale mette a disposizione: sito, facebook. twitter, instangram e quant’altro, mantenendo una costante presenza sul web.

Alessio Bernabei per esempio frontman dei Dear Jack secondi classificati, (ma solo per un soffio nella scorsa edizione di Amici di Maria De Filippi ndr), ha sentito la necessità di condividere in rete  una  “riflessione” sui suoi fan e sul loro importante contributo  alla realizzazione del suo sogno, riflessione, culminata alla fine  in un’attestazione di stima e gratitudine.  Ecco le sue parole:

“Da piccolo sognavo di diventare come Jack Skeletron. Uno scheletro tutt’ossa così ambiguo quanto geniale e forse un po’ depresso e insoddisfatto della vita che lo circondava. Sognavo di essere seguito da tantissime persone proprio come era lui seguito da me, un bambino perso in quel mondo macabro e incantato popolato da mostri”.

“Ci sono molte persone egoiste in questo mondo purtroppo che forse non sono cresciute col senso del rispetto, dell’amore e del lavoro degli altri come hanno insegnato a me fin da piccolo. Voglio solo esprimere un pensiero, un pensiero che tiro fuori senza vergogna”.

“Sono molto felice di essere seguito da persone intelligenti, persone che provano amore per la vita e sono sensibili a quello che faccio ogni giorno.
Anche se sono un tipo sbadato, fra le nuvole, che ogni tanto commette errori grammaticali (ero bravo in grammatica comunque anche se non ci crederete), con i suoi limiti. Perché in effetti anche io sono un essere umano come voi”.

“La mia fortuna è avere persone come voi nella mia vita, che seguono un tipo strambo come me! Proprio come Jack che aveva quel bambino che ero io. Si devo ammettere che all’inizio pensavo: “Uffa, sono solo delle teenagers che guardano il ciuffo o l’aspetto esteriore delle cose” ma mi sbagliavo. Io vi devo ringraziare perché sto vivendo grazie a voi, e forse non vi ringrazierò mai abbastanza…

GRAZIE
Vostro Alessio”

I Dear Jack sono attualmente in tour e i loro  prossimi concerti in programma si terranno il 19 agosto a Torre del Lago (Lucca), 25 agosto a Taormina, 29 agosto a Lignano Sabbiadoro (Udine) e il 31 agosto all’Arena di Verona con The Kolors, Briga e ospiti del calibro di Kekko dei Modà e Alex Britti.

Verissimo: primi ospiti musicali della prima puntata i Dear Jack, band del momento.


dear

Si è aperta oggi la nuova stagione di Verissimo condotto da Silvia Toffanin, ospiti musicali della prima puntata I Dear Jack , la band seconda classificata all’ultima edizione di Amici è diventata fenomeno musicale di ultima generazione con centinaia di migliaia di fan. Alessio Bernabei il frontman della band confessa ai microfoni di Verissimo che pur essendo di estrazione rock e inizialmente contrario ai talent, si è reso conto che il talent poteva essere un modo per uscire, con un pò di fortuna, dall’anonimato e allora perchè non tentare?

Abbiamo visto i provini aperti alle band, ma io arrivavo da una realtà diversa. Ero un ragazzo un po’ rock, contro i talent show. Poi però ho deciso che volevo la musica come lavoro e non solo come hobby da fare ogni tanto nei localini. Quindi un bel giorno mi sono detto: “Perché non provare? Potrebbe essere l’occasione della nostra vita”. Ed eccoci qua. Arrivato alla fine, speri sempre nella vittoria. Però abbiamo avuto la sorpresa del premio della critica, l’approvazione dei giornali. Abbiamo ricevuto tanti complimenti anche a livello di altri colleghi musicisti, proprio non possiamo lamentarci. Per non parlare delle nostre tantissime fan! Senza di loro tutto questo non sarebbe possibile.

Insomma, alla luce dei fatti è andata più che bene e i ragazzi, nonostante il successo hanno ancora la testa sulle spalle e i piedi per terra:

Il nostro motto è di volare alto ma con i piedi per terra, anche perché un successo del genere a 20 anni non è facile. Mamma mi trova un po’ più ometto, cresciutello.

Intanto è uscito il loro videoclip del brano Breezin’ out the door  colonna sonora della fiction Che Dio ci aiuti 3, la cui prima puntata è andata in onda da giovedì 25 settembre 2014,  in prima serata su Rai 1. Il brano inedito è completamente in inglese. All’interno della colonna sonora anche alcuni brani tratti dal primo album dei Dear Jack, dal titolo Domani è un altro film – prima parte, l’album è record di vendite  in Italia nel 2014 nonostnte sia stato pubblicato solo a maggio. Partirà da Forlì il 4 ottobre 2014 il Tour della band per i più importanti palazzetti d’Italia.

Dear Jack inarrestabili…parte il Tour nei palazzetti – le date.


 

I Dear Jack  inarrestabili, dopo aver aperto i concerti dei Modà all’Olimpico di Roma e al San Siro di Milano ecco l’annuncio del “via”  al loro Tour nei palazzetti. Quattro le  date  per una partenza dall’alto, sintomo di un conclamato successo che non necessità di rodagio: Forlì (Pala Credito di Romagna il 4 ottobre), Roma  Palalottomatica 11 ottobre), Napoli (Palapartenope il 18 ottobre) e Milano (Mediolanum Forum il 25 ottobre).   E’  lo stesso Alessio Bernabei,  frontman della band, quasi incredulo ad affermare in una recente intervista rilasciata a Vanity Fair.it: «Quando il nostro produttore ce l’ha annunciato non ci volevamo credere. Due date negli stadi per noi era già il top, anche se solo come supporter. Era già un sogno realizzato. E ora ci dicono che dobbiamo esibirci davanti a diecimila persone, lì tutte per noi. È un gran traguardoÈ un gran traguardo «Più in alto di uno stadio non si può volare, ma ora tocca a noi. Dobbiamo fare uno show molto più lungo, non basterà il nostro album. Dovremo aggiungere cover e penso ci saranno anche quelle che abbiamo cantato nel programma. Le riprenderemo, perché ci venivano bene».

I Dear Jack secondi classificati ad Amici Maria De Filippi, ultima edizione,  il 16 agosto saranno ospiti di Alessandra Amoroso, in una  tappa del suo Tour ma già anticipano che poi si dedicheranno  esclusivamente al loro, di cui sentono la responsabilità della buona riuscita e del successo “… Vogliamo prepararlo bene. È una grande responsabilità per noi. Siamo stati catapultati tra i big che hanno anni di esperienza, non vogliamo deludere nessuno».

I Dear Jack sono attualmente in radio con il singolo La pioggia è uno stato d’animo e il loro Album  Domani è un altro film – prima parte, già certificato platino, è il  più venduto in Italia nel primo semestre dell’anno. Il 23 di agosto sarà pubblicato il terzo singolo “Ricomincio da me”.

Il motto dei Dear Jack? “volare in alto ma tenendo i piedi per terra”!

UP Date:

SABATO
04
OTT 2014
PALA CREDITO DI ROMAGNA
FORLÌ (FC)
ORE
21:00

SABATO
11
OTT 2014
PALALOTTOMATICA
ROMA (RM)
ORE
21:00

SABATO
18
OTT 2014
PALA PARTENOPE
NAPOLI (NA)
ORE
21:00

SABATO
25
OTT 2014
TOUR
MEDIOLANUM FORUM
ASSAGO (MI)
ORE
21:00

SABATO
01
NOV 2014
PALA FLORIO
BARI (BA)
ORE
21:00

SABATO
08
NOV 2014
PALA GIOVANNI PAOLO II
PESCARA (PE)
ORE
21:00

SABATO
15
NOV 2014
105 STADIUM
GENOVA (GE)
ORE
21:00

SABATO
22
NOV 2014
ACIREALE (CT)
ORE
21:00

SABATO
29
NOV 2014
PALA ROSSINI
ANCONA (AN)
ORE
21:00

SABATO
06
DIC 2014
PALA BAM
MANTOVA (MN)
ORE
21:00
SABATO
13
DIC 2014

PALA ALPITOUR
TORINO (TO)
ORE
21:00
SABATO
20
DIC 2014