Amici8

C.S._Al via su Canale 5 la 32a edizione di “Striscia la Notizia”


Al via lunedì 23 settembre la 32a edizione di Striscia la notizia – La voce della resilienza, in onda dal lunedì al sabato alle ore 20.35 su Canale 5, disponibile anche sul canale 105 di Sky.

Si parte con Ezio Greggio e Michelle Hunziker, che condurranno il programma satirico più longevo d’Italia fino al 5 ottobre. Dal 7 ottobre sino all’Epifania, Ezio Greggio si ricongiungerà allo storico partner Enzo Iacchetti. Dal 7 gennaio 2020, al timone del Tg satirico tornerà il duo comico formato da Ficarra e Picone, mentre la parte finale della stagione sarà affidata a Gerry Scotti e a Michelle Hunziker.
Le Veline Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva, dopo il successo alla conduzione di Paperissima Sprint, tornano a Striscia per la terza stagione consecutiva.

Confermati gli inviati storici del programma, come Valerio Staffelli, “tapiroforo” ufficiale di Striscia, Jimmy Ghione, in difesa dei consumatori e del Made in Italy, Moreno Morello, a caccia di raggiratori e sedicenti santoni, Max Laudadio, pronto a smascherare raggiri e sofisticazioni alimentari, Vittorio Brumotti, a caccia di spacciatori, ma anche di sprechi e incompiute in sella alla sua bici, la siciliana Stefania Petyx, la prima inviata donna di Striscia, con il suo inseparabile bassotto, Luca Abete, dalla Campania fra “Terra dei Fuochi” e abusivismo, Capitan Ventosa (Fabrizio Fontana), lo “sturaingiustizie” di Striscia, Antonio Casanova, l’illusionista che sorprende con le sue magie. In prima linea anche gli inviati più giovani della trasmissione: Chiara Squaglia, “l’aquila della Toscana”, Rajae Bezzaz, attenta ai problemi dell’immigrazione e dell’integrazione, Pinuccio (Alessio Giannone), insieme all’inseparabile Sabino a caccia di sprechi nel Sud Italia e di strane coincidenze sulla gestione dei grandi eventi musicali, e Riccardo Trombetta, sempre pronto a dare fiato alle ingiustizie, in particolare a quelle dell’Agenzia delle Entrate.
Al debutto, la nuova rubrica “I musei aggratis”, curata dal critico d’arte Philippe Daverio, che racconterà le bellezze artistiche dell’Italia che si possono ammirare senza pagare. Confermate poi le rubriche di successo “Striscia lo striscione” e “Striscia il cartellone” di Cristiano Militello, “Paesi, Paesaggi…” di Davide Rampello, “Occhio al futuro” di Cristina Gabetti e “Speranza verde” di Luca Sardella.
Nel corso della stagione debutteranno altri nuovi inviati e nuove rubriche.

Ai nastri di partenza anche i trasformisti, con le loro incursioni tra i parlamentari: Gianpaolo Fabrizio nei panni di Bruno Vespa, Sergio Friscia, il Beppe Grillo di Striscia, Dario Ballantini e Valeria Graci nei panni di nuovi esilaranti personaggi.
Tra i consulenti, Marco Camisani Calzolari, esperto di truffe informatiche, ed Eric Barbizzi, che, a 15 anni, è il più giovane collaboratore scientifico di Striscia, esperto di tematiche ambientali. Oltre a lui, esordiranno altri giovanissimi consulenti.
Striscia la notizia è un programma ideato e scritto da Antonio Ricci.
Scritto con: Lorenzo Beccati.
Con loro: Massimo Dimunno, Dario Ferrigno, Katia Losito, Alessandro Meazza, Marco Melloni, Fabio Nocchi, Marco Pisciotta, Carlo Sacchetti, Giovanni Tamborrino e Dario Tiano.
Per la 15a stagione consecutiva la regia è di Mauro Marinello. L’art director per la grafica del programma è Sergio Pappalettera. Il direttore della fotografia è Franco Buso. Le coreografie sono curate da Manuela Bertolo.

Redazione

Luca Napolitano ritorna con il singolo “Anche Stavolta” che anticipa il terzo album ancora in lavorazione


Ad un anno dal suo successo Ci whatsappiamo del 2016, è uscito venerdì 24 novembre, Anche Stavolta, nuovo singolo di Luca Napolitano che segna il ritorno del cantautore che partecipò ad Amici nell’edizione del 2008 dove arrivò terzo.  Il brano scritto dallo stesso Luca  insieme a Francesco Ciccotti e al maestro Adriano Pennino che ne firma anche gli arrangiamenti, anticipa  il nuovo e terzo progetto discografico, ancora in fase di lavorazione, che prevede 11 brani la cui  pubblicazione è prevista per il prossimo anno.  Il singolo, disponibile in download su Itunes, in tutti gli store digitali e piattaforme streaming. è accompagnato da un videoclip  interamente girato a Roma, nello studio di Cinecittà 3 che utilizza la tecnica del green screen per ricreare un paesaggio lunare, un mistico altrove dai contorni indefiniti, nel quale ambientare i conflitti sentimentali di due giovani apparentemente vicini, ma in realtà, per riprendere le parole dell’artista, “lontani anni luce”.

Luca dà così voce alle speranze e ai sogni dei due protagonisti: lui è pronto a perdonare e ad ascoltare soltanto la voce dei sentimenti mentre lei risponde con freddo distacco, sorda al dolore dell’altro, forse in cerca di qualcun altro da poter amare. Questo è quanto emerge dal coinvolgente ritornello di “Anche Stavolta“.

Link per l’ascolto:

https://open.spotify.com/embed/track/7a2DYkCBj0H4XRLoA3QPcs

 

 

 

Redazione

 

 

 

MARIO NUNZIANTE DI AMICI8 SI E’ SPOSATO CON LA SUA FIDANZATA STORICA SARAH MEMMOLA


Mario Nunziante che si classificò al sesto posto dell’ottava edizione di  Amici di Maria de Filippi, la stessa edizione del 2008 in cui parteciparono tra gli altri anche Alessandra Amoroso,Valerio Scanu, Luca Napolitano e Alice Bellagamba. ha sposato la sua storica fidanzata Sarah Memmola. Il matrimonio religioso è stato celebrato lo scorso 31 luglio e i due cantanti hanno postato sui social network due foto scattate dopo il sì in chiesa.

Mario Nunziante nel 2009 pubblicò il suo disco d’esordio, Ogni istante che vivrai (Sony Music). Quindi nel 2012 dopo aver partecipato al talent online MusicFlash, dove vince, conosce Mango e nel 2013 pubblica, grazie alla collaborazione artistica con Mango il suo secondo album dal titolo Voce senza Voce. Recentemente, ad aprile 2017 è uscito il nuovo disco intitolato Questa è la mia vita.

Sarah, la sua dolce consorte,   partecipò invece ai provini di Amici con il compagno ma non riusci ad entrare nella scuola. Tuttavia la loro storia continua fino alla nascita del loro primo figlio, Gioele. Poi Sarah entrerà  nel cast di X Factor Albania dove si classifica al terzo posto.

Redazione

Silvia Olari cantautrice parmense proveniente da Amici8 si sente “un’artista in fuga”


silvia

Ricordate Silvia Olari? Partecipò all’ottava edizione di Amici di Maria Defilippi, vinta da Alessandra Amoroso dopo una sfida fino all’ultimo respiro con Valerio Scanu classificatosi secondo. Silvia, cantautrice, musicista, fu eliminata nel corso della 6^ puntata dalla Commissione, suscitando l’indignazione del pubblico e dell’allora coach Luca Jurman che ne chiese inutilmente la riammissione in deroga al regolamento. Silvia, in una recente intervista ricorda  quel momento:  “Del momento della mia eliminazione ricordo tutto, come fosse ieri. Tanto smarrimento, delusione, il dispiacere e l’imbarazzo di Maria De Filippi, la rabbia di Luca Jurman, le lacrime a fiume di Valerio (Scanu, nda), il mio unico vero amico là dentro. Ricordo anche il silenzio in studio alternato a fischi di disapprovazione. Però ricordo anche la mia ultima esibizione sulle note di ‘Georgia on my mind’ e la commozione di Fioretta Mari. Un bel momento. Chissà se un giorno si potrà andare oltre a tutto questo e magari avere una piccola nuova sorpresa positiva in quegli studi, è stata una grande esperienza per me e ho un bel ricordo di Maria, mi ha dato fiducia sin dai primi provini”.

Dopo l’esperienza di Amici, Silvia Olari, un Ep omonimo, un album di inediti dal titolo Libera da, diverse collaborazioni e duetti, il tentativo di calcare il palco di Sanremo,  è volata in Inghilterra, ritenendo l’Italia poco ricettiva per i cantautori (non vincitori) provenienti dai talent: ” …Tante volte mi sono chiesta cosa stesse succedendo in Italia dal punto di vista musicale e discografico. Difficile spiegarlo al 100%, tuttavia penso che i Talent rappresentano forse l’unica opportunità in Italia, ma non per i cantautori. Gli interpreti sono più agevolati perché tengono in piedi il mercato degli autori, che hanno così modo di scrivere per gli artisti. Per i cantautori, invece, soprattutto quelli che vengono da talent show e non sono vincitori, non solo è più difficile, ma si portano sulle spalle anche il ‘peso’ della partecipazione al programma. Lo trovo insensato, dovrebbe essere un punto a favore, un aspetto più che positivo, ma negli ultimi tempi è sempre più considerato un marchio che spesso preclude eventuali possibilità di entrare in certi circuiti musicali”.

A Londra la cantautrice, ha tenuto il suo primo concerto londinese e sta portando avanti un progetto impegnativo con una serie esibizioni in vari locali. Inoltre ha partecipato con successo al contest Archer Street’s Got Talent  un contest canoro, racconta:“…che da l’opportunità a giovani artisti emergenti di esprimersi e di farsi ascoltare. Una giuria di esperti presiede le varie selezioni/semifinali. Durante la “Wild Card” (una specie di semifinale), ho cantato ‘Listen’ di Beyoncé: è andata molto bene, guadagnarsi la standing ovation qui a Londra non è cosa da poco, sono onorata”

Il brano che più la rappresenta è  Cenere, contenuto nell’album “Libera da” del 2010,  “…una canzone che parla di coraggio, di speranza e di grinta nell’affrontare la vita… la mia grinta, che non mi abbandona mai!” e alla domanda se consiglierebbe a chi vuole vivere di musica di andare all’estero, risponde:  “Sì, lo consiglierei, ma solo se ci si sente abbastanza forti: è un’esperienza ricca e importante, non è come stare nella nostra amata ‘culla’ italiana! Più che cervello in fuga, mi sento “artista” in fuga. Ma non importa, il mondo è grande e bisogna avere il coraggio di cercare più opportunità possibili”.

Recentemente il 18 aprile si è esibita dal vivo alla Brasserie Toulouse Lautrec ottenendo un successo incredibile, che ha stupito lei stessa:  “Ero in fibrillazione prima dell’inizio del concerto ma tutto è andato per il meglio: é un grande punto di partenza per me tutto questo, vedere la gente incollata alla sedia fino alla fine è veramente il meglio che ci si può aspettare dal pubblico. E poi condividere il palco con dei bravissimi musicisti che mi hanno seguito in tutto e per tutto, non ha prezzo! “.

Alice Bellagamba ex ballerina di Amici8 …si sposa!


alicebis

Ricordate  Alice Bellagamba? la ballerina dell’ottava edizione di Amici? la stessa edizione di Alessandra Amoroso e Valerio Scanu che ebbe una storia d’amore con Luca Napolitano? Ebbene Alice Bellagamba SI SPOSA! Con chi? Con Andrea Rizzoli jr figlio di Eleonora Giorgi e Andrea Rizzoli. La conoscenza fra i due è recente, si conoscono da pochi mesi  ma Alice giura di aver incontrato l’uomo dei suoi sogni, il principe azzurro che l’ha sorpresa con una proposta di matrimonio in piena regola, in ginocchio e con offerta di anello stratosferico. I preparativi per il matrimonio sono in corso e Alice si è affidata per l’organizzazione alla bravissima wedding planner Claudia Bisceglie. Il matrimonio sarà improntato sulla sobrietà e classicità, abito bianco e lungo velo, cerimonia religiosa, pranzo con i parenti e festa poi. Per i figli? E’ presto dirlo…per ora basta coronare la favola d’amore e consolidare le rispettive posizione lavorative.

Che dire? Ai futuri sposi gli auguri del blog!

CHI L’HA (PIU’) VISTO? – MARIO NUNZIANTE: DA “AMICI” … ALL’ALBANIA.


Già, -Chi l’ha (più) visto?- Sorge spontaneo chiedersi che fortuna artistica abbiano avuto i tanti concorrenti avvicendatisi sul palcoscenico di “Amici” apparentemente scomparsi dalla circolazione, fra loro si contano sicuramente le semplici meteore, c’è chi ha continuato faticosamente il suopercorso “in salita” lontano dai riflettori abbaglianti, dallo “showbiz”, dalle più o meno brevi parentesi di celebrità regalate dai “talk show”, dalle trasmissioni “revival” e dai rotocalchi gossippari e chi ha preferito senza indugi giocarsi la carta dell’estero.

Mario Nunziante, Voce senza Voce, intervista-anteprima-600x600-925174

Qualcuno si ricorda di Mario Nunziante? Questo nome non dirà molto ai più, ma ai fedelissimi di “Amici” probabilmente sì, perché si tratta di un giovane cantante-musicista approdato alle avanzate fasi eliminatorie del serale dell’edizione numero 8 della trasmissione – quella, per intenderci, vinta da Alessandra Amoroso e da cui è uscito quel Valerio Scanu destinato a trionfare, a soli 19 anni, l’anno successivo, a Sanremo 2010 – proprio a Mario, oggi 27enne, il settimanale “Nuovo” (n. 50 18/12/2013) dedica un ampio servizio.

Ad “Amici8” aveva legato, al punto da formare un trio affiatatissimo e pressochè inseparabile, con la bionda ballerina Alice Bellagamba e il suo, allora, fidanzato, Luca Napolitano, ai tempi, uno dei “pupilli” di Maria De Filippi, ma lo stesso Mario non poteva sostenere di non ricevere attenzioni e incoraggiamenti da parte della conduttrice, oltre a un trattamento di favore, poi, l’uscita di scena a un passo dalla “finale”.

Da allora, sul bravo ragazzo originario di Crotone è calato il silenzio, interrotto proprio in questi giorni dall’intervista, in cui racconta di aver messo su famiglia, di essere diventato padre e che la sua compagna, cantante a sua volta, Sarah Memmola, già esclusa, in passato, alle selezioni di “Amici”, è stata invece ammessa all’ “X-Factor” albanese e si è trasferita a Tirana, dove, come dice Mario “Sarah ha subito conquistato la regista e la presentatrice della trasmissione, due professioniste molto serie …”.

Per quanto lo riguarda, nega che il “talent” di Canale5 a cui ha preso parte nel periodo 2008/2009 gli abbia spalancato chissà quali porte o sia stato un trampolino di lancio per poter sfondare “Non lo è stato. E’stato un’esperienza che mi ha insegnato tante cose … ed è comunque un’avventura che consiglio perché molto formativa …” Ma a quanto pare non sufficiente per rimanere nel “giro” dello spettacolo, lì ci vuole altro “Quando convinci la gente ad acquistare il tuo disco e a comprare un biglietto per venirti a vedere in concerto, allora rimani nel giro …” Comunque, Mario non si è scoraggiato, nel 2013 ha pubblicato un disco per un’etichetta indipendente e ha avuto l’opportunità di collaborare e duettare, in un singolo, con Pino Mango, l’album è entrato anche nella classifica I-Tunes, per il resto, prosegue “Ho recitato anche nel musical –Blues Brothers- per Tv Klan, emittente televisiva albanese, cantando in inglese e in questi giorni mi sto esibendo in diversi locali di Tirana: faccio un tributo alla musica cantautorale italiana”.

E sulla De Filippi, così “maternamente” prodiga, ad “Amici8”, di sorrisi indulgenti e carezzevoli ed espressioni affettuose di piena approvazione, con cui si “coccolava” tanto spesso la squadra “Nunziante-Napolitano”, Mario si è lasciato forse andare a riconoscenti rievocazioni celebrative
dal vago sapore nostalgico? Nulla, nonostante le domande dell’intervistatrice portassero a qualche riferimento d’obbligo, come si suol dire, un silenzio … “assordante”.

[Articolo a cura di Fede]

Luca Napolitano non si è mai fermato.


Luca nap.

Incredibile, mai avrei pensato di scrivere di lui, ma in passato ho  dedicato articoli  che esulavano da Valerio Scanu a cui questo blog è particolarmente “affezionato” quali, Martina Stavolo, Simonetta Spiri, Jennifer Milani, Cassandra De Rosa, Marco Carta, Alessandra Amoroso, EmmaMarrone, MarcoMengoni e sicuramente altri, ma mai  ho scritto di Luca Napolitano. Luca partecipò all’edizione di Valerio Scanu ed Alessandra Amoroso, pertanto nell’ottava edizione di Amici di Maria De Filippi  insieme a Valerio ed Alessandra a cui aggiungerei anche Alice Bellagamba, e Martina Stavolo ed Adriano Bettinelli faceva parte del gruppetto che si rese “protagonista”  di quell’edizione che fu particolarmente di successo.

Di Luca Napolitano, personalmente mi colpiva lo sguardo e l’attenzione che dedicava alle esibizioni di Valerio Scanu, nonostante all’epoca tra i due non pareva corresse particolare “simpatia” coglievo comunque nel suo sguardo “ammirazione” per quelle esibizioni al limite della perfezione. L’impressione che ne traevo era che ascoltasse per coglierne gli aspetti positivi più che i difetti (opinione personale ndr). Il suo carattere schivo e riservato, poco incline al sorriso gli valse se non ricordo male  l’epiteto comunque benevolo di “Mutrugnone” da parte di Scanu, con cui sembra che i rapporti si siano ristabiliti una volta usciti dal Programma. Ebbene Luca Napolitano seppure anche lui non abbia avuto particolare visibilità o promozioni eclatanti, ha proseguito nel suo percorso continuando ad incidere e ad esibirsi.

Nella sua pagina Facebook molto attiva (conta oltre 100mila “Mi piace”) i suoi fan, attivissimi lo sostengono quotidianamente decantandone le qualità artistiche e caratteriali, l’umiltà e l’impegno ad andare avanti anche lui senza spinte e raccomandazioni di sorta.

Il cantante, sotto etichetta Warner Musica Italy , nel 2009 è uscito con suo primo primo EP  Vai, poi con l’Infinito il secondo album entrambi certificati oro. A distanza di un anno è uscito Di Me poi il quarto album Fino a tre. Col suo tour Luca ha ottenuto un buon successo di pubblico non solo in Italia ma anche in Svizzera Austria e Germania. Al momento Luca sta lavorando al suo quinto album.

Noi stiamo dalla parte di chi lavora spesso in sordina e riesce a stare a galla grazie all’impegno e all’affetto dei suoi fan, chi gode di privilegi e raccomandazioni puo’ tranquillamente godere della pubblicità di altri blog allineati a direttive editoriali dei vari uffici stampa, noi non lo siamo pertanto siamo ancora in grado di dire come la pensiamo nel bene e nel male, piaccia o meno…

E voi Luca lo ricordate?

Il “proibitivo” e schietto Valerio Scanu


L’aver ricordato all’Amoroso che tra loro un rapporto non c’è mai stato, dopo che lei ha più volte manifestamente  rinnegato, per prima,  “la loro amicizia”  attraverso interviste televisive e carta patinata di riviste gossipare; il rispondere per le rime  ad un Malgioglio che dopo essersi complimentato con lui in varie occasioni, dopo Sanremo 2010, lo attacca e denigra in ogni salotto televisivo e attraverso le pagine dei giornali;  rispondere ironicamente ad un Facchinetti, simpatico quanto si voglia, ma che ironizza pesantemente su di lui su facebook e su twitter ,   in una logica di “onesta” valutazione dei fatti, dovrebbe essere vista  come   reazione  conseguente a  reiterate   provocazioni  che perdurano ormai da anni e di  cui Scanu è da tempo vittima designata, anzichè come attacchi velenosi . Che sia vero che la verità non paga?  Molto spesso si parla di lui per i suoi look bizzarri, i capelli,  le sue torte, i suoi piercing, ma non di musica. Eppure Scanu, per chi è informato, proviene dalla Scuola di Amici di Maria De filippi, esattamente come Carta, l’Amoroso, Emma e tanti altri.  Ma forse pochi sanno che,  distintosi all’interno della Scuola per il suo talento “vocale”, giudicato dal <strong>maestro Luca Jurman  “raro”  e per  il suo carattere “trasparente” , la sua lealtà in amicizia dimostrata anche all’interno della scuola con alcuni compagni, era  entrato tra le preferenze del pubblico  riuscendo a stare  primo nella classifica di gradimento.  In grado di cantare qualunque genere musicale, storiche sono rimaste le sue performance cosidette “prove al buio” o “proibitive”  a cui i suoi compagni di squadra, tra cui l’Amoroso, lo candidavano in quanto considerato l’unico a poterle sostenere. L’Edizione di Amici8, che lo vide  fra i partecipanti, fu vinta comunque a “sorpresa” da Alessandra Amoroso ma Valerio Scanu, nell’immaginario comune,  è rimasto il vincitore “morale” di quell’edizione e la” vera rivelazione” come riconobbe anche l’”illustre” giornalista Paolo Giordano. Sono passati quattro anni  e di Scanu si parla ancora, ha fatto davvero tanto strada  in questo frattempo destreggiandosi fra le mille insidie del difficile mondo musicale e nonostante un’informazione spesso “inesatta” e fuorviante.  E’ riuscito ad imporsi nonostante tutto anche grazie al supporto di un “suo” vasto  pubblico che lo sostiene fortemente riconoscendone i meriti.  Che possa piacere o meno per repertorio e genere musicale, Valerio Scanu ha qualcosa che va oltre l’essere un normale “interprete” di canzoni per “struttura” vocale e   se  i “distratti”  mettessero da parte quel pregiudizio che limita la libertà di giudizio individuale, potrebbero apprezzare, supportare e valorizzare questo talento, gia riconosciuto da musicisti e artisti  di fama anche internazionale. Lui è uno dei pochi cantanti  che attualmente rappresenta la parte migliore della tradizione musicale italiana, cosidetta del “bel canto” non  contaminata dagli stili modaioli d’oltreoceano e  per questo unica al mondo e tanto apprezzata proprio oltreoceano ed è  per questo che  Valerio Scanu, nella sua specialità di cantante  pop-melodico- andrebbe tutelato e  preservato da una stampa becera, screditante e purtroppo imperante.